I 5 Migliori Irrigatori Oscillanti del 2022

Ultimo aggiornamento: 06.10.22

 

Irrigatore Oscillante – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Prima di acquistare un irrigatore oscillante per innaffiare il vostro orto, è bene considerare alcuni elementi importanti per capire quale modello è più adatto a soddisfare le vostre necessità. Nel momento in cui si progetta un giardino, bisogna capire anche quanto sarà grande e quali sono le specie vegetali che lo popoleranno. Ciò serve a indicare la scelta corretta dell’impianto di annaffiatura e dei relativi irrigatori. Continuando a leggere potrete trovare un’accurata selezione dei modelli più venduti del 2022 ma, se non avete tempo di leggere le recensioni di ogni prodotto che vi proponiamo, allora vi segnaliamo subito due irrigatori che potrebbero fare al vostro caso. Il Grüntek Primavera è adatto a irrigare superfici di medie e grandi dimensioni, fino a un massimo di 330 m², permettendo di regolare l’ampiezza di getto da 5 a 21 metri. Per le aree verdi più piccole (da 90 a 220 m²) consigliamo invece il Gardena Aqua S, dotato di un efficiente filtro metallico antiruggine che trattiene le impurità e le particelle di sporco per evitare il rischio di contaminazione dell’acqua e mantenere elevata l’efficienza dell’impianto idrico.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere il miglior irrigatore oscillante?

 

Avere il pollice verde e prendersi cura del proprio orto o del proprio giardino, è una passione comune a molte persone e non solo a chi pratica il giardinaggio come professione.

Per innaffiare bene le vostre aree verdi e per garantire una corretta idratazione a tutte le specie vegetali che le popolano, è necessario che acquistiate un buon irrigatore oscillante.

Sul mercato si trovano tantissimi modelli, ma per scegliere la migliore marca al miglior prezzo, non è sempre cosa facile. In questa guida, troverete una classifica con le recensioni dei migliori irrigatori oscillanti del 2022.

Confrontate prezzi e caratteristiche dei vari modelli che vi proponiamo, troverete quello più adatto a soddisfare le vostre necessità; ma prima vediamo quali sono i parametri giusti per scegliere un buon irrigatore da giardino.

 

 

Campo di irrigazione

Prima di acquistare un irrigatore oscillante, è bene conoscere la grandezza dell’area che dovrà essere innaffiata; in questo modo potrete acquistare un modello adatto alle dimensioni del vostro giardino o del vostro orto.

È fondamentale che le piante e i fiori presenti sulla zona interessata, ricevano la giusta irrigazione per essere idratati correttamente. A tal proposito è bene che l’irrigatore sia posizionato a una determinata distanza e che abbia il giusto movimento oscillatorio che gli consenta di raggiungere tutti gli spazi all’interno del suo raggio d’azione.

Gran parte della buona riuscita di tutto ciò è dovuto anche alla quantità di pressione che l’impianto idrico è in grado di sviluppare; per questo motivo, scegliete anche l’irrigatore valutando il suo raggio d’azione a determinati livelli di pressione espressi in “bar” sulle rispettive schede tecniche.

In questo modo, sarete in grado di valutare qual è il modello che meglio risponde alle caratteristiche del vostro impianto idrico.

 

Numero di ugelli

Un buon irrigatore oscillante può avere un numero di ugelli variabile e la sua gittata può essere regolata nell’erogazione, nella direzione, nella lunghezza e nell’ampiezza.

In questo modo vengono ottimizzati gli sprechi idrici e ogni goccia d’acqua giunge a destinazione.

L’acqua che fuoriesce dalle bocchette, assomiglia molto alla pioggia naturale e l’effetto di irrigazione all’interno del giardino è senz’altro molto piacevole.

Solitamente, gli ugelli sono realizzati in plastica o in gomma di buona qualità e sono posizionati lungo l’asse del corpo centrale dell’irrigatore.

Ovviamente è bene scegliere il numero delle bocchette, in base alla grandezza dell’area che si intende innaffiare, in quanto più saranno gli ugelli e più saranno i getti d’acqua erogati.

La scelta dell’irrigatore, non deve assolutamente essere casuale, altrimenti si rischia di innaffiare nella maniera sbagliata e il giardino o l’orto in breve tempo ne risentirebbero negativamente.

 

 

Installazione

L’irrigatore oscillante è uno strumento molto usato nei giardini e nei campi di coltivazione, perché riesce a innaffiare omogeneamente il terreno. Esso rappresenta uno dei dispositivi più moderni capace di emulare l’effetto pioggia, molto gradito alle piante.

Il suo funzionamento è abbastanza semplice, infatti, di solito l’irrigatore è collegato direttamente a un tubo di gomma che a sua volta è collegato all’impianto idrico domestico.

Aprendo il rubinetto, entra in funzione e i tempi di erogazione variano a seconda dei vari modelli e della pressione dell’acqua.

Un altro fattore importante da tenere in considerazione è la base dell’irrigatore; questa deve essere ben progettata, con materiali di buona qualità e deve essere abbastanza stabile e robusta da non muoversi durante tutto il processo di innaffiatura.

Se il vostro giardino è leggermente in pendenza, vi consigliamo di optare per un modello munito di fermi per il fissaggio a terra, così non rischierete che la pressione dell’acqua lo ribalti durante il funzionamento.

 

I 5 Migliori Irrigatori Oscillanti – Classifica 2022

 

Qualora desideriate cimentarvi personalmente nella realizzazione di un impianto di irrigazione del vostro giardino, allora dovrete attrezzarvi con tutti gli elementi necessari alla sua buona riuscita.

La componente principale che non deve mancare è un buon irrigatore e per aiutarvi a scegliere tra le varie offerte presenti sul mercato, abbiamo selezionato per voi i migliori irrigatori oscillanti del 2022, affinché possiate trovare il modello più adatto a soddisfare le vostre esigenze.

 

 

1. Grüntek Irrigatore Oscillante Rettangolare Primavera

 

Se siete alla ricerca di un irrigatore oscillante per innaffiare un orto o un giardino di dimensioni generose, il prodotto su cui puntare è sicuramente il Grüntek Primavera, progettato per coprire superfici con un’estensione fino a 330 m².

I sedici ugelli gommati di cui è provvisto erogano getti d’acqua molto precisi e potenti anche in caso di bassa pressione, con l’ulteriore possibilità di poter regolare l’ampiezza della gittata fino a un massimo di 21 x 15 metri per ottenere una copertura ottimale di tutta l’area verde da irrigare.

Grazie alla struttura solida e compatta può essere installato sia su superfici in piano e sia su aree in leggera pendenza, garantendo un’elevata resistenza all’usura e alle deformazioni anche nel caso in cui lo si dovesse calpestare accidentalmente.

Considerate la praticità d’uso e la buona qualità complessiva, che vanno a unirsi a un prezzo decisamente contenuto rispetto alla maggior parte dei modelli simili venduti online, si tratta di una proposta da tenere nella massima considerazione se si cerca il giusto compromesso tra spesa e resa.

 

Pro

Funzionale: Grazie ai suoi potenti ugelli gommati, il Grüntek Primavera arriva a coprire superfici fino a 330 m², permettendo di regolare l’ampiezza del getto in base alla conformazione dell’area da irrigare

Conveniente: Il costo dell’irrigatore non è eccessivo, anzi secondo i pareri degli utenti rappresenta un ulteriore incentivo all’acquisto se si dispone di un budget limitato, soprattutto in virtù di una qualità costruttiva di tutto rispetto.

Efficiente: È in grado di lavorare con una pressione di esercizio compresa tra 2,5 e 4 bar, raggiungendo una portata di 16 l/min per garantire un corretto apporto di acqua al giardino.

 

Contro

Regolazioni: La leva laterale permette di regolare solo l’ampiezza del getto, quindi non sarà possibile modificare né la lunghezza né l’angolo di irrigazione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Gardena Irrigatore Oscillante Aqua S

 

A chi, invece, deve innaffiare un giardino o un orto con un’estensione compresa tra 90 e 220 m² consigliamo il nuovo irrigatore oscillante Gardena Aqua S, che grazie agli ugelli in metallo garantisce un’irrigazione fluida e senza scatti, impedendo anche la formazione di pozzanghere.

Tramite le leve laterali è possibile regolare sia la gittata da 7 a 17 metri sia l’angolo di aspersione per annaffiare solo un lato (destro o sinistro) del giardino, mentre la larghezza del getto è sempre di 13 metri.

Nel connettore d’ingresso troviamo un filtro metallico antiruggine che trattiene le impurità e le particelle di sporco per impedire la formazione di fastidiosi intasamenti degli ugelli, con l’ulteriore vantaggio di poterlo estrarre facilmente dal suo alloggiamento per pulirlo sotto l’acqua corrente.

Inoltre, grazie all’ago situato nel tappo a vite dell’irrigatore si potranno rimuovere eventuali depositi di calcare per mantenere gli ugelli perfettamente puliti e funzionanti senza sforzo.

In comparazione agli altri modelli messi a confronto nella nostra guida, il prezzo del Gardena Aqua S è decisamente più alto, ma comunque giustificato dall’elevata qualità costruttiva e dalle buone prestazioni offerte.

 

Pro

Pratico: L’installazione del Gardena Aqua S è abbastanza semplice e intuitiva, visto che basta collegare il tubo dell’acqua al raccordo e posizionarlo al centro dell’area da irrigare.

Materiali: La realizzazione in acciaio e plastica di elevata qualità guarda in favore di una maggiore resistenza all’usura e alla corrosione, proteggendo l’irrigatore dalle deformazioni elastiche causate dal gelo e dai raggi UV.

Durevole: Il filtro metallico impedisce la penetrazione dello sporco e delle impurità per evitare che gli ugelli si otturino, potendo contare su un pratico ago per la pulizia fornito in dotazione per rimuovere eventuali ostruzioni.

 

Contro

Pressione: Per ottenere un getto potente, che copra i 17 metri dichiarati dall’azienda, è necessario che la pressione dell’acqua in entrata non scenda al di sotto dei 3,5 bar.

Costoso: Se siete alla ricerca di un irrigatore oscillante più economico dovrete valutare altre proposte, ma dubitiamo fortemente che troverete di meglio in termini di qualità costruttiva ed efficienza.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Claber 7804010 8753 mq 320 Compact Irrigatore Oscillante

 

Se non sapete quale irrigatore oscillante comprare e desiderate un modello efficiente, in grado di coprire anche grandi aree e che non costi troppo, allora Claber Compact-20 potrebbe fare al caso vostro.

Si tratta di un dispositivo adatto a innaffiare spazi verdi di medie o ampie dimensioni fino a 320 mq. Al suo interno è presente una potente turbina che garantisce le migliori prestazioni di irrigazione, utilizzando solo la forza idrica.

È possibile scegliere tra cinque differenti posizioni per innaffiare diverse aree, ottenendo un’irrigazione su misura senza sprechi. Grazie all’apposito selettore del sistema “Aqua Control”, potrete impostare l’apertura e la chiusura degli ugelli laterali per ottimizzarne la gittata.

Il braccio oscillante realizzato in ABS vi permetterà anche di variare l’ampiezza del getto d’acqua sulla zona interessata.

Il motore idraulico Claber è dotato di ingranaggi auto-lubrificanti in resina acetalica, progettati per resistere a sessioni intense di irrigazione e all’usura del tempo.

Il prodotto è efficiente anche a basse pressioni ed è facile da installare e da posizionare su qualsiasi tipo di terreno.

Irrigatore oscillante in grado di coprire una vasta zona del giardino, che può arrivare fino a 320 mq. Il braccio è realizzato in ABS e consente anche di variare l’ampiezza del getto d’acqua. Il motore è fornito con ingranaggi autolubrificanti concepiti per durare nel tempo. Si posiziona facilmente su qualsiasi terreno e non necessita di particolare pressione dell’acqua per funzionare a dovere.

 

Pro

Ingranaggi: il motore idraulico è composto da una serie di ingranaggi che hanno la particolarità di auto-lubrificarsi per non incepparsi, anche se viene utilizzato per diverso tempo.

Posizioni: si possono scegliere fino a cinque posizione di irrigazione per innaffiare a dovere diverse aree del giardino a secondo delle esigenze.

Acqua Control: questo sistema proprietario consente di aprire e chiudere gli ugelli laterali per ottimizzare la gittata dell’acqua.

 

Contro

Ugelli: non sono molti gli ugelli presenti, e questo non consente un’irrigazione uniforme, come fanno notare alcuni utenti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Amazon Basics – Irrigatore oscillante a 15 fori

 

Per capire come scegliere un buon irrigatore oscillante bisogna tenere conto del fatto che non sempre i prezzi bassi corrispondono a una qualità più scadente.

È il caso di questo irrigatore proposto da Amazon Basic che, nonostante il prezzo economico a cui viene proposto, ha dimostrato di saper fare bene ciò per cui è stato progettato, arrivando a coprire superfici fino a 238 m².

I suoi 15 ugelli erogano un getto potente e preciso in grado di arrivare a una distanza di 12 metri per lato, mentre le due alette laterali ne aumentano la stabilità anche sulle superfici irregolari o leggermente inclinate.

Gli utenti che lo hanno acquisto si dicono soddisfatti anche della facilità di installazione, visto che basta posizionarlo al centro dell’area che si vuole irrigare e collegarlo al tubo dell’acqua utilizzando il connettore universale incluso nella dotazione.

 

Pro

Copertura: La buona dotazione di ugelli permette di irrigare discrete porzioni di orti o giardini, fino a un massimo di 238 m².

Rapporto qualità/prezzo: Nonostante il prezzo vantaggioso a cui viene proposto è realizzato con materiali di buona qualità per servire al suo scopo a lungo nel tempo.

Stabilità: È dotato di due alette laterali che si possono aprire all’occorrenza per renderlo più stabile ed evitare che si ribalti a causa della pressione idrica.

 

Contro

Intasamenti: Dal momento che gli ugelli sono realizzati in plastica e non in gomma, se si vive in una zona dove l’acqua è molto dura, dopo qualche tempo tendono a otturarsi a causa del calcare.

Non regolabile: Si tratta di un irrigatore economico che consigliamo a chi non ha grosse pretese né l’esigenza di regolare l’ampiezza e la portata del getto di irrigazione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Navaris Irrigatore Oscillante per Innaffiamento Giardino

 

Un altro modello che consigliamo a chi si sta chiedendo dove acquistare il miglior irrigatore oscillante per rapporto qualità/prezzo è questo proposto da Navaris, ideale per chi vuole prendersi cura del giardino senza spendere un occhio della testa.

In base alle esigenze e alle dimensioni dell’area da irrigare si potrà regolare l’ampiezza di getto da 3 a 15 metri agendo sulla ghiera posta sul lato destro della testina.

Nonostante le dimensioni compatte di 39 x 10 x 6 cm è in grado di coprire un’area di 350 m², garantendo un’irrigazione uniforme e omogenea del prato, senza la formazione di fastidiose pozzanghere d’acqua.

Inoltre, si rivela anche molto facile da installare e utilizzare poiché basta semplicemente posizionarlo al centro dell’area da irrigare e collegarlo al tubo dell’acqua sfruttando il raccordo universale di cui è provvisto.

L’unico inconveniente segnalato riguarda la poca stabilità della base sulle superfici irregolari o in leggera pendenza, tanto è vero che c’è chi consiglia di fissarlo al terreno con dei fermi per evitare che si sposti o si ribalti durante il lavoro.

 

Pro

Funzionale: Navaris propone un irrigatore efficiente e preciso che permette di regolare l’ampiezza di getto da 3 a 15 metri in base alle esigenze.

Per ampie superfici: Lo consigliamo a chi ha un giardino o un prato molto esteso perché in grado di irrigare una superficie massima di 350 m².

Materiali: Possiamo ritenerci soddisfatti anche in merito alla qualità dei materiali, che si sono dimostrati molto robusti e resistenti per sopportare senza problemi anche gli utilizzi intensivi.

 

Contro

Poco stabile: L’unico neo che ci preme evidenziare riguarda la poca stabilità dell’irrigatore sui terreni irregolari o in leggera pendenza, con il conseguente il rischio che la pressione dell’acqua lo ribalti durante il funzionamento.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare un irrigatore oscillante

 

Una corretta irrigazione del prato, orto o giardino, è alla base della crescita rigogliosa di piante a scopo decorativo o per il consumo alimentare. È possibile effettuare questa operazione in diversi modi, il più classico ma anche più faticoso è quello manuale, eseguito tramite l’utilizzo di una pompa collegata a un erogatore d’acqua.

 

 

Irrigatori

Non tutti però hanno tempo e pazienza da dedicare alla crescita delle piante e c’è chi preferisce mezzi automatizzati che richiedono solo un minimo sforzo di installazione e programmazione per ottenere risultati soddisfacenti.

Lo strumento preferito, dal costo decisamente contenuto, è l’irrigatore oscillante, diverso da quello statico per la presenza di un braccio che, come si può facilmente intendere dal nome del prodotto, oscilla, diffondendo l’acqua su una vasta area.

 

Effetto pioggia

Oltre al consumo ridotto d’acqua, il vantaggio è anche quello di avere un effetto pioggia che rende l’irrigazione quanto più naturale possibile, senza colpire direttamente le piante ma cadendo dall’alto.

La scelta del prodotto più adatto alle vostre esigenze deve essere presa in base alle caratteristiche dell’irrigatore, principalmente il raggio d’azione in base al livello della pressione che trovate indicato sulla scheda tecnica.

 

Numero di ugelli

Altro elemento è invece il numero degli ugelli, solitamente variabile. Dovrete tener conto della grandezza del vostro giardino e optare per un numero maggiore di ugelli quanto più grande è l’area da irrigare.

Una volta acquistato l’irrigatore oscillante più indicato, dovrete procedere all’installazione. Qualora non vogliate spendere ulteriore denaro per richiedere l’intervento di un professionista, dovrete effettuare delle prove per capire come impostare al meglio il getto d’acqua in modo che raggiunga tutta l’area del giardino.

 

Collegamento alla fonte d’acqua

Il primo passo è quello di collegare l’irrigatore alla fonte d’acqua tramite apposito tubo, solitamente fornito nella confezione. Prima di aprire il rubinetto assicuratevi che le due estremità del tubo siano saldamente ancorate.

Regolate ora sul corpo principale dell’irrigatore la portata e la direzione degli ugelli, qualora fosse possibile, per orientarli in modo che l’acqua ricada non solo sulle piante da innaffiare ma anche sul prato.

Non bisogna infatti dimenticare che anche quest’ultimo ha bisogno costantemente di acqua per crescere verde e rigoglioso, evitando quelle zone bruciate dal sole che non ne ricevono abbastanza, creando un effetto a macchie che elimina l’omogeneità.

 

 

Irrigazione

Aprite dunque il rubinetto e controllate che non fuoriesca acqua dal tubo e che il getto sia abbastanza regolare. Prendetevi qualche minuto per osservare l’irrigatore e decidere se l’oscillazione sia sufficientemente ampia.

In caso contrario chiudete il rubinetto e provvedete a spostare o migliorare la gittata e l’orientamento. Ricordate che meglio posizionerete l’irrigatore e meno tempo spenderete in futuro a piantare nuovamente fiori e arbusti che non hanno ricevuto abbastanza acqua.

 

Manutenzione

Se l’irrigatore è dotato di filtro per proteggerlo da sabbia e impurità, dovrete saltuariamente pulirlo, possibilmente prima di ogni utilizzo. Ricordate dunque di prestare attenzione a questo dettaglio.

 

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS