Le 7 migliori carriole del 2022

Ultimo aggiornamento: 06.10.22

Carriole – Guida agli acquisti, Opinioni e Comparazioni

 

Le carriole sono utilizzate soprattutto in ambito edile, per il trasporto del cemento e dei materiali da costruzione, nell’agricoltura e nel giardinaggio; nonostante si tratti di un’attrezzatura apparentemente standard, però, ne esistono diverse varianti a seconda del tipo di lavoro che è destinata a svolgere. Nel nostro articolo abbiamo esaminato i modelli più richiesti tra tutti quelli attualmente in commercio, ma i più apprezzati dagli acquirenti sono risultati essere la Eurosystem Carry 450 E-Series, dotata di un motore Briggs & Stratton da 125 cc, e la Worx WG050 Carriola Multifunzione, versatile e dotata di ben otto funzioni differenti; ideale per giardinaggio e piccoli traslochi.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 7 migliori carriole – Classifica 2022

 

Date un’occhiata alla nostra classifica per scegliere la carriola più adatta a voi. Volete conoscere nel dettaglio le caratteristiche ma anche i pregi e i difetti? Trovate tutto nella nostra recensione. Se trovate l’articolo giusto per voi e volete sapere dove acquistare l’oggetto a prezzi bassi, potete cliccare sul link sottostante. Pensate di trovare qualcosa di più economico? Bene allora confrontate i prezzi e decidete per il meglio.

 

 

Carriola a motore

 

1. Eurosystem Carry Briggs&Stratton 450 E-Series

 

La carriola a motore che vi proponiamo torna molto utile a quanti devono ad esempio trasportare carichi lavorando in zone collinari o comunque in salita. Per esempio chi ha una piccola azienda agricola dovrebbe guardare con interesse alla carriola Eurosystem spinta da un ottimo motore Briggs&Stratton a 4 tempi (12cc). 

La portata massima è di 100 kg su superficie piana ma scende a 75 kg in pendenza che, attenzione, non deve essere superiore al 35%. Il cambio è a due velocità, una per l’avanzamento e l’altra per andare indietro. Ottima la manovrabilità grazie alle ruote piroettanti posteriori. Ci è piaciuta la vasca zincata che nonostante sia leggera, non pecca in resistenza. 

Le ruote motrici anteriori sono scolpite per una aderenza massima sul terreno, volendo possono essere bloccate per utilizzare la carriola con il motore spento. È un modello sicuramente da usare per scopi professionali anche alla luce di un costo alto.

 

Pro

Motore: La carriola è dotata da un motore potente affidabile come il Briggs&Stratton a 4 tempi e 12c cc di potenza.

Pendenza: La motocarriola non si ferma neanche di fronte alle salite. Fino a una pendenza massima del 35% riesce a trasportare un carico da 75 kg.

Manovrabilità: La carriola è facilmente controllabile grazie alle ruote piroettanti che consentono di spostarsi agilmente in qualsiasi direzione.

 

Contro

Costo: La carriola è parecchio costosa pertanto se ne consiglia l’acquisto a chi debba farne un uso intensivo, ancor meglio se professionale.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Carriola multifunzione

 

2. Worx WG050 Carriola Multifunzione

 

Se state cercando una carriola che vi possa tornare utile in diverse situazioni, date uno sguardo al modello multifunzione WG050 prodotto da Worx. Grazie a questo accessorio, sarete in grado di svolgere più lavori, senza affaticarvi troppo.

Il suo speciale design versatile consente di movimentare oggetti di forme, dimensioni e consistenze diverse. Per esempio, è in grado di trasportare terra, sacchi, fusti, legna, mobili, vasi e molto altro ancora.

Le due ruote gommate sono antiforatura e garantiscono un livello di stabilità superiore rispetto a quello delle tradizionali carriole monoruota. All’interno della confezione troverete anche degli adattatori da applicare alla struttura dell’attrezzo; questi vi permetteranno di trasportare oggetti di grandi dimensioni quali: elettrodomestici, bombole di gas, sacchi di cemento, ecc. 

La carriola è munita anche di uno speciale pomello, che può essere agganciato ai traini. Purtroppo la portata del carrello è limitata a soli 136 kg e il prezzo un po’ alto, potrebbe fare desistere alcuni utenti dall’acquistarla.

 

Pro

Multiuso: La carriola ha un design che si adatta a diverse situazioni, infatti può essere utilizzata per trasportare con molta facilità: terra, pietre, legna, fusti cilindrici, bombole di gas, vasi, sacchi di cemento e molto altro ancora. Inoltre è dotata di un pomello che serve ad agganciare piccoli traini.

Pratica da utilizzare: Il peso dell’accessorio è di soli 19 kg e ciò contribuisce ulteriormente a ridurre al minimo gli sforzi durante il trasporto dei materiali. Le ruote girano agevolmente e consentono di manovrare il carrello in modo pratico.

Buona stabilità: Le due ruote gommate sono antiforatura e conferiscono una buona stabilità alla carriola. Inoltre il design dell’attrezzo è progettato per ridurre al minimo lo sforzo fisico necessario al sollevamento dei pesi.

 

Contro

Portata limitata: La portata della carriola è limitata a soli 136 kg, inoltre si tratta di un modello indicato per effettuare piccoli lavori domestici e di giardinaggio ma non risulta adatto ai lavori di edilizia.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Carriola spandiconcime

 

3. Scotts EasyGreen, Carrello spandiconcime/spandisemi

 

Scotts EasyGreen svolge una duplice funzione: lavora come carriola spandiconcime ma è anche in grado di distribuire i semi sul terreno. Il suo utilizzo è molto semplice ed è bene così perché di certo non è adatto ad agricoltori professionisti, tuttavia può comunque fare al caso di chi ha più del classico orticello. 

Il carrello può contenere fino a 9 kg di concime. Comodo è il manubrio, regolabile in altezza al fine rendere l’uso il più possibile confortevole. Dobbiamo segnalare che quando i semi cominciano a scarseggiare, questi scendono a fatica lungo il sistema di distribuzione e a volte bisogna aggiungerne degli altri oppure provvedere manualmente alla distribuzione. Il prezzo è abbordabile ma in tutta sincerità non siamo molto convinti della qualità dei materiali.

 

Pro

Facile: L’uso dello spandiconcime non presenta la minima difficoltà quindi non sono richieste competenze specifiche per la semina o la concimazione.

Manubrio: Regolabile e si adatta all’utilizzatore al fine di rendergli il più possibile comodo il lavoro.

Costo: Molto interessante è il prezzo, bastano poche decine di avero per avere un terreno ben concimato e con i semi adeguatamente distribuiti.

 

Contro

Materiali: La qualità dei materiali lascia più di un dubbio e fa pensare che siano inadeguati, tutto sembra troppo fragile, a cominciare dagli ingranaggi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Carriola a due ruote

 

4. Gardebruk Carriola da giardino 2 ruote in acciaio zincato

 

Carriola a due ruote molto resistente, è ottima, secondo noi, per i classici lavori di giardinaggio. L’ampia vasca, infatti, può contenere tantissime foglie ma naturalmente va benissimo anche per il trasporto, ad esempio, della legna. 

La carriola non soltanto è robusta ma anche molto maneggevole. Non si avverte la fatica neanche se è a pieno carico che, a proposito è di 150 kg. La stabilità è massima perché oltre ai consueti due piedistalli, ci sono anche due ruote anteriori. Dobbiamo dire che la carriola è bassa e le persone un po’ più alte della media hanno trovato scomodo usarla. 

Bisogna sapere che è venduta smontata e il montaggio non è stato giudicato semplice dagli utenti anche a causa di istruzioni poco chiare. Buoni i materiali così come il loro rapporto con il prezzo.

 

Pro

Resistente: Uno degli aspetti di maggior interesse è la resistenza, è ben costruita e può sopportare un carico da 150 kg

Vasca: Molto ampia, caratteristica perfetta per i lavori di giardinaggio come il trasporto delle foglie.

 

Contro

Bassa: La carriola, probabilmente è troppo bassa e ciò rappresenta un problema per tutte quelle persone che sono un po’ più alte delle media.

Montaggio: Un po’ complicato anche perché le istruzioni presenti difettano in chiarezza, un problema non da poco soprattutto per chi non ha confidenza con questo genere di compiti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Carriola in plastica

 

5. Monzana Carriola 100L 150kg

 

Se volete una carriola tradizionale che sia robusta e capiente, questo modello marchiato Monzana potrebbe fare al caso vostro. Si tratta di un attrezzo adatto sia a lavori di giardinaggio e sia a trasporti impegnativi come quelli in campo edile.

Il prodotto è formato da un telaio tubolare in acciaio molto resistente, capace di sopportare un carico massimo di 150 kg. Il metallo è verniciato a polvere, per resistere all’usura e alla ruggine e la struttura è sormontata da una capiente vasca in polipropilene, resistente agli urti.

La ruota dell’accessorio è gommata ed è adatta a qualsiasi tipo di terreno. Le maniglie di sicurezza garantiscono un’impugnatura salda e agevolano lo spostamento della carriola. 

Nonostante si tratti di un modello solido e robusto, è consigliabile non portarlo al limite di carico e utilizzarlo al di sotto del suo livello critico. Il prezzo del prodotto è vantaggioso e conveniente e risulta accessibile a tutte le tasche.

 

Pro

Materiali: Il telaio è in acciaio ed è verniciato a polvere, per resistere all’usura e alla ruggine. La vasca invece è realizzata in propilene e ha un’ampia portata da 100 L.

Maneggevole: La vasca è realizzata in polipropilene e risulta meno pesante rispetto a quella di altri modelli costruiti interamente in acciaio. La ruota è gommata e scorre agevolmente su ogni tipo di terreno, anche se quest’ultimo risulta accidentato o fangoso.

Prezzo: Il prezzo del prodotto è basso e conveniente, pertanto risulta facilmente accessibile a tutte le tasche. In pratica si tratta di una carriola adatta a chi non ha grosse esigenze e preferisce risparmiare nell’acquisto di accessori del genere.

 

Contro

Carico: Trattandosi di un modello economico, è consigliabile non sovraccaricarlo oltre il suo limite. Pertanto è bene riempire la vasca, mantenendo il peso del carico al di sotto del suo livello massimo di portata, onde evitare cedimenti o rotture.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Carriola a quattro ruote

 

6. TecTake Carretto Carrello a mano da trasporto

 

Proponiamo una carriola a quattro ruote che tornerà sicuramente di grande utilità a quanti hanno l’esigenza di trasportare legna o il necessario per lavori di giardinaggio. Il carrellino poggia su ruote che, attenzione, nel medio periodo cominciano a sbriciolarsi.

 Il carrello, ad ogni modo, non va lasciato all’aperto per un lungo periodo; da quanto abbiamo avuto modo di capire, infatti, pioggia e sole lo rovinano. La carriola può trasportare carichi parecchio pesanti, ci sono utenti che hanno superato abbondantemente il quintale senza aver alcun tipo di problema. 

Problemi ci sono stati con il montaggio, anche perché mancano le istruzioni in italiano. Molte persone, poi, hanno lamentato di aver avvertito un cattivo e persistente odore che fatica ad andare via. Attenzione a lasciare la carriola lungo una pendenza poiché manca il freno.

 

Pro

Trasporto legna: Uno degli usi più adatti alla carriola è sicuramente il trasporto della legna, potete spostarne in gran quantità e in poco tempo.

Robusto: La carriola non teme i carichi pesanti, ha un telaio robusto e resistente che non cede neanche sotto a più di un quintale di peso.

 

Contro

Gomme: Sicuramente bisogna evitare di lasciare la carriola alle intemperie per lungo tempo tuttavia ciò non può giustificare lo sgretolarsi delle ruote nel medio periodo.

Istruzioni: Non poche persone hanno incontrato difficoltà durante la fase di montaggio, l’assenza di istruzioni in italiano di certo ha fatto allungare i tempi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Carriola pesante

 

7. Gardebruk Carriola 100L fino a 250 kg pneumatico con cerchione in acciaio 

 

Vogliamo aprire la nostra recensione mettendo immediatamente in chiaro un punto; sebbene la descrizione dell’articolo parli di una portata massima di 250 kg, all’unanimità gli utenti che hanno espresso il loro parere contestano con forza tale dato e si sono detti certi che la carriola può sì trasportare un carico pesante ma che questo non può andare oltre i 150 kg. 

Non è poco, vero, ma in campo edile capita di maneggiare carichi ben maggiori. Confermiamo, comunque che è un oggetto solido, di buona qualità. La carriola è dotata di una sola ruota, ma ciò non compromette la stabilità e tantomeno la manovrabilità che, anzi, è ottima. 

Un po’ complicato il montaggio anche perché non sono disponibili le istruzioni in italiano; ciò denota una scarsa attenzione per il nostro mercato e ovviamente i clienti si sono detti scontenti.

 

Pro

Solida: Come carriola è molto solida e resistente, la qualità dei materiali non ci ha deluso per nulla, visto che è ben costruita.

Maneggevole: Uno dei pregi che abbiamo evidenziato per la carriola è che si è dimostrata molto agevole da muovere.

 

Contro

Portata: 150 kg non sono pochi ma lo diventano se nella descrizione dell’articolo c’è scritto che la carriola può reggere fino a 250 kg, quando poi i clienti ritengono non sia così.

Istruzioni: Ci sono state delle difficoltà del montaggio da imputare a delle istruzioni che per molti sono state incomprensibili in quanto non scritte in italiano.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Accessori

 

Ruota per carriola

 

Deuba Ruota per carriola in PU Gomma piena Antiforatura

 

Riteniamo Deuna un’ottima ruota per carriola. La sua caratteristica principale è che è antiforatura, quindi non avrete brutte sorprese che potrebbero obbligarvi a interrompere il vostro lavoro. La ruota si adatta a gran parte delle carriole essendo standard, tuttavia è bene verificare l’effettiva compatibilità prima dell’acquisto. 

La capacità di carico massimo è di 200 kg. Insieme alla ruota è incluso l’asse così da poterla montare immediatamente alla vostra carriola. Buoni i materiali con la ruota in schiuma di poliuretano e il cerchione in acciaio temprato che resiste a ruggine e intemperie.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare una carriola

 

Abbiamo realizzato una guida che possa aiutarvi a decidere quale carriola comprare. Abbiamo fatto una comparazione tra le offerte che abbiamo trovato sul mercato ed scartato quelle che ci convincevano di meno così da sottoporre alla vostra attenzione soltanto le migliori carriole del 2022. 

La selezione non è stata semplice poiché abbiamo trovato tanti modelli venduti online e non soltanto della migliore marca, tuttavia abbiamo avuto un valido aiuto dai pareri espressi dai consumatori. Ma mettiamo da parte il nostro lavoro di scrematura e concentriamoci su come scegliere una buona carriola tenendo conto di aspetti che magari vi sono sfuggiti ma che sono molto importanti e dunque vanno assolutamente tenuti in conto prima di procedere al vostro nuovo acquisto.

Uso 

In questo paragrafo ci interessa capire in quali ambiti torna di grande utilità la migliore carriola e magari fare anche una descrizione di questo fondamentale attrezzo da lavoro. Dunque, a chi serve la carriola? 

Sicuramente a chi deve trasportare cose pesanti e infatti la troviamo in uso in aziende agricole e nel campo dell’edilizia poiché è ottima per il trasporto di materiali quali, per esempio, il cemento, dei mattoni e tutto quanto possa essere generalmente maneggiato da un muratore. Ma la carriola è utile anche a chi si dedica al giardinaggio,indipendentemente che lo faccia professionalmente oppure no. È utile, infatti, per trasportare foglie e rami tagliati ma anche piante o semplice terra, da usare per sostituire quella vecchia nei vasi. 

 

Com’è fatta la carriola

Grosso modo abbiamo capito a cosa serve una carriola, ma com’è fatta? Nella versione più semplice ha una sola ruota posta al centro sulla parte anteriore; dietro ci sono due piedistalli che servono per appoggiarla al suolo senza che si ribalti. All’asse della ruota ci sono collegate due stanghe che terminano con altrettanti manici per un comodo trasporto. Elemento fondamentale è il casone che ospita il carico.

Carico massimo

Nella scelta della carriola bisogna tener conto anche del carico massimo che questa può trasportare. È chiaro che se la carriola è usata in un contesto edilizio, deve poter reggere un peso considerevole mentre ciò non vale per i lavori di giardinaggio. 

Tuttavia in quest’ultimo caso bisogna valutare con attenzione le dimensioni del cassone poiché, se da un lato è vero che la carriola serve per trasportare cose grossomodo leggere, è altrettanto vero che spesso sono anche voluminose; pensiamo, ad esempio a un mucchio di foglie o magari l’erba appena falciata.

 

 

 

Domande frequenti

 

Chi ha inventato la carriola? 

Non è noto chi sia stato l’inventore della carriola, tantomeno dove sia stata ideata. Ci sono più ipotesi a riguarda ma nessuna di questa può dirci con certezza l’origine. Una delle ipotesi più accreditate è che la carriola abbia fatto la sua comparsa nell’antica Grecia, nell’anno 400 a.C ma si sa che la carriola venne adottata anche dai Romani. Secondo altri, la prima carriola sarebbe stata inventata dai cinesi nell’anno 100 a.C. Decisamente meno fondata l’ipotesi secondo la quale la carriola sarebbe stata inventata da Leonardo da Vinci.

 

Quanti metri cubi si possono trasportare con una carriola?

La quantità varia in base alla capacità del cassone della carriola che generalmente è espressa in litri. Di conseguenza per avere la risposta bisogna fare una eguaglianza sapendo che un litro è pari a 0,001 metro cubo. Conoscendo questo valore, il calcolo è semplice. Una carriola standard ha una capacità di circa 70 litri che equivalgono a 0,07 mc.

 

Di quanti litri è la vasca di una carriola?

Una carriola standard utilizzata nel campo edilizio ha una capacità di 70 litri.

 

Quante ruote ha una carriola?

La carriola standard ha una sola ruota posta sulla parte anteriore e centralmente. Ad ogni modo questa è solo una delle possibilità perchè esistono anche modelli con due o quattro ruote e persino con i cingoli.

 

Quanto costa una carriola?

Il costo di una carriola varia anche di molto a seconda delle caratteristiche. Una semplice, ad esempio, costra tra i 50 e gli 80 euro mentre una con motore a scoppio costa dai 600 euro a salire. Se poi, oltre al motore ci sono anche i cingoli, allora si arriva tranquillamente a una cifra intorno ai 1.500 euro.

 

 

 

Come utilizzare la carriola

 

La carriola è un elemento indispensabile per chi ha l’esigenza di trasportare carichi anche molto pesanti. È utile in edilizia così come nel giardinaggio ma non tutte le carriole sono uguali e spesso sono richieste performance particolari. Vediamo come utilizzare al meglio questo attrezzo.

Non lasciatela all’aperto

Per quanto la carriola vi possa sembrare resistente e ben fatta, non andrebbe mai lasciata per un lungo periodo all’aperto, esposta al sole e alla pioggia poiché inevitabilmente si rovinerebbe. Meglio lasciarla in una rimessa o in garage.

 

Pulitela

Tenere la carriola pulita è molto importante per la sua longevità. È buona prassi pulirla dopo ogni utilizzo. Per farlo basta sciacquarla con abbondante acqua corrente e rimuovere tracce di terra o altro lasciato dai materiali che si trasportano. Dopo aver pulito tutto per bene è preferibile asciugare la carriola, in questo modo si evita la formazione della ruggine se il materiale è soggetto a tale problema.

 

Tenete la ruota a pressione

È importante che la o le ruote siano alla corretta pressione. Lavorare con una carriola con la gomma sgonfia fa aumentare la fatica durante il trasporto, oltretutto sotto il peso del materiale da trasportare lo pneumatico può rovinarsi.

 

La riparazione della gomma

Se trovate la gomma sgonfia se non del tutto a terrà, gonfiarla potrebbe non risolvere il problema. Se è così, vuol dire che c’è un buco da qualche parte. Per rimuovere la ruota avete bisogno di un cacciavite a testa piatta, di una chiave inglese per togliere la ruota e successivamente rimontarla. Bisogna allentare le staffe che tengono l’asse della ruota e, dopo aver tolto quest’ultima, si controlla con attenzione lo pneumatico in cerca di eventuali danni. 

L’occasione va colta anche per verificare lo stato dell’usura del battistrada e valutare se non sia il caso di cambiarlo a prescindere dalla presenza di un foro oppure no. 

Se si hanno difficoltà a individuare la perdita, gonfiate la ruota (nel caso non abbia camera d’aria), sarà più facile individuare la perdita d’aria. Se la ruota è dotata di camera d’aria, questa va rimossa sollevando lo pneumatico dal cerchione con l’aiuto del cacciavite a testa piatta. Tolto il pneumatico, sfilare la camera d’aria è facilissimo. Gonfiate la camera d’aria e immergetela in una bacinella contenente acqua, in questo modo si individua facilmente la perdita. 

A questo punto si può passare alla riparazione. Passate della carta vetrata a grana fine nella zona della perdita, quindi applicate della resina gommosa e una toppa. Attendete che la resina si secchi, rimettete la camera d’aria nel suo alloggio e gonfiatela. A questo punto la ruota può essere rimontata.

 

Carriola a motore

Nel caso di una carriola con motore a scoppio bisogna ricordarsi di verificare sempre il livello dell’olio a cui mancanza potrebbe comportare danni anche seri. È importante sapere, poi, che se avete appena comprato la carriola, questa è venduta senza olio dunque provvedete al rifornimento non soltanto del carburante.

Rispettate il carico massimo

Verificate quale sia il carico massimo della vostra carriola e attenetevi ai limiti di peso indicati dal produttore. In caso contrario potrebbe verificarsi il cedimento della carriola e nella peggiore delle ipotesi potreste anche ferirvi.

 

Per il giardinaggio

Se la carriola vi serve per lavori di giardinaggio, più che preoccuparvi del carico massimo che può sopportare, controllate la capacità della vasca. Le carriole adatte al giardinaggio, infatti, sono quelle con vasca molto capiente in quanto si trasportano cose voluminose più che pensanti come, per esempio, il fogliame.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

Monzana 106520 carriola 100 L

 

Quella prodotta per il brand Monzana è una carriola classica, adatta sia per l’uso edile sia per il giardinaggio, ed è caratterizzata soprattutto dal costo economico. Viene consegnata smontata ed è costituita da un telaio in acciaio tubolare, verniciato a polvere per proteggerlo dall’usura e dalla ruggine, sul quale poggia una vasca in polipropilene resistente agli urti. 

La carriola è dotata di una ruota ad aria da 40 centimetri di diametro adatta a tutti i tipi di terreno, anche quelli fangosi, e di maniglie di sicurezza profilate che garantiscono una presa salda e incrementano il comfort d’uso.

La vasca ha una capacità nominale di carico che raggiunge un massimo di 100 litri per i liquidi e di 150 chilogrammi per i materiali solidi; trattandosi di una carriola economica, però, è preferibile evitare di portarla al limite di carico e utilizzarla soltanto per lavori “leggeri”.

 

Pro

Prezzo: Il basso costo la rende facilmente accessibile a tutte le tasche, e quindi è particolarmente adatta ai risparmiatori e a coloro che non hanno grosse esigenze d’uso.

Versatile: Può essere adoperata sia per il giardinaggio sia per i lavori di costruzione e ristrutturazione domestica; la ruota, inoltre, è adatta a tutti i tipi di terreno e si muove bene anche sul fango

Leggera: La vasca è realizzata in polipropilene quindi la carriola risulta meno pesante rispetto ai modelli analoghi realizzati interamente in acciaio, e più agevole da spostare.

 

Contro

Prestazioni: Essendo una carriola economica va bene solo per carichi leggeri; a dispetto della versatilità, inoltre, è consigliata prevalentemente per il giardinaggio.

 

 

Worx WG050 Aerocart carriola multifunzione 8 in 1

 

La carriola prodotta dalla ditta cinese Worx è un piccolo gioiello di praticità; la sua caratteristica principale sta soprattutto nella multifunzionalità, che le permette di svolgere diversi lavori.

La WG050 Aerocart, infatti, è un attrezzo 8 in 1 che può svolgere le funzioni di carriola, porta sacchi, porta fusti e movimentatore di traini. Il suo design è brevettato ed è caratterizzata innanzitutto dalla presenza di due ruote gommate antiforatura, che le garantiscono un livello di stabilità nettamente superiore rispetto alle tradizionali carriole a ruota singola.

I vari adattatori che si possono montare alla sua struttura le permettono di trasportare con facilità anche oggetti di grandi dimensioni, compresi gli elettrodomestici, e oggetti cilindrici come vasi o bombole del gas. Nella parte anteriore, inoltre, è dotata di un pomello che può essere agganciato ai traini; la capacità di carico è limitata a 136 chilogrammi, ed è adatta soprattutto per il giardinaggio.

 

Pro

8 in 1: Può essere usata per trasportare con estrema facilità terreno, pietre, oggetti ingombranti, fusti cilindrici, piante in vaso, sacchi e addirittura come rimorchio per piccoli traini.

Stabilità: Grazie alle due ruote gommate antiforatura è di gran lunga più sicura e stabile rispetto alle carriole dotate di una singola ruota, inoltre sono posizionate in modo da ridurre la forza necessaria per il sollevamento.

Leggera: Il peso di soli 19 chilogrammi contribuisce ulteriormente a ridurre al minimo gli sforzi richiesti per manovrarla e sollevarla.

 

Contro

Solo giardinaggio: Le caratteristiche possedute la rendono adatta soltanto per il giardinaggio e per il trasporto generico, non è consigliata per l’uso in ambito edilizio.

 

 

Verdemax 632961 Carriola da Giardino 110L

 

Verdemax è una carriola con la vasca di plastica (o per essere più tecnici, in polipropilene). Il tipo di materiale fa immediatamente capire che non è adatta ad un uso in campo edilizio e simili mentre invece il suo habitat naturale è il giardino di casa. 

La vasca è molto ampia, sicuramente ottima per il trasporto del fogliame ma anche di sacchi di terriccio, vasi e tutto quello che ha a che fare con la cura e la manutenzione del giardino. È una carriola in plastica leggera e maneggevole che si presta ottimamente a trasporti non troppo pesanti. Ciò, però, non deve far pensare  ad un oggetto fragile, anzi, ha una buona solidità soprattutto nel suo telaio costituito da tubolari in acciaio. 

Le due ruote che sostengono la carriola insieme ai piedistalli sono piccole ma svolgono benissimo il loro compito. Inoltre la Verdemax è anche bella da vedere, certo, pecca in versatilità poiché non la vediamo in un contesto che non sia il giardino.

 

Pro

Vasca: La carriola ha una vasca molto ampia, perfetta per la raccolta del fogliame e altre cose voluminose tipiche del giardino.

Maneggevole: Leggera è facile da manovrare sono due delle caratteristiche più interessanti della carriola e che ne fanno un articolo adatto anche alle donne.

Resistente: Ottima la sua resistenza grazie al telaio fatto di tubolari di acciaio che poggiano su due ruote che funzionano alla perfezione.

 

Contro

Poco versatile: La carriola Verdemax ha un campo di utilizzo abbastanza limitato, fatichiamo a vederla in un contesto diverso dal giardino e di certo non va bene per lavori edili.

 

 

Ama Motocarriola cingolata Dumper TAG300ND 300 kg

 

Per un suo professionale dove è richiesto il trasporto di carichi molto pesanti, segnaliamo la carriola cingolata Ama che ha una portata massima di 300 kg e cassone dumper. Il cassone è in acciaio e costruito in maniera tale da garantire grande resistenza; le traverse tubolari poste nella parte posteriore, infatti, danno il necessario sostegno a qualsiasi tipo di sollecitazione. 

La carriola è dotata di un motore Loncin da 196 cc e poggia su dei cingoli. Vale la pena soffermarci un attimo di più si questi ultimi. I cingoli sono ampi e un battistrada che assicura aderenza e stabilità su qualsiasi tipo di terreno; la gomma con cui sono fatti è rinforzata e caratterizzata da un grip eccezionale. Il cambio è a marce in avanti più la retromarcia. 

Il telaio è all’altezza della situazione e ha la resistenza più che necessaria a reggere i 300 kg di carico cui abbiamo fatto cenno in precedenza. I comandi sono semplici da azionare ed ergonomici. In conclusione avvertiamo i nostri lettori che la somma necessaria all’acquisto è parecchio alta.

 

Pro

Portata: La carriola ha una portata davvero notevole: 300 kg di carico la permettono di trovare largo impiego in qualsiasi cantiere.

Cingoli: Hanno un battistrada ampio e costruito con una gomma speciale: la combinazione di queste caratteristiche si tramuta in una grande stabilità su qualsiasi tipi di terreno.

Materiali: La carriola è ben costruita con materiali di prim’ordine: il telaio è resistente e tutto funziona egregiamente.

 

Contro

Costosa: L’unico aspetto negativo che possiamo portare all’attenzione dei lettori è il prezzo che non è alla portata di tutti.

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS