Le 7 migliori trivelle del 2022

Ultimo aggiornamento: 06.10.22

 

Trivelle – Guida agli Acquisti, Opinioni e Comparazioni

 

È possibile che si presenti la necessità di trivellare il terreno, chiaramente non stiamo parlando delle trivellazioni atte a trovare il petrolio (anche se naturalmente vi auguriamo di aver un giacimento sotto casa) bensì di qualcosa più piccolo e maneggevole che possa eseguire fori identici per piantare dei pali o altro. Trivelle ce ne sono per tutte le esigenze e per tutte le tasche ma bisogna saper scegliere, in questo vi da una grossa mano la nostra guida. Se non avete tempo di leggere tutto, potete anche andare direttamente all’analisi di questi due articoli: Fiskars Trivella Manuale Quikdrill Ø 20 cm è una trivella dal valido rapporto qualità/prezzo, in acciaio, con un corpo graduato e un’impugnatura imbottita, che rende più facile manovrarla. Chi invece ha bisogno di qualcosa di meno costoso può prendere in considerazione la Ribimex Prtarman che oltretutto ha una impugnatura comoda e antiscivolo.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 7 migliori trivelle – Classifica 2022

 

Abbiamo fatto una selezione dei modelli più venduti online e li abbiamo organizzati secondo una classifica. Precisiamo che l’ordine con cui andremo a presentare le trivelle è frutto di considerazioni personali. Considerazioni che potete leggere all’interno di ciascuna recensione  inerente gli articoli che abbiamo deciso di proporvi. Chiunque fosse interessato a sapere dove acquistare a prezzi bassi le trivelle, può cliccare sul link che accompagna il prodotto, ad ogni modo consigliamo sempre di confrontare i prezzi prima di acquistare.

 

 

1. Fiskars Trivella Manuale Quikdrill Ø 20 cm

 

Abbiamo scelto quella di Fiskars come primo prodotto per il suo valido rapporto qualità/prezzo, che convince gli utenti alla ricerca di una trivella efficiente ma non eccessivamente costosa.

Misura 115 x 50 x 23 cm ed è in grado di realizzare buche di diametro pari a 20 cm, in maniera molto veloce e senza sforzi per la schiena, visto che il manico è lungo e che l’impugnatura è imbottita, per rendere più semplice manovrarla.

L’asta è graduata ed è in acciaio, quindi è molto resistente al tempo e all’uso, ma non ha un peso eccessivo, infatti non supera i 2,4 kg. Se si tratta di una trivella molto interessante e attiva su ogni tipo di terreno, è bene però ricordare che non ha la stessa efficienza su quelli con sassi, sui quali non può creare buche a causa degli ostacoli. 

 

Pro

Rapporto qualità/prezzo: Questa trivella è venduta a un prezzo molto interessante vista la qualità della sua fattura e del fatto che sia in acciaio.

Manico: Facile da impugnare, è anche imbottito per facilitare la presa e il lavoro, soprattutto se la si deve usare a lungo.

Asta: Non solo è graduata, ma è anche molto leggera, visto che pesa soli 2,4 kg, quindi non dovrete sforzare le braccia o la schiena.

 

Contro

Non per tutti i terreni: Non va bene per quelli con sassi, in quanto questi fanno da impedimento alle lame, che così non possono creare i buchi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Ribimex Prtarman Trivella Manuale Diametro 10 mm 

 

Una trivella economica è la Ribimex, questo modello è per eseguire fori da 100 mm tuttavia il produttore ha in catalogo anche una trivella per fori da 150 mm. Chiaramente trattandosi di un utensile manuale, va da sé che richieda un po’ di fatica che comunque è attenuta dalla comoda impugnatura con rivestimento morbido. 

Il manico fa gioco, conviene cambiare la vite di serraggio con qualcosa di meglio, chi lo ha fatto pare aver risolto il problema, certo, c’è da chiedersi perché questi fastidi non vengano risparmiati ai clienti in fase di produzione. 

Questo utensile è destinato a un utilizzo saltuario, richiede terreni molto morbidi altrimenti va in seria difficoltà, oltretutto bisogna agevolare il lavoro inumidendo il terreno. Insomma, è un articolo che ha qualche limite e piuttosto evidente, anche se a nostro avviso il tutto è bilanciato da un prezzo contenuto.

 

Pro

Impugnatura: Il manico è dotato di due coprimanopole, che sono antiscivolo e di gomma, per una presa più sicura e comoda.

Costo: Come utensili è tra i meno costosi nel suo genere, il prezzo è quasi irrisorio tanto da essere pagato a cuor leggero.

 

Contro

Terreni duri: Lo escludiamo assolutamente per un impiego su terreni duri, funziona solo su quelli morbidi e spesso la terra va anche inumidita.

Gioco: Il manico non si fissa ottimamente, fa gioco e la cosa dà molestare a parecchi, sostituendo la vite di serraggio si può risolvere il problema ma resta comunque il fastidio della sostituzione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. vidaXL Trivella Piantatrice a Scoppio 3 Punte Foratrice Piantapali

 

La prima cosa che ci preme mettere in evidenza per la vidaXL è che, sebbene abbia un motore a scoppio, non è da noi ritenuta una trivella professionale. Il motore a benzina ha una potenza di 52 cc e dà una grande mano quando c’è da piantare alberi oppure mettere dei paletti. Non nascondiamo che con i terreni argillosi fatica un po’ ma alla fine il lavoro lo porta  a termine. 

Nella confezione trovate tre punte di diverso diametro per la perforazione, un set di punte di fissaggio da usare con il trapano e alcuni attrezzi per la manutenzione della trivellatrice. La qualità costruttiva non è proprio eccelsa. 

Non nascondiamo l’esistenza di clienti che hanno riscontrato problemi di funzionamento nel breve periodo, problemi arrivano anche dalla cordicella di avviamento che in più occasioni è capitato che non ritornasse nella posizione di partenza, inoltre si usura facilmente. Il prezzo, per essere una trivella termica, non è male ma l’attrezzo è migliorabile secondo noi.

 

Pro

Comoda: Essendo dotata di motore da 52 cc, facilita incredibilmente il lavoro di chi adopera la trivella, il fori si eseguono velocemente.

Economica: È nostra opinione che il prezzo di vendita della vidaXL sia molto conveniente e pertanto merita di essere presa in seria considerazione.

Accessori: In dotazione ci sono ben tre punte per trivellare, tutte di differente diametro, un set di punte di fissaggio per il trapano a alcuni attrezzi per la manutenzione.

 

Contro

Non professionale: La presenza del motore non deve trarre in inganno, questa trivella non è adatta per scopi professionali e sui terreni duri fatica un po’.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Todeco Mototrivella Trivella a Scoppio Trapano per Terra

 

Quella di Todeco è una trivella dotata di un motore da 52 cc, che la rende perfetta per lavorare bene su qualsiasi tipo di terreno. Potrete scegliere tra tre punte, una da 100 mm, una da 150 mm e una da 200 mm, in base all’uso che dovete fare e al suolo da trattare.

Il mandrino è realizzato con materiali durevoli, mentre la frizione centrifuga permette di creare velocemente i fori nel terreno. La sicurezza è garantita dall’interruttore posto in cima, che può essere premuto in qualsiasi momento per tutelarsi.

Nella confezione troverete anche altri accessori, come l’asta di prolunga, il kit con gli attrezzi, un imbuto e un paraorecchie, oltre al manuale di istruzioni. Il costo però è abbastanza alto, visto che la corda della messa in moto, secondo alcuni utenti, è molto fragile e si rompe con facilità.

 

Pro

Per tutti i terreni: Grazie al motore da 52 cc è indicato per ogni tipo di terreno, per cui non avrete problemi a fare buche dove avete necessità.

Punte: Ce ne sono tre, una da 100 mm, una da 150 mm e una da 200 mm, oltre a una prolunga.

Sicurezza: In cima è collocato un pulsante da premere in caso di pericolo, per fermare subito il macchinario.

 

Contro

Costo: Si tratta di un articolo dal prezzo molto alto, soprattutto perché la corda per avviare il motore è molto fragile.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Berger & Schröter, Trivella 9 cm

 

La Berger & Schröter è una trivella che può seguire fori con diametro da 9 cm. È un utensile semplice, manuale quindi potete fare affidamento solo sulla vostra forza e fin quando si parla di terreni morbidi non ci sono problemi. Ben diversa, invece, è la situazione quando la terra è dura. 

A nostro avviso il punto più critico è il mancio, il fatto che sia di legno inibisce a forzare quando necessario per timore di romperlo, un timore tutt’altro che campato in aria in quanto a qualche utente è successo. Se solo il legno fosse stato di migliore qualità magari avrebbe avuto un maggior grado di resistenza. 

Il fatto che la trivella sia leggera, se da un lato un facilita il trasporto, dall’altro pregiudica un po’ la capacità di agire sul terreno. Non fraintendetemi sui suoli sabbiosi la trivella lavora bene ma è solo per qusto caso che la consigliamo. Il prezzo richiesto, secondo noi, sarebbe stato giustificato solo nel caso di un manico più solido.

 

Pro

Terreni sabbiosi: La trivella Berger & Schröter dà il meglio di sé sui terreni sabbiosi o comunque non troppo duri, esegue perfetti fori da 9 cm.

Trasporto: Se dovete portarvi dietro la trivella e per giunta a mano, allora accoglierete come una buona notizia il fatto che non sia pesante.

 

Contro

Manico: Possiamo anche capire la scelta del legno per il manico ma almeno c’era da augurarsi che fosse di una qualità migliore, così da resistere meglio agli sforzi.

Terra dura: Se il vostro terreno è argilloso con la Berger & Schröter incontrerete difficoltà a trivellare, oltretutto il costo ci sembra eccessivo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

6. Valex 1486304 Trivella Manuale, 15 cm

 

La Valex è una trivella adatta a un impiego saltuario per l’esecuzione di pochi fori adatti per piantare piante e pali. È un attrezzo molto economico e questo, a nostro modo di vedere è il principale pregio. Ma economici sono anche i materiali, a più persone è capitato che la trivella si deformi pertanto si tratta di un utensile da usare solo per terreni morbidi e senza troppe pietre. 

Il manico offre una presa comoda grazie al rivestimento plastico che oltretutto è anche antiscivolo. Il peso è davvero minimo, siamo sui due chili, quindi il trasporto non costituisce un problema ma sottolinea ancora una volta come un attrezzo del genere sia poco resistente e inadatto per terreni duri. 

Concludiamo dicendo che se la vostra esigenza principale è quella di spendere poco allora prendete in considerazione il modello di Valex, sempre a patto che dobbiate fare poche buche su un tipo di terra agevole da forare.

 

Pro

Costo: Secondo noi il miglior pregio della trivella Valex è da ricercarsi nel suo prezzo che è parecchio basso, è perfetto per chi vuole innanzitutto spendere poco.

Manico: La trivella ha un manico comodo rivestito di materiale plastico che ha efficaci proprietà antiscivolo.

 

Contro

Materiali: Ciò che più delude di questo modello sono i materiali, al punto che bisogna fare addirittura attenzione a che non si pieghi durante l’esecuzione dei fori.

Troppo leggera: Lo scarso peso, oltre a essere una spia della pochezza dei materiali, incide negativamente al momento di fare i fori.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

7. Far Tools 175305 Trivella elettrica, 1.200 W

 

La Fartools è una trivella elettrica con potenza da 1.200 W, gli utenti sono soddisfatti per le sue prestazioni in quanto si comporta molto bene su qualsiasi tipo di terreno. È da intendersi che si tratta pur sempre di un elettroutensile non professionale ma ad ogni modo la fatica non spaventa la trivella. 

La punta può eseguire fori da 120 mm, purtroppo dobbiamo segnalare che non ci sono accessori, per esempio un paio di punte in più di diverso diametro avrebbero fatto comodo e sicuramente la clientela avrebbe apprezzato. Ci è piaciuta parecchio l’impugnatura, comoda ed ergonomica perfetta per essere tenuta saldamente con entrambe le mani. 

Il peso, a nostro avviso è contenuto, pertanto non si incontrano particolari difficoltà per trasportarla a mano. La qualità dei materiali non è eccellente ma sia chiaro che non parliamo di un attrezzo fragile e il prezzo ci sembra essere proporzionato al suo valore.

 

Pro

Versatile: Uno dei pregi più interessanti che abbiamo riscontrato per questa trivella è la sua versatilità in quanto riesce  a lavorare bene su qualsiasi tipo di terreno.

Impugnatura: È comodissima da tenere tra le mani grazie a una impugnatura ben concepita per favorire comfort e fermezza della presa.

Maneggevole: La trivella è ottimamente gestibile, ciò è in gran parte dovuto al peso contenuto che permette anche di trasportarla senza affanni.

 

Contro

Accessori: Purtroppo la trivellatrice è venduta senza alcun accessori, ad esempio ci avrebbe fatto piacere trovare un paio di punte in più di diverso diametro.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Accessori

 

Punta per trivella

 

Punta per Trivella a Mano, Jajadeal Trivella a Spirale 

 

A volte basta un trapano per trivellare il terreno, ovviamente oltre alla punta adatta. È il caso di questo utensile che non dovrebbe mancare nel vostro set di punte per il trapano perché non si sa mai quando si presenta la necessità di trivellare. La qualità di materiali è buona, si vede a occhio che si tratta di una punta resistente anche se forse un po’ corta se per esempio dovete conficcare dei pali nel terreno. Per i lavori tipici del giardinaggio, invece, ci sembra essere l’ideale soprattutto se dovete piantare dei bulbi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare una trivella

 

Sapere individuare offerte realmente valide non è così semplice come si potrebbe pensare, è sbagliato credere di risolvere tutto comprando l’attrezzo della migliore marca per essere certi entrare in possesso della migliore trivella disponibile sul mercato. Soltanto facendo una comparazione attenta e ascoltando quanti più pareri è possibile, si riescono a individuare le migliori trivelle del 2022. 

Avete ragione, in questo modo non si finisce più, è un lavoraccio ma non dovete preoccuparvi perché ci abbiamo pensato noi a farlo. Per aiutarvi a decidere quale trivella comprare abbiamo ristretto il campo a sette possibili scelte. Tuttavia a noi interessa anche altro, siccome sappiamo che è impossibile soddisfare le esigenze di tutti i lettori, vogliamo anche spiegarvi come scegliere una buona trivella.

Tipi di trivella

Come per gran parte degli attrezzi oggigiorno esistono diversi tipi di trivelle che sebbene eseguano tutte lo stesso lavoro hanno un sistema di funzionamento diverso. La scelta va dalla trivella manuale, che è sicuramente un utensile più economico rispetto a quella elettrica oppure con motore a scoppio. Vediamone un attimo le caratteristiche per capire quale sia più adatta a voi. 

A chi serve una trivella manuale? Sicuramente a chi ha bisogno di fare pochi buchi nel terreno, meglio se sabbioso in quanto più facile da trivellare manualmente. Insomma, se avete un piccolo orto e dovete piantare qualche palo un utensile del genere è sufficiente. Inutile mettere in rilievo il fatto che una trivella elettrica annulla lo sforzo di quella manuale e per i terreni di durezza media è perfetta. 

La manutenzione richiesta è poca cosa, è silenziosa e maneggevole. Per chi ha bisogno di qualcosa di decisamente professionale, perché magari passa intere giornate a trivellare, la trivella con motore a scoppio è una scelta obbligata. È più pesante dei due tipi visti in precedenza e richiede anche molta più manutenzione. È più costosa e fa anche molto rumore, tuttavia ci sono casi in cui non c’è scelta migliore di un attrezzo del genere.

 

Per chi ha il trapano

Anche se avete l’esigenza di trivellare il terreno, non è detto che sia strettamente necessario comprare una trivella. No, non vi stiamo suggerendo di farvela prestare dal vicino, c’è una alternativa che in vero non tutti conoscono e magari non la conoscete neanche voi che ci state leggendo. Se possedete un trapano leggete con attenzione questo paragrafo perché potreste aver trovato una soluzione comoda ed economica. 

Esistono punte per trivelle fatte appositamente per essere utilizzate con il trapano. Chiaramente si tratta di una soluzione adatta a quanti trivellano saltuariamente ma potrebbe tranquillamente essere presa in considerazione al posto della trivella manuale, soprattutto se il terreno è un po’ duro.

Matriali

Un aspetto da non sottovalutare sono i materiali o, per meglio dire, la loro qualità. Questa può anche non essere eccelsa nel caso di utilizzo sporadico, ricordate il famoso orto di cui abbiamo parlato in precedenza. Ma se la trivella è usata spesso, allora deve innanzitutto resistere all’usura, specialmente se il terreno su cui si lavora è duro. Nel caso di una trivella a motore (altrimenti detta termica) assicurativi che le vibrazioni siano ben assorbite e che l’impugnatura sia comoda. A proposito, esistono anche modelli pensati per essere impugnati da due persone, tenetelo a mente.

 

 

 

Come utilizzare la trivella

 

Chi ha un po’ di terra potrebbe avere l’esigenza di trivellare per eseguire alcuni lavoretti come ad esempio mettere dei pali di recinzione oppure di sostegno, in questo caso una trivella torna sicuramente utile. Questo attrezzo, poi, può essere anche impiegato nel giardinaggio, ad esempio per piantare delle piante o del bulbi. Insomma, le occasioni di utilizzo non mancano ma bisogna trivellare nel modo corretto.

Considerate il terreno

Bisogna essere sicuri che la trivella di cui si è in possesso vada bene per il tipo di terreno su cui agire. Per quelli sabbiosi non ci sono quasi mai problemi, questi possono essere trivellati anche con utensili dal basso costo e manuali. Il discorso cambia quando il suolo è duro e magari è anche ricco di pietre. In questi casi una trivella manuale richiede tanta fatica e comunque deve essere realizzata con buoni materiali, altrimenti c’è il rischio che si rompa prima di terminare il lavoro. Meglio, nel caso appena descritto una trivella elettrica o a motore.

 

La posizione

Per trivellare il terreno bisogna assumere una posizione corretta. L’attrezzo va tenuto ben perpendicolare al suolo, bisogna tenerlo saldamente con entrambe le mani e le gambe devono essere leggermente divaricate con i piedi piantati.

 

La dimensione del foro

Valutate con attenzione la dimensione del foro di cui avete bisogno, la trivella va scelta anche in base a questo dettaglio che assolutamente non è secondario. Immaginate per esempio il caso in cui dovete piantare dei paletti e questi hanno un diametro superiore a quello della vostra trivella, è evidente che avreste un problema in quanto il palo non entrerebbe nel foro.

La manutenzione

Nel caso di una trivella la manutenzione può essere necessaria oppure no, dipende dai casi. Innanzitutti diciamo che di qualsiasi tipo sia l’utensile, non va mai abbandonato all’aperto: sole, pioggia e quant’altro finiscono inevitabilmente per rovinarlo. In generale una trivella manuale non richiede attenzioni, diverso, invece, è il discorso per quelle con motore a scoppio, qui la manutenzione è tanta. 

Vediamo gli aspetti più importanti. Bisogna tenere sotto controllo il livello dell’olio ed eventualmente rifornire, mai accendere il motore se non c’è olio. La candela va tenuta pulita. Se il motore non parte è probabile che sia sporca quindi agite di conseguenza. Non lasciate il carburante all’interno del serbatoio per lunghi periodi senza accendere il motore. Se sapete che la trivella resterà inattiva per molto, scuotete il serbatoio, quindi mettetela in moto per eliminare fino all’ultimo residuo di benzina.

 

 

 

Domande frequenti

 

Perché dovrei comprare una trivella?

Quando si parla di trivelle si pensa a grossi macchinari capaci di eseguire dei fori enormi in una montagna oppure nel suolo magari alla ricerca del petrolio. Le trivelle sono anche questo ma non solo e tornano utili in lavori di agricoltura, giardinaggio e altro. Facciamo alcuni esempi per chiarire ulteriormente le idee. Avete bisogno di recintare il perimetro della vostra proprietà con una rete, questa per essere sostenuta ha bisogno di una serie di paletti che devono essere ben conficcati nel terreno. Questo è uno dei casi classici dove è utile la trivella. Altri scopi possono essere il dover piantare dei bulbi ma anche altre piante, oppure alberi. I lavori qui descritti possono essere svolti sia con utensili manuali sia con quelli motorizzati.

Che trivella devo usare per un terreno argilloso?

Il terreno argilloso notoriamente è difficile da lavorare a causa della sua tenacità, oppone una grande resistenza alla penetrazione quindi è preferibile usare una trivella motorizzata, con una manuale lo sforzo fisico necessario sarebbe di grande intensità e si procederebbe lentamente.

 

Che trivella devo usare per un terreno sabbioso?

Nel caso di un terreno sabbioso può essere usato qualsiasi tipo di trivella quindi, volendo, anche quella a mano poiché si tratta di un suolo facilmente lavorabile

 

Ho una trivella con motore a scoppio che non userò più per diversi mesi, cosa posso fare per preservarla?

Quando si sa che per diverso tempo non verrà usata la trivella con motore a scoppio è necessario svuotare il serbatoio del carburante in quanto non è consigliabile utilizzarlo dopo mesi per evitare problemi al motore. Una volta svuotato il serbatoio è necessario mettere in moto la trivella per eliminare eventuali residui di carburante.

 

Devo chiedere un permesso per trivellare nel mio giardino?

Le trivelle di cui parliamo servono per lavorare a una profondità di poche decine di centimetri pertanto non serve nessun permesso.

 

Quanto costa una trivella?

Il prezzo è abbastanza variabile, dipende dalla qualità dei materiali o dalla presenza o meno di un motore. Le trivelle manuali costano dai 20 ai 50 euro circa, quelle con motore elettrico o a scoppio si trovano tra i 150 e i 250 euro (ovviamente parliamo di modelli non professionali).

 

Che diametro ha la punta di una trivella?

Non c’è un solo diametro, l’utente può scegliere tra diverse misure a seconda delle sue esigenze. Spesso le trivelle con motore a scoppio sono corredate da un set di almeno tre punte di diversa misura.

Cosa devo fare se a un certo punto noto che la trivella non riesce più a penetrare il terreno?

È bene fermarsi poiché se fino a un certo punto la trivella ha penetrato il terreno per poi non riuscirci più è molto probabile che sotto ci sia uno strato di roccia.

 

 

DEJA UN COMENTARIO

3 COMENTARIOS

nicola

February 14, 2021 at 6:47 pm

SALVE
HO INTENZIONE DI ACQUISTARE UNA MOTOTRIVELLA PER PIANTARE DEI PALI IN FERRO PER RECINZIONE, ESSENDO UN NEOFITA NON SO COSA ACQUISTARE (CC, CV ecc) DA CONSIDERARE CHE DEVO FORARE TERRENO DI SCARPATA, QUINDI CON QUALCHE PIETRA PRESENTE, POTETE DARMI UNA MANO A COSA SCEGLIERE…52CC,62 O OLTRE….E POI, UN PRODOTTO CON UN BUON RAPPORTO PREZZO QUALITà, INOLTRE, PER POSARE DEI PALETTI 35X35 IN FERRO QUALE PUNTA MI CONSIGLIATE ??? GRAZIE1000

Respuesta
ProjectManager

February 16, 2021 at 7:30 pm

Salve Nicola,

considerato il tipo di terreno e l’eventuale presenza di pietre, ti consigliamo di orientarti su un modello da 62cc, come la Boudech per esempio. Per quanto riguarda le punte, invece, te ne occorre una che sia lunga almeno 80 centimetri come questa, prodotta sempre da Boudech. Il diametro minore è di 100 millimetri, che è più che sufficiente per piantare pali da 35 millimetri di diametro (o lato); visto che fai buchi in terreno potenzialmente roccioso, però, ti conviene non usare una velocità troppo elevata per evitare di ricevere eventuali contraccolpi in caso di contatto con una pietra più grossa del solito.

Saluti

Team GF

Respuesta
Nicola Sandivasci

February 16, 2021 at 9:08 pm

Grazie mille

Respuesta