Gli otto migliori alberi da ombra con poche radici e poco invasivi

Ultimo aggiornamento: 06.10.22

 

Molto diversi per dimensione, forma e colore del fogliame, gli alberi da ombra sviluppano una fitta chioma capace di proteggere il giardino e le pareti della casa dai caldi raggi del sole. Ecco le otto varietà da piantare nel proprio angolo verde per creare zone d’ombra funzionali, soprattutto in estate.

 

L’obiettivo principale di chi ha uno spazio verde costantemente esposto alla luce del sole è quello di creare delle zone d’ombra che forniscano riparo dalla calura estiva. Se non amate i gazebo e le strutture artificiali, le piante da giardino sempreverdi sono la migliore soluzione naturale per filtrare la luce solare che, specialmente in alcuni momenti della giornata, risulta molto fastidiosa.

Oltre a regalare un piacevole angolo di relax e privacy, alcuni tipi di alberi sono in grado di abbellire e valorizzare in modo sorprendente qualsiasi spazio verde, rivelandosi utili anche a proteggere le pareti della casa dal vento e dagli sbalzi termici, così da risparmiare su riscaldamento e condizionatori.

Di seguito, vi indichiamo otto alberi da ombra capaci di offrire zone fresche e ombreggiate in cui rifugiarsi nelle calde giornate estive.

 

Alberi da giardino sempreverdi

Le piante sempreverdi da esterno sono la soluzione ideale nei grandi giardini, soprattutto per via dell’allargamento della chioma e l’allungamento delle radici. Per una crescita armoniosa occorre, infatti, lasciare una certa distanza tra un esemplare e l’altro, tenendo conto anche dell’eventuale presenza di strutture adiacenti.

 

1. Il leccio

Tra gli alberi sempreverdi caratteristici delle zone mediterranee, il leccio è una delle presenze più comuni nei giardini e nei viali cittadini per via della folta chioma verde lucido e della corteccia scura che gli conferiscono un notevole valore ornamentale.

Si tratta di una pianta rustica a crescita media che in natura può raggiungere anche i venti metri di altezza, ma se si vuole coltivarlo nel proprio spazio esterno sarà comunque possibile contenerne lo sviluppo con opportune potature, da effettuare con una motosega dalla catena ben affilata (ecco dove acquistare un affilacatena per motosega) a causa del legno molto duro e compatto.

 

2. Il corbezzolo

Il corbezzolo è un albero da frutto sempreverde originario delle zone mediterranee che può essere coltivato con facilità nei frutteti domestici.

Allo stato selvatico lo ritroviamo spesso come arbusto cespuglioso di dimensioni contenute, ma se allevato e impostato ad albero può raggiungere un’altezza di ben otto metri e sviluppare una chioma molto densa e tondeggiante capace di creare ampie zone d’ombra dalle incantevoli caratteristiche.

 

3. Il cedro

Anche gli agrumi sono alberi sempreverdi da giardino capaci di abbellire e valorizzare qualsiasi spazio esterno. Il più diffuso è sicuramente il limone, ma una bellissima alternativa può essere anche il cedro, che si contraddistingue dalle altre piante da ombra per la forma imponente della chioma e il legno molto profumato.

Pur mostrando ottime capacità di adattamento, soffre gli abbassamenti termici invernali nelle zone caratterizzate da un clima rigido, nel qual caso sarà necessario proteggerlo con delle coperture di tessuto non tessuto non appena le temperature esterne scendono sotto i 2°C.

 

Alberi da ombra con poche radici

Nei giardini piccoli e assolati gli alberi grandi non sono sempre la soluzione ideale poiché necessitano di molto spazio per un corretto sviluppo sia della chioma sia dell’apparto radicale.

In questi casi è meglio optare per esemplari di media grandezza e con radici poco invasive che, crescendo, non rischino di diventare ingombranti e pericolose per la sicurezza della casa.

 

4. Il giuggiolo

Tra gli alberelli da giardino più resistenti alla siccità e particolarmente adatti ai terreni poveri, il giuggiolo si fa apprezzare per la chioma espansa a portamento piramidale che, nei periodi estivi, crea fresche zone d’ombra ben riparate dal sole.

Facilissimo da coltivare, è particolarmente resistente alle avversità climatiche e anche nelle potature il lavoro da fare è abbastanza limitato, perché la pianta cresce molto lentamente.

 

5. Il melograno

I melograni sono gli alberi ornamentali da giardino più diffusi e apprezzati, oltre che per i dolci e succosi frutti, anche per le radici a fittone dallo sviluppo molto contenuto, che permettono di posizionarli anche a ridosso dei muri perimetrali o delle pareti di casa senza creare danni alle fondamenta.

L’unico inconveniente è che le piante producono il fogliame a partire dalla primavera inoltrata, quindi rimangono spoglie per molti mesi durante i periodi freddi dell’anno, mentre in estate regalano splendide e vistose fioriture di colore arancio-rosso che donano eleganza e ricercatezza a qualsiasi spazio esterno.

 

6. Il Ginkgo biloba

Pur appartenendo all’ordine delle conifere, il Ginkgo biloba è un maestoso albero caducifoglie che da adulto forma una grande chioma imponente che può arrivare a trenta metri di altezza.

Oltre ad adattarsi senza problemi a tutti i tipi di terreno, rientra tra le piante da giardino più resistenti allo smog e alle malattie, riuscendo a sopportare bene sia la siccità sia il freddo più intenso, tutte virtù che ne fanno un albero ornamentale eccellente per i giardini privati e i parchi cittadini.

 

Alberi ornamentali a crescita rapida

Se siete giardinieri impazienti o, più semplicemente, volete ombreggiare la vostra area verde in tempi brevi, gli alberi da ombra a crescita rapida rappresentano la soluzione ideale per rendere il giardino affascinante e rigoglioso in men che non si dica.

 

7. La mimosa

Conosciuta anche con il nome di Acacia dealbata, la mimosa rientra tra gli alberi da giardino a sviluppo rapido più diffusi nelle nostre zone perché capace di raggiunge rapidamente un’altezza che va da cinque a dieci metri, presentando un fogliame verde chiaro e doppiamente composto che fornisce una buona ombra e funge da schermo per la privacy.

Da gennaio a marzo produce copiosi glomeruli di colore giallo vivo e profumati tutto l’anno, mentre i rami flessibili e allargati ne fanno un ottimo albero da ombra sempreverde.

 

8. Il falso pepe

Lo Schinus Molle (o falso pepe) è una pianta da ombra molto gradita nei giardini per merito delle sue lunghe foglie lanceolate e i rami sinuosi, che ricordano la chioma dei salici.

In natura può raggiungere anche i dieci metri di altezza e dalle sue bacche essiccate si ottiene il pepe rosa che viene impiegato in molte preparazioni culinarie. Pertanto, piantando questo alberello da giardino sempreverde nel proprio spazio esterno il risultato sarà sia fresco sia profumato!

 

 

DEJA UN COMENTARIO

8 COMENTARIOS

Tamy

September 6, 2022 at 7:28 am

Salve,ho comprato casa e ho un albero di mandorlo attaccato al muro di casa, è pericoloso per la casa per via delle radici? Grazie

Respuesta
ProjectManager

September 16, 2022 at 2:24 pm

Salve Tamy,
purtroppo il Mandorlo è una pianta caratterizzata da un apparato radicale molto esteso, che può addirittura occupare uno spazio fino a 3-4 volte superiore alla sua chioma, raggiungendo più di un metro di profondità. Pertanto, dovresti valutare attentamente la distanza che intercorre tra l’esemplare e le fondamenta della casa, accertandoti che sia di almeno sei metri. In caso contrario, se non vuoi tagliare l’albero e privarti dei suoi deliziosi frutti, puoi effettuare ogni anno una potatura di contenimento per impedire uno sviluppo troppo esuberante sia della pianta sia delle sue radici, mantenendolo a un’altezza massima di due-tre metri.

Saluti
Team GF

Respuesta
Silvia

August 25, 2022 at 5:21 pm

Salve, io avrei la necessità di piantare alcuni alberi per nascondere alla nostra vista una costruzione vicina veramente antiestetica, avremmo dunque bisogno di alberi sempreverdi e che non diventino troppo altri, altrimenti la chioma non nasconderebbe più questa costruzione. Altra necessità sono delle radici poco invasive poiché dovremmo piantarli in un giardino non troppo grande, nel quale ci sono pozzetti, mura di cinta, marciapiedi eccetera. Vi ringrazio anticipatamente per un vostro consiglio

Respuesta
ProjectManager

September 16, 2022 at 2:11 pm

Salve Silvia,
dunque tra gli alberi sempreverdi meno invasivi e con uno sviluppo in altezza non eccessivo rientrano: il Corbezzolo, caratterizzato da una chioma molto densa e tondeggiante ideale per nascondere alla vista la costruzione di cui parli; lo Schinus Molle (o falso pepe), che si contraddistingue per la crescita molto rapida che gli permette di raggiungere rapidamente un’altezza che va da cinque a dieci metri; la Mimosa, dal fogliame verde chiaro e doppiamente composto che fornisce una buona ombra e funge anche da efficace schermo per la privacy; e l’Olivo, che rientra tra le piante sempreverdi in grado di adattarsi alle condizioni climatiche più avverse.
Si tratta, inoltre, di alberi molto robusti e di facile coltivazione, che non richiedono particolari attenzioni, quindi una volta messi a dimora nel giardino cresceranno senza alcuna difficoltà, adattandosi al clima delle nostre zone.

Saluti
Team GF

Respuesta
Fabrizio Negroni

August 11, 2022 at 9:36 am

Buongiorno, ho una domanda da porvi, il pezzo di terreno dove vorrei mettere l’albero è di 10 m per 3.5 molto assolato. La cosa che mi preoccupa di più sono le radici…qual è il più consigliato?

Respuesta
ProjectManager

August 12, 2022 at 4:00 pm

Salve Fabrizio,
considerata la metratura dell’appezzamento, la scelta migliore è sicuramente un albero con radici a fittone che si sviluppino più in profondità che in ampiezza. I meno invasivi in tal senso, oltre a quelli menzionati nell’articolo, sono anche l’albero di Giuda e il Cipresso. Tutti, bene o male, sopportano bene il caldo, la siccità (se non troppo prolungata) e l’esposizione diretta e continua alla luce del sole, quindi anche se il tuo terreno è molto soleggiato dovrebbero prosperare senza alcun problema.

Saluti
Team GF

Respuesta
Lucia

July 17, 2022 at 5:10 pm

Informazioni esaustive e chiare.
In un terreno sabbioso quali frangivento a media altezza si possono piantare?
Grazie

Respuesta
ProjectManager

July 21, 2022 at 9:02 am

Salve Lucia,
tra le piante frangivento che si adattano senza difficoltà ai terreni sabbiosi, le più resistenti e di facile attecchimento sono il Lauroceraso (Prunus laurocerasus), che ha anche una crescita veloce, e il Pittosporo (Pittosporum tobira), che si presenta come un cespuglio sempreverde dalla profumata fioritura.

Saluti
Team GF

Respuesta