I fiori giusti per le vostre fioriere

Ultimo aggiornamento: 06.10.22

 

Per abbellire i vostri vasi, i fori non possono essere scelti a casaccio, ci sono alcuni vincoli da rispettare, a cominciare dall’esposizione o meno alla luce diretta del sole.

 

C’è una palese differenza tra un balcone o terrazzo con fioriera o senza. Un balcone spoglio è triste, anonimo, e dicasi lo stesso per una terrazza. La natura mette a disposizione tanti colori che possono rallegrare anche l’esterno una casa in città. Ma basta prendere un paio di vasi e metterci dentro dei fiori? Assolutamente no. Il tocco di colore va dato con un certo criterio e badate bene, non è solo una questione di gusto. I fiori vanno scelti con attenzione ma ne parleremo in dettaglio tra un attimo augurandoci che abbiate il piacere di leggere fino in fondo il nostro articolo su come scegliere i fiori giusti per le migliori fioriere.

 

Esposizione al sole

Nella scelta delle piante da sistemare le fioriere il primo aspetto da considerare è sicuramente il grado di esposizione al sole. Se si vuole che piante  e fiori crescano bene, dare loro la luce giusta è vincolante. Per dirle in altre parole, ci sono piante che richiedono molte ore di esposizione alla luce diretta del sole, altre, invece, hanno bisogno di una luce meno intensa. Bisogna sapere che piante differenti hanno anche una differente tolleranza al caldo.

I fiori più comuni

In linea di principio in una fioriera si può piantare ciò che si preferisce, sempre tenendo conto dei vincoli rappresentati dalle esigenze della pianta dunque il già citato grado di esposizione al sole ma anche le stagioni adatte. Ad ogni modo ci sono fiori più gettonati o comuni di altri, vediamo quali sono. Per un balcone fiorito in piena estate suggeriamo i gigli grandiflora accompagnati, magari, da gladioli la cui fioritura (come quella dei gigli) comincia a giugno ma si protrae un mese in più ovvero, fino a settembre. 

Le begonia non stop colorano incredibilmente il vostro balcone e fioriscono da giugno a novembre. Come non citare la dalia da terrazzo che si adatta tanto ai vasi quanto alle fioriere tenendoci compagnia da luglio a novembre. Se vi piacciono le piante ad alberello c’è l’azalea giapponese la cui fioritura avviene tra aprile e maggio. Sempre restando nel campo delle azalee, c’è anche quella dai fiori rosa, ottima per il periodo primaverile ma attenzione perchè con l’arrivo del caldo non può stare esposta alla luce diretta del sole, trovatele un posticino fresco. 

Colorate ma anche in questo caso poco tolleranti al sole diretto d’estate sono le violette mentre più resistenti sono le primule. Se per il vostro balcone siete in cerca di colori accesi, fate spazio al nasturzio con i suoi fiori che passano dal giallo al rosso. Volete piante che durino tutto l’anno? Allora ci vuole qualcosa di classico come le ortensie. Se invece desiderate fiori poco complicati da curare, allora sono i grano che fanno per voi, la fioritura inizia a marzo e si protrae fino agli ultimi giorni d’estate. Se le vostre pareti vi sembrano spoglie, provate con il gelsomino rampicante mentre per una meravigliosa cascata di fiori meglio orientarsi sulla lobelia.

 

Per i balconi al sole

Dopo aver visto i fiori più comunemente usati per le fioriere, vediamo quali sono quelli che prediligono i balconi assolati per poi passare a quelli che hanno bisogno di un po’ di ombra. Cominciamo con una pianta perenne come la agastache e dal suo caratteristico colore blu. Potete anche usare le sue foglie per un cocktail o arricchire un’insalata o tisana in quanto commestibili. Il caldo non la scalfisce mentre durante il periodo freddo va in stato vegetativo. 

Tipicamente estiva è la bidens ferulifolia, è una pianta a cascata con fiori color giallo. Sempre per l’estate suggeriamo la lantana camara, ad arbusto e con fioritura in primavera. Richiede tanta luce ma in inverno è meglio portarla in casa perché non le piace il freddo. Attenzione, soprattutto se avete animali golosi di foglie, è velenosa e non vanno ingerite.

Per i balconi all’ombra

Anche se per gran parte della giornata il sole non invade il vostro balcone, avete comunque a disposizione tante piante tra cui scegliere. Il nasturzio nano è una pianta a cascata con fiori arancioni. Da marzo fino ad autunno inoltrato fioriscono le impatiens, i suoi fiori sono variopinti. 

Qualche ora di sole in più dovete concederla alla anemone coronaria, quindi parliamo di una pianta adatta a balconi ombrati ma non tutto il giorno. Trattandosi di un bulbo potete utilizzarlo tutti gli anni. Per la begonia semperflorens è necessario metterne diverse in un solo vaso perchè è una pianta abbastanza piccola anche se regala tantissimi fiori di colore rosa, bianco e rosso. 

Se accettate il compromesso di una minor quantità di fiori (è maggiore se la pianta è esposta al sole), potete anche mettere nelle fioriere all’ombra il geranio. Tenete in grande considerazione la ortensia, una pianta perfetta per i balconi all’ombra e che regala una gran quantità di fiori senza dimenticare la resistenza ai parassiti e la sua grande adattabilità. La cosa importante è che siano irrigate con regolarità e ben drenate.

 

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS