Gli 8 migliori diserbanti del 2022

Ultimo aggiornamento: 06.10.22

 

Diserbanti – Guida agli acquisti, Opinioni e Comparazioni 

 

Talvolta, per prendersi cura del proprio giardino e mantenerlo sempre in ottimo stato è necessarie fare uso di diserbanti. Questi composti sono detti anche erbicidi, e si tratta di sostanze utilizzare per controllare la crescita delle piante infestanti. Le soluzioni più comuni sono composti chimici particolarmente efficienti, ma quale scegliere tra tante? Ecco, in questa pagina troverete tutte le proposte più interessanti e di qualità, come Bioki Aceto Concentrato Naturale: la sua azione caustica a contatto con le piante permette di alterare in profondità i tessuti, garantendo una pulizia efficace ed efficiente. Altro prodotto degno di nota è Adama Gliphogan Top ideale per tutte le graminacee infestanti.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori diserbanti – Classifica 2022

 

Il numero di offerte che si trovano su Internet può disorientare quanti non hanno mai acquistato un diserbante. Seguiteci con la lettura, perché abbiamo alcuni consigli d’acquisto per voi.

 

 

Diserbante naturale

 

1. Bioki Aceto Concentrato Naturale Effetto Diserbante

 

La prima posizione della nostra personale classifica è occupata da questo diserbante naturale firmato Bioki. A differenza di altre soluzioni che si trovano sul web e in negozio, questa proposta si caratterizza per un elemento. Stiamo parlando, in particolar modo, dell’ingrediente principale che lo compone: l’aceto.

Facendo una comparazione con altri modelli del genere, si può notare la naturalezza. Infatti, il concentrato biologico in questione è perfetto per eliminare le piante infestanti senza il rischio di rovinare anche quelle che state accuratamente facendo crescere. Tuttavia, proprio perché naturale, potrebbe volerci un po’ più di tempo per poter notare alcuni risultati. Le soluzioni chimiche, infatti, agiscono più rapidamente, ma ciò non significa che questo è meno efficace.

Altro aspetto altrettanto importante è il suo costo: il prezzo di questo diserbante Bioki è infatti molto basso, proprio in virtù della sua tipologia. Per questa ragione, potrete acquistare diverse taniche e senza svuotare il portafogli, come invece accade con altre proposte.

 

Pro

Prezzo: Quanti sono alla ricerca di un diserbante economico, possono dare un’occhiata a questa proposta, che vanta un costo molto competitivo.

Efficacia: Spesso e volentieri, con prodotti simili c’è il rischio che siano poco efficienti, ma non è il caso dell’aceto con effetto diserbante firmato Bioki.

Naturale: Se volete lasciar perdere le soluzioni più chimiche e quindi che rischiano di compromettere la salubrità degli ortaggi del vostro orto, allora date un’occhiata a questo diserbante.

 

Contro

Tempo di azione: Essendo naturale, il diserbante naturale in questione avrà bisogno di qualche giorno in più rispetto i modelli chimici.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Diserbante totale

 

2. Adama Gliphogan Top Diserbante Totale Erbicida Glifosate

 

Il secondo prodotto tra quelli venduti online è una soluzione conveniente ed efficiente, per questo valida sotto diversi punti di vista. La proposta Adama è una delle più vantaggiose che si trovano su Internet, perché consta di alcuni principi attivi che permettono di eliminare completamente le erbe infestanti. Infatti, se siete alla ricerca del migliore diserbante, date una chance a questo prodotto, che vi darà soddisfazioni sotto diversi punti di vista.

In primo luogo, come accennato, ha un costo competitivo da non sottovalutare, perciò adatto anche per chi ha un budget ridotto. In secondo luogo, oltre a essere un diserbante totale, ha anche una confezione resistente e pratica. Se siete alle prime armi o avete utilizzate poche volte strumenti come questo, non dovrete preoccuparvi, perché è alla portata di tutti.

Inoltre, le confezioni sono due, ognuna da 500 ml, perciò dureranno molto tempo se le dosate con cura, seguendo le istruzioni. L’unico punto di debolezza è che per vedere gli effetti positivi diserbanti, bisognerà attendere un po’ di tempo, ma come si suol dire: il gioco vale la candela.

 

Pro

Costo: Quanti sono alla ricerca del diserbante più economico troveranno una soluzione interessante in questo articolo firmato Adama.

Confezione: L’azienda produttrice mette a disposizione due barattoli da 500 ml ciascuno, perciò il diserbante totale durerà a lungo se usato con parsimonia.

Qualità: Un prodotto dal prezzo competitivo ma soprattutto dalla resa eccellente, che vi eliminerà le erbacce infestanti dal vostro giardino senza alcun problema.

 

Contro

Tempistiche: Questo diserbante tende ad avere un’azione a lungo termine, ma ci vogliono alcuni giorni affinché sia efficace al 100%.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Diserbante selettivo

 

3. Compo Diserbante Selettivo per Prati Erbicida 

 

La terza posizione dei nostri consigli d’acquisto è occupata da questo diserbante selettivo firmato Compo. Si tratta di un erbicida funzionale ed efficiente, pensato per poter offrire il massimo delle prestazioni in quasi ogni occasione. Infatti, uno dei vantaggi principali è proprio che ha un’azione rapida: dopo pochi giorni dal primo impiego, noterete già alcuni miglioramenti.

C’è anche da dire che rientra tra i più venduti su Internet, perché particolarmente economico e adatto a tutti, anche a chi è alle prime armi. Tuttavia, nella confezione è presente solo un manuale di istruzioni, scritto completamente in tedesco. Per questa ragione, potrebbe essere difficile comprendere informazioni importanti se non si conosce bene questa lingua straniera.

Ma i pareri positivi riguardo questo prodotto lasciano intendere che è comunque molto semplice da utilizzare e che bastano pochi richiami per eliminare dal giardino le erbe infestanti e far crescere rigogliose le vostre piante e i fiori.

 

Pro

Prestazioni: Facendo una comparazione con altre offerte che si trovano sempre su Internet, questo diserbante offre una resa eccellente anche dopo poco tempo.

Prezzo: Se siete alla ricerca di un prodotto dal costo contenuto, questa proposta Compo è ciò che farà al caso vostro.

Praticità: Anche se è la prima volta che usate un prodotto del genere, non ci saranno problemi di sorta, perché è un diserbante facile da utilizzare.

 

Contro

Lingua: Il manuale delle istruzioni presente nella confezione non è scritto in italiano, perciò potreste riscontrare qualche difficoltà con la traduzione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Diserbante seccatutto

 

4. Albagarden – Diserbante Totale Glifosate Seccatutto

 

Venduto in una pratica confezione contenente due flaconi da 500 ml l’uno, il diserbante seccatutto proposto da Albagarden si rivela efficace contro le principali erbe infestanti a foglia stretta e larga appartenenti alle famiglie delle Graminacee e delle Dicotiledoni.

La sua formula a base di Glifosate, un erbicida a largo spettro d’azione attivo sia sulle erbacce annuali sia su quelle perenni, penetra nella parte aerea della specie vegetale colpita, traslocando per via sistemica fino alle radici e agli organi ipogei per inibire la sintesi dell’enzima 3-fosfoshikimato 1-carbossiviniltransferasi (EPSPS) indispensabile per la sopravvivenza della pianta.

Facile da usare grazie al pratico tappo dosatore, diluendo 500 ml di prodotto in 50 litri di acqua si potrà trattare una superficie di circa 200 metri quadri con appena un litro della soluzione ottenuta, così da non essere costretti a effettuare un nuovo acquisto nel giro di poche settimane per risolvere il problema delle erbacce in giardino.

 

Pro

PFnP: Quello proposto da Albagarden è un diserbante totale professionale a libera vendita, il cui acquisto e utilizzo non sono soggetti al possesso di licenza o patentino, purché vengano rispettate scrupolosamente le indicazioni riportate sull’etichetta in merito al dosaggio e alle modalità d’uso.

Formulazione: Il Glifosate alla base della sua formula induce una carenza di amminoacidi aromatici (fenilalanina, tirosina e triptofano), necessari per la sintesi proteica e la produzione dell’enzima EPSPS, provocando il disseccamento delle infestanti nel giro di un paio di giorni.

Resa: Dal momento che con un litro di soluzione ottenuta mescolando 500 ml di erbicida in 50 litri di acqua è possibile coprire una superficie di circa 200 mq, si rivela una soluzione molto conveniente per chi deve diserbare aree verdi di grandi dimensioni.

 

Contro

Non selettivo: Poiché si tratta di un diserbante “seccatutto” che ha effetto su tutte le piante con cui entra in contatto, bisogna prestare attenzione a non colpire anche gli organismi vegetali che si vogliono preservare.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Diserbante per erbacce

 

5. Turfmaster Urban Weed Disseccante Spray Eco-Sostenibile per la rimozione Naturale di Erbacce

 

Se vi state chiedendo dove acquistare un diserbante per erbacce naturale e totalmente privo di sostanze potenzialmente nocive per l’uomo e per l’ambiente, la proposta su cui puntare è sicuramente quella di Turfmaster.

Il suo erbicida Urban Weed ad azione antitraspirante è in grado di ridurre la proliferazione e lo sviluppo delle specie monocotiledoni e dicotiledoni (annuali, biennali o perenni), senza comportare alcuna attività residuale in quanto degradato dai microrganismi già naturalmente presenti nell’ambiente e nel terreno.

Ideale per i giardinieri amatoriali e per chi non è avvezzo a trafficare con diluizioni e dosaggi vari, viene proposto in un pratico formato spray già pronto all’uso, così da rendere la manutenzione del proprio spazio verde ancora più pratica e agevole.

L’unica accortezza da seguire consiste nell’irrorare il prodotto quando la vegetazione da eliminare è completamente asciutta, in pieno giorno e con temperature comprese tra 12 e 15°C per favorire la formazione della pellicola che inibisce la germinazione delle infestanti.

 

Pro

Naturale: La formula dell’erbicida Urban Weed non vede l’aggiunta di sostanze chimiche di sintesi per ridurre l’impatto del diserbo chimico sull’ambiente e sulla salute umana.

Pratico: Venduto in un pratico flacone spray già pronto all’uso, si rivela ideale soprattutto per chi non ha molta dimestichezza con questo genere di pesticidi.

Sicuro: Tutti gli ingredienti scelti per la sua formulazione sono certificati secondo i più alti standard qualitativi e di sicurezza previsti dalle normative europee in materia di agricoltura eco-sostenibile.

 

Contro

Tempistiche: Trattandosi di un diserbante biologico, si dovrà avere costanza nell’impiego per risolvere il problema delle infestazioni in maniera efficace.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Diserbante RoundUp

 

6. Monsanto RoundUp Power 2.0 Diserbante Sistemico Glifosate Acido

 

Il diserbante RoundUp firmato Monsanto è un erbicida totale, cioè permette di eliminare senza difficoltà qualsiasi pianta infestante, con un’azione rapida e poco nociva. La formulazione permette di godere di una consistenza liquida e concentrata, ma anche facilmente solubile, perciò facile da impiegare. Si tratta di acido puro sotto forma di sale potassico, quindi bisogna solo fare attenzione agli organismi acquatici, perché può provocare danni a lungo termine.

Se il vostro giardino o il vostro orto sono infestati da piante perenni o vivaci, non avrete grosse difficoltà a eliminarle. Questo aspetto differenzia la proposta Monsanto rispetto agli altri prodotti venduti online, che invece sono più specifici per le infestanti annuali.

Altrettanto importante è il suo prezzo basso e alla portata di tutti, che vi permette di acquistare più di una confezione senza svuotare il portafogli. Tuttavia, per poter godere appieno dell’efficienza di questo diserbante, è bene seguire alla lettera le indicazioni, perché ci vuole un po’ più tempo rispetto alle soluzioni comuni.

 

Pro

Efficacia: Quando si cerca di eliminare completamente le erbacce, è fondamentale che il diserbante dia risultati concreti e duraturi. Questa proposta RoundUp risponde proprio a queste esigenze.

Rapporto qualità/prezzo: Un aspetto molto importante di questo diserbante è che vanta un costo competitivo e offre una resa alta, perciò è la soluzione ideale sotto diversi punti di vista.

Praticità: Anche se siete alle prime armi e avete bisogno di adoperare un erbicida del genere, non dovrete preoccuparvi, perché è molto facile da usare.

 

Contro

Trattamento: Per garantire una riuscita di tutte le operazioni, questo diserbante deve essere utilizzato a lungo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Diserbante elettrico

 

7. Vounot Bruciatore Elettrico 5 in 1

 

Se siete alle prime armi con il giardinaggio e vi state chiedendo quale diserbante comprare perché pensate che l’unico rimedio possibile contro le infestanti sia usare prodotti chimici, vi sbagliate di grosso.

Con il prossimo prodotto, infatti, vi proponiamo un metodo ecologico, ma altrettanto efficace, per liberarvi delle sgradite erbacce che infestano il giardino: il diserbante elettrico a marchio Vounot.

Si tratta, in pratica, di un attrezzo dalla potenza di 2.000 watt che, una volta collegato a una comunissima presa elettrica, eroga un potente getto d’aria calda in grado di distruggere la membrana cellulare delle piante infestanti.

Leggero e pratico da usare, basta semplicemente puntare il convogliatore verso l’organismo vegetale che si vuole eliminare per tre secondi e nel giro di un paio di giorni la pianta infestante essiccherà.

Inoltre, la struttura ben bilanciata e il manico ergonomico rivestito in materiale soft grip lo rendono molto maneggevole e comodo da utilizzare anche per chi ha poca dimestichezza con questo genere di attrezzi.

 

Pro

Ecologico: Questo diserbante elettrico rappresenta un’ottima soluzione per chi vuole risolvere il problema delle infestanti senza utilizzare prodotti chimici potenzialmente nocivi, bruciando letteralmente le erbacce grazie all’azione del calore e delle temperature alte.

Maneggevole: Secondo i pareri degli acquirenti, il bruciatore è molto facile da maneggiare e da gestire grazie alla particolare leggerezza della struttura e all’impugnatura ergonomica che ne agevola l’utilizzo.

Pratico: Il design compatto e il manico staccabile ne facilitano il rimessaggio una volta terminato il lavoro, senza occupare uno spazio eccessivo.

 

Contro

Non professionale: Al netto delle buone impressioni, resta un attrezzo da destinare ai soli utilizzi amatoriali e hobbistici, soprattutto in virtù delle dimensioni contenute e dei materiali che non sono il massimo della robustezza.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Diserbante acido pelargonico

 

8. Adama Finalsan Ultima Erbicida Totale Acido Pelargonico 

 

Ultimo prodotto, ma non meno importante degli altri, è questo articolo firmato Adama: lo abbiamo individuato per alcuni aspetti positivi che a breve vi diremo. La prima cosa da sapere, però, è che a differenza di altri prodotti del genere, questo è un diserbante con acido pelargonico. Per questa ragione, possiamo considerarlo come un erbicida fogliare, con un’azione non selettiva.

Fatta questa piccola premessa, è bene notare innanzitutto il rapporto qualità/prezzo eccellente. Infatti, per 500 ml non dovrete spendere moltissimo, quindi è un prodotto alla portata di tutti i portafogli. In più, si tratta di una soluzione ideale per eliminare tanto le erbe infestanti, quanto i muschi e le alghe che compaiono soprattutto vicino i laghetti.

La sua efficacia è molto buona: già dopo qualche ora dalla prima applicazione, potrete notare i cambiamenti sul fogliame. Le piante inizieranno a seccarsi rapidamente, permettendovi un’accurata pulizia. Tuttavia, agisce principalmente solo sulle foglie, perciò per le radici dovrete acquistare anche un altro diserbante.

 

Pro

Efficiente: Ecco uno dei diserbanti più efficaci e rapidi che possiate trovare per eliminare anche le alghe e il muschio dal proprio giardino.

Rapido: Il trattamento con questo prodotto sarà molto veloce, infatti già dopo le prime ore potrete vedere qualche cambiamento.

Qualità/prezzo: Se avete a disposizione un budget ridotto, non preoccupatevi di spendere troppo, perché questo diserbante è conveniente.

 

Contro

Parziale: La sua azione non è totale, infatti tenderà a far essiccare solamente la parte esterna delle foglie.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare un diserbante

 

Come scegliere un buon diserbante? Se vi siete posti questa domanda almeno una volta, perché le erbe infestanti minacciano il vostro giardino, allora seguiteci con la lettura dei prossimi paragrafi.

Solubilità

Quando si è alla ricerca del prodotto più conveniente, i prezzi bassi non sempre sono indice di qualità. Infatti, per quanto riguarda i diserbanti il discorso è sempre un po’ diverso, in quanto ci sono anche altri fattori da prendere in considerazione. In primo luogo, se avete individuato un prodotto specifico sullo scaffale virtuale o fisico, è bene accertarsi che sia facile da utilizzare.

Se è così, allora l’azienda produttrice garantisce anche una buona solubilità, cioè la possibilità di miscelarlo e scioglierlo in acqua e quindi spruzzarlo sulle superfici tramite un nebulizzatore. Le piccole goccioline che si depositano sulle foglie grandi e piccoli delle erbe infestanti faranno il loro lavoro nel giro di poco tempo. Invece, il rischio di utilizzarlo senza nebulizzatore è quello di concentrare il prodotto solo su un punto specifico, senza risolvere praticamente alcun problema.

 

Naturale o chimico?

Altrettanto importante in fase di acquisto per decretare qual è il miglior diserbante è senza ombra di dubbio l’origine del prodotto in questione. Facendo anche solo una breve ricerca in rete, vi sarete senz’altro accorti che la maggior parte delle soluzioni è principalmente chimica. Ciò significa che è preparata in laboratorio miscelando acidi diversi, per garantire un’azione sicura e veloce.

I rischi però sono diversi: in primo luogo, bisogna essere sempre sicuri che i diserbanti chimici non causino danni permanenti al terreno o agli esseri viventi. Per esempio, alcune soluzione possono essere nocive per organismi acquatici e per tutto l’ecosistema sott’acqua.

Quindi, in questo caso bisogna muoversi con cautela ed evitare di uccidere o causare danni davvero importanti. I diserbanti naturali sono invece spesso realizzati con alla base l’aceto, o comunque qualche sostanza ecologica del genere. Questi ultimi non causano problemi, o comunque sono più sicuri, anche se talvolta meno efficaci.

 

Azione

In fase di acquisto, un aspetto fondamentale da non sottovalutare in ogni diserbante che compare sullo scaffale virtuale è la tipologia di azione che offre. Infatti, in commercio si possono trovare diverse soluzioni: da quello selettivo a quello totale, da quello per un tipo di piante a quello solo per gli alberi. Insomma, può essere disorientate non sapere qual è la scelta migliore. Per questa ragione, è sempre bene comprendere il proprio obiettivo e averlo sempre in mente, per effettuare un acquisto consapevole.

Il diserbante di tipo selettivo, per esempio, è preferibile utilizzarlo in un periodo che va dalla tarda estate fino all’inizio dell’autunno, cioè quando le malerbe reagiscono più facilmente agli stimoli esterni e sono in piena crescita.Questo vi permetterà di lasciare che assorbano maggiori quantità di prodotto, ottenendo risultati soddisfacenti dopo poco tempo.

 

Rapporto qualità/prezzo

Un altro aspetto davvero molto importante quando si deve scegliere il prodotto più buono tra i migliori diserbanti del 2022 è chiaramente il prezzo. Su Internet si possono trovare numerose soluzioni più o meno convenienti, ma che non sempre rispondono effettivamente alle esigenze dei consumatori. Per questa ragione, riuscire a fare un calcolo approssimativo di quanto si risparmia con un determinato prodotto, potrebbe essere una mossa troppo frettolosa.

In linea generale, il nostro consiglio è quello di leggere anche i pareri degli utenti che hanno avuto modo di provare la soluzione con le proprie piante. Sono riusciti a risolvere il problema? Oppure si è ripresentato dopo qualche settimana o persino giorno? Queste sono alcune domande da porsi per capire se il rapporto qualità/prezzo del diserbante che avete in mente di acquistare è vantaggioso o no.

Sicurezza

Ultimo elemento ma non meno importante è senza ombra di dubbio la questione sicurezza.

Con questo intendiamo principalmente il fatto che non tutti i diserbanti sono adatti per un utilizzo da parte di un principiante. Chi è davvero alle prime armi con il giardinaggio, deve assolutamente evitare di impiegare soluzioni che potrebbero essere di scarsa qualità o con confezioni poco resistenti.

Poiché la maggior parte dei diserbanti più venduti non tiene sempre conto anche di chi è un principiante, prevenire sarà meglio che curare. Quindi, se individuate una soluzione interessante sullo scaffale, il nostro consiglio è quello di guardare la sicurezza della confezione in primis. Quest’ultima dovrà essere robusta e resistente, solida e stabile, e non rovinarsi dopo poco tempo a causa di una conservazione impropria. Inoltre, fate attenzione se sono indicati anche elementi che potrebbero nuocere gravemente alla salute vostra, delle piante e degli animali.

 

 

 

Come utilizzare il diserbante

 

Spesso si è incerti su quanto dura l’effetto del diserbante, ma oltre alla durata è altrettanto importante capire come impiegarlo nel modo più corretto possibile. Nelle prossime righe vi forniremo alcune indicazioni e consigli per utilizzarlo correttamente e liberarvi dalle erbe infestanti.

 

Usare la candeggina come diserbante

Secondo quanto affermano alcuni giardinieri, è possibile impiegare la candeggina in qualità di diserbante, quindi per uccidere le erbacce. Il motivo è che la sua efficacia si basa principalmente sul fatto che questo prodotto modificherà il livello di pH della pianta infestante, quel tanto che basta per ucciderla e permettervi di fare pulizia.

Ma come per la maggior parte degli erbicidi, anche la candeggina deve essere impiegata principalmente sulle erbacce più giovani, applicata in giornate senza vento e senza nuvole.

Questo perché se all’improvviso iniziasse a piovere, ci sarebbe il rischio che tutto scivoli via, perché le piante vengono lavate dall’acqua. Inoltre, c’è da considerare che la candeggina è molto più tossica del glifosato, perciò bisogna fare attenzione. A tal proposito, potrebbe anche essere utile usare l’acido come diserbante, ma il suo impiego lo scopriamo in dettaglio nel prossimo paragrafo.

 

Altri metodi per eliminare le erbacce

Sono molte le persone che utilizzano l’acido muriatico come diserbante, e non è del tutto sbagliato se consideriamo la sua azione totale. L’unico problema sorge se non si ha dimestichezza con questo prodotto, perché il rischio è davvero alto. Se anche solo qualche goccia entra in contatto con la pelle, ci possono essere gravi ustioni, perciò si devono prendere tutte le precauzioni necessarie.

Ricordatevi inoltre di aggiungere sempre l’acido all’acqua e mai il contrario, perché ci potrebbe essere una reazione violenta. Un altro metodo per eliminare le erbacce è anche quello dell’aceto: potete preparare un diserbante naturale unendo a questo prodotto anche un po’ di sale. L’unione di questi ingredienti farà morire tutte le malerbe nel giro di poco tempo.

Controindicazioni

Forse non tutti sanno ancora che i diserbanti non sono sostanze innocue, che possono essere impiegate a oltranza. Il motivo è che semplicemente contengono (almeno la maggior parte) il glifosato o altre sostanze chimiche pericolose per l’ambiente. Infatti, molti si chiedono quanto dura il diserbante nel terreno, proprio perché c’è il rischio che se viene utilizzato nell’orto, anche i vegetali e la frutta assorbisce qualche composto.

Una soluzione a questo è sicuramente quella di impiegare prodotti più naturali possibile, o la cui azienda produttrice sottolinea esplicitamente che il tempo di eliminazione è molto breve.

Giusto per darvi qualche indicazione, considerate che secondo L’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro, il glifosato è considerato un elemento cancerogeno, allo stesso degli alimenti fritti ad alte temperature, che hanno sviluppato un po’ di benzopirene.

 

 

 

Domande frequenti

 

Si può usare la candeggina come diserbante?

Spesso ci si chiede, soprattutto in situazioni particolarmente difficili, se ci sono anche altri metodi per poter fronteggiare le erbacce infestanti. Ebbene, tra queste c’è sicuramente la candeggina, che in effetti può essere impiegata per questo fine. Questo prodotto può dare una mano sostanziale per risolvere il problema delle erbe infestanti e degli insetti parassiti, impedendo in modo quasi definitivo il ritorno. Per usarla basterà versarla un po’ sopra le foglie e le superfici da estirpare, e lasciar agire per almeno due giorni. Quindi, per rispondere alla domanda: assolutamente sì, la candeggina può essere usata come diserbante.

Va bene l’acido muriatico come diserbante?

Se vi siete posti questa domanda probabilmente vivete una situazione davvero difficile da risolvere. Infatti, con tutti i diserbanti validi presenti in commercio, impiegare direttamente l’acido muriatico significa usare proprio l’ultima speranza. Questo prodotto chimico è infatti davvero pericoloso, perché può causare gravi ustioni sulla pelle se entra in contatto. Per questa ragione, utilizzarlo è possibile, ma dovrete farlo con tutte le dovute precauzioni e protezioni del caso.

 

Quanto dura l’effetto del diserbante?

Chi utilizza per la prima volta il diserbante come metodo principale per poter estirpare finalmente le erbacce, è normale che si chieda quanto dura l’effetto di questo prodotto.

In realtà, sulle foglie delle malerbe, si possono notare già alcuni accenni di peggioramento dopo quattro giorni. Tutto però dipende dal tipo di trattamento impiegato, ma anche dalla qualità del diserbante che avete utilizzato. Su Internet esistono svariate offerte convenienti e vantaggiose, che addirittura permettono di godere di un’azione sempiterna. In ogni caso, l’effetto di questo prodotto è evidente e dura a lungo, anche perché si può notare già solo da un ripiegamento e arrossamento delle foglie delle erbacce.

 

Quanto dura il diserbante nel terreno?

Una risposta univoca a questa domanda non è possibile darla, perché non tutti i diserbanti sono uguali. La maggior parte delle soluzioni tende a rimanere nel terreno per diverso tempo, anche alcune settimane. Esistono però prodotti di qualità e completamente naturali che vengono assorbiti completamente e che perciò non causano danni all’ecosistema.

Questi ultimi si trovano con molta facilità su Internet e ve lo consigliamo se avete un orto in cui fate crescere verdure e ortaggi da consumare in famiglia. Altrimenti, c’è il rischio di assaporare anche tracce di diserbante, e non è certamente il massimo, non trovate?

 

Si può usare l’aceto come diserbante?

Se siete contro le soluzioni chimiche, c’è un modo per poter contrastare la crescita e la moltiplicazione delle erbe infestanti. Questo modo si chiama: aceto, ed è praticamente alla portata di tutti, perciò aprite la dispensa e utilizzatelo. Infatti, per iniziare un trattamento andrà bene anche il classico da tavola, cioè quello con una concentrazione di acido citrico del 5% circa. Questo prodotto però sarà efficace ed efficiente solo sulle erbe infestanti annuali, quindi se avete un serio problema in giardino o nell’orto, potreste essere costretti a impiegare altre soluzioni. In ogni caso, vi suggeriamo di chiedere consiglio a un professionista, qualora troviate difficoltà.

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS