Gli 8 migliori mastici per innesto del 2022

Ultimo aggiornamento: 06.10.22

 

Mastici per innesto – Guida agli acquisti, Opinioni e Comparazioni

 

Gli innesti botanici sono delle operazioni estremamente delicate da eseguire; il mastice, se scelto con cura, è un prodotto che può fare la differenza e incrementare le possibilità di successo. Nella nostra guida all’acquisto andremo ad approfondire ulteriormente l’argomento, ma se siete dei principianti e volete farvi un’idea veloce su quali sono i mastici per innesto più richiesti sul mercato, allora vi suggeriamo di dare un’occhiata alla nostra classifica. I più apprezzati dagli acquirenti si collocano ai primi posti: il Kollant Arbokol Classic è uno dei più diffusi nell’ambito del giardinaggio, anche indoor, in quanto economico e facile da usare anche per i principianti; lo Zapi Garden Fitobalsam, invece, è apprezzato sia per l’ottimo rapporto qualità-prezzo sia perché contiene rame, sostanza che aiuta a proteggere gli innesti da infezioni e parassiti.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori mastici per innesto – Classifica 2022

 

I mastici per innesto più richiesti sul mercato sono soprattutto quelli destinati al giardinaggio e all’orticoltura domestica, ma nella nostra classifica potrete trovare anche alcuni prodotti professionali.

 

 

1. Kollant Arbokol Classic mastice per innesti e ferite

 

L’Arbokol Classic è un mastice estremamente versatile, infatti è adatto per tutti i tipi di innesti e per la cura dei tagli e delle ferite in generale, indipendentemente dal tipo di pianta. A parte le ottime caratteristiche, inoltre, è un prodotto affidabile del brand Kollant, che fa parte del gruppo italiano Adama; quest’azienda fondata nel 1960, infatti, è uno dei marchi leader in Italia per quanto riguarda i prodotti destinati alla cura delle piante, sia nell’ambito del giardinaggio domestico sia in agricoltura.

Non c’è da stupirsi, quindi, se l’Arbokol Classic è considerato uno dei migliori mastici per innesto del 2022, inoltre i pareri su questo mastice sono positivi anche in merito al prezzo, infatti è il più economico tra tutti i prodotti che abbiamo sottoposto a comparazione. L’unica pecca, secondo alcuni, è la sua scarsa efficacia come cicatrizzante per le ferite, quindi consigliano di usarlo soltanto per gli innesti.

 

Pro

Efficace: Si tratta di uno dei mastici più apprezzati, adatto sia per l’uso domestico sia professionale, ed è estremamente efficace nel proteggere gli innesti di qualsiasi tipo, sia erbacei sia legnosi.

Economico: Il prezzo è facilmente e ben proporzionato alla qualità del prodotto; il che ha contribuito non poco al suo successo di mercato, al punto da farlo diventare uno dei più richiesti dalla fascia di utenza domestica.

Facile da usare: La consistenza del mastice è tale da permettere di spalmarlo con estrema facilità, quindi è consigliato anche agli appassionati di giardinaggio alle prime armi.

 

Contro

Solo per innesti: L’effetto cicatrizzante sulle ferite è più limitato rispetto a quello di altri prodotti, quindi è consigliato soltanto per gli innesti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Zapi Garden Fitobalsam mastice per innesti

 

Al secondo posto della nostra classifica sui mastici per innesti più venduti online, invece, troviamo il Fitobalsam, prodotto dalla ditta italiana Zapi Garden. Anche questo mastice è indicato sia per gli innesti sia per la cura di ferite e tagli delle piante, dove si rivela particolarmente efficace grazie alla sua formula a base di rame; la sua consistenza è densa e leggermente appiccicosa, quindi si applica facilmente anche su tagli e innesti verticali senza problemi di colature. Nonostante la sua densità, inoltre, si rimuove facilmente dagli strumenti di lavoro e l’odore non è invadente.

Il barattolo contiene 500 grammi di mastice e si raccomanda di chiuderlo bene dopo ogni utilizzo, in modo da evitare che la pasta si secchi; il rapporto qualità-prezzo è buono, l’unica raccomandazione è di stare attenti al meteo prima di usarlo, perché se esposto alla pioggia prima di essere completamente asciutto, si scioglie e cola via.

 

Pro

Con rame: La presenza del rame nella sua composizione chimica, assicura al mastice Fitobalsam ottime proprietà disinfettanti che lo rendono adatto anche per la cura delle ferite e dei tagli prodotti da agenti atmosferici e animali.

Facile da applicare: Il grado di densità è tale da poterlo spalmare senza preoccuparsi di eventuali colature; inoltre può essere facilmente rimosso dagli attrezzi di lavoro anche quando è ancora fresco.

Economico: Anche il Fitobalsam appartiene alla fascia dei prodotti a prezzi bassi, ed è facilmente accessibile anche per i più attenti al risparmio; la confezione barattolo da 500 grammi, inoltre, è particolarmente conveniente.

 

Contro

Tempo di asciugatura: Ci mette più di due ore per seccarsi bene; se viene esposto alla pioggia prima che sia completamente asciutto, finisce con l’essere dilavato.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Fito Mastice cicatrizzante con rame per innesti

 

Fito è un marchio di proprietà della ditta italiana Blumen Group, fondata un secolo fa e specializzata nei prodotti per la cura e la bellezza delle piante, sia quelle da appartamento e da giardino sia per quelle da orticoltura.

Anche la formula del mastice Fito contiene rame, di conseguenza oltre a essere adatto per gli innesti va bene anche per la cura di tagli e ferite, sia quelle procurate dalla potatura o dall’azione degli agenti atmosferici sia quelle causate da insetti, roditori e selvaggina. Il prodotto è apprezzato per la sua versatilità, quindi, ma anche per la facilità d’uso; la confezione a tubetto con testa a pennello, infatti, permette di usarlo con una sola mano anche in altezza, senza alcun problema.

L’unica pecca è la consistenza un po’ troppo liquida, che richiede tempo per asciugare completamente; di conseguenza è consigliabile adoperarlo solo quando le condizioni meteorologiche sono favorevoli.

 

Pro

Pennello integrato: Il mastice Fito è confezionato in un flacone con pennello integrato, in modo da poterlo applicare facilmente anche sugli innesti o le ferite che si trovano in altezza, e con una sola mano.

Disinfettante: Anche questo mastice è basato su una formula che include rame, di conseguenza ha ottime proprietà disinfettanti e protegge innesti e ferite durante tutto il tempo necessario alla cicatrizzazione.

Versatile: Va bene sia per le piante ornamentali e da appartamento sia per quelle da orticoltura, il che lo rende adatto anche per uso professionale. Infatti è tra i prodotti consigliati per la cura dei frutteti.

 

Contro

Consistenza: Anche questo prodotto, a causa della consistenza molto fluida, ha tempi di asciugatura abbastanza lunghi e quindi va usato con le opportune cautele.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Fito Set Innesto Piante radicante mastice coltello e guanti

 

Sempre dalla ditta Fito arriva questa interessante proposta, un nuovo set completo per gli innesti composto da quattro pezzi: un coltello per innesti, il mastice, l’ormone radicante e un paio di guanti da giardinaggio.

Il mastice è adatto sia per gli innesti sia per le ferite e i tagli delle piante, mentre l’ormone radicante è consigliato sia per gli innesti di talee erbacee sia legnose, in particolar modo di Pero, Melo e Vite, ma adatto anche per i fiori e per le piante ornamentali. 

Il coltello è di tipo professionale con due lame richiudibili in acciaio, una per gli innesti e una lama a roncoletta; i guanti, invece, sono in poliestere rinforzato da uno strato in lattice, in modo da resistere all’abrasione e alla perforazione. A dispetto della sua completezza, però, il set è consigliato solo per uso domestico; i prodotti sono efficienti infatti, ma in confezioni dalla quantità limitata.

 

Pro

Set completo: La confezione contiene tutto il necessario per gli innesti: il mastice, un ormone radicante, un paio di guanti in poliestere con strato in nitrile spalmato e un coltello a doppia lama richiudibile.

Versatile: Va bene sia per il giardinaggio domestico sia per le piante da frutto, in particolar modo per i Peri, i Meli e le Viti, anche se le sue prestazioni migliori rimangono comunque legate all’impiego domestico.

Disinfettante: Il mastice Fito integra anche il rame tra le sue componenti, quindi oltre ad avere ottime proprietà cicatrizzanti attua anche un’azione disinfettante, proteggendo innesti e ferite contro funghi e parassiti.

 

Contro

Quantità: I flaconi di mastice e ormone radicante contengono una quantità limitata di prodotto, quindi il set è conveniente solo per i principianti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Albagarden mastice con rame per innesti e potature

 

La formula del mastice prodotto dalla ditta italiana Albagarden è costituita da una miscela di oli vegetali, resine a filmazione elastica, ammorbidenti cicatrizzanti, regolatori di pH e rame, per incrementare ulteriormente la protezione dai batteri e prevenire le infezioni.

Il mastice si presenta con una consistenza abbastanza fluida, in modo da poterlo spalmare facilmente con l’ausilio di un pennello, ed è indicato per gli innesti, le potature e le ferite causate da rotture accidentali o da animali; va bene anche per curare vecchie ferite, a patto che si rimuova prima il legno marcio fino a mettere a nudo quello sano.

La confezione da un chilo e la formula ad ampia versatilità, rendono questo prodotto particolarmente adatto a chi fa largo uso. Anche la sua consistenza è un po’ troppo fluida è poco adatta per l’uso da parte dei principianti; se non viene applicato correttamente, infatti, si rischia di sprecarlo.

 

Pro

Versatile: Ecco un altro mastice che si distingue soprattutto per la sua ampia versatilità d’uso, infatti è adatto per tutti i tipi di innesto, per le potature e per la cura di tagli e ferite, anche di vecchia data.

Conveniente: Il barattolo contiene un chilo di mastice ed è venduta a un ottimo prezzo, il che la rende particolarmente adatta per coloro che ne fanno un uso frequente.

A base di resina elastica: Grazie a questo componente il mastice Albagarden, una volta secco, non ostacola l’accrescimento della pianta nella zona dell’innesto o della ferita.

 

Contro

Fluidità: Non eccessiva al punto di essere liquida ma comunque tale da mettere in difficoltà chi non ha ancora acquisito una certa esperienza nel maneggiare il mastice.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

6. Legocortex mastice per innesti e potature con azione cicatrizzante

 

Al sesto posto della nostra classifica si colloca un’altra confezione barattolo da 500 grammi; il prodotto in questione è il Legocortex prodotto dalla ditta italiana Copyr Industrialchimica, ed è disponibile anche in confezioni da 250 grammi, da un chilo e da cinque chili.

Il mastice Legocortex è adatto per innesti e potature, la sua composizione include anche sostanze antimicotiche e antibatteriche che proteggono la pianta durante la fase di cicatrizzazione, nonché resine elastiche che gli impediscono di colare quando applicato, e che una volta secche non ostacolano l’accrescimento della zona trattata.

Nonostante le buone prestazioni offerte dal Legocortex per quanto riguarda la versatilità d’uso e l’efficacia, però, questo mastice è caratterizzato da un costo leggermente superiore alla media, di conseguenza si tratta un prodotto di nicchia acquistato soltanto dalla clientela più esigente, che oltre a dedicarsi al giardinaggio si diletta anche di orticoltura.

 

Pro

Confezioni: Di solito i prodotti delle altre ditte hanno confezioni di capacità standard; il Legocortex, invece, è disponibile in quattro diverse confezioni a seconda delle esigenze d’uso: 250 grammi, 500 grammi, un chilo e cinque chili.

Completo: La formula del Legocortex è completa, in quanto contiene sia le sostanze collanti per la tenuta dell’innesto sia quelle disinfettanti per proteggerlo dall’attacco di batteri e parassiti.

Elastico: Ovviamente nella composizione non mancano le resine elastiche, che garantiscono la massima libertà di accrescimento all’innesto e alle ferite.

 

Contro

Prezzo: Il costo è leggermente superiore rispetto alla media standard; a dispetto della sua efficacia e delle ottime caratteristiche, quindi, è tenuto in considerazione solo da pochi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

7. Bayer mastice per innesti e potature

 

Se vi state chiedendo dove acquistare un mastice di alta qualità adatto anche all’uso professionale, allora vi suggeriamo di dare un’occhiata a quello prodotto dalla nota multinazionale tedesca Bayer.

Si tratta di un mastice adatto per tutti i tipi di innesto e di taglio; dal momento che contiene un disinfettante a base di rame, inoltre, è capace di tenere lontani funghi, batteri e parassiti dalle ferite delle piante, proteggendole durante la delicata fase della cicatrizzazione.

Le opinioni in merito a questo, da parte di chi ha avuto modo di provarlo, sono tutte concordi: il Bayer è il miglior mastice per innesto tra quelli elencati nella nostra classifica. Purtroppo, però, è anche il più costoso e la confezione da 300 grammi tende a consumarsi molto in fretta se si hanno molte piante da curare; per queste ragioni è consigliato soltanto ai più esigenti e a coloro che non badano a spese.

 

Pro

Bayer Garden: La nota multinazionale tedesca non ha certo bisogno di presentazioni, data la sua fama; l’efficacia di questo mastice, quindi, è garantita ai massimi livelli.

Professionale: Il mastice Bayer è consigliato soprattutto per l’uso professionale, ma è adatto anche agli appassionati di giardinaggio più esigenti, che non si fanno problemi per quanto riguarda il budget di spesa.

Con rame: Contiene un disinfettante a base di rame che, durante il tempo necessario alla cicatrizzazione della ferita, protegge quest’ultima dal potenziale attacco di parassiti, funghi e batteri.

 

Contro

Prezzo: La confezione da 300 grammi ha un costo nettamente superiore alla media e tende a consumarsi molto in fretta; si tratta di un prodotto di nicchia per i professionisti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

8. Adama Group set innesto Arbokol Classic + Radip Ormon

 

Concludiamo la nostra classifica con un altro prodotto della ditta italiana Adama Group: un set per innesto costituito da quattro pezzi, due prodotti per la cura delle piante, un coltello e un pennellino in plastica rigida per spalmare i prodotti.

A differenza di altri set per innesto analoghi, ma prodotti da altre ditte, quello proposto da Adama Group è caratterizzato da un livello qualitativo più elevato; il coltello con lama da innesto, infatti, è realizzato dall’antica fabbrica Coltellerie Paolucci, la cui origine risale al 1791 e che produce forbici e coltelli di alta qualità per uso domestico e professionale.

Per quanto riguarda i prodotti specifici, invece, nel set è compreso il mastice Arbokol Classic, che è uno dei più richiesti sul mercato, e il Radip Ormon, un ormone radicante ad ampio spettro, adatto a tutte le talee legnose ed erbose. Il set è completato da un paio di guanti in nitrile.

 

Pro

Marchio affidabile: La Adama Group è nota per la sua affidabilità e per la qualità dei suoi prodotti; non a caso il mastice Arbokol Classic è tra i più venduti e occupa anche il primo posto della nostra classifica.

Coltellerie Paolucci: Tutti i set come questo includono un coltello per innesti, ma il set Adama è l’unico a offrire un coltello di alta qualità della ditta italiana Paolucci; e questa è un’altra chicca che distingue questo set dagli altri.

Facile da usare: Non deve subire trattamenti di pre-riscaldamento né preparazioni preliminari, entrambi i prodotti sono pronti all’uso e facili da applicare.

 

Contro

Quantità: Le confezioni di mastice e di ormone sono rispettivamente da 250 e 100 grammi, una quantità a dir poco esigua se ci si occupa di molte piante.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare un mastice per innesto

 

Per un principiante non è semplice decidere quale mastice per innesti comprare, vediamo quindi quali sono le caratteristiche principali di questo prodotto e come selezionare il più adatto alle proprie esigenze.

Le caratteristiche principali del mastice per innesti

Il mastice per innesti si presenta sotto forma di pasta dalla densità variabile, cioè più o meno fluida a seconda del prodotto; lo scopo di questa pasta è quello di mantenere in sede la talea, favorire il suo attecchimento e proteggere l’innesto per tutto il tempo necessario alla cicatrizzazione delle fibre vegetali.

Per questa ragione una delle caratteristiche più importanti che un prodotto di questo tipo deve possedere è quella di conservare un certo grado di elasticità, in modo da non contrastare l’accrescimento delle fibre vegetali durante il periodo della cicatrizzazione. Per capire come scegliere un buon mastice per innesti, quindi, bisogna valutare soprattutto la sua composizione chimica e le eventuali proprietà disinfettanti; queste ultime infatti, se presenti, incrementano le applicazioni d’uso del mastice rendendolo adatto anche per la cura di tagli e ferite causate accidentalmente durante la potatura delle piante oppure da animali, come per esempio uccelli o roditori.

Quello economico, invece, non è un parametro indicativo; alcuni mastici possono costare più di altri ma di solito si tratta di un prodotto soggetto a minime differenze di prezzo; anche nel caso dei prodotti più “costosi”, infatti, questi sono da considerare tali solo perché forniti in kit comprendenti ulteriori prodotti e accessori.

 

Il mastice per uso domestico

La composizione deve essere valutata in base al tipo di utilizzo che si intende farne; gli appassionati di giardinaggio domestico, infatti, non hanno particolari esigenze sotto questo aspetto e, di solito, praticano un numero di innesti abbastanza limitato. Se le piante sono tenute prevalentemente in casa, inoltre, sono meno esposte a insetti e parassiti e volendo si può fare a meno di utilizzare mastici con proprietà disinfettanti.

In questo caso è preferibile orientarsi verso confezioni di capacità inferiore ai 500 grammi, cosicché una volta aperte non si corre il rischio che il mastice non utilizzato finisca col seccarsi e andare sprecato.

La pratica degli innesti indoor, inoltre, permette di utilizzare mastici dalla consistenza più fluida che richiedono un tempo di asciugatura maggiore, perché le piante non sono esposte all’ambiente esterno e non si corre il rischio che il prodotto venga lavato via da una pioggia improvvisa o fatto colare dall’elevata umidità nell’aria.

Il mastice per orticoltura

Per l’uso in esterni, per l’orticoltura e per il giardinaggio su scala più ampia, invece, è preferibile orientarsi verso un prodotto che sia in grado di asciugare più rapidamente, in modo da non correre rischi in caso di pioggia, e che la sua formula sia integrata da una sostanza a base di rame.

Le proprietà antibatteriche di questo metallo, infatti, sono ideali per proteggere dall’attacco di funghi e parassiti, evitando così l’insorgere di potenziali infezioni nella zona dell’innesto; l’azione disinfettante, inoltre, permette l’uso del mastice anche come sostanza curativa da applicare sulle potature e sulle ferite prodotte da roditori e altri animali.

 

 

 

Come fare un mastice per innesto

 

L’alternativa domestica ai prodotti chimici

Dal momento che il mastice per innesti è un prodotto economico, la scelta di usarne uno fatto in casa è subordinata principalmente a motivazioni personali; il mastice per innesti fai da te, infatti, è adoperato soprattutto dagli orticoltori e dagli appassionati di giardinaggio che prediligono i metodi tradizionali e organici.

Per tutti coloro che sono particolarmente sensibili alle tematiche ambientali e che preferiscono fare a meno di usare prodotti industriali ottenuti mediante sintesi chimica, quindi, ecco alcuni consigli su come preparare da soli il proprio mastice per innesti.

Gli ingredienti principali

La preparazione del mastice è relativamente semplice; gli ingredienti principali, infatti, consistono sostanzialmente in acqua, colla vinilica e una sostanza a base di rame che possa garantire delle proprietà disinfettanti alla miscela.

Il vantaggio della colla vinilica è quello di essere completamente atossica per le piante, inoltre una volta asciutta crea un film impermeabile che protegge i tagli e le ferite dall’acqua favorendone la cicatrizzazione; per la miscela può essere usata una qualsiasi colla vinilica indipendentemente dalla marca. Questa va mischiata con acqua in proporzioni tali da attenuare il potere adesivo e facilitare così la successiva rimozione quando il taglio o l’innesto risultano perfettamente cicatrizzati.

 

Le sostanze a base di rame

Per fare sì che il mastice fatto in casa abbia proprietà igienizzanti e disinfettanti in modo da proteggere gli innesti, i tagli e le ferite da parassiti, funghi e batteri, è importante aggiungere una sostanza a base di rame alla miscela di acqua e colla vinilica.

In questo caso la scelta è abbastanza ampia ed è spesso dettata dalla facilità di reperire o meno determinate sostanze rispetto ad altre. Le più diffuse, per esempio, sono l’ossicloruro di rame, l’idrossido di rame e il solfato di rame, comunemente noti come verderame, i quali possono essere facilmente acquistati presso un consorzio agrario.

Un’alternativa più “ecologica” al solfato di rame invece, anche se un po’ più costosa, è l’olio essenziale dell’albero del tè, che alla pari del rame ha delle ottime proprietà antibatteriche e antifungine ma ha il pregio di non essere un metallo pesante.

Le proporzioni della miscela

Come accennato in precedenza, la colla vinilica va miscelata all’acqua in proporzione tale da ridurre il potere adesivo ma allo stesso tempo non deve rendere il mastice troppo fluido, altrimenti questo finirebbe col colare via dagli innesti prima di asciugarsi del tutto. La quantità esatta di acqua da aggiungere più variare anche in base alla densità della colla vinilica, ma sempre a seconda del grado di fluidità che si desidera ottenere.

La sostanza a base di rame invece, va rigorosamente proporzionata al 3% se si desidera che la miscela abbia le corrette proprietà disinfettanti e antibatteriche. In linea di massima le proporzioni ideali per realizzare 100 grammi di mastice per innesti fatto in casa sono le seguenti: 3 grammi di solfato di rame, 17 grammi di acqua e 80 grammi di colla. Per la preparazione bisogna prima sciogliere del tutto il solfato di rame nell’acqua e poi aggiungere quest’ultima alla colla, mischiando fino a ottenere un composto omogeneo per colore e densità.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come funziona il mastice per innesti?

Il mastice per innesti svolge una doppia azione: mentre è ancora fresco ammorbidisce i tessuti vegetali della pianta, facilitando così l’attecchimento della talea, inoltre protegge l’innesto da batteri, parassiti e funghi per tutta la durata della cicatrizzazione, anche dopo essersi asciugato. L’azione protettiva e cicatrizzante si presta anche per la cura delle ferite, sia quelle dovute alla potatura sia quelle originate dall’azione degli animali o dalle intemperie.

Quanto costa il mastice per innesti?

Il prezzo del mastice per innesti può oscillare da un minimo di circa 8 euro fino ai 40 euro o poco più, a seconda della ditta produttrice o del tipo di confezione e della quantità di prodotto.

In realtà non esistono grosse differenze di prezzo dovute alla qualità o alla destinazione d’uso e i prodotti hobbistici sono adatti anche per uso professionale e viceversa; a fare la differenza in tal senso sono soltanto la quantità proposta dalla confezione e le proprietà specifiche. I mastici più costosi, quindi, a partire dai 30 euro in su, sono tali solo perché venduti in kit che includono ulteriori prodotti, come l’ormone radicante oppure gli attrezzi per innesti.

 

Come si applica il mastice per innesti?

Il mastice deve essere applicato in maniera uniforme sulle ferite provocate da animali o tagli accidentali, a patto che queste ultime abbiano una dimensione uguale o superiore ai tre centimetri circa, in profondità oppure in ampiezza. Sugli innesti e sui tagli di potatura, invece, va applicato indipendentemente dalle dimensioni di questi ultimi.

Il metodo migliore consiste nell’adoperare un pennello, oppure una piccola spatola flessibile; se la consistenza della pasta è molto fluida, per esempio, è preferibile adoperare un pennello, mentre se è più densa risulta più facile applicarla con la spatola. Alcuni mastici sono venduti in confezioni che integrano già un dispenser a pennello, e questo facilita ulteriormente l’applicazione del prodotto senza dover utilizzare ulteriori attrezzi o strumenti.

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS