Le 8 migliori bordure per aiuole del 2022

Ultimo aggiornamento: 06.10.22

 

Bordure per aiuole – Guida agli acquisti, opinioni e comparazioni

 

Le bordure per aiuole possono essere usate per diverse finalità: permettono di abbellire il giardino creando degli spazi delimitati in cui piantare fiori o piccoli alberi, ma possono essere adoperate anche per delimitare percorsi o separare nettamente i bordi del giardino dalle superfici in cemento o lastricate. Nella nostra classifica troverete le otto bordure per aiuole più richieste, tra quelle attualmente disponibili online; le più apprezzate dagli acquirenti sono la Amispol 12 m, realizzata in polietilene, che ha il pregio di costare poco e di essere estremamente duratura, e quella in acciaio corten Innogard Gartenbedarf, grazie alla sua peculiare estetica.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 migliori bordure per aiuole – Classifica 2022

 

La scelta delle bordure per aiuole non segue degli standard ben precisi, ma è dettata innanzitutto dai gusti personali dell’acquirente. Quelle esaminate nella nostra classifica, infatti, ne sono la prova lampante.

 

 

Bordure per aiuole in plastica

 

1. Amispol 12 m bordo flessibile in plastica per prato

 

Al primo posto nella classifica relativa alle migliori bordure per aiuole del 2022 troviamo un prodotto della ditta Amispol che, oltre a essere estremamente funzionale e duraturo, ha l’ulteriore pregio di essere disponibile a un prezzo concorrenziale; non a caso, infatti, è il più economico tra tutti i prodotti che abbiamo sottoposto a comparazione.

Tra le bordure per aiuole in plastica, questa è realizzata in polietilene riciclato, un materiale innocuo sia per la salute umana sia per quella delle piante, al quale è aggiunto uno stabilizzatore che lo rende resistente ai raggi UV e gli conferisce un ciclo di vita di ben 30 anni nel terreno, garantito dal produttore.

La bordura è alta 125 millimetri e spessa 4 millimetri, ed è venduta in rotoli da 8 o 12 metri di lunghezza, a seconda delle esigenze; secondo i pareri degli acquirenti è la migliore bordura per aiuole che si possa trovare in commercio a prezzi bassi.

 

Pro

Economica: Grazie all’eccellente rapporto qualità-prezzo ha riscosso un notevole successo di mercato; il costo contenuto e l’ottima resa, infatti, ne hanno fatto uno dei prodotti più venduti online.

Durevole: La bordura Amispol è realizzata con una speciale miscela di polietilene riciclato e stabilizzato che, una volta interrata, le garantisce una durata massima di ben 30 anni, il che la rende ancor più conveniente.

Stabile: Grazie alla doppia nervatura presente su entrambe le facciate lungo tutta la lunghezza della bordura; quest’ultima non esce fuori dal terreno né si abbassa in seguito alle piogge o ai disgeli.

 

Contro

Picchetti: A differenza di altre dello stesso tipo, la Amispol è priva dei fori guida e dei relativi picchetti, per cui l’installazione deve essere fatta bene per sostenere il nastro.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Bordure per aiuole in corten

 

2. Innogard Gartenbedarf Baumgartner bordatura per prato in acciaio corten

 

Se invece vi state chiedendo dove acquistare una bordura per aiuole in corten, in modo da avere una maggiore rigidezza e l’opportunità di realizzare aiuole rialzate, allora vi suggeriamo di dare un’occhiata al nastro Innogard, prodotto dalla ditta tedesca Gartenbedarf Baumgartner.

A differenza delle bordure per aiuole in plastica, infatti, quelle realizzate in acciaio corten risultano più facili da installare e al tempo stesso, grazie alla maggiore rigidità e resistenza ai carichi, permettono di realizzare lavori più complessi e di conseguenza sono particolarmente apprezzate anche nell’ambito del giardinaggio professionale.

Il nastro d’acciaio arriva praticamente nuovo, ovviamente, ma a distanza di due settimane circa dall’installazione, viene coperto da una patina naturale di ruggine e assume il colore corten. L’unica pecca di questo di tipo di bordure però, è rappresentata dal costo elevato, che varia dai 10 ai 15 euro al metro a seconda della ditta produttrice.

 

Pro

Professionale: La bordura in acciaio corten, grazie alla maggiore rigidezza, ha il pregio di permettere la creazione di aiuole rialzate rispetto al livello del terreno e di non deformarsi sotto il peso del terreno o della ghiaia.

Facile da installare: La confezione include una guida di montaggio, inoltre su YouTube è disponibile il tutorial video per l’installazione realizzato dalla stessa ditta produttrice, che facilita ulteriormente il lavoro.

COR-TEN: L’acciaio utilizzato per la sua realizzazione, comunemente noto come corten, ha la caratteristica di autoproteggersi dalla corrosione mediante una patina superficiale compatta di ossidi.

 

Contro

Prezzo: Il costo delle bordure in acciaio corten è decisamente superiore rispetto a quelle in plastica e in legno, quindi sono consigliate solo ai più esigenti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Bordure per aiuole in legno

 

3. Floranica bordura in legno naturale impregnato per aiuole

 

Le bordure per aiuole in legno sono apprezzate soprattutto per le peculiarità estetiche offerte dal materiale con cui sono realizzate, ma possono rivelarsi più o meno costose a seconda del caso.

Quelle prodotte per il brand Floranica sono appunto delle bordure decorative, che invece di essere interrate sporgono dal terreno creando una piccola recinzione la cui altezza varia a seconda della tipologia scelta; quella che abbiamo preso in esame è costituita da dieci sezioni da un metro di lunghezza, alte 20 centimetri. Le sezioni sono realizzate in vimini intrecciato e sono dotate di paletti di faggio rigido da infilare nel terreno, di conseguenza non richiedono interventi complessi per l’installazione.

L’unica pecca delle bordure Floranica, però, è che, essendo realizzate artigianalmente, presentano misure approssimative: la lunghezza effettiva è di circa 2,5 centimetri in meno mentre l’altezza è di circa 3 millimetri in meno rispetto a quelle dichiarate dal produttore.

 

Pro

Estetica: Le bordure sono realizzate con il classico intreccio di vimini e sono caratterizzate da una bellezza rustica che ha un grande impatto estetico. Sono adatte soprattutto per i giardini delle case con esterni in legno.

Facile installazione: Ogni elemento è dotato di tre paletti di faggio, quindi si installano in modo semplice e veloce, inchiodandole direttamente nel terreno con l’aiuto di un mazzuolo di legno.

Recinto: Le bordure Floranica sono disponibili in diverse altezze, e questo permette di creare delle aiuole recintate o anche rialzate rispetto al livello del terreno, a seconda dei gusti o delle esigenze.

 

Contro

Misure: Essendo prodotte artigianalmente le misure non sono precise ma approssimative, nella fattispecie risultano leggermente inferiori rispetto a quelle dichiarate.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Bordure per aiuole in alluminio

 

4. C & C Gartenbedarf bordura in alluminio e zinco

 

Le bordure per aiuole in alluminio prodotte dalla ditta tedesca C & C Gartenbedarf, invece, rappresentano l’alternativa ottimale per coloro che vogliono una bordura in metallo che non arrugginisca nel tempo come quelle in acciaio corten.

A parte le eccellenti proprietà di resistenza alla corrosione dell’alluminio, infatti, quello adoperato per il prodotto in questione è anche zincato; inoltre è realizzato con un rinforzo extra lungo il bordo inferiore, in modo da incrementare la resistenza alla deformazione durante le operazioni di interramento. L’installazione è ulteriormente facilitata grazie al particolare sistema a incastro Click-Fix, che permette di unire le diverse sezioni senza utilizzare attrezzi, minuterie o elementi angolari.

Nonostante le buone premesse, però, si tratta di un prodotto economico; il difetto principale consiste proprio nel sistema a incastro, che nella realtà dei fatti risulta essere poco pratico. I segmenti si incastrano facilmente infatti, ma tendono a staccarsi quando le sezioni vengono martellate durante l’interramento.

 

Pro

Antiruggine: L’alluminio zincato ha il pregio di avere un’elevata resistenza alla corrosione; a differenza dell’acciaio corten, quindi, col passare del tempo non si arrugginisce ma si limita ad acquisire soltanto una patina opaca.

Bordo rinforzato: La parte inferiore è realizzata in modo tale da incrementare la rigidità e la resistenza alla deformazione, in modo da facilitare le operazioni di interramento delle bordure.

Economico: Rispetto ad altre bordure metalliche, quella prodotta dalla ditta C & C Gartenbedarf è caratterizzata da un prezzo di gran lunga più accessibile, quindi è ottima per chi vuole risparmiare.

 

Contro

Incastro: Il sistema a incastro è funzionale nell’assemblaggio, ma durante l’installazione crea non pochi problemi; da un prodotto economico, però, non si può pretendere di più.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Bordure per aiuole in metallo

 

5. Relaxdays 10020696_469 Bordura per Aiuola Set da 4 

 

Tra le bordure per aiuole più vendute rientra anche quella di Relaxdays, che piace soprattutto a chi sta cercando una soluzione elegante per il proprio giardino. Infatti questo modello è disponibile in due varianti, entrambe caratterizzate da ornamenti curvi o da foglie e fiori, che donano un po’ di stile alla propria aiuola.

Il set si compone di quattro pannelli molto facili da installare, ognuno dei quali misura 47 x 56,5 x 1,5 cm e che può essere allungato ancora di più con l’aggiunta di altri elementi. Non serve grande fatica per il montaggio, visto che ogni pezzo deve essere incastrato con l’altro.

La bordura è in ferro rivestito con vernici a polvere di colore verdi o nere, che non è possibile scegliere, ma non sembrano essere una copertura valida, visto che c’è chi ha potuto notare segni di ruggine con il passare del tempo. 

 

Pro

Due varianti: Potrete scegliere se optare per quello con elementi gotici o quello con foglie e fiori, per dare l’aspetto che desiderate alle vostre aiuole.

Montaggio: Risulta molto facile, visto che le parti devono solo essere incastrate e non assemblate in maniera faticosa.

 

Contro

Rivestimento: Il materiale usato è il ferro, ma la copertura con vernici a polvere non appare molto resistente, visto che si nota della ruggine dopo qualche tempo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Bordure per aiuole verdi

 

6. Chrispol System bordure per aiuole verde in plastica flessibile

 

Quelle realizzate dalla ditta Chrispol System sono bordure per aiuole verdi per applicazioni funzionali, sono cioè fatte in modo da creare una chiara delimitazione tra le varie zone del giardino e offrono l’opportunità di realizzare anche forme complesse.

Sono realizzate in PVC infatti, il che le rende estremamente flessibili e facili da piegare oltre che resistenti alle intemperie e agli agenti atmosferici; sono disponibili in rotoli da 10, 20 o 50 metri, a seconda delle esigenze, e sono facili da installare in quanto vengono fissate nel terreno mediante dei chiodi lunghi 15 centimetri, realizzati sempre in plastica.

La bordura ha un’altezza di 4 centimetri e oltre al colore verde è disponibile anche nei colori marrone o nero; il rapporto qualità-prezzo è decisamente favorevole e il prodotto è particolarmente adatto per la realizzazione di aiuole dalla forma complessa, ma meglio scaldarla a una temperatura superiore ai 20° prima di piegarla.

 

Pro

Economica: Il rapporto qualità-prezzo è di ottimo livello, la bordura è facilmente accessibile per tutte le tasche e offre una notevole durata nel tempo grazie al materiale di cui è fatta.

Facile da installare: Basta poggiarla sul terreno e fissarla con gli appositi chiodi in dotazione, che pur essendo realizzati in plastica sono caratterizzati da un’ottima tenuta.

Modellabile: Essendo realizzata in PVC è facilmente modellabile e permette di creare anche aiuole o delimitare zone con forme decisamente complesse, migliorando notevolmente l’estetica del giardino.

 

Contro

Piegature: Attenzione all’angolo di piegatura, se questo è particolarmente accentuato è meglio scaldare prima la plastica in modo da renderla più flessibile.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Bordure per aiuole in gomma

 

7. FlexiBorder Brown bordure da giardino flessibili resistenti alle intemperie

 

Le FlexiBorder Brown sono bordure per aiuole in gomma riciclata, flessibili in modo da poterle facilmente piegare fino a un angolo massimo di 70° ma allo stesso tempo estremamente resistenti agli agenti atmosferici, a condizioni climatiche estreme e perfino ai tosaerba.

Le caratteristiche possedute dalla bordure FlexiBorder sono quindi ideali non solo per la realizzazione di aiuole, ma anche per la delimitazione di sentieri e vialetti con curvature regolari. Si possono installare con estrema facilità, collegandole tra loro mediante appositi connettori in plastica e fissandole al terreno con i relativi picchetti, forniti in dotazione insieme ai connettori.

Ogni confezione include sei bordure, ognuna lunga un metro, alta 8 centimetri e larga 7,5 centimetri, i picchetti e i connettori per l’installazione; anche se le caratteristiche del prodotto sono buone, però, rimane pur sempre realizzato con materiali riciclati e di conseguenza ha un costo decisamente superiore alla media.

 

Pro

Resistente: Le FlexiBorder sono realizzate con gomma riciclata e sono estremamente resistenti, sia all’acqua e alle condizioni climatiche più estreme sia alla luce solare e perfino alle lame dei tosaerba.

Facili da installare: Possono essere piegate fino a un angolo di 70° e si fissano al terreno in modo facile e veloce, ancorandole con i relativi picchetti forniti in dotazione.

Versatile: Grazie alle sue caratteristiche di resistenza è estremamente versatile, quindi può essere usata sia per bordare le aiuole sia per delimitare vialetti o sentieri percorribili in giardini di grandi dimensioni.

 

Contro

Prezzo: L’unica pecca delle bordure FlexiBorder è rappresentata dal costo, che è decisamente alto per un prodotto ricavato da materiali riciclati.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Bordure per aiuole nere

 

8. Sarcia.eu bordo flessibile da giardino in plastica nera

 

Concludiamo la nostra classifica con un prodotto analogo a uno già esaminato in precedenza, ma prodotto da una ditta diversa. Le bordure per aiuole nere di Sarcia.eu sono in tutto e per tutto simili a quelle prodotte da Chrispol System infatti, sono realizzate in PVC, alte 4 centimetri e disponibili in rotoli da 10, 20 o 50 metri a seconda delle esigenze dell’acquirente; come le Chrispol System, inoltre, si fissano al terreno mediante gli appositi picchetti forniti in dotazione e possono essere adoperate per realizzare aiuole di forme complesse, visto che possono essere facilmente piegate.

Ovviamente anche in questo caso bisogna fare attenzione; il PVC, infatti, è “malleabile” solo se opportunamente riscaldato, altrimenti corre il rischio di spezzarsi. Le pecche di queste bordure, però, sono di essere disponibili solo nel colore nero e di costare di più rispetto a quelle prodotte dalla ditta Chrispol System.

 

Pro

Modellabili: Se opportunamente riscaldate, magari con l’ausilio di una pistola termica, le bordure Sarcia.eu possono essere piegate con estrema facilità in modo da modellare aree dal profilo sinuoso e complesso.

Versatili: La caratteristica descritta in precedenza le rende di conseguenza molto versatili, quindi possono essere adoperate sia per le aiuole sia per delimitare aree prive di vegetazione da abbellire con ciottoli oppure destinate a fungere da sentieri.

Facili da installare: Non devono essere interrate ma semplicemente poggiate al suolo e fissate mediante gli appositi picchetti forniti in dotazione; il loro numero, ovviamente, varia in base alla lunghezza del rotolo scelto.

 

Contro

Costose: In commercio si possono trovare bordure con caratteristiche pressoché identiche, come le Chrispol System per esempio, ma a un costo più accessibile.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare una bordura per aiuole

 

Il tipo di progetto che si intende realizzare in giardino è determinante per sapere con certezza quale bordura per aiuole comprare. Il fattore estetico passa in secondo piano infatti visto che gli aspetti più importanti sono la forma e l’estensione delle bordure.

 

Materiali e tipo di installazione

Per capire come scegliere una buona bordura per aiuole bisogna innanzitutto partire dai materiali con cui queste ultime sono realizzate e, di conseguenza, dalle caratteristiche relative alle diverse tipologie. La problematica principale da affrontare, infatti, sono le eventuali curvature delle aree da delimitare. Le bordure metalliche hanno un grado di flessibilità inferiore rispetto a quelle realizzate in polietilene, quindi sono adatte soprattutto per le installazioni lineari e per le curve poco pronunciate.

L’estetica gioca un ruolo secondario, specialmente se la bordura deve essere interrata e quindi non risulta più visibile a lavoro finito; questo aspetto è importante perché tra le diverse tipologie disponibili in commercio, quelle che hanno proprietà estetiche tendono a costare di più. Un classico esempio è rappresentato dalle bordure in acciaio corten, che possono arrivare a costare anche più di 10 euro al metro, ma lo stesso discorso può essere applicato anche a quelle realizzate in legno naturale, oppure con altri materiali rifiniti in modo tale da assumere funzionalità di abbellimento estetico.

 

Le bordure in polietilene o altri materiali plastici

Uno dei pregi delle bordure realizzate con materie plastiche, di solito, è quello di essere particolarmente economiche e quindi accessibili anche a coloro che dispongono di un budget di spesa limitato. In questo caso, però, bisogna fare particolare attenzione alla loro qualità e ad altre caratteristiche importanti ai fini dell’installazione. Una delle problematiche della plastica, infatti, è che in determinate condizioni tende a deformarsi e a non assicurare i risultati sperati; si corre quindi il rischio di ritrovarsi con aiuole dalle curvature irregolari, oppure dai bordi che tendono a svasare verso l’interno o l’esterno della curva.

Meglio scegliere con attenzione il prodotto anche in questo caso quindi, prediligendo le bordature dotate di sistemi di ancoraggio come i picchetti per esempio, che possono assicurare una stabilità migliore. Inoltre è importante tenere conto dell’esposizione alla luce solare, perché le bordure in plastica sono soggette a deteriorarsi più in fretta se vengono esposte ai raggi UV e alle intemperie.

Aiuole rialzate o di piccole dimensioni

Alcuni tipi di bordure sono realizzati in modo da sporgere dal terreno per 10 o 20 centimetri; queste sono consigliate se bisogna recintare la base di una pianta, per esempio, oppure per proteggere le aiuole dei fiori dagli animali domestici.

Se avete questo tipo di esigenza è meglio essere preparati al fatto che potreste spendere più di quanto avevate preventivato; le bordure migliori appartenenti a questa tipologia, infatti, sono realizzate perlopiù in metallo o in legno e tendono a costare di più rispetto a quelle destinate all’interramento.

 

 

 

Come fare bordure per aiuole

 

La suddivisione degli spazi

Per realizzare delle bordure per aiuole ben fatte e durature è meglio iniziare tracciando uno schema del giardino dove sono riportati in scala il perimetro principale e la posizione degli elementi inamovibili, come per esempio alberi, piante, siepi ed eventuali percorsi lastricati.

Le cose più importanti di cui tenere conto, durante questa fase, sono la correttezza delle misure, in quanto queste saranno determinanti per capire quanto materiale occorre per la realizzazione delle bordure, e la forma delle aree da bordare, nella fattispecie se queste sono lineari oppure curve.

 

La scelta del tipo di bordura

La realizzazione di bordure lineari è estremamente semplice, ma se nel progetto sono previste delle aiuole dal bordo sinuoso o circolare allora il discorso si fa più complesso. A seconda del grado di curvatura, infatti, determinati materiali potrebbero risultare più difficili da adoperare rispetto ad altri; le bordure per aiuole in metallo, per esempio, sono abbastanza flessibili da poter essere curvate all’occorrenza, ma soltanto fino a un certo punto. Per la realizzazione di quelle sinuose, invece, materiali come il polietilene e la gomma sono di gran lunga più adatti.

Nella scelta bisogna tenere conto anche della resistenza del materiale, soprattutto se nella manutenzione del giardino sono adoperati tosaerba e tagliabordi; le lame di questi attrezzi, infatti, potrebbero facilmente rovinare le bordure più economiche, solitamente realizzate con materiali di qualità mediocre.

 

L’installazione delle bordure

La fase finale della realizzazione è quella dell’installazione delle bordure; queste possono essere completamente o parzialmente interrate oppure esposte, a seconda del caso. Quelle esposte sono le più facili da realizzare ovviamente, visto che di solito vanno fissate al terreno con l’aiuto di picchetti da inchiodare nei relativi occhielli di tenuta, oppure mediante spuntoni integrati nella struttura stessa della bordura.

Le difficoltà realizzative incrementano gradualmente, anche se di poco, nel caso in cui le bordure debbano essere parzialmente o totalmente interrate. In questi casi, infatti, bisogna praticare delle incisioni nel terreno o dei piccoli scavi superficiali, così da poterle posare e fissare al suolo in modo da rimanere in sede. A questo scopo il terreno va adeguatamente compattato prima e dopo aver fissato la bordura; questi passaggi sono importanti soprattutto nel caso in cui si debbano realizzare aiuole a un livello diverso da quello del suolo.

 

 

 

Domande frequenti

 

Cosa sono le bordure per aiuole corten?

La sigla COR-TEN, comunemente trascritta corten, sta a indicare un particolare tipo di acciaio. Il termine deriva dall’abbreviazione delle parole inglesi Corrosion resistance e Tensile strength, cioè la resistenza alla corrosione e alla trazione, che sono le particolari proprietà possedute da questa lega di acciaio. Che l’acciaio corten sia resistente alla corrosione potrebbe apparire una contraddizione in termini, visto che la superficie di questo acciaio viene completamente ricoperta da una patina di ruggine. Quest’ultima, in realtà, aggredisce esclusivamente lo strato superficiale del metallo, isolando e proteggendo completamente gli strati inferiori.

L’ulteriore caratteristica del corten, che gli è valsa la definizione di “metallo vivo”, sta nel fatto che la patina superficiale, se viene scalfita o rimossa in qualche modo, si riforma immediatamente; inoltre assume una tipica colorazione arancio vivo che, con il trascorrere del tempo comincia lentamente a scurirsi fino a diventare color testa di moro. Le bordure realizzate in acciaio corten, infatti, sono apprezzate soprattutto per la loro durabilità e per le loro qualità estetiche.

Quanto costano le bordure per aiuole?

Non è possibile tracciare uno schema preciso dei prezzi delle bordure per aiuole perché questi variano in base a una serie di fattori diversi; a seconda dei casi, infatti, il costo può essere calcolato per metro, per chilo, a forfait o addirittura a singoli elementi.

A incidere sui prezzi non sono soltanto le misure, ma soprattutto i materiali con cui sono realizzate e la loro tipologia; alcune sono vendute sotto forma di rotoli di lunghezza predefinita, altre invece in segmenti da assemblare. In linea di massima, però, il costo può oscillare dai 10 ai 150 euro e oltre a blocco o confezione, a seconda del caso specifico.

 

Quanto durano le bordure per aiuole?

La durata di una bordura per aiuole è strettamente connessa al tipo di materiale con il quale è stata realizzata; i prodotti economici inoltre, in alcuni casi possono rivelarsi altrettanto duraturi di quelli più costosi.

Quelle in polietilene o in altri tipi di plastica, per esempio, se vengono interrate possono arrivare a durare decenni ma si logorano più in fretta se vengono esposte al sole e alle intemperie, mentre alcuni tipi in legno sono costose ma tendono a rovinarsi più in fretta. In linea di massima la durata di una bordura può variare dai 5 ai 30 anni, a seconda dei casi.

 

Con quali materiali sono fatte le bordure per aiuole?

Le materie plastiche sono molto diffuse per la fabbricazione delle bordure, soprattutto il polietilene che ha il pregio di essere durevole e disponibile a un costo relativamente basso. Il legno è un altro materiale adoperato, sia quello massello sia quello lamellare; ma le bordure di solito possono essere realizzate anche in alluminio, acciaio, pietra, terracotta e altri materiali. Dato che si prestano con estrema facilità a essere realizzate anche fai da te, inoltre, qualsiasi tipo di materia prima può essere utilizzata allo scopo, inclusi vecchi pneumatici e altri materiali di recupero.

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS