Le 8 migliori pale da neve del 2022

Ultimo aggiornamento: 06.10.22

 

Pale da neve – Guida agli acquisti, Opinioni e Comparazioni

 

La neve con il suo bianco candore porta con sé una magia speciale, ma crea anche grossi problemi alla viabilità, sia sulle strade urbane sia nei vialetti delle nostre abitazioni. Se alle aree pubbliche ci pensa il servizio comunale con appositi veicoli sgombraneve, per i suoli privati dobbiamo ricorrere al fai da te. Quando bisogna ripulire spazi abbastanza ampi è consigliabile acquistare uno spazzaneve elettrico o a motore, mentre per i piccoli lavori di spalatura è sufficiente una buona pala da neve. Questi attrezzi sono disponibili in versioni molto diverse, tutte più o meno adatte allo sgombero della neve su rampe, gradini e viali a uso domestico, ma noi oggi vi proponiamo quelle che, secondo le opinioni degli acquirenti, si sono dimostrate le migliori per qualità e prestazioni. La nostra selezione comincia con questi due modelli: la IPSXP in lega di alluminio è una pala da neve per auto leggera e compatta, ideale da tenere in macchina per affrontare in tutta sicurezza le insidie delle strade in inverno, mentre la Spotact Pieghevole è un utensile multifunzione che può essere usato anche in giardino per rimuovere ghiaia, fango e detriti vari.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 migliori pale da neve – Classifica 2022

 

Date un’occhiata alla nostra classifica per scegliere la migliore pala da neve per le vostre esigenze e leggete la recensione che accompagna ciascun modello per conoscerne caratteristiche, pregi e difetti. Quindi, confrontate i prezzi e decidete per il meglio.

 

 

Pala da neve per auto

 

1. IPSXP Pala da neve in lega di alluminio per auto

 

Quando nevica e si parcheggia la macchina in strada o nel vialetto di casa, capita spesso di trovarla completamente sommersa dalla neve. In questi casi può rivelarsi utile tenere nel bagagliaio una piccola pala da neve per auto, come quella proposta da IPSXP.

Oltre ad avere dimensioni estremamente contenute che ne agevolano il trasporto, è dotata di un manico che si scompone in quattro pezzi per occupare poco spazio e riporla nella pratica borsa in nylon con chiusura a velcro inclusa nella dotazione.

Il parco accessori comprende anche una paletta con estremità in gomma flessibile per rimuovere la neve fresca dai vetri e dalla carrozzeria del veicolo senza pericolo di graffiare le superfici, permettendo di raggiungere anche i punti più difficili, come le guarnizioni delle portiere e gli angoli dei finestrini.

Sia la lama sia il manico sono realizzati in lega di alluminio, un materiale resistente e leggero al tempo stesso che semplifica l’utilizzo dell’attrezzo anche per chi non ha molta esperienza.

 

Pro

Leggera e resistente: La lega di alluminio con la quale è realizzata ne fa un attrezzo molto resistente, ma anche leggero e maneggevole.

Rimessaggio: Il manico si divide in quattro parti per ridurre al minimo l’ingombro dell’utensile e riporlo in auto o nella rimessa senza occupare uno spazio eccessivo.

Accessori: Oltre a una pratica borsa dove riporre la pala smontata, nella dotazione è incluso anche un raschietto in gomma per rimuovere la neve dai vetri dell’auto senza graffiarli.

 

Contro

Neve alta: In caso di strati alti più di 50 cm saranno necessarie più passate, con tempi di lavoro più lunghi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Pala da neve pieghevole

 

2. Spotact Mini Pala da Neve Pieghevole da Giardino

 

Tra le migliori pale da neve del 2022 si colloca anche questo modello a marchio Spotact, venduto a un prezzo molto conveniente e apprezzato soprattutto per la versatilità di utilizzo.

Realizzata in solido acciaio temperato, è dotata di una lama squadrata con bordo seghettato e piccone per eseguire i piccoli lavori di giardinaggio e spalatura senza essere costretti a utilizzare più attrezzi.

Leggera e semplice da maneggiare, questa pala da neve pieghevole presenta un design compatto e poco ingombrante che ne agevola il trasporto e viene fornita con una pratica borsa in tessuto oxford nero dove riporla quando non viene utilizzata.

Ovviamente, trattandosi di un attrezzo economico e dalle dimensioni contenute, ci sembra evidente che non possa fare al caso di chi deve spalare grossi quantitativi di neve da vialetti e passaggi pedonali, ma rimane comunque un ottimo strumento multifunzione da utilizzare in situazioni di emergenza, magari durante il campeggio, le escursioni in montagna e altre attività all’aperto.

 

Pro

Versatile: I numerosi accessori in dotazione rendono questa pala multifunzione ideale per eseguire piccoli lavori di giardinaggio e sgomberare dalla neve il vialetto di casa.

Pratica: Il design compatto e il manico pieghevole permettono di riporre l’attrezzo agevolmente anche se non si dispone di molto spazio, mentre la borsa in tessuto inclusa nel prezzo ne facilita il trasporto.

Maneggevole: La particolare leggerezza della struttura e l’impugnatura a triangolo la rendono molto semplice da maneggiare: non ci si affatica e quindi si può lavorare spediti.

 

Contro

Per piccoli lavori: Dal momento che stiamo parlando di una pala dalle dimensioni contenute, non la consigliamo a chi deve spalare la neve da spazi esterni molto ampi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Pala da neve in plastica

 

3. Falci Pala da Neve Multiuso in Plastica 249014 MPA

 

Ecco un’ottima pala da neve in plastica prodotta da Falci, azienda italiana leader nel settore degli attrezzi da giardinaggio e utensili da lavoro professionali.

Nonostante la realizzazione in materiale plastico, non teme l’aggressione degli agenti atmosferici né della ruggine per assicurare un utilizzo a lungo termine anche se sottoposta a carichi di lavoro importanti. La lama rettangolare è larga 45 centimetri e può sopportare più di 35 chilogrammi, così da sollevare e spostare una maggiore quantità di neve a ogni affondo e risparmiare tempo.

Il rinforzo in alluminio all’estremità ne aumenta la resistenza e permette di rompere agevolmente la neve gelata e le lastre di ghiaccio non troppo spesse, mentre il manico in legno attutisce efficacemente gli urti e le vibrazioni che si generano all’impatto con la superficie per rendere il lavoro più agevole e meno faticoso.

Sicuramente sarebbe stata gradita la dotazione di un’impugnatura più morbida ed ergonomica ma, dal momento che stiamo parlando di un attrezzo abbastanza leggero e ben bilanciato in relazione al peso e alle dimensioni, è una pecca su cui si può tranquillamente sorvolare.

 

Pro

Performante: Chi ha deciso di acquistare la pala da neve Falci parla di ottime prestazioni e di una qualità costruttiva che non delude le aspettative.

Maneggevole: Da mettere in risalto la maneggevolezza dell’attrezzo, dovuta a una struttura leggera e ben bilanciata.

Comoda: Altro punto di forza del modello è il manico lungo 150 cm che permette di lavorare senza piegare continuamente la schiena o sollecitare troppo le articolazioni.

 

Contro

Impugnatura: La superficie liscia del manico rende la presa scivolosa e scomoda se si hanno le mani bagnate o si indossano i guanti. Un’impugnatura in soft-grip avrebbe sicuramente fatto la differenza.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Pala da neve in acciaio

 

4. Youngdo Pala Pieghevole Multifunzionale in Acciaio

 

La pala da neve in acciaio proposta da Youngdo rientra tra gli attrezzi manuali più venduti perché robusta, leggera e molto maneggevole. Forse un po’ troppo piccola per spalare la neve nelle aree più estese e interessate da nevicate consistenti, ma resta comunque un ottimo utensile multiuso che può tornare utile in diverse circostanze.

Innanzitutto, la lama squadrata presenta un bordo seghettato che può essere utilizzato all’occorrenza per tagliare rami e piccoli pezzi di legno non troppo spessi, risultando anche molto facile da montare, avvitandola semplicemente alla ghiera posta alla base del manico.

Oltre a questo, ha altre utilissime funzioni tra cui apribottiglie, piccone, martello, bussola e coltello per effettuare piccoli lavori di giardinaggio senza essere costretti a usare tanti attrezzi diversi.

Un altro vantaggio del modello è la struttura pieghevole che ne semplifica il rimessaggio in mancanza di spazio e permette di portarlo con sé in occasione di una gita tra i boschi o un’escursione in alta quota, riponendolo nella pratica borsa per il trasporto inclusa nella dotazione.

 

Pro

Multiuso: Oltre a svolgere la sua tradizionale funzione di pala, può essere utilizzata anche come seghetto, coltello, martello, piccone e apribottiglie per far fronte alle situazioni di emergenza.

Pieghevole: Una volta ripiegato il manico, entra con facilità nella borsa per il trasporto fornita in dotazione, che si può appendere alla cintura o riporre nello zaino senza occupare uno spazio eccessivo.

Impugnatura: Il manico ergonomico con rivestimento antiscivolo garantisce una presa più salda e comoda.

 

Contro

Superfici dure: L’attrezzo va in difficoltà con i terreni duri e la neve compatta, ma la cosa non ci sorprende più di tanto visto che si tratta di una pala portatile di piccole dimensioni.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Pala da neve smontabile

 

5. Cora Pala da Neve Smontabile Mod.000120003

 

Quella proposta da Cora è una pala da neve smontabile, composta da tre pezzi facilmente assemblabili. Una volta smontata presenta un ingombro di soli 37 x 25 x 10 cm, risultando quindi più facile da trasportare e da riporre, anche in mancanza di spazio.

La lama curva è realizzata in solido polipropilene e si rivela ideale per spalare la neve fresca, mentre le nervature in rilievo ne aumentano la resistenza e impediscono al materiale raccolto di attaccarsi alla plastica, con conseguente ottimizzazione dell’efficienza.

La forma a “D” dell’impugnatura permette di afferrare saldamente l’attrezzo e di sfruttare l’effetto leva per penetrare in profondità nello strato innevato, operazione resa ancora più agevole dalla struttura ben bilanciata in funzione al peso e alle dimensioni complessive. L’unico punto a sfavore del modello è il manico lungo soli 90 cm, che costringe le persone più alte a lavorare con la schiena continuamente piegata.

 

Pro

Smontabile: La pala da neve Cora è composta da tre pezzi facilmente smontabili per agevolarne il rimessaggio e il trasporto.

Efficiente: La benna in polipropilene penetra senza sforzo e in profondità nella neve, presentando anche un’ampia superficie d’appoggio che permette di fare leva con il piede.

Maneggevolezza: È dotata di un’impugnatura a “D” che assicura una presa più salda per eseguire il lavoro con la massima precisione e all’insegna della sicurezza.

 

Contro

Lunghezza: Il manico, per quanto ergonomico e robusto, risulta abbastanza corto e obbliga a lavorare con la schiena continuamente piegata se si deve ripulire un’area di grandi dimensioni o si ha una statura più alta della media.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Pala da neve per trattorino

 

6. VidaXL Aratro da Neve per Spazzaneve a Benzina

 

Se state cercando una pala da neve per trattorino, secondo noi la proposta su cui puntare è quella di VidaXL.

Grazie alla staffa regolabile da 27 a 85 cm, può essere montata su uno spazzaneve a benzina, su un piccolo trattore e sulla maggior parte dei veicoli a singolo asse, sebbene il sistema di fissaggio abbia dato del filo da torcere anche agli utenti più navigati.

Un’altra caratteristica molto interessante è la possibilità di poter regolare l’angolazione della lama in acciaio in cinque posizioni diverse, così da lavorare bene anche sulle pendenze e nelle zone dove la neve è più dura.

Possiamo ritenerci più che soddisfatti anche in merito alla larghezza di lavoro di un metro, che permette di spostare un buon quantitativo di neve alla volta, evitando un bel po’ di passaggi quando bisogna ripulire uno spazio particolarmente ampio. Il prezzo, per quanto possa apparire elevato, è comunque in linea con la buona qualità costruttiva e l’efficienza del prodotto.

 

Pro

Compatibilità: Il sistema di fissaggio è costituito da due bracci che si possono regolare da 27 a 85 cm per montare l’attrezzo su tutti i tipi di trattore, sugli spazzaneve a benzina e sui fuoristrada.

Regolazione: La pala riesce a lavorare egregiamente anche sulle superfici in pendenza grazie alla benna regolabile in cinque diverse angolazioni.

Larghezza di lavoro: La lama larga un metro permette di ripulire aree molto ampie ed estese senza effettuare troppi passaggi.

 

Contro

Montaggio: Nonostante la staffa regolabile, il fissaggio dell’aratro da neve ha creato non pochi problemi agli utenti meno esperti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Pala da neve in alluminio

 

7. Ferpro Pala da Neve in Alluminio con Manico

 

Questa pala da neve in alluminio a marchio Ferpro è un’altra valida alternativa per ripulire i vialetti e gli ingressi delle abitazioni. È pensata, infatti, per rimuovere grandi quantità di neve dal suolo in modo rapido e semplice, sebbene mostri i suoi limiti in caso di superfici irregolari e strati più compatti.

Il manico in legno è lungo 150 cm e rende l’utilizzo dell’attrezzo più comodo e agevole grazie alla capacità di assorbire gli urti e le vibrazioni che si creano all’impatto con la superficie. La lama è larga 33 cm e ha dimostrato un’ottima resistenza alla ruggine e alle basse temperature, riuscendo a sopportare carichi anche fino a 45 kg.

Probabilmente si sarebbe potuto fare qualcosa in più per rendere la struttura più leggera, visto che dopo poche ore di lavoro i suoi due chilogrammi di peso si fanno sentire, ma a parte questo non ci sono altri difetti da segnalare.

 

Pro

Pratica: La lama in alluminio larga circa 33 cm presenta un’ampiezza tale da permettere di sollevare una buona quantità di neve e spostarla facilmente.

Leva: Lo spessore dei bordi facilita l’appoggio del piede per arrivare al punto di leva senza esercitare una pressione eccessiva sulle gambe.

Lunghezza: Il manico da 150 cm permette di lavorare agevolmente senza piegare continuamente la schiena.

 

Contro

Peso: Con i suoi due chilogrammi di peso, potrebbe risultare abbastanza pesante per chi non ha molta forza nelle braccia.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Pala da neve telescopica

 

8. Shyekyo Pala da Neve Telescopica

 

Il prodotto che chiude i nostri consigli d’acquisto è la pala da neve telescopica di Shyekyo, proposta a un prezzo non proprio economico ma comunque in linea con la buona qualità dei materiali.

Sia la lama sia il manico sono realizzati in alluminio che, oltre a rivelarsi molto solido e resistente, è meno soggetto alla formazione della ruggine, rendendo l’utilizzo dell’attrezzo più agevole grazie alla sua particolare leggerezza. Inoltre, l’asta telescopica regolabile in tre altezze diverse la rende comoda sia quando viene trasportata sia quando bisogna entrare in azione, adattandosi all’altezza di chi la utilizza.

Grazie ai bordi ben affilati e taglienti della lama, si potranno rompere facilmente le lastre di ghiaccio e la neve gelata, mentre le nervature nella parte centrale gli conferiscono la giusta rigidità per sopportare senza deformazioni anche carichi abbastanza pesanti.

 

Pro

Regolabile: La pala da neve Shyekyo è dotata di un manico telescopico che permette di regolare la lunghezza in base alla statura di chi deve spalare la neve.

Visibilità: La lama di colore arancione non ha una finalità puramente estetica, ma punta a rendere l’attrezzo ben visibile nella neve per evitare di perderlo.

Leggera: Il peso contenuto di soli 490 grammi agevola il lavoro in quanto ci si stanca meno.

 

Contro

Plastica fragile: L’impugnatura a T è realizzata con plastica di qualità scadente, per cui potrebbe rompersi facilmente alla prima sollecitazione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare una pala da neve

 

Dopo avervi parlato dei modelli che abbiamo scelto di sottoporre alla vostra attenzione, ci sembra opportuno affrontare un discorso più generale che spieghi come scegliere una buona pala da neve tra le tante offerte disponibili sul mercato. Rivolgersi alla migliore marca del settore è sicuramente una garanzia per gli acquirenti, ma non sempre è il metodo più economico. Tuttavia è possibile trovare un buon compromesso tra qualità e prezzo mettendo in comparazione i migliori attrezzi venduti online e confrontando i pareri espressi da altri consumatori.

La destinazione d’uso

Analizzando gli otto prodotti che abbiamo inserito nella nostra guida all’acquisto, vi sarete sicuramente accorti che le pale da neve non sono tutte uguali, ma presentano forme e caratteristiche diverse a seconda del tipo di utilizzo a cui sono destinate.

Quindi, per ogni applicazione pratica, può essere più adatta una tipologia di pala rispetto a un’altra. Quelle tradizionali, ossia con benna larga da 45 a 60 cm, sono ideali per spalare e sollevare la neve fresca, mentre i raschietti e gli spingineve sono dotati di lame ricurve che permettono di spingere la neve raccolta e rompere facilmente le lastre di ghiaccio.

Le pale spazzaneve, invece, hanno una larghezza di lavoro da 80 cm a salire e vengono montate su trattori, pickup e veicoli a singolo asse per ripulire aree di grandi dimensioni, garantendo un’elevata efficienza anche in caso di strati nevosi particolarmente alti e spessi.

Per ripulire il tetto, le grondaie e i punti “nevralgici” della casa, la soluzione migliore sono i rastrelli da neve telescopici, che consentono di spingere e spostare una grande quantità di neve senza arrampicarsi su scale traballanti e pericolose.

 

I materiali

Un altro fattore da prendere in considerazione per capire quale pala da neve comprare è il materiale con cui è realizzata la lama. È chiaro che, in caso di aree estese e interessate da nevicate consistenti, occorre un attrezzo solido e robusto che non vi abbandoni quando il lavoro si fa duro.

I modelli in alluminio sono leggeri, facili da manovrare e anche molto resistenti, quindi ideali per spalare la neve dura e compatta, mentre le versioni in PVC sono più indicate per gli utilizzi saltuari e per spalare la neve fresca. Queste ultime, rispetto alle lame in alluminio o metallo, si possono danneggiare facilmente in caso di attrito contro rocce e superfici asfaltate, e non sono adatte a scheggiare il ghiaccio.

Le benne in legno in genere le troviamo abbinate agli spingineve, alcuni dei quali sono dotati di un rinforzo in acciaio all’estremità che ne aumenta la resistenza alle sollecitazioni e permette di rompere agevolmente la neve gelata.

In ogni caso è sempre consigliabile scegliere un modello che abbia una larghezza di lavoro abbastanza ampia, così da sollevare una maggiore quantità di neve a ogni affondo e risparmiare tempo.

Il manico

Ovviamente anche il manico di una pala da neve di qualità deve essere abbastanza robusto: quando si spala la neve viene usato come leva e quindi sottoposto a forti sollecitazioni. Alcuni hanno un’impugnatura a “D” che permette di afferrare saldamente l’attrezzo e applicare il giusto quantitativo di forza per penetrare in profondità nei cumuli di neve, mentre altri si piegano o si smontano in più parti per agevolare il trasporto in auto o durante le escursioni. Ci sono anche manici minuti di ruote che rendono più facile sollevare e spostare i carichi pesanti, riducendo notevolmente la tensione muscolare a carico della schiena.

Al momento dell’acquisto di una pala da neve conviene anche controllare la resistenza del punto di fissaggio tra lama e manico, che essendo la parte più facile da spaccare, dovrebbe risultare abbastanza spesso e solido per essere certi che l’attrezzo non si rompa alla prima sollecitazione.

Per il trasporto in auto o in mancanza di spazio per il rimessaggio, meglio preferire modelli dotati di manico pieghevole che permetta di ridurre al minimo l’ingombro della pala quando bisogna metterla via.

Per quanto riguarda i materiali, il più utilizzato per la realizzazione di questa componente è il legno, poiché capace di assorbire le vibrazioni e le variazioni di temperatura, mentre le versioni in alluminio sono più leggere e facili da manovrare, ma meno resistenti agli urti e agli impatti rispetto alle controparti in legno o metallo.

 

 

 

Come utilizzare una pala da neve

 

Per alcune latitudini l’inverno è solo un autunno più fresco mentre in altre risulta più rigido, con mesi accompagnati da abbondanti nevicate. In questi casi, una pala da neve può rivelarsi un ottimo alleato per sgombrare rampe, passaggi pedonali, gradini e vialetti delle nostre abitazioni. Se non ne avete mai usata una prima d’ora, qui di seguito vi diamo qualche informazione utile che vi permetterà di sfruttare al meglio e nel modo corretto il vostro nuovo attrezzo.

Controllare l’area da spazzare

Prima di mettersi a lavoro è importante controllare l’area da liberare dalla neve, rimuovendo eventuali detriti e ostacoli che potrebbero danneggiare la lama della pala, rendendola inutilizzabile.

 

Spargere il sale sulle superfici scivolose

Per lavorare in sicurezza e ridurre il rischio di scivoloni, oltre a spalare la neve quando è ancora fresca, conviene spargere del sale chimico o un po’ di sabbia sulle superfici lisce e ghiacciate per renderle meno scivolose.

Inoltre, in presenza di cortili, verande e vialetti privati con piastrellature dal fondo liscio e lucido è consigliabile posizionare delle pedane o dei tappetini in corrispondenza dei camminamenti per evitare che in caso di neve e ghiaccio diventino delle vere e proprie piste da pattinaggio.

 

Indossare abiti comodi

Quando si spala la neve è importante anche coprirsi bene, indossando indumenti caldi e comodi che non siano di intralcio ai movimenti, e un paio di scarpe con suole antiscivolo per evitare pericolose cadute.

 

Quando e come spalare la neve

Dal momento che la neve appena caduta è più leggera e polverosa, non aspettiamo che lo strato innevato salga troppo in altezza o che la nevicata sia cessata, ma usciamo di tanto in tanto sul vialetto di casa per spazzarlo, così da risparmiarci un sacco di fatica il giorno dopo.

Prima di iniziare a spalare è importante fare degli esercizi di riscaldamento e attivazione muscolare per prevenire gli infortuni ed eseguire movimenti più efficienti.

Inoltre, per evitare di sovraccaricare troppo la schiena, è fondamentale utilizzare la pala mantenendo una postura corretta: nell’impugnare l’attrezzo, mettete le mani a una distanza pari alla lunghezza dell’avambraccio, posizionando quella più vicina al corpo all’altezza del bacino e l’altra leggermente più in basso. Nell’esecuzione del gesto, bisogna flettere il busto leggermente in avanti, così da sfruttare al meglio l’effetto leva sul manico quando si solleva la neve.

Anche l’appoggio a terra dovrà essere il più stabile possibile, posizionando una gamba piegata lievemente in avanti e l’altra indietro. Nel caso in cui la neve fosse molto alta, è consigliabile sollevarne piccole quantità alla volta per non spostare pesi eccessivi.

Spingineve e raschietti

Gli spingineve manuali, chiamati anche slitte spingineve, si rivelano utili per sgombrare rapidamente ampie superfici, spostando un maggior quantitativo di neve alla volta. Rispetto alle classiche pale, hanno una larghezza di lavoro più ampia e richiedono un minor numero di passate a parità di superficie da pulire.

Il loro utilizzo è piuttosto semplice: dopo aver accumulato la neve, si infila la lama nel cumulo e lo si trascina a strascico sulla pavimentazione fino al punto di scarico. Per facilitare la spinta alcuni modelli sono provvisti di ruote.

Infine, per staccare il ghiaccio e la neve impaccata dal terreno si può ricorrere a un raschietto rompighiaccio, costituito da un manico – in legno o metallo – e una robusta lama con bordo affilato.

Nel caso in cui l’aderenza e la consistenza del ghiaccio siano tali da non permetterne la rimozione con il lavoro di raschiatura, è possibile sfaldare lo strato ghiacciato colpendolo vigorosamente con il filo della lama che, ricadendo dall’alto con forza, ne agevolerà il distacco dal suolo e la successiva rimozione.

 

 

 

Domande Frequenti

 

A cosa serve una pala da neve?

La pala da neve è un attrezzo manuale atto a rimuovere la neve dal vialetto di casa, in giardino e davanti al box in caso di forti nevicate, ma può essere utilizzata anche per spalare segatura, biada, sabbia, carbone e altri materiali.

Dove acquistare una pala da neve?

Questi attrezzi sono facilmente reperibili sia nei negozi specializzati in articoli per il giardinaggio sia presso i megastore dedicati al bricolage, ma è possibile acquistare articoli di buona qualità a prezzi bassi anche presso i canali di vendita online.

 

Quanto costa una pala da neve?

Il prezzo di una pala da neve varia a seconda delle caratteristiche e dei materiali. Un modello base, per esempio, costa tra i 15 e i 30 euro, mentre le lame sgombraneve per trattori e pickup possono costare dai 100 euro a salire. Se poi ci sono anche accessori extra, come un manico telescopico e componenti intercambiabili da fissare al manico (rastrelli, spingineve, raschietti e via dicendo), il prezzo tende a lievitare.

 

Come si usa una pala da neve?

Dopo aver affondato la testa dell’attrezzo nello strato innevato, premendo con il piede sul bordo della lama per farla penetrare in profondità, si fa leva tramite il manico per sollevare la neve e spostarla nel punto di scarico. Si prosegue in questo modo su tutta l’area interessata, procedendo a ritroso in modo ordinato fino a completare il lavoro.

 

Come fare una pala da neve?

Costruire una pala da neve fai da te è abbastanza facile e alla portata di tutti. La base può essere realizzata con un normale pezzo di compensato da 50 x 50 cm, da fissare su un pannello di legno leggermente più spesso.

Prima di collegare il manico, ritagliate una striscia di legno della stessa larghezza del compensato e con uno spessore di almeno 5 cm. Prima di fissarla all’estremità della pala, trovate il centro con un metro e create la guida in cui infilare il manico.

Fatto questo, segniamo i punti di inchiodatura sul retro della paletta e inchiodiamo la fascia in legno al compensato. Infine, fissiamo il manico e rinforziamo la parte terminale della lama con una strisce in metallo, che potrete ricavare anche da una vecchia lattina.

 

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS