Motosega: problemi e soluzioni

Ultimo aggiornamento: 06.10.22

 

Quando si utilizza un dispositivo c’è sempre il rischio di incorrere in qualche intoppo. Cerchiamo di capire insieme quali sono le problematiche che possono presentarsi quando si usa una motosega. 

 

Anche la migliore motosega, come molti altri attrezzi ed elettrodomestici, può avere dei problemi. Capita, molto spesso è inevitabile, tuttavia nella maggior parte dei casi c’è la soluzione. Alcune volte si può provvedere in prima persona, in altri casi, invece, è necessario fare ricorso all’assistenza. È comunque necessario essere in grado di identificare la causa così da evitare una chiamata a vuoto per un professionista che comporta comunque una spesa. Dunque con il nostro articolo andremo a vedere quali sono i problemi più frequenti e quali le possibili soluzioni.

 

Il motore non parte

Cominciamo con il più classico dei problemi, ovvero, un motore che fa le bizze, non ne vuole sapere di partire oppure si spegne immediatamente dopo l’avvio. Possiamo individuare tre possibili cause: la leva di accensione si trova in posizione “off”, non c’è la scintilla oppure siamo in presenza del classico motore ingolfato. Se la leva si trova su “off”, basta portarla in posizione “on”, semplicissimo. Se invece la leva si trovava già su “on”, date qualche colpo di avviamento per verificare la scintilla. 

Se è assente si può ingolfare il motore. Togliete la candela e soffiate aria compressa nella camera di combustione. Riposizionate la candela e provate ad accendere. In caso di esito negativo, sostituire la candela. Se neanche in questo caso il problema si risolve, allora il motore è ingolfato e bisogna rivolgersi a un centro specializzato.

Problemi a raggiungere la velocità massima e/o fumo

Se il motore non riesce a raggiungere la velocità massima o notate la presenza di fumo, le cause possono essere le seguenti: c’è qualcosa che non va con la benzina o la miscela, il filtro dell’aria è sporco, è necessaria una regolazione del carburatore. Vediamo le soluzioni.

Innanzitutto è buona norma usare carburante nuovo e un olio adatto al tipo di motore. Con l’aria compressa pulite il filtro dell’aria. Se questo non è di materiale facilmente deperibile, e resistente all’acqua potete anche lavarlo. Se il problema persiste, allora riguarda il carburatore quindi rivolgetevi a un professionista.

 

Surriscaldamento eccessivo di barra e/o catena

Se vi accorgete che la catena, la barra o entrambe si sono surriscaldate le cause possono essere l’assenza dell’olio per la catena, una tensione eccessiva della catena o un malfunzionamento del sistema di lubrificazione. Il serbatoio dell’olio non deve mai essere vuoto, per evitare che ciò si verifichi è buona abitudine riempirlo insieme al serbatoio del carburante, in questo modo si è sempre certi di restare a secco d’olio. 

Altra soluzione è controllare la tensione della catena, sul libretto delle istruzioni di ciascun modello è riportato come va stretta nel modo corretto. Per verificare che il sistema di lubrificazione funzioni, bisogna portare al massimo il motore per 30 secondi e dopo averlo spento  controllare che dalla punta della barra goccioli olio. Se questo non succede, e siete certi che l’olio sia presente nel serbatoio, è probabile che barra o catena siano danneggiate o troppo usurate.

 

La catena non ruota

Accade che il motore si avvii regolarmente ma la catena non ruoti. Quali le possibili cause? Vediamole! Potrebbe essere inserito il freno catena, la tensione della catena è eccessiva oppure potrebbe esserci un problema di assemblaggio della catena sulla barra. Infine, potrebbe essere danneggiata la barra, la catena il pignone o la frizione. 

Se è inserito il freno catena, basta sbloccarlo altrimenti controllate che la tensione della catena sia corretta, eventualmente stringetela come riportato sulle istruzioni della motosega. Se il problema non si risolve, qualcosa si è rotto e bisogna chiedere l’intervento di un tecnico.

Non mette le le mani dove non sapete

È bene non improvvisarsi tecnici e non avventurarsi in riparazioni se non si hanno le competenze necessarie magari per risparmiare un po’ di soldi. Anche per una questione di sicurezza la motosega deve essere perfettamente funzionante e assemblata. Affidatevi ai centri di assistenza indicati dal produttore.

 

 

 

DEJA UN COMENTARIO

2 COMENTARIOS

francesco

June 2, 2021 at 9:47 am

motosega di un anno. Usata una sola volta, dopo cicchetto della benzina, va in moto ma finia la benzina iniettata, si spegne. Ho cambiati la membrana pompante, ma ,uguale a prima. dove sta il difetto?

Respuesta
ProjectManager

June 5, 2021 at 2:09 pm

Salve Francesco,

se l’hai acquistata un anno fa dovrebbe essere ancora in garanzia, dovresti rivolgerti al rivenditore e magari chiedere la sostituzione. In alternativa puoi farla controllare da un meccanico; purtroppo noi non possiamo esserti d’aiuto per un problema tecnico che richiede un controllo visivo e tangibile del motore.

Saluti

Team GF

Respuesta