Tipi Di Rose Da Giardino E Selvatiche: Quante Varietà Ne Esistono?

Ultimo aggiornamento: 06.10.22

 

Forse in amore le rose non si usano più, ma questi fiori sapranno… abbellire i giardini e gli ambienti domestici con la loro ineguagliabile bellezza. Ci siamo concessi la libertà di modificare il testo di una famosa canzone di Massimo Ranieri per introdurre il nostro articolo dedicato alla regina dei fiori e alle sue molteplici varietà.

 

La rosa è senz’ombra di dubbio il fiore più amato e regalato, in quanto simbolo indiscusso dell’amore, del fascino e della seduzione. Ne esistono numerose varietà differenti, che si contraddistinguono per il colore dei fiori, la forma delle foglie, il portamento della pianta e l’adattabilità a specifiche condizioni pedoclimatiche.

Oltre a ciò, ogni specie di rosa presenta delle caratteristiche particolari che la rendono unica e riconoscibile. Per questo, chi vuole avviare una piccola coltivazione di rose in vaso o nel proprio giardino dovrebbe imparare tutto su questi splendidi fiori e su come coltivarli.

Qui di seguito potete leggere tutte le informazioni relative ai più comuni tipi di rose domestiche e selvatiche, in modo da approfondire la vostra conoscenza nel campo

 

Amber Queen

La Amber Queen è una splendida rosa floribunda di colore giallo-ambra, che fiorisce continuamente da fine inverno a maggio, raggiungendo un’altezza massima di ottanta centimetri.

Ideale per formare siepi basse, non necessita di particolari cure e attenzioni per crescere, pur preferendo un’esposizione soleggiata e terreni ben drenati.

 

Amulett

La rosa Amulett è una rosa rosa a crescita ampia e cespugliosa, caratterizzata da una fioritura straordinariamente ricca e foglie di un colore verde scuro molto intenso.

Durante tutto il periodo primaverile produce grandi fiori doppi a forma di pompon che le conferiscono il fascino di una rosa antica. È molto resistente alle malattie e ai parassiti, sopporta bene la siccità e può essere coltivata anche in vaso sul balcone di casa.

 

Angela

Tra le numerose varietà di rose da giardino, la più semplice da coltivare è sicuramente la rosa Angela, una pianta arbustiva rifiorente di colore rosa intenso, molto utilizzata per la realizzazione di siepi fiorite in virtù dell’abbondante fioritura primaverile.

Va messa a dimora tra l’autunno e l’inverno, preferibilmente in un sito caratterizzato da un terreno ricco, precedentemente concimato e ben drenato.

 

Aspirin rose

La Aspirin rose rientra tra le rose tappezzanti più diffuse e coltivate per via della sua elevata resistenza alle basse temperature e dei suoi splendidi fiori bianchi, che diventano rosa chiaro durante i periodi dal clima più fresco.

Ideale per abbellire zone spoglie del giardino, decorare aiuole e creare delle bordure lungo una parete o un viale, può essere coltivata tranquillamente anche in vaso grazie alla necessità di cure limitate.

 

Australiana

Se vi piacciono le rose rosse, da maggio fino ai primi freddi invernali la rosa Australiana vi regalerà dei bellissimi fiori rosso fuoco, grandi oltre cinque centimetri.

Ballade

Si tratta di una floribunda per aiuole, appartenente alla famiglia delle rose politane, che produce fiori a coppa di media grandezza e dal colore rosa chiaro.

Non richiede particolari cure o attenzioni, se non una potatura annuale per dare ai rosai la forma desiderata.

 

Baviera d’oro

Com’è facile intuire dal nome, la Baviera d’oro è una rosa gialla di grandi dimensioni, caratterizzata da una fioritura particolarmente duratura, che va da inizio di maggio fino alla fine dell’autunno.

Canicule

Sono rose gialle a portamento strisciante, ideali per ricoprire pareti, scarpate e terrapieni.

Se si utilizzano le bustine di sementi commerciali, i semi andranno piantati in inverno all’esterno, dove la temperatura non superi i 4°C, e alla comparsa della quarta foglia si potrà procedere al trapianto in vaso o in piena terra, posizionando le giovani piantine in un luogo soleggiato, ma ben riparato dal vento.

 

Eclipse

L’Eclipse è una varietà di rosa molto utilizzata per abbellire e decorare aiuole, balconi, giardini e spazi urbani.

La pianta presenta un portamento cespuglioso e in primavera produce grandi grappoli da 6-8 rose color pesca e vaniglia con un’apertura vaporosa.

 

Elfe

Rientra nella categoria delle rose rampicanti e si caratterizza per i grandi fiori pieni dalla particolare tonalità verde chiaro tendente all’avorio, che fioriscono ininterrottamente.

Foxy

La varietà Foxy è una rosa viola di tipo rugosa che si distingue per i fiori molto grandi e profumati, che fioriscono continuamente da giugno a ottobre.

Golden Jet

La Golden Jet forma un rosaio rampicante con fiori larghi e piatti di una bellissima tonalità gialla che non sbiadisce nemmeno sotto la luce del sole più intenso. È una pianta molto robusta capace di adattarsi a diverse condizioni di coltivazione.

Gufo della neve

Da giugno a ottobre questa pianta tappezzante produce delle bellissime rose bianche che, a fine fioritura, lasciano il posto a grosse bacche rosse molto decorative.

 

Handel

La splendida rosa Handel si presenta con petali rosa e bianchi, foglie scure e fusto legnoso che può raggiungere (e talvolta superare) i tre metri di altezza.

Viene spesso utilizzata per realizzare una profumata siepe di rose oppure per abbellire pergole, muri e staccionate.

 

Martin de Senteurs

La Martin de Senteurs è una delle varietà di rose più belle perché forma dei vaporosi cespugli con grappoli composti da 8-10 rose arancioni che ne fanno una rarità.

Montana

È una varietà di rosa rossa dai fiori grandi e pieni, resistenti anche alle temperature più rigide.

Diffusa sulle montagne dell’Europa meridionale, cresce spontanea in quasi tutte le regioni dell’Italia (tranne in Sardegna e nella Sicilia meridionale) nelle schiarite dei boschi, al di sopra degli 800 metri.

 

Montauban de Bretagne

La Montauban de Bretagne si contraddistingue per le rose bianche tendenti al rosato e al fucsia, che la rendono ideale per dare un tocco di colore e vivacità a giardini, aiuole e bordure.

Rody

Grazie alla splendida fioritura continua e prolungata, costituita da piccole roselline rosso lampone, la rosa Rody si adatta a ogni tipo di utilizzo, soprattutto per arricchire il verde pubblico, anche perché è una pianta estremamente robusta e molto resistente alle malattie.

Rokoko

La rosa rokoko si fa apprezzare sia per i grandi fiori gialli con delicate sfumature di rosa, sia per la particolare resistenza al rigore invernale.

Non presenta particolari problematiche di crescita ed è in grado di sviluppare una fioritura molto rigogliosa e dal grande impatto visivo.

 

Rosa Acapella

I fiori della rosa Acapella si presentano di colore rosso ciliegia con splendide striature argentate. È una pianta molto resistente e vigorosa che tollera bene sia la siccità sia il freddo dell’inverno.

Ovviamente queste sono solo alcune delle molteplici varietà di rose più rinomate e coltivate nei giardini. Oggi, infatti, si contano quasi tremila specie di piante di rose tra quelle naturali e ibride, che vengono suddivise in sei classi principali:

  • rose botaniche;
  • rose antiche;
  • rose moderne (che includono anche le ibridi di Tea);
  • rose in miniatura;
  • rose rampicanti;
  • rose a cespuglio.

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS