I 9 Migliori Insetticidi Naturali Del 2022

Ultimo aggiornamento: 06.10.22

 

Insetticidi naturali – Guida agli acquisti, Opinioni e Comparazioni

 

Per eliminare parassiti e insetti dal proprio giardino, senza utilizzare sostanze chimiche potenzialmente inquinanti, si può ricorrere agli insetticidi naturali il cui impiego è ammesso in agricoltura biologica. Tra i prodotti che oggi vi proponiamo, ce ne sono due in particolare che meritano di essere presi in considerazione più degli altri per il convincente rapporto qualità/prezzo e l’ampio spettro d’azione. Il primo è il Fitokem Stop, un corroborante a base di olio di soia grezzo ed estratti vegetali in grado di potenziare le naturali difese delle piante nei confronti degli organismi nocivi, rendendo l’ambiente inospitale alla loro proliferazione. Subito dopo troviamo il Kollant Sapone Molle Di Potassio, un agrofarmaco biologico che funge sia da corroborante sia da insetticida selettivo contro afidi e cocciniglie.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

I 9 migliori insetticidi naturali – Classifica 2022

 

Stabilire quale insetticida naturale comprare non è sicuramente facile, complici le numerose proposte disponibili in commercio che rischiano di generare confusione in chi deve fare i conti con muffe, insetti e parassiti che ricoprono e imbrattano le piante coltivate con tanto amore nel proprio giardino. Per aiutarvi nell’impresa, abbiamo preparato una classifica che confronta prezzi, vantaggi e svantaggi dei migliori insetticidi naturali del 2022, in modo che possiate fare una comparazione tra i prodotti da noi selezionati e scegliere quello più adatto alle vostre esigenze.

 

 

1. Fitokem Corroborante Stop Contro Insetti e Parassiti

 

Il corroborante naturale del brand Fitokem è un prodotto di punta nella difesa biologica delle coltivazioni, agendo sia come elicitore biologico per stimolare la biosintesi dei metaboliti implicati nelle risposte difensive delle piante sia come insetticida selettivo contro afidi, cocciniglie e insetti nocivi.

Formulato con olio di soia grezzo in emulsione acquosa di origine totalmente vegetale, assicura un’omogenea e uniforme copertura della vegetazione trattata anche a basso dosaggio, creando condizioni ambientali ostili allo sviluppo di parassiti e malattie crittogamiche.

Grazie alla sua carica antiparassitaria al netto di sostanze chimiche di sintesi, trova largo impiego in agricoltura biologica e non è soggetto a intervalli di sicurezza tra la data in cui è stato eseguito il trattamento e la raccolta dei prodotti agricoli, garantendo produzioni prive di residui chimici e sostanze nocive per la salute umana.

Oltre ad agire selettivamente su parassiti e insetti dall’esoscheletro morbido, vanta una formula a elevata densità che favorisce il contatto tra la superficie fogliare e la soluzione irrorata, in modo da aumentarne il potere coprente e la resistenza al dilavamento.

 

Pro

Biologico: Tra gli agrofarmaci naturali venduti online, quello proposto da Fitokem rappresenta un’ottima soluzione per difendere le colture del proprio orto degli organismi nocivi, senza danneggiare il delicato ecosistema vegetale.

Pratico: La consistenza densa del preparato lo rende particolarmente facile da dosare e applicare anche in mancanza di esperienza.

Versatile: Oltre a contrastare la diffusione dei parassiti senza provocare alcun danno all’ambiente o agli insetti benefici, si propone di potenziare le difese naturali delle piante nei confronti degli agenti fitopatogeni, rendendole più sane e rigogliose.

 

Contro

Tempistiche: Trattandosi di un prodotto di origine naturale, per ottenere i risultati sperati è necessario effettuare il trattamento per almeno tre-quattro settimane, seguendo scrupolosamente le indicazioni riportate in etichetta.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Kollant Sapone Molle Di Potassio per orto e frutta

 

Tra gli agrofarmaci venduti online che hanno meritato di entrare a far parte dei nostri consigli d’acquisto per qualità, prezzo ed efficacia, spicca in particolare il sapone molle potassico proposto dall’azienda italiana Kollant. Si tratta di un corroborante alcalinizzante, a base di potassa e oli vegetali, in grado di disgregare e sciogliere i residui organici rilasciati da afidi e cocciniglie sulle foglie delle piante, rendendo così l’ambiente ostile allo sviluppo di malattie crittogamiche come fumaggini e muffa grigia.

Oltre ad agire selettivamente su insetti e parassiti dall’esoscheletro morbido, il prodotto favorisce il distacco della melata rilasciata dagli afidi senza, però, danneggiare gli insetti utili come api e coccinelle.

Tra i principali punti forti di questo insetticida naturale si evidenzia anche la notevole versatilità di impiego, poiché agisce sia come bagnante per ridurre la tensione superficiale dell’acqua al fine di migliorarne la dispersione sulla superficie trattata, sia come potenziatore delle difese naturali delle piante.

 

Pro

Biologico: La totale assenza di sostanze chimiche e derivati animali ne consente un utilizzo sicuro anche in agricoltura biologica.

Selettivo: Il sapone potassico Kollant agisce selettivamente sugli insetti a tegumento molle limitando i rischi di diffusione di malattie fungine e fumaggini.

Corroborante: Oltre a sciogliere i residui organici rilasciati dagli afidi sulle foglie, rafforza le naturali difese delle piante per impedire che il problema si ripresenti nel breve periodo.

 

Contro

Dosaggio: Pur trattandosi di un insetticida formulato con oli ed estratti naturali, è importante leggere e seguire scrupolosamente le indicazioni riportate in etichetta per non rischiare di danneggiare i tessuti vegetali.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Bayer Insetticida Naturale Per Piante di Limoni e Agrumi Oliocin

 

L’insetticida naturale per piante firmato Bayer è un antiparassitario specifico per piante di agrumi e da frutto che assicura un’efficace azione disinfestante in caso di cocciniglie, uova di afidi e ragnetti rossi. Si tratta, nello specifico, di un olio minerale a elevato grado di purezza e insulfonabilità che agisce selettivamente sia sulle uova dei parassiti, impedendo lo scambio gassoso tra l’embrione e l’atmosfera, sia sugli adulti provocandone l’asfissia attraverso l’occlusione dei condotti tracheali.

Questo insetticida per piante di limoni rientra tra gli antiparassitari più venduti e apprezzati del momento, oltre che per i buoni risultati riscontrati già a seguito dei primi trattamenti, anche per il prezzo vantaggioso a cui viene proposto il formato da 500 ml, che permette di risparmiare sulla spesa ma non sulla qualità.

Gli unici commenti negativi dei consumatori riguardano le difficoltà legate alla miscelazione del prodotto, che essendo caratterizzato da una formula particolarmente oleosa, non sempre si scioglie facilmente nell’acqua.

 

Pro

Sicuro: Il Bayer Oliocin è un olio minerale biologico che promette di risolvere il problema delle infestazioni in modo efficace e nel pieno rispetto sia dell’ambiente sia della salute umana.

Resa: Trattandosi di un agrofarmaco puro al 95%, con un rapporto di diluizione 1:100, il formato da 500 ml, venduto tra l’altro a un prezzo più economico della media, garantirà una buona durata.

Qualità: Tutti gli ingredienti scelti per la formulazione del prodotto sono certificati secondo i più alti standard qualitativi e di sicurezza previsti dai regolamenti europei in materia di agricoltura biologica.

 

Contro

Solubilità: Dal momento che la sua consistenza oleosa lo rende difficile da sciogliere in acqua, per ottenere un risultato migliore si consiglia di aggiungere alla miscela un po’ di sapone di Marsiglia o un diserbante ecologico per favorire l’adesione sulle foglie.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. I Consigli dell’Esperto Olio di Neem 100% Vegetale

 

La nostra terza recensione vuole mettere in luce i pregi e i difetti dell’olio di Neem proposto dal brand I Consigli dell’Esperto che, a differenza degli altri insetticidi biologici reperibili in commercio, si rivela estremamente pratico da usare anche quando maneggiato da mani poco esperte.

Oltre a svolgere una potente azione insetticida per proteggere le colture da parassiti e acari, è indicato anche come trattamento fungicida antioidico per debellare il mal bianco causato dai funghi appartenenti alla famiglia delle Erysiphaceae. Inoltre, si tratta di una soluzione completamente biodegradabile che non ha alcun effetto tossico sugli insetti benefici (api, coccinelle, lombrichi, ecc.), poiché la sostanza attiva colpisce solo la linfa delle piante di cui si nutrono i parassiti nocivi.

Sebbene il prezzo a cui viene venduto il formato da 240 ml appaia conveniente, tenente presente che per trattare aree molto estese una sola confezione potrebbe non bastare, rendendo quindi necessario l’acquisto di più flaconi per eseguire un maggior numero di trattamenti.

 

Pro

Poliedrico: Quest’olio di Neem aiuta a combattere i parassiti più comuni delle piante e permette, allo stesso tempo, di contrastare le malattie causate da funghi e acari.

Biologico: Ottenuto dalla spremitura a freddo dei semi dell’albero Azadirachta, non vede l’aggiunta di sostanze chimiche di sintesi per essere rispettoso dell’ambiente e della salute.

Pratico: Facile da miscelare e da usare, lo consigliamo anche a chi non ha molta dimestichezza con questo genere di pesticidi.

 

Contro

Quantità: In casi estremi, una sola confezione potrebbe non essere sufficiente per effettuare più trattamenti a distanza ravvicinata gli uni dagli altri.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Closter Insetticida Naturale per Piante da frutto 

 

Se siete alla ricerca di un perfetto compromesso tra qualità, efficacia e prezzo, vi suggeriamo di tenere d’occhio la proposta di Closter che, a fronte di una spesa irrisoria, offre due confezioni da 250 ml l’una di antiparassitari per piante da frutto. Ma non è finita qui, perché chi non è avvezzo a trafficare con diluizioni e dosaggi può anche optare per i formati spray già pronti all’uso, così da rendere la cura del proprio spazio verde ancora più pratica e agevole.

Nella confezione di questo insetticida naturale per piante da frutto, oltre all’olio di Neem per il trattamento fogliare in caso di infestazioni parassitarie già in atto, è presente anche il sapone molle potassico da utilizzare contro gli insetti dannosi, i parassiti e perfino le malattie fungine come le fumaggini.

Entrambe i pesticidi possono essere utilizzati in tutte le stagioni con una persistenza del principio attivo sulla superficie esterna delle foglie di 8–10 giorni, un tempo più che sufficiente a espletare l’azione abbattente di molti insetti dannosi.

 

Pro

Due confezioni: Il vantaggio principale della proposta di Closter è dato dalla presenza nella confezione del sapone molle potassico, che indebolisce l’insetto, e dell’olio di Neem, che agisce in modo sistemico su funghi e parassiti.

Anche in versione spray: Se avete poco tempo a disposizione o siete alle prime armi, potete optare per i formati spray che non necessitano di alcuna diluizione e sono praticamente già pronti all’uso.

Prezzo interessante: Il convincente rapporto tra qualità, quantità e prezzo rende questa soluzione adatta anche a chi ha un budget limitato.

 

Contro

Tempistiche: Per ottenere risultati apprezzabili si raccomanda di portare avanti il trattamento per almeno tre-quattro mesi, prestando però attenzione a non esagerare con i dosaggi per evitare di rovinare anche le piante sane.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

6. Garten Glück Spray Antiparassitario con Olio di Neem

 

Anche l’olio di Neem proposto da Garten Glück si pone come efficace trattamento antiparassitario per scacciare gli insetti nocivi da piante e colture, ma purtroppo scivola in quinta posizione per il quantitativo esiguo presente nella boccetta. Certo 250 ml di prodotto non sono pochi, ma visto che l’olio è già diluito e pronto all’uso, riteniamo che la proporzione tra spesa e resa non sia il massimo, soprattutto se paragonato ad altri prodotti nella stessa fascia di prezzo.

Fatta eccezione per questo piccolo inconveniente, per il resto gli utenti si sono detti più che soddisfatti della qualità e dell’efficacia del prodotto, che assicura una protezione di lunga durata, senza danneggiare l’ecosistema di piante e fiori.

Oltre all’effetto antiparassitario, le sostanze nutritive alla base della sua formulazione contribuiscono anche a rafforzare le difese naturali delle piante, rendendole più resistenti agli attacchi esterni e alle malattie causate da funghi e parassiti.

 

Pro

Nutriente: Oltre a rendere le foglie poco appetibili per insetti e parassiti, l’olio di Neem Garten Glück fornisce numerose sostanze nutritive alle piante per mantenerle protette e in salute.

Praticità: Il prodotto non va diluito e si può spruzzare direttamente sul fogliame, assicurando così un notevole risparmio di tempo e fatica.

Eco-compatibile: Potrete vaporizzare la soluzione su qualsiasi tipo di pianta, fiore o arbusto, senza temere alcuna azione fitotossica nei confronti degli insetti benefici e delle coltivazioni.

 

Contro

Finisce subito: Trattandosi di un prodotto già pronto all’uso, dopo una paio di trattamenti la boccetta si svuota, per cui non lo consigliamo a chi deve trattare aree molto estese o prevede di farne un utilizzo intensivo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

7. EcoRaider Insetticida Naturale Per Formiche

 

Sapevate che le formiche vivono in simbiosi con gli afidi delle piante? Ebbene sì, spesso e volentieri sono proprio loro a trasportare questi fastidiosi parassiti sulle foglie per raccogliere e cibarsi della melata, ovvero la sostanza zuccherina che viene diffusa dagli afidi. Dunque, se volete risolvere velocemente il problema senza compromettere il delicato ecosistema del vostro orticello, la soluzione migliore è usare un buon insetticida naturale per formiche come quello proposto dall’azienda inglese EcoRaider.

Venduto in un pratico flacone munito di erogatore spray, basta spruzzare il composto sulla pianta e intorno al terreno per assicurarsi la completa e sistematica eliminazione di questi sgradevoli animaletti a sei zampe.

Inoltre, il suo odore acre e pungente, particolarmente sgradito alle formiche, le terrà a debita distanza anche dopo diversi giorni dall’applicazione, evitando così che il problema si ripresenti nel breve periodo.

 

Pro

Efficace: Bastano pochi spruzzi di questo repellente sulla zona di interesse per liberarsi delle infestazioni di formiche che, tra le altre cose, agevolano la proliferazione degli afidi su piante e ortaggi.

Praticità: L’erogatore spray lo rende particolarmente pratico da usare anche per chi non ha molta dimestichezza con questi prodotti.

Economico: Il formato da 480 ml garantisce un buon numero di applicazioni e viene venduto a un prezzo molto conveniente rispetto alla media.

 

Contro

Odore: Se pensate di utilizzare il prodotto in un ambiente circoscritto e mal areato, preparatevi a fare i conti con un odore molto forte e pungente abbastanza difficile da eradicare.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

8. Bio A.L.T Insetticida Spray Bio Afid Per Afidi

 

Tornando di nuovo alla questione afidi, un altro prodotto che merita di essere preso in considerazione da chi vuole debellare il problema in modo rapido e senza sforzo è sicuramente l’insetticida spray a marchio Bio A.L.T, una manna dal cielo sia per le piante sia per l’ambiente.

Oltre a essere un agrofarmaco ammesso in agricoltura biologica perché formulato solo con estratti di agrumi, senza aggiunta di sostanze chimiche di sintesi, svolge un’efficace azione repellente nei confronti degli insetti nocivi, inibendone la fame per allontanarli dalle colture. Inoltre, non emana alcun odore sgradevole e può essere vaporizzato in sicurezza anche sulle piante ornamentali da interno senza essere costretti a spalancare porte e finestre per areare l’ambiente.

Tuttavia, per quanto si tratti di un pesticida per afidi efficace e di buona qualità, riteniamo che il costo sia alquanto spropositato per soli 500 ml di prodotto, ma visti i buoni risultati è una pecca su cui siamo disposti a chiudere un occhio.

 

Pro

Biologico: Oltre a tenere lontani afidi e parassiti da piante e orti, l’insetticida spray a marchio Bio A.L.T non inquina l’ambiente perché formulato solo con sostanze di origine naturale e certificate.

Facile da usare: Anche chi è alle prime armi non avrà difficoltà a utilizzare correttamente questo repellente.

Inodore: Non emana alcun odore sgradevole e può essere utilizzato anche in spazi chiusi senza provocare fastidi o irritazioni alle vie respiratorie.

 

Contro

Costoso: Sarà anche un prodotto efficace e di buona qualità, ma il prezzo del formato da 500 ml, se paragonato alla media di mercato, appare davvero eccessivo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

9. Bioki Aceto Concentrato Naturale per Agricoltura Bio

 

L’ultimo prodotto che vi proponiamo è un insetticida naturale formulato con acido acetico da utilizzare sia per tenere lontani roditori, parassiti e insetti dalle piante sia per eliminare le fastidiose erbacce dal giardino.

Tuttavia, non è solo la versatilità di impiego a rendere valido questo composto, ma anche la notevole rapidità d’azione: applicandolo con regolarità dove necessario, le piante torneranno sane e rigogliose già a seguito dei primi trattamenti, mentre il suo utilizzo su vialetti e muri perimetrali stroncherà la crescita di malerbe e infestanti in tempi davvero brevi.

Gli unici commenti negativi riguardano il prezzo elevato a cui viene venduto il formato da un litro che, per chi deve trattare aree molto ampie, risulta abbastanza oneroso. Oltre a questo, un altro punto debole del prodotto è la sua scarsa efficacia sulle erbacce vecchie e già radicate nel terreno, nel qual caso sarà necessario estirparle manualmente prima di procedere con il trattamento.

 

Pro

Polivalente: Oltre a essere un ottimo insetticida naturale, l’aceto concentrato Bioki si può impiegare come diserbante, antimicotico e acidificante dell’acqua di annaffiatura.

Naturale: Grazie a questo prodotto non sarete più costretti a utilizzare pesticidi chimici nocivi per prendervi cura del vostro spazio verde a 360 gradi.

 

Contro

Prezzo: Rispetto ad altri articoli simili, viene venduto a un costo di gran lunga più elevato e, francamente, non ne comprendiamo la ragione.

Efficacia: Il prodotto si rivela più efficace sulle erbe giovani e fresche che non sulle infestanti già presenti nel giardino da tempo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare un insetticida naturale

 

Sebbene non serva essere degli agronomi esperti per avere un giardino rigoglioso e curato, bisogna comunque seguire determinate procedure per proteggere le proprie piante da insetti e parassiti. Il problema, però, è che la maggior parte degli antiparassitari reperibili sul mercato è formulata con sostanze chimiche di sintesi che spesso si rivelano dannose per l’ambiente e la salute. Fortunatamente, la natura stessa ci viene in soccorso proponendoci delle valide alternative che permettono di difendere e rafforzare le piante, senza danneggiarne l’ecosistema.

Nella guida che segue scopriremo come scegliere un buon insetticida naturale tra le numerose offerte messe a disposizione dalle migliori aziende del settore, in modo da risolvere rapidamente il problema delle infestazioni nel pieno rispetto dell’ecologia e del benessere umano.

I principali insetticidi biologici

Con il termine “insetticida” si fa riferimento a tutti quei prodotti utilizzati in agricoltura per liberare orti e frutteti da parassiti e insetti nocivi. A differenza dei composti di origine sintetica, quelli a base di ingredienti naturali non danneggiano l’ecosistema e svolgono al contempo un’azione stimolante sulle piante per tenere lontani i microrganismi infestanti, garantendo la stessa efficacia dei trattamenti chimici a fronte di una limitata tossicità.

 

I più utilizzati in agricoltura biologica sono:

♦ il sapone molle potassico, da vaporizzare sulle foglie per eliminare gli afidi, la melata (una secrezione zuccherina prodotta dai Rincoti Omotteri che si cibano della linfa delle piante) ed eventuali fumaggini;

♦ il macerato di ortica, che si utilizza per tenere lontani gli acari;

♦ il bicarbonato di sodio, per debellare l’oidio, le muffe e altre malattie fungine che possono colpire ortaggi e piante da frutto;

♦ la Quassia amara, disponibile in commercio sotto forma di macerato per sterminare i piccoli insetti che si nutrono delle foglie, prevenendone la successiva ricomparsa;

♦ l’olio di Neem, che grazie all’elevato contenuto di azadiractina, si rivela efficace contro afidi e cocciniglia, oltre a svolgere un’azione di contenimento nei confronti di alcune malattie fungine come la ticchiolatura e il corineo;

♦ l’olio di pino, che viene utilizzato principalmente per eliminare la cocciniglia, i tripidi e le larve di lepidotteri;

♦ la nicotina, che contiene una potente neurotossina tossica per gli insetti nocivi, ma in certi casi anche per l’uomo e gli animali domestici.

 A questi preparati di derivazione vegetale si possono associare anche trattamenti di origine animale che prevedono l’utilizzo di organismi entomopatogeni, tra cui il Bacillus Thuringiensis, la Beauveria Bassiana e alcuni virus non dannosi per le piante, che proteggono la vegetazione dagli insetti infestanti abbassandone il potenziale riproduttivo per impedirne la proliferazione.

 

Leggere le etichette prima dell’acquisto

I trattamenti antiparassitari consentiti in agricoltura biologica si dividono principalmente in due categorie: gli insetticidi (o pesticidi), ossia dei preparati naturali che si propongono di eliminare gli insetti nocivi, e gli anticrittogamici, che si utilizzano per proteggere le coltivazioni da muffe e funghi.

I primi agiscono per contatto e non vengono, pertanto, assorbiti né dall’organismo vegetale né dai suoi frutti, ma per essere davvero efficaci devono essere formulati con sostanze di origine naturale capaci di uccidere selettivamente l’insetto che si vuole debellare.

A tal proposito, per essere certi che il prodotto scelto rimanga attivo solo all’esterno dell’area di applicazione, senza trapassare i tessuti vegetali, è importante leggere con attenzione l’etichetta per verificare la conformità del preparato a quanto stabilito dalla legge.

Nello specifico, sulla confezione di tutti i fitofarmaci biologici devono essere obbligatoriamente indicati: il grado di tossicità del prodotto, la quantità presente nel flacone, il nome o la ragione sociale dell’azienda produttrice, che è responsabile dell’immissione sul mercato, i principi attivi contenuti, il tempo di carenza (ossia il lasso di tempo che deve intercorrere tra il trattamento fitosanitario e il consumo dei prodotti alimentari ottenuti dalla pianta trattata), le modalità di impiego e le indicazioni in caso di intossicazione o ingestione accidentale.

Lotta biologica e difesa integrata

Acquistare il miglior insetticida naturale è sicuramente un’ottima soluzione per proteggere le proprie coltivazioni dai parassiti, ma oltre all’uso di questi prodotti esistono altri metodi meno invasivi che permettono di risolvere il problema delle infestazioni in modo ancora più sostenibile.

Uno di questi consiste nell’attirare gli insetti etomofagi nel proprio spazio verde affinché si nutrano dei parassiti bersaglio (afidi, acari e pidocchi), senza però danneggiare l’ecosistema di piante e fiori. Per favorire la diffusione di queste specie zoofaghe si possono mettere in atto delle particolari tecniche agronomiche volte a creare un ambiente ricco di biodiversità che funga da naturale limitatore degli insetti nocivi.

La più diffusa è quella di costruire dei piccoli rifugi in cui gli insetti benefici possano svernare durante la stagione fredda, oltre a coltivare nel proprio giardino alcune piante “amiche”, come l’erba cipollina e l’aglio, che tengano lontani parassiti e malattie.

Allo stesso modo, si può ricorrere a specifici metodi fisici per tenere a debita distanza gli insetti dannosi dalla vegetazione: è il caso delle reti anti-insetto, da posizionare sulle piante a rischio, e dei teli in tessuto non tessuto che impediscono agli agguerriti nemici del verde di posarsi su foglie e ortaggi, distruggendo i frutti del proprio lavoro.

 

 

 

Come utilizzare un insetticida naturale

 

Rispetto ai repellenti chimici, gli insetticidi naturali sono consentiti in agricoltura biologica perché formulati con principi attivi sicuri per l’ecosistema vegetale e la salute umana. Ciononostante, occorre comunque prestare attenzione al loro corretto utilizzo, poiché il fatto che siano naturali non significa che si possano usare senza alcuna precauzione.

Diluizione e dosaggio

Prima di procedere all’uso di un pesticida biologico è necessario consultare la scheda tecnica del prodotto per avere maggiore consapevolezza sia dei rischi di ciò che sta maneggiando sia delle cautele da seguire in fase di utilizzo.

A tal proposito, per assicurarsi un’efficace azione abbattente sui parassiti, l’aspetto più importante da considerare è sicuramente il dosaggio del prodotto, poiché quantità insufficienti non sortiranno l’effetto sperato mentre dosi eccessive, oltre a determinare un inutile spreco di risorse, determineranno un maggior inquinamento ambientale, mettendo a repentaglio l’intero ecosistema dell’orto

Per quanto riguarda la diluizione, se si utilizza un fitofarmaco puro sarà necessario diluirlo all’1%, quindi per ogni litro d’acqua (pari a 1.000 millilitri) bisognerà aggiungere 10 ml di soluzione, mentre negli altri casi si dovranno seguire le istruzioni riportate sul flacone per creare una miscela efficace e, allo stesso tempo, poco invasiva nei confronti di piante e insetti benefici.

 

Come si distribuisce il prodotto

Una volta diluito l’agrofarmaco nelle giuste proporzioni si potrà passare allo step successivo, che consiste nel distribuire la miscela sulle piante che si vogliono trattare. A tal scopo, se il prodotto acquistato non è provvisto di nebulizzatore, si può utilizzare una pompa irroratrice manuale, ossia dotata di un’apposita leva che serve a creare la pressione necessaria alla nebulizzazione della sostanza, oppure elettrica per trattare spazi più estesi senza compiere sforzi eccessivi.

Quanto al quantitativo da distribuire sulle piante, molto dipende dalla diluizione del prodotto: se si sceglie di diluire poco pesticida in acqua si dovrà nebulizzare generosamente la mistura sulle colture per debellare le infestazioni in modo efficace e con i migliori risultati, mentre se si realizza un trattamento più concentrato basteranno un paio di spruzzi per risolvere in maniera rapida il problema.

Prendere le dovute precauzioni

Se non utilizzati in modo corretto, gli agrofarmaci possono diventare fonte di notevoli rischi, non solo per il verde, ma anche per le persone e gli animali. Pertanto, per evitare che la soluzione antiparassitaria entri in contatto con la pelle e le vie respiratorie, è importante adottare alcune semplici precauzioni e utilizzare degli idonei dispositivi di protezione individuale.

Oltre a indossare un paio di guanti in gomma durante la manipolazione delle sostanze ad azione insetticida, si raccomanda di utilizzare anche una mascherina per impedire l’inalazione dei vapori tossici attraverso il naso e la bocca. Allo stesso modo, sarebbe opportuno non eseguire il trattamento quando piove, pena il dilavamento del prodotto, e in caso di forte vento per scongiurare il rischio che la soluzione nebulizzata arrivi su piante non ammalate o, peggio, venga inalata accidentalmente da persone e animali che si trovano nelle vicinanze.

 

 

 

Domande Frequenti

 

A cosa serve un insetticida naturale?

Gli agrofarmaci di origine naturale sono prodotti che aiutano a proteggere le coltivazioni da insetti nocivi, parassiti e funghi, senza però danneggiare i microrganismi utili all’ecosistema dell’orto e con minor impatto ambientale.

Come fare un insetticida naturale per piante?

Esistono molti ingredienti, facilmente reperibili in casa, che si possono utilizzare come base per preparare un insetticida naturale fai da te. Uno di questi è l’aglio che, grazie al suo odore molto forte e pungente, crea un’efficace barriera olfattiva capace di preservare le piante dagli attacchi di parassiti e insetti.

Per realizzare uno spray repellente a base d’aglio basterà tritare il bulbo grossolanamente e lasciarlo macerare per qualche ora in una vasetto di vetro riempito con un litro di acqua precedentemente portata a ebollizione. Trascorso il tempo necessario, versate l’infuso in un contenitore munito di nebulizzatore e spruzzatelo direttamente sulle foglie delle piante infestate.

 

Come fare un insetticida naturale per le formiche?

Per preparare un insetticida casalingo contro le infestazioni di formiche mescolate acqua e aceto di mele in parti uguali all’interno di un flacone spray e spruzzate il composto così ottenuto sulla pianta e intorno al terreno formando un cerchio. In questo modo si creerà una sorta di barriera invisibile che gli insetti non oltrepasseranno perché dissuasi all’odore acre dell’aceto.

 

Quando usare un insetticida naturale?

Se usati correttamente, tutti gli insetticidi naturali – soprattutto quelli della migliore marca – non hanno alcuna azione fitotossica nei confronti di piante e insetti benefici (coccinelle, api, ecc.), per cui possono essere impiegati in tutta tranquillità anche con una certa frequenza.

Tuttavia, se a seguito dell’utilizzo prolungato di un pesticida biologico il problema non si risolve, è consigliabile rivolgersi a un professionista per farsi consigliare una soluzione più efficace per allontanare gli insetti nocivi e mantenere in buona salute le proprie piante.

 

Cos’è il tempo di carenza degli insetticidi naturali?

Per tempo di carenza (o intervallo di sicurezza) si intende il numero di giorni che deve intercorrere tra l’ultimo trattamento antiparassitario e la raccolta dei prodotti agricoli. In questo modo si avrà la certezza che i residui di sostanza attiva che rimangono su frutta e ortaggi non comportino alcun rischio per la salute in fase di consumo.

 

Dove acquistare un insetticida naturale?

I pesticidi biologici si possono reperire sia nei negozi di articoli per il giardinaggio sia nei consorzi agrari, ma è possibile scovare prodotti di buona qualità a prezzi bassi anche sul web. Se si preferisce acquistare online, è opportuno dare un’occhiata anche ai pareri espressi dagli altri acquirenti per valutare l’efficacia e la validità dell’articolo di proprio interesse.

Quanto costa un insetticida naturale?

Il costo degli agrofarmaci naturali varia a seconda delle sostanze attive impiegate per la loro formulazione e del quantitativo presente nella confezione, tenendo conto ovviamente anche dello spettro d’azione del prodotto e della sua selettività nei confronti degli organismi utili. A ogni modo, la fascia di prezzo oscilla tra 10 e 50 euro circa.

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS