Le 8 migliori forbici elettriche del 2022

Ultimo aggiornamento: 06.10.22

 

Forbici elettriche – Guida agli acquisti, Opinioni e Comparazioni

 

Prendersi cura del giardino, delle piante e degli alberi può essere piacevole e al tempo stesso faticoso. Un tempo si poteva fare affidamento soltanto sulla propria forza e su qualche buon attrezzo, mentre oggi le cose sono decisamente migliorate: pensiamo a tutti quegli strumenti dotati di un motore, elettrico o a benzina, che assicurano il minimo sforzo con il massimo della resa. Tra i tanti elettroutensili che possono facilitarvi nella manutenzione del verde ci sono anche le forbici elettriche e se ne trovano di adatte agli utilizzi sia hobbistici sia professionali. Ecco perché la nostra guida interesserà un po’ tutti. Prima di lasciarvi alla lettura di quanto segue vogliamo raccomandare due modelli in particolare: le Bosch EasyPrune sono cesoie da potatura potenti e affidabili, quindi perfette per i lavori più impegnativi. Ai giardinieri più esigenti consigliamo, invece, le Campagnola Stark M, più costose delle precedenti perché equipaggiate con un motore brushless da 14,4 V così ben progettato da offrire un buon bilanciamento tra potenza e peso.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 migliori forbici elettriche – Classifica 2022

 

La nostra classifica unitamente alla recensione scritta per ciascuna forbice elettrica vi aiuterà a scegliere l’articolo più adatto a voi. Qui trovate anche dei link che abbiamo aggiunto in favore di quanti vogliono sapere dove acquistare a i modelli più venduti online. 

 

 

Forbici elettriche per potatura

 

1. Forbici Pellenc Prunion 150P a.57108

 

Chi si dedica al giardinaggio e alla manutenzione del verde sicuramente conosce il celebre marchio tedesco Bosch, una garanzia quando si tratta di elettroutensili affidabili e di qualità.

Le sue forbici elettriche per potatura EasyPrune sono la scelta ideale per chi ha bisogno di un attrezzo comodo e semplice da manovrare, ma che si adatti a svariate esigenze di utilizzo.

Grazie alla tecnologia Power Assisted, quando viene tagliato un ramo spesso o particolarmente duro, il motore si attiva per far avvicinare le lame e ridurre lo sforzo in fase di taglio, potendo contare su una potente batteria al litio che permette di effettuare fino a 400 tagli con una sola ricarica.

Anche la qualità costruttiva è all’altezza del marchio, riuscendo a soddisfare le aspettative di un mercato particolarmente esigente in cui la solidità e la resistenza sono le prerogative fondamentali per eseguire lavori a regola d’arte.

I manici rivestiti in gomma antiscivolo, oltre ad assicurare una presa più salda e confortevole, assorbono efficacemente le vibrazioni che si creano all’impatto con la superficie da tagliare per rendere il lavoro meno faticoso.

 

Pro

Taglio assistito: La tecnologia Power Assisted si attiva automaticamente quando le lame incontrano una certa resistenza per tagliare agevolmente anche i rami più spessi e lignificati.

Batteria: Il motore elettrico ad alte prestazioni fa affidamento su una batteria al litio da 3,6 Volt che permette di effettuare fino a 400 tagli per portare a termine piccoli lavori di giardinaggio velocemente e senza sforzo.

Qualità ed efficienza: Le forbici elettriche EasyPrune di Bosch si fanno apprezzare anche per la buona qualità dei materiali, nonostante si collochino in una fascia di prezzo medio-bassa.

 

Contro

Manico: Le dimensioni generose dell’impugnatura rende l’attrezzo difficile da maneggiare per chi ha le mani più piccole della media.

Peso: Rispetto ad altri prodotti simili, sono leggermente più pesanti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Forbici elettriche Campagnola

 

2. Campagnola Stark M Forbici Elettriche da Potatura

 

Se non avete intenzione di badare a spese perché volete solo il meglio per il vostro giardino, le forbici elettriche Campagnola Stark M sono lo strumento più adatto per portare a termine i lavori più difficili sia in ambito professionale sia a livello hobbistico.

Il design compatto e leggero le rende infatti ideali anche per chi non ha molta esperienza nella manutenzione del verde, potendo contare su un pratico display LCD che fornisce tutte le informazioni di utilizzo in tempo reale.

La batteria agli ioni di litio fornita in dotazione ha una capacità di 2,5 Ah e assicura un’autonomia di lavoro di circa tre ore e, qualora non fossero sufficienti, si potrà inserire la seconda batteria inclusa nel prezzo per operare in completa autonomia fino a sei ore.

Le lame in acciaio ad alta resistenza offrono una qualità e una precisione di taglio senza precedenti, con l’ulteriore vantaggio di poterne regolare l’apertura per velocizzare il lavoro quando bisogna tagliare rami più piccoli o molti ravvicinati.

 

Pro

Maneggevole: Il perfetto bilanciamento tra peso e potenza ne fa un attrezzo estremamente semplice da maneggiare, permettendo di lavorare in modo efficiente e confortevole.

Prestazioni: Un elettroutensile affidabile, potente e dotato di lame in acciaio con uno spessore di taglio fino a 32 mm che lo rendono ideale per frutticoltori e viticoltori che hanno l’esigenza di operare in assenza di motocompressori agganciati al trattore.

Autonomia: Grazie alle due batterie al litio da 2,5 Ah incluse nella dotazione si ottiene un’autonomia complessiva di sei ore.

 

Contro

Fondina portaforbice: È l’unico elemento che ha sollevato diverse perplessità sul fronte della qualità costruttiva e prestazionale.

 

 

 

 

 

Forbici elettriche Volpi

 

3. Volpi KV310 – Forbici Elettriche con Batteria

 

Le forbici elettriche Volpi KV310 sono di tipo bypass per permettere di tagliare facilmente anche i rami più resistenti e il legno vivo senza provocare uno stress eccessivo alle piante.

Particolarmente versatili e adatte sia ai professionisti sia agli appassionati di giardinaggio, vantano un’impugnatura ergonomica che favorisce una presa salda e permette di utilizzarle a lungo senza avvertire fastidi, grazie anche al peso contenuto di soli 900 grammi.

La praticità di utilizzo dell’utensile si deve anche alla presenza della modalità di taglio progressivo che consente di regolare l’apertura delle lame a seconda dello spessore del ramo da tagliare, agendo sulla pressione esercitata sul grilletto di azionamento.

Il motore brushless da 150W è supportato da una batteria al litio da 2,5 Ah in grado di assicurare fino a tre ore di autonomia, che aumentano a sei grazie alla presenza nella confezione di una seconda batteria di scorta.

Per risparmiare energia, il modello è provvisto anche di una pratica funzione di spegnimento automatico che provvede a spegnere la forbice quando non viene utilizzata per più di dieci minuti.

 

Pro

Maneggevole: Le forbici elettriche Volpi KV310 sono molto comode da usare perché leggere e dotate di un’impugnatura ergonomica che favorisce una presa salda.

Due batterie: La presenza di una seconda batteria al litio ricaricabile raddoppia l’autonomia di utilizzo dell’elettroutensile.

Prestazioni: Possiamo ritenerci più che soddisfatti anche in merito all’efficienza delle lame bypass in acciaio, che permettono di tagliare rami e arbusti fino a 30 mm di spessore.

 

Contro

Istruzioni: Il manuale d’uso a corredo non si è dimostrato molto chiaro ed esaustivo, generando dubbi e difficoltà in chi non ha mai avuto a che fare con attrezzi di questo tipo.

 

 

 

 

 

Forbici elettriche Pellenc

 

4. Forbice Pellenc Prunion 150P a.57108

 

Pur ereditando alcune delle migliori caratteristiche delle già rodate forbici elettriche Pellenc Vinion, le Prunion qui recensite vantano un design tutto nuovo che guarda soprattutto alla leggerezza e alla praticità di utilizzo, due caratteristiche fondamentali per chi ha poca dimestichezza con questo genere di attrezzi.

Oltre a un diametro di taglio maggiorato, che passa da 33 a 45 mm grazie all’apertura massima della lama di ben 67 millimetri, sono dotate di un potente motore elettrico in grado di compiere 21.000 giri al minuto, a cui si associa un sistema di raffreddamento più efficiente che ottimizza le prestazioni anche nel caso in cui vengano raggiunte temperature elevate durante il funzionamento.

La pulsantiera collocata sul vano batteria permette di scegliere tra tre modalità di taglio (automatica, parziale e progressiva) e di regolare l’incrocio delle lame in base allo spessore e alle dimensioni del ramo da tagliare.

Anche sul fronte della maneggevolezza il modello non teme paragoni grazie alla particolare leggerezza della struttura e al design ergonomico dell’impugnatura che permette di lavorare agevolmente e senza fare troppa fatica.

 

Pro

Maneggevolezza: Il manico ergonomico e il peso contenuto di soli 900 grammi rendono queste forbici elettriche semplici da manovrare e da gestire anche per chi non ha molta esperienza nella manutenzione del giardino.

Regolazione: È possibile regolare l’incrocio delle lame in base alle esigenze per ottenere sempre un angolo di taglio ottimale.

Resa: Costruite con materiali di altissima qualità, dispongono di una batteria al litio che concede fino a nove ore di autonomia.

 

Contro

Costose: Il modello offre caratteristiche all’avanguardia e performance professionali che lo collocano in una fascia di mercato piuttosto alta.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Forbici elettriche Stocker

 

5. Stocker Titania E-40 TP – Forbici Elettriche da Potatura

 

Dopo aver confrontato le migliori forbici elettriche in offerta disponibili sul mercato, la nostra attenzione è ricaduta su questo modello a marchio Stocker, che si distingue per la sua eccezionale capacità di taglio.

Dotato di due batterie ricaricabili da 2,6 e 21,6 V, permette di lavorare in maniera continuativa per sette ore, effettuando fino a 5.000 tagli su rami con diametro massimo di 25 mm.

Altra particolarità di queste forbici elettriche Stocker è la presenza di due modalità di taglio: quella progressiva, dove le lame si aprono in modo proporzionale alla pressione esercitata sul grilletto per tagliare agevolmente anche i rami più piccoli e sottili; e quella automatica in cui le lame si aprono completamente per sfruttare la massima capacità di taglio dell’attrezzo.

Per mantenere alti gli standard sicurezza durante il lavoro, il modello è dotato anche di un efficiente sistema di protezione anti-taglio che blocca automaticamente le lame nel caso in cui vengano toccate accidentalmente dall’operatore quando sono in funzione.

 

Pro

Professionali: Le Titania E-40 TP sono forbici elettriche professionali che offrono ottime prestazioni sia nei lavori di sramatura sia nel taglio di rami di medie dimensioni.

Blocco-lama: Questo sistema di sicurezza si attiva automaticamente quando le lame entrano in contatto con le dita o la mano dell’operatore per evitare spiacevoli incidenti.

Dotazione completa: Le due batterie al litio ricaricabili da 2,6 e 21,6 V, la valigetta in plastica rigida dove riporre l’attrezzo dopo l’uso e il pratico kit di manutenzione incluso nella dotazione chiudono il cerchio sugli aspetti più interessanti messi in luce dalla proposta di Stocker.

 

Contro

Pesanti: Il peso di 1.300 grammi a lungo andare potrebbe stancare chi è meno abituato a maneggiare un attrezzo del genere.

 

 

 

 

 

Forbici elettriche 16,8V

 

6. Laecabv Secateur e Cesoie per potatura elettrica 16.8V 

 

Le Laecabv sono forbici per uso hobbistico che assicurano delle buone prestazioni. La qualità del taglio è soddisfacente anche se con i legni duri è meno netta. Ad ogni modo chi ha un piccolo vigneto o magari degli ulivi può tranquillamente prendere in considerazione questo modello il quale ha una apertura di taglio massima di 25 mm. 

Sono abbastanza leggere se consideriamo che la batteria da 16,8V è incorporata; a proposito la confezione ne comprende due per un’autonomia complessiva di 6 – 8 ore. Peccato manchi un indicatore che segnali lo stato della carica. 

L’impugnatura è comoda anche se abbiamo visto modelli con migliore ergonomia. Manca un efficace rivestimento morbido e antiscivolo. Forbice, batterie, caricabatterie, fondina e alcune chiavi sono contenute all’interno di una valigetta rigida. Non ci convince tanto il costo, secondo noi poteva essere inferiore.

 

Pro

Leggere: L’uso di queste forbici è confortevole, ciò è dovuto in particolare al peso che si assesta sui 900 g compresa la batteria.

Taglio: Tutto sommato la qualità del taglio è buona, soprattutto se si tratta di legni morbidi, recide con decisione rami fino a 25 mm di diametro.

 

Contro

Indicatore: Abbiamo notato l’assenza di un indicatore dello stato di carica della batteria, peccato pensiamo avrebbe fatto comodo.

Costo: Non siamo tanto convinti del prezzo di vendita, anche considerato che è una forbice destinata a un impiego hobbistico, sarebbe potuta costare di meno.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Forbici elettriche Campagnola

 

7. Campagnola Stark M Forbici elettriche da potatura

 

Le Stark M sono forbici elettriche progettate per l’uso non intensivo in frutteti e vigneti di piccole dimensioni, dove a causa dello spazio limitato sussiste l’esigenza di operare senza l’ausilio di motocompressori o compressori agganciati al trattore.

In questi contesti d’uso le forbici elettriche Campagnola sono la soluzione ideale, perché consentono ampia libertà di movimento all’operatore, inoltre sono efficienti, veloci e potenti; grazie al peso di appena 910 grammi e all’impugnatura ergonomica, inoltre, sono maneggevoli e offrono un elevato comfort d’uso.

La batteria ai polimeri di litio da 2,5 Ah assicura un’autonomia di lavoro di circa 3 ore e richiede soltanto 2 ore per la ricarica completa; inoltre non risentono di problemi di surriscaldamento e non hanno memoria di carica, quindi conservano sempre la massima efficienza e possono essere ricaricate senza alcun problema anche quando sono completamente scariche. L’unica pecca sono le istruzioni scarne, soprattutto la parte relativa alla manutenzione.

 

Pro

Prestazioni: Le Stark M possono tagliare senza alcun problema rami dal diametro massimo di 32 millimetri, il che le rende adatte soprattutto per potare le viti e gli alberi da frutto.

Affidabile: La ditta Campagnola produce attrezzi e utensili di alta qualità, robusti e affidabili, sia quelli destinati all’uso professionale sia semi-professionale, come appunto le Stark M.

Batteria: L’alimentazione senza filo permette all’operatore di muoversi liberamente, senza essere costretto a portarsi dietro attrezzature ingombranti o prolunghe. L’autonomia operativa della batteria, inoltre, è di circa 3 ore.

 

Contro

Istruzioni: Le istruzioni sono troppo sommarie, soprattutto per quanto riguarda la parte relativa alla manutenzione delle forbici.

 

 

 

 

Forbici elettriche cinesi

 

8. Cesoie elettriche da potatura, batteria agli ioni di litio da 21 V

 

Sono delle buone forbici elettriche cinesi con una capacità di taglio massima di 30 mm. Sono comode da impugnare anche se a causa dell’ingombro della batteria sulla parte posteriore potrebbe essere complicato lavorare nel caso di rami molto folti. 

A proposito della batteria, ce ne sono due, ciascuna con una autonomia di 3 o 4 ore: insomma sono sufficienti a completare una giornata di lavoro; dobbiamo comunque segnalare l’assenza di un indicatore per lo stato della carica. La qualità del taglio è buona con i legni morbidi, le migliori prestazioni si hanno con le viti pertanto se possedete un vigneto questo è un modello da tenere in considerazione. 

Per comprendere il funzionamento bisogna affidarsi all’intuito a meno che non si parli il cinese in quanto le istruzioni sono scritte soltanto nella lingua orientale. Non aspettatevi di trovare qui da noi centri di assistenza autorizzati per riparazioni in garanzia.

 

Pro

Efficaci: Le forbici offrono una buona qualità di taglio nel caso di legni teneri, le lame affondano con decisione in rami fino a 30 mm di diametro.

Autonomia: Le batterie hanno soddisfatto per durata, nella confezione ce ne sono due sufficienti a completare una giornata di lavoro.

 

Contro

Istruzioni: Per usare queste forbici avete due possibilità, andare per tentativi oppure frequentare un corso di cinese in quanto è l’unica lingua usata per le istruzioni.

Assistenza: Trovare assistenza in garanzia per questo prodotto è un problema, mancano centri autorizzati in Italia.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare una forbice elettrica

 

Gli articoli da giardinaggio sono molto ricercati, sono tanti gli italiani con il pollice verde in cerca di attrezzi funzionali al lavoro da eseguire. Sul mercato si trovano parecchie offerte che possono far fronte a una domanda sempre più crescente. Abbiamo fatto una comparazione tra le tante proposte e confrontato i prezzi in modo da fare una scrematura, quelle che trovate qui sono le migliori forbici elettriche del 2022 dal nostro punto di vista. 

Perché precisiamo che si tratta del nostro punto di vista? Semplicemente perché non abbiamo la verità in tasca. Tuttavia abbiamo analizzato con attenzione i pareri dei consumatori sul prodotto “X”, preso nota delle loro osservazioni e ne abbiamo fatto tesoro. Non ci siamo concentrati soltanto sulla forbice della migliore marca, sappiamo che anche un modello più economico può comunque fare al caso di chi ci legge. 

I lettori da noi desiderano anche altro, non si accontentano di una lista della spesa e vogliono capire come scegliere una buona forbice elettrica e noi abbiamo tutta l’intenzione di aiutarli in ciò, ecco perché è importante leggere i paragrafi seguenti prima di scoprire quella che secondo noi è la migliore forbice elettrica.

Buoni materiali

Comprendiamo le esigenze di budget ma sarebbe preferibile prendere un modello costruito con buoni materiali. Non stiamo dicendo di comprare una forbice elettrica professionale quando alla fine ci sono solo un paio di alberi da potare, ma che sia resistente sì! Poi è chiaro che se invece dei rami, si tratta di recidere qualche ramoscello, potete anche essere meno attenti ai materiali e prediligere le forbici vendute a prezzi bassi. 

In sostanza si tratta di valutare la mole di lavoro da affrontare e scegliere in base a questa. Spesso ai buoni materiali si accompagna anche una ottima potenza. Controllate le specifiche, molte volte si trova indicato un dato molto importante, ossia, la circonferenza (o spessore) massima che la forbice riesce a tagliare. 

Basta questo dato da solo a capire se la forbice è quella che fa per voi? No, poiché il legno si differenzia per durezza e chiaramente un legno duro richiede maggior forza e quindi potenza del motore. Nel paragrafo successivo discutiamo di altri aspetti da valutare prima di decidere quale forbice elettrica comprare.

 

Peso contenuto e impugnatura comoda

Inevitabilmente una forbice elettrica pesa più di una comune cesoia, è comunque importante valutare il peso soprattutto se questo attrezzo va usato per parecchie ore, pensiamo ai professionisti che devono lavorare in un frutteto, bisogna cercare un buon compromesso tra i grammi e la potenza, la forza di taglio che deve sempre essere sufficiente ai rami da recidere. Anche l’impugnatura è molto importante, questa deve essere adatta alla mano che regge le forbici, deve presentare una buona ergonomia.

Batteria e costo

Gli ultimi due aspetti da valutare sono la durata della batteria e naturalmente il costo. In questo caso particolare quando si parla di autonomia della batteria si fa riferimento al numero di tagli che si riescono a fare con una carica piuttosto che alle ore di lavoro in quanto la batteria si consuma solo durante il taglio. 

Quanto al prezzo bisogna necessariamente fare i conti con il vostro budget ma tenete presente che la questione non è spendere poco ma spendere bene. Una foto per professionisti costa di più di una destinata a un impiego saltuario, chiaramente se non potate alberi per campare e ne avete solo un paio in giardino, vi conviene la forbice più economica anche se poteste permettervi l’acquisto si un attrezzo professionale, dopotutto non potate tutti i giorni.

 

 

 

Come utilizzare le forbici elettriche

 

Indubbiamente le forbici elettriche semplificano la potatura o quantomeno riducono significativamente la fatica, dopotutto lo sforzo fisico richiesto è tenere l’attrezzo in mano e premere il grilletto. È vero, rispetto alle comuni cesoie quelle elettriche sono molto più pesanti ma nonostante ciò si avverte minor fatica. È comunque importante utilizzare al meglio questo elettroutensile vediamo come fare.

 

Massima cautela

Non bisogna avere un approccio superficiale, se è vero che i modelli più costosi presentano buone misure di sicurezza, in quelli economici non sempre sono della massima efficacia. Avete presente cosa fa una forbice ai rami? Perfetto, immaginate cosa potrebbe accadere se le vostre dita dovessero finire tra le lame… 

Usate la massima concentrazione quando potate, non distogliete mai lo sguardo da quello che state facendo. Se avete assunto medicinali che possono dare sonnolenza, non lavorate o comunque dedicatevi a compiti meno impegnativi. Non lasciate le forbici in giro, soprattutto se ci sono bambini e comunque, per cautelarvi da ogni evenienza, staccate la batteria.

 

Verificate le batterie

La sera prima di eseguire il lavoro controllate lo stato di carica delle batterie così da metterle in ricarica se serve e non avere brutte sorprese il giorno seguente per l’impossibilità di usare l’elettroutensile.

 

Il taglio

Che usiate una forbice elettrica oppure una cesoia manuale restano valide una serie di regole di base per la potatura. Per esempio, i rami vanno tagliati sempre completi, non bisogna lasciare monconi. Prima si tagliano i rami secchi e/o rotti, quindi quelli rivolti verso il centro, quelli troppo ravvicinati o che si incrociano con altri ramo. Ricordate che nel caso dei rami grandi prima bisogna accorciarli poi si può effettuare il taglio alla base.

 

Disinfettare la testa

La testa delle forbici va disinfettata per evitare la trasmissione da piante infette a piante sane di batteri, spore, funghi ecc. Dopo aver pulito la testa da eventuali residui, potete utilizzare dell’alcol etilico oppure candeggina diluita in acqua. Questi sono prodotti facilmente reperibili in casa ma se volete usare qualcosa di più potente, scelta che consigliamo, è il disinfettante a base di benzalconio cloruro, solitame usato per i ferri chirurgici.

Non lasciate le forbici all’aperto

Terminato il lavoro è importante che le forbici siano riposte in un luogo al riparo, mai lasciarle fuori anche se splende il sole. Una custodia rigida è perfetta per conservare l’elettroutensile in buono stato.

 

 

 

Domande frequenti

 

Quanto pesa una forbice elettrica?

Sicuramente più di una cesoia manuale. Ovvietà a parte il peso è variabile; nel caso di modelli professionali il peso si aggira tra gli 850 g e 1 kg. Bisogna tenere conto che solitamente in questi modelli la batteria non è integrata ma contenuta in un apposito zaino, cinturone o imbracatura. Le forbici elettriche con batteria integrata possono anche arrivare a pesare intorno a 1,7 kg.

Ho un pacemaker, le cesoie elettriche possono causare problemi?

Le persone che sfortunatamente hanno uno stimolatore cardiaco non possono utilizzare cesoie elettriche in quanto queste potrebbero causare malfunzionamenti del pacemaker.

 

Per l’acquisto di forbici elettriche destinate a un utilizzo professionale a quanto deve ammontare il budget?

Chi ha bisogno di forbici elettrica da utilizzare professionalmente, dunque diverse ore al giorno e per un periodo prolungato, deve mettere in conto di spendere tra gli 800 e i 2.000 euro circa. Forbici del genere, ovviamente, sono molto performanti, possono tagliare rami molto spessi come se fossero grissini, la batteria ha una lunghissima durata e i materiali sono di prima scelta.

Ho la passione del vino, grazie al mio piccolo vigneto ne produco a sufficienza per il mio fabbisogno annuale e me ne avanza anche per qualche caro amico, devo comprare una forbice elettrica professionale per la potatura?

Nel caso di piccoli vigneti non è necessario impiegare un elettroutensile professionale, in casi come questo, anche tenendo conto che i rami delle viti non sono duri e tanto meno spessi, è sufficiente una spesa massima di 150 euro per avere delle buone forbici adatte allo scopo.

 

 

 

DEJA UN COMENTARIO

10 COMENTARIOS

Graziello gentili

August 19, 2021 at 5:08 am

SALVE a tutti ..ho comprato una forbice elettrica KV 700 VOLPI a gennaio 2021 mi da un bel pò di problemi dopo averla usata un pò si scalda così tanto da nonpoteterla tenere in mano poi una volta che si è surriscaldato non lavora più praticamente va in protezione l’ho mandata indietro in garanzia pensando di risolvere il problema ma niente sapete dirmi perché fa così? È difettosa la macchina oppure c’è un’altro problema? Che mi rimane da fare? Continuare tenermela così com’è oppure continuare a mandarla indietro in garanzia finché ne ha? Sono veramente deluso e costretto ad andare a cercare un’altra marca grazie per l’eventuale consiglio

Respuesta
ProjectManager

August 23, 2021 at 1:54 pm

Salve Graziello,

visto che anche dopo averla inviata in garanzia continua a darti lo stesso problema, le cose due: o sei tu che la metti sotto sforzo tagliando continuamente rami il cui diametro è al limite o supera addirittura il massimo consentito di 40 millimetri, oppure la forbice è difettosa. La soluzione migliore, se l’hai acquistata con Amazon e provare a chiedere il reso e la sostituzione integrale della forbice.

Saluti

Team GF

Respuesta
Antonello

March 16, 2021 at 10:10 pm

Ho un olivetti di circa 300 piante delle quali poco meno di 100 sono grandi in estate su olivastro circa 70 anni fa. È necessario comprare una forbice proffessionale oppure è sufficiente una forbice per uso obbistico? Grazie

Respuesta
ProjectManager

March 18, 2021 at 8:03 pm

Salve Antonello,

visto che il numero di piante che devi potare è abbastanza consistente, sarai costretto a fare un uso intensivo delle forbici elettriche.
Di conseguenza sarebbe il caso di spendere qualcosa in più e acquistare quelle di categoria professionale, che sopporteranno meglio la mole di lavoro e ti garantiranno prestazioni migliori.

Saluti

Team GF

Respuesta
Antonello

March 18, 2021 at 9:16 pm

Grazie tante del suggerimento.

Respuesta
ProjectManager

March 22, 2021 at 9:03 pm

😉

Respuesta
Orf

February 19, 2021 at 4:01 pm

Ciao, ho visto che la Archman fa un modello con ben 3 batterie incluse nel prezzo.
Ad occhio, il rapporto qualità prezzo è interessante. Voi che ne dite?

Respuesta
ProjectManager

February 20, 2021 at 5:04 pm

Salve,

la ditta italiana Archman è affidabile e se il prezzo del modello che hai visto è buono, allora potrebbe essere un acquisto vantaggioso per te; per ulteriori informazioni ci dovresti dire di quale modello si tratta però, in modo da stabilire se è destinato a uso professionale o amatoriale.

Saluti

Team GF

Respuesta
Francesco Fabiano

December 26, 2020 at 9:40 pm

Buona sera, dovendo comprare un forbice a batteria eventualmente anche con l’asta per i rami più alti, volevo sapere qual’è la migliore in assoluto tra le seguenti marche: Arvipo; Infaco; Felco; Zanon; Volpi; Pellenc… . Grazie e a presto. Francesco Fabiano

Respuesta
ProjectManager

December 30, 2020 at 5:15 pm

Salve Francesco,

quelle che hai citato sono tutte ottime marche ma la Felco rappresenta sicuramente il top, sia per la qualità dei materiali sia sotto tutti gli altri aspetti. Si tratta infatti di una ditta svizzera con oltre 75 anni di esperienza alle spalle, conosciuta e distribuita a livello mondiale e caratterizzata da un eccellente servizio di assistenza al cliente.

Saluti

Team GF

Respuesta