Le 8 Migliori Motofalciatrici Del 2022

Ultimo aggiornamento: 06.10.22

 

Motofalciatrici – Guida agli acquisti, Opinioni e Comparazioni

 

Le motofalciatrici si rivelano ottimi compagni di lavoro in diversi contesti, dai giardini privati alle campagne, fino ai terreni agricoli di grandi dimensioni. In comparazione ad altri attrezzi per falciare l’erba sono più efficienti in termini di tempo e risultati. Di contro, però, hanno un costo maggiore che comporta la necessità di ponderare l’investimento con particolare attenzione. A tale scopo ne abbiamo scelte alcune che vi aiuteranno ad avere le idee più chiare su cosa potreste acquistare. Un ottimo modello, per esempio, è l’Eurosystems M210, una motofalciatrice semovente con ruote pneumatiche trazionate e barra falciante bilama da 87 cm di larghezza, particolarmente indicata per lo sfalcio dell’erba incolta molto alta e fitta. A chi, invece, vuole acquistare un attrezzo più economico, senza però rinunciare a un buon livello prestazionale, consigliamo la Stiga Silex 87 G, fornita di serie con le lame per il taglio mulching che sminuzzano finemente quanto tagliato, trasformando i residui erbosi in un concime naturale.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 migliori motofalciatrici – Classifica 2022

 

Dopo questa veloce anteprima delle nostre preferenze, è arrivato il momento di presentarvi la classifica di quelle che, secondo noi, sono le motofalciatrici più interessanti del mercato. Nel formulare la nostra critica dei modelli più venduti abbiamo tenuto conto sia dei pareri espressi da altri consumatori sia del rapporto qualità/prezzo messo in campo dalle migliori aziende del settore. Date un’occhiata alla recensione che abbiamo scritto per scoprire le caratteristiche di ogni prodotto e utilizzate i link da noi indicati per confrontare i prezzi.

 

1. Eurosystems Motofalciatrice Bilama M210 625 Series

 

La Eurosystems M210 è un’ottima motofalciatrice professionale, prodotta da una delle aziende più quotate del settore e caratterizzata da un design pratico e funzionale che sottolinea la grande potenza e l’affidabilità di un attrezzo capace di garantire i migliori risultati anche nelle condizioni più difficili.

Il motore a benzina Briggs&Stratton 625 Serie OHV unisce prestazioni potenti a una praticità di utilizzo mai riscontrata prima: facile e veloce da mettere in moto grazie all’avviamento a strappo con autoavvolgente, sviluppa una potenza di 5,5 HP a 3.600 giri al minuto per affrontare senza difficoltà i lavori di taglio più impegnativi, arrivando a coprire superfici fino a 4.000 mq.

Le stegole di guida regolabili in altezza e le grandi ruote motrici scolpite da 13” offrono maggiore fluidità di movimento e facilità di manovra anche negli spazi più angusti e poco accessibili, potendo contare su una barra falciante da 87 cm con movimento bilama in grado di falciare agevolmente anche ingenti masse di vegetazione erbacea e arbustiva con una sola passata.

 

Pro

Prestazioni: Il pezzo forte di questa motofalciatrice bilama è sicuramente il motore monocilindrico Briggs&Stratton 625, un modello made in Usa dall’elevata affidabilità e durata, che permette un avviamento semplice e un maggiore risparmio di carburante.

Efficiente: La barra falciante basculante con movimento bilama effettua un taglio netto e preciso alla base degli steli per preservare l’integrità dell’erba tagliata, riuscendo a falciare anche quella più bassa.

Agile: Il design compatto e le stegole regolabili in altezza gli permettono di muoversi agevolmente anche all’interno di spazi di difficile accesso, assicurando un ottimo comfort di guida all’operatore.

 

Contro

Istruzioni: Il montaggio di alcune componenti ha dato qualche grattacapo agli utenti meno esperti a causa di un manuale d’uso poco chiaro ed esaustivo.

 

 

 

 

 

2. Stiga Motofalciatrice Trazionata Silex 87 G

 

Prodotto di punta del brand svedese Stiga, considerato insieme a Eurosystems e GeoTech-Pro la migliore marca del settore, la motofalciatrice trazionata Silex 87 G è l’attrezzo ideale per i lavori di taglio e sfalcio in spazi ampi e senza troppi ostacoli, con un’estensione massima di 3.000 mq.

Vale la pena prenderla in considerazione, oltre che per il prezzo più abbordabile, anche per la realizzazione con materiali molto resistenti e robusti che assicurano una buona durata nel tempo anche con un utilizzo molto intenso.

Le ruote tractor di dimensioni generose gli consentono di avanzare con agilità su superfici sconnesse o in lieve pendenza, mantenendo un’aderenza ottimale anche in caso di terreni sdrucciolevoli e franosi.

La regolazione del manubrio sia in altezza sia lateralmente lo rende piacevole e comodo da guidare, merito anche di una struttura ben bilanciata in funzione al peso e alle dimensioni complessive.

Sulle stegole troviamo tutti i principali comandi della macchina, tra cui anche il manettino acceleratore e la leva per l’innesto e il disinnesto della barra falciante.

 

Pro

Pratica: La motofalciatrice trazionata Stiga Silex 87 G abbraccia un ampio pubblico di principianti perché facile da manovrare e dotata di una struttura perfettamente bilanciata che riduce sensibilmente la fatica in fase di taglio.

Potente: Monta un motore monocilindrico Loncin 123 OHV a 4 tempi, da 123 cc di cilindrata, che garantisce alte prestazioni, elevata affidabilità e durata nel tempo.

Rapporto qualità/prezzo: Rispetto ai principali prodotti concorrenti, vanta un perfetto equilibrio tra qualità costruttiva e costo.

 

Contro

Viti di regolazione: Per regolare l’altezza di taglio bisogna intervenire sulle viti poste alla base della stegola per inclinare le due slitte posteriori, un sistema meno comodo e intuitivo rispetto alla classica leva.

 

 

 

 

 

3. Zipper Motofalciatrice ZI-BM870ECO

 

Un altro modello che merita di essere preso in considerazione per il vantaggioso rapporto qualità/prezzo è la motofalciatrice Zipper BM 870 ECO, ideale per la manutenzione di giardini e aree verdi di medie dimensioni con superficie relativamente regolare o in leggera pendenza.

Con una larghezza di lavoro di 87 cm e due ampie ruote posteriori che garantiscono un’elevata trazione anche su terreni sconnessi e accidentati, è un attrezzo facile da manovrare, veloce nel portare a termine le operazioni di falciatura e con prestazioni che si mantengono costanti anche in caso di lunghe sessioni di lavoro.

La barra di taglio costituita da un’unica lama superiore comandata da un’affidabile trasmissione a cinghia, effettua un movimento oscillatorio che riduce al minimo le vibrazioni in fase di utilizzo e garantisce un taglio netto e preciso anche in caso di erba particolarmente alta e fitta.

Inoltre, è possibile regolare l’altezza delle stegole in base alla statura dell’utilizzatore, in modo da evitare che le persone più alte siano costrette a lavorare con la schiena continuamente piegata.

 

Pro

Sistema di taglio: La barra falciante offre un’ampiezza di lavoro pari a 87 cm ed è azionata da una trasmissione a cinghia che riduce al minimo le vibrazioni, rendendole più tollerabili.

Stegole: Regolabili in altezza, fanno affidamento su due manopole in gomma antiscivolo che assicurano il massimo del comfort e della maneggevolezza durante il lavoro.

Qualità e convenienza: Ogni componente è costruita con materiali molto solidi e resistenti per garantire una buona durata nel tempo a fronte di un investimento alla portata di tutte le tasche.

 

Contro

Rumoroso: È un piccolo capolavoro di efficienza e funzionalità, ma durante l’utilizzo bisogna fare i conti con la sua eccessiva rumorosità (sui 104,6 dB circa).

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. GeoTech-Pro Motofalciatrice con Barra Falciante MF 870

 

Come già accennato, oltre a Eurosystems e Stiga, tra le marche ritenute più affidabili dai professionisti del verde si colloca anche GeoTech-Pro, che con la sua motofalciatrice a scoppio semovente MF 870 si conferma uno dei migliori produttori mondiali di macchine agricole.

Dotata di motore a quattro tempi da 5,5 HP di potenza e due grandi ruote pneumatiche scolpite, è un attrezzo di facile utilizzo ideale per i giardini privati di piccole e medie dimensioni, fino a 2.000 mq.

Altro grande vantaggio del modello è la dotazione di una barra falciante di tipo mulching con movimento bilama che offre un’efficienza di taglio molto elevata grazie all’affilatura e al particolare profilo delle lame.

Il taglio è netto su ogni tipo d’erba e l’altezza si può facilmente regolare attraverso una pratica leva che permette di calibrare l’inclinazione delle due slitte posteriori in base alle esigenze.

 

Pro

Praticità: Compatta ed estremamente facile da manovrare, è dotata di due ampie ruote antiforatura e un supporto anti-vibrazione integrato sulla stegola a garanzia di un’eccezionale robustezza e comodità di utilizzo.

Prestazioni di taglio: Il movimento bilama della barra falciante di tipo mulching assicura risultati di taglio soddisfacenti, trasformando i residui erbosi in un fertilizzante naturale e creando anche del foraggio da dare al bestiame.

Qualità/prezzo: Se volete mantenervi su prezzi bassi, senza però scendere a compromessi sulla qualità, la motofalciatrice a scoppio GeoTech-Pro MF 870 è sicuramente un’ottima alternativa.

 

Contro

Per giardini medio-piccoli: Per lavorare su superfici con un’ampiezza superiore ai 2.000 mq si consiglia di scegliere un modello più potente e adatto allo scopo.

 

 

 

 

 

5. Eurosystems Falciatrice a Scoppio Semovente P55V

 

Tornando ai prodotti Eurosystems, una valida opzione d’acquisto per i giardinieri e gli agricoltori professionisti è sicuramente la falciatrice a scoppio semovente P55V, di gran lunga più costosa rispetto ai modelli precedenti ma capace di offrire prestazioni eccezionali sotto tutti i punti di vista.

Si tratta di un attrezzo di fascia alta dotato di un potente motore a benzina Briggs&Stratton Serie 675 EXi, stegola regolabile con impugnature ergonomiche, ruote pneumatiche trazionate collegate a una trasmissione a vite senza fine in bagno d’olio e barra falciante bilama specifica per lo sfalcio dell’erba incolta e del foraggio.

Con questi presupposti non si rischia di rimanere delusi né sotto il profilo della qualità di taglio né sul fronte della resa costruttiva, ponendosi quindi come scelta ideale soprattutto nei contesti lavorativi professionali dove sono richieste affidabilità, elevata potenza e praticità d’uso.

 

Pro

Professionale: Progettata per falciare l’erba incolta e selvatica su superfici di grandi dimensioni (fino a 6.000 mq), dispone di un motore a benzina Briggs&Stratton Serie 675 EXi adatto a tutte quelle situazioni in cui sono necessarie prestazioni elevate.

Sicurezza: Promossa a pieni voti anche sul fronte della sicurezza grazie alla leva di innesto/disinnesto delle lame che permette di attivarle solo in fase di lavoro e disattivarle nei momenti di pausa.

Maneggevole: Per essere una motofalciatrice professionale è molto leggera e comoda da manovrare, muovendosi agevolmente anche all’interno di spazi stretti e angusti.

 

Contro

Nessuno: Se si esclude il costo proibitivo, non ci sono particolari difetti da segnalare.

 

 

 

 

 

6. Blue Bird Rotofalce a Scoppio Semovente Alhambra

 

La Blue Bird Alhambra è una rotofalce a scoppio semovente che si differenzia dalla tradizionali motofalciatrici per la presenza di un accessorio che trasforma l’erba tagliata in foraggio per il bestiame, consentendo un affinamento più rapido e meno influenzato dalle condizioni atmosferiche.

Dotata di dischi rinforzati con accentuate nervature longitudinali e parallele ai coltelli che assicurano un’elevata resistenza a eventuali urti contro sassi e oggetti appuntiti, consente di impostare tre differenti velocità di avanzamento attraverso i comandi sul manubrio per adattarsi a qualsiasi condizione d’uso, assicurando al guidatore agilità e comodità nelle manovre grazie anche alla presenza della retromarcia.

Il motore Briggs&Stratton serie 850 mantiene alte le prestazioni anche quando chiamato ad affrontare superfici di ben 8.000 mq, mentre la forma cuneiforme della barra falciante e la posizione avanzata del rotore permettono un taglio radente, preciso e netto dell’erba, mantenendo gli steli intatti nel caso vengano utilizzati per alimentare il bestiame.

 

Pro

Per la produzione di foraggio: Una rotofalce ideale per i piccoli allevatori di bestiame e i proprietari di cavalli che vogliono nutrire i loro animali con erba fresca, senza essere costretti a falciare il prato ogni giorno.

Taglio: Il rotore a coltelli flottanti, che rientrano automaticamente in caso di urti con pietre e sassi, sfalcia l’erba senza sminuzzarla, rendendone l’essiccazione più rapida e omogenea.

Affidabile: Il baricentro basso, le due ruote pneumatiche di grandi dimensioni e il motore Briggs&Stratton serie 850 che sviluppa 6,5 HP di potenza, permettono di lavorare agevolmente anche su terreni impervi e con forte pendenza.

 

Contro

Ricambi: La ricerca dei pezzi di ricambio può creare qualche grattacapo e, quando si riesce nell’impresa, la spesa da sostenere non è tra le più economiche.

 

 

 

 

 

7. GeoTech MCT900 Motofalciatrice con Barra Falciante a Benzina

 

La motofalce a scoppio semovente GeoTech MCT900 è ideale per tagliare l’erba alta, gli arbusti, le sterpaglie e piccoli cespugli su superfici di grandi dimensioni (fino a 7.000 mq), rivelandosi un piccolo gioiello di efficienza e affidabilità.

Lo sfalcio avviene mediante una barra falciante di tipo mulching, dalla larghezza di 97 cm, con un movimento standard monolama che permette un taglio preciso e netto della vegetazione, sminuzzandola finemente per ottenere un fertilizzante naturale con cui concimare il terreno.

Il motore monocilindrico Loncin a 4 tempi da 270 cc assicura eccellenti prestazioni e una ridotta necessità di manutenzione, garantendo una lunga durata nel tempo e la massima resistenza all’uso anche quando sottoposto a carichi di lavoro importanti, mentre l’altezza di taglio si gestisce attraverso una leva che inclina le due slitte posteriori, consentendo anche falciature più radenti.

Veloce e facile da mettere in moto grazie all’avviamento a strappo con autoavvolgente, è dotato di due grandi ruote pneumatiche scolpite da 13 pollici che agevolano le manovre anche negli spazi più angusti e poco accessibili, potendo contare su due stegole regolabili in altezza che la rendono adatta agli operatori di qualsiasi statura.

 

Pro

Versatile: L’efficiente motore monocilindrico Loncin a 4 tempi da 270 cc e le ruote motrici di grandi dimensioni ne fanno un attrezzo ideale per chi necessita di un compagno di lavoro instancabile sia per falciare il prato sia per produrre il foraggio da dare al bestiame.

Rapporto qualità/prezzo: Il costo elevato rispecchia l’eccellente qualità costruttiva e le ottime prestazioni offerte da questa motofalciatrice.

Praticità: Progettata per lavorare su superfici dall’estensione massima di 7.000 m², assicura una guida fluida e senza scatti anche a chi non ha molta dimestichezza con attrezzi di questo tipo.

 

Contro

Marce: L’innesco delle marce si è rivelato piuttosto macchinoso a causa dell’eccessiva rigidità della leva.

 

 

 

 

 

8. Green Cat Motofalciatrice Trifoglio 4T 3,5 hp Semovente Trazionata

 

A chi vuole risparmiare, senza però rinunciare a buone prestazioni, consigliamo la motofalciatrice semovente Trifoglio proposta da Green Cat, perfetta per i terreni pianeggianti medio-piccoli e disseminati di “ostacoli” che richiedono l’utilizzo di una macchina compatta e maneggevole.

La scocca in PVC garantisce maggiore resistenza all’usura e alla corrosione, mentre le dimensioni contenute della struttura gli permettono di muoversi agevolmente anche all’interno di spazi angusti e malagevoli, potendo contare su due ruote posteriori antiforatura da 13” che assicurano un’elevata trazione anche su terreni accidentati o in leggera pendenza.

Lo consigliamo anche ai giardinieri meno esperti perché dotato di un manubrio con sistema antivibrante che riduce le vibrazioni meccaniche trasmesse all’impugnatura e permette, al contempo, di avere una presa più salda e sicura sull’attrezzo.

Completano il quadro una barra di taglio bilama dalla larghezza di 85 centimetri e una scocca interamente realizzata in acciaio molto robusta e duratura.

 

Pro

Piccola ma potente: Le dimensioni compatte non devono trarre in inganno perché questa motofalciatrice assicura ottime prestazioni anche su aree incolte, terreni accidentati e superfici scoscese.

Prezzo interessante: Considerata la buona qualità costruttiva e la potenza di 3,5 HP, il prezzo di vendita appare molto interessante e permette di risparmiare sulla spesa ma non sulla resa.

Robusta: Facile da manovrare grazie al peso contenuto di soli 59 chilogrammi, fa affidamento su una scocca in acciaio molto solida e robusta che la protegge dall’usura e dalla ruggine.

 

Contro

Non professionale: Al netto delle buone caratteristiche tecniche e funzionali, resta una motofalce da destinare ai soli utilizzi occasionali e hobbistici, quindi inadeguata per i professionisti del verde e gli agricoltori.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare una motofalciatrice

 

Le motofalciatrici sono una manna per chi, per piacere o per professione, si occupa della manutenzione di ampie superfici erbose, magari affollate di aiuole, alberi, cordoli e arredi da giardino.

Rispetto ad altri attrezzi per tagliare l’erba, permettono di portare a termine il lavoro con un notevole risparmio di tempo e, oltre certe metrature, diventano indispensabili anche nei giardini privati, consentendo di lavorare in modo agevole anche su terreni incolti, superfici sconnesse o accidentate.

Per decidere quale motofalciatrice comprare è importante focalizzarsi sui fattori più importanti – come il sistema di taglio, la potenza del motore e il tipo di trasmissione -, da rapportare alle dimensioni e alle caratteristiche dell’area da manutenere (presenza di ostacoli, pendenza, tipologia di terreno e quantità di erba da tagliare). In questa guida definiremo cosa è meglio tenere presente nello scegliere una motofalce su misura.

Quattro aspetti da valutare nell’acquisto di una motofalciatrice

Sul mercato sono disponibili numerosi modelli di motofalciatrice, che si differenziano per caratteristiche tecniche, prezzo e destinazione d’uso. Dal momento che stiamo parlando di attrezzi semi-professionali, vanno usati con estrema cautela, adottando tutte le misure di sicurezza e protezione necessarie per evitare spiacevoli incidenti.

Detto questo, la migliore motofalciatrice offre un prezioso aiuto nella rimozione di erbacce, piante secche e sterpaglie, rendendo il lavoro più agevole e meno faticoso rispetto ai tosaerba tradizionali.

In più, permette di preparare il terreno alle successive operazioni di vangatura e fresatura per avere un suolo ben strutturato e permeabile in cui le piante coltivate possano crescere sane e rigogliose, rivelandosi quindi uno strumento praticamente indispensabile per la cura e la manutenzione del verde.

Se vi state chiedendo come scegliere una buona motofalciatrice, ecco cinque aspetti che dovete assolutamente valutare e tenere in considerazione al momento dell’acquisto.

 

1. La potenza

Il fattore potenza va valutato in base alle caratteristiche e alle dimensioni dell’area di lavoro, nonché alla quantità di erba e sterpaglie da rimuovere. In altre parole: più è grande la superficie da tagliare più performante dovrà essere la motofalciatrice, soprattutto in termini di potenza e cilindrata del motore.

D’altro canto, acquistare una modello molto potente e costoso per manutenere un prato medio-piccolo, significherebbe spendere più del necessario per poi sfruttarne le capacità solo in parte.

Facciamo qualche esempio: se si possiede un giardino di piccole dimensioni (con un’estensione inferiore ai 500 mq), sarà sufficiente una motofalciatrice a 2 tempi, con cilindrata compresa tra 125 e 150 cc; mentre chi ha un’area verde più ampia ed estesa dovrebbe optare per una macchina più potente o un trattorino tagliaerba con barra falciante, in grado di coprire superfici da 3.000 mq a salire, così da affrontare le situazioni più “impegnative”, come lo sfalcio di prati molto fitti e ricchi di fusti coriacei, senza alcun impedimento.

Ricordate, però, che un motore di grossa cilindrata, oltre a rendere l’attrezzo più rumoroso e meno maneggevole, comporta anche un maggior consumo di carburante.

 

2. Barra falciante e ampiezza di taglio

Una volta confrontate le prestazioni dei modelli venduti online e individuata la tipologia di motofalciatrice che possa fare al proprio caso, bisogna valutare l’elemento caratterizzante di questo macchinario, ovvero la barra falciante.

Anche in questo caso la prima discriminante di cui tenere conto nella scelta è la dimensione della superficie da tagliare, considerando che più l’ampiezza dell’apparato di taglio è maggiore, minori saranno le passate da compiere e il tempo impiegato per portare a termine il lavoro.

Questa considerazione si rivela importante soprattutto quando si ha a che fare con aree medio-grandi ricoperte da una fitta vegetazione erbacea e arbustiva, anche se un attrezzo con una larghezza di lavoro più generosa risulta inevitabilmente più ingombrante e difficile da spostare.

Oltre all’ampiezza di taglio, nella scelta di una falciatrice a motore dobbiamo considerare anche il tipo di lama che monta. Oltre alla classica barra singola, meno performante e adatta solo a lavori “leggeri” (come la tosatura periodica di un giardino privato), possiamo trovare lame doppie o triple che assicurano un taglio netto e preciso già alla prima passata, garantendo buoni risultati anche in caso di erba particolarmente alta e coriacea.

Dal momento, però, che queste motofalciatrici sono più potenti e pesanti, alcuni modelli dispongono di trazione posteriore per migliorare l’efficienza di avanzamento e permette all’operatore di fare meno fatica. Ovviamente, a fronte di questi vantaggi, il prezzo risulterà decisamente più alto.

 

3. Mulching

Se avete già spulciato le numerose offerte relative alle migliori motofalciatrici del 2022, vi sarete sicuramente accorti che i modelli più venduti sono spesso dotati della funzione mulching, che sminuzza finemente i frammenti d’erba tagliati e li distribuisce sul prato, trasformandoli in un fertilizzante naturale.

Oltre a riportare acqua ed elementi minerali nel terreno, questo sistema permette di ridurre sensibilmente la fatica e il tempo necessario a terminare il lavoro perché non occorre fermarsi durante il taglio per svuotare il cestello, evitando anche il fastidio dello smaltimento dei residui erbosi.

4. Ruote e stegola

Come accennato in precedenza, le motofalciatrici sono spesso molto pesanti e difficili da manovrare, ragion per cui un’attenzione particolare va riservata anche alle ruote, dalla cui qualità dipenderanno la maneggevolezza e la praticità di utilizzo dell’attrezzo.

Oltre a essere abbastanza solide e scorrevoli, dovrebbero disporre anche di un sistema attraverso il quale regolare l’altezza di taglio che, nella maggior parte dei modelli di cui abbiamo parlato nei nostri consigli d’acquisto, si gestisce attraverso una leva che solleva e abbassa il dispositivo, permettendo anche tagli più radenti.

Alcuni modelli, detti semoventi, hanno le ruote collegate direttamente al motore in modo da agevolare la spinta iniziale e rendere il lavoro più veloce e meno pesante. Anche l’impugnatura è importante sia comoda ed ergonomica per assicurare una presa più salda e sicura, migliorando al contempo la manovrabilità dell’attrezzo.

 

 

 

Come utilizzare una motofalciatrice

 

L’utilizzo di una motofalciatrice permette di effettuare la manutenzione e la falciatura di ampie superfici erbose in brevissimo tempo e senza sforzo. Se non ne avete mai usata una prima d’ora, qui di seguito vi spieghiamo come sfruttare al meglio le sue potenzialità.

Le operazioni preliminari

Prima di mettere in moto la falciatrice è bene assicurarsi che ogni sua componente sia in buono stato, specialmente dopo un lungo periodo di rimessaggio. Una volta effettuati i dovuti controlli di sicurezza e verificata l’integrità di tutte le parti dell’attrezzo, si può procedere con le operazioni preliminari all’accensione del motore.

Per prima cosa bisogna regolare l’altezza di taglio tramite la leva che solleva e abbassa la barra falciante, così da portare l’erba del giardino alla lunghezza desiderata. Se necessario rabboccate i serbatoi del carburante e dell’olio, dopodiché accendete il motore tirando la leva di avviamento.

 

Come falciare l’erba

A questo punto possiamo procedere con il taglio, afferrando saldamente le manopole del manubrio per manovrare e spingere la falciatrice sulla superficie da tagliare. Durante la falciatura il baricentro deve essere spostato leggermente in avanti in modo da consentire la massima spinta alle lame della barra falciante.

Prima di mettersi al lavoro è importante rimuovere eventuali ostacoli che potrebbero danneggiare il dispositivo di taglio. Per una maggiore sicurezza è opportuno anche indossare degli occhiali protettivi per proteggere gli occhi da schegge, polvere e frammenti d’erba.

Manutenzione e pulizia

A dispetto delle apparenze, la motofalciatrice richiede in realtà pochissima manutenzione. A parte la pulizia ordinaria, da effettuare dopo ogni utilizzo, sarà sufficiente controllare periodicamente lo stato delle lame (per evitare che perdano il filo), le candele, il filtro dell’aria e quello della benzina.

Una volta terminata la falciatura dell’erba, bisogna rimuovere il grosso dello sporco dalla carrozzeria con l’aiuto di una spugna bagnata o un panno umido, prestando però attenzione a non bagnare le componenti dell’impianto elettrico.

Dopo aver liberato le ruote, il vano motore e la coppia conica dai residui di erba e terreno, si passa alla pulizia del dispositivo di taglio smontando – laddove possibile – la barra e le lame per facilitare l’operazione.

 

 

 

Domande Frequenti

 

A cosa serve una motofalciatrice?

Le motofalciatrici sono macchine agricole semoventi utilizzate per lo sfalcio dell’erba e dei foraggi, che viene effettuato con il taglio degli steli alla base. Il materiale vegetale falciato viene in genere lasciato sul posto per essere trasformato in concime naturale, oppure raccolto, per mezzo di un apposito dispositivo, in lunghi cumuli longitudinali detti “andane”.

Motofalciatrice come funziona?

Sul funzionamento, in verità, non c’è molto da dire perché la motofalciatrice è messa in funzione da un motore a scoppio o elettrico (la cui potenza sarà più o meno elevata a seconda del modello scelto) che, a sua volta, aziona una barra falciante munita di lame affilate a cui è affidato il compito di tagliare l’erba.

 

Quanto costa una motofalciatrice usata?

Dal momento che stiamo parlando di macchinari abbastanza costosi, l’acquisto di una motofalciatrice usata è sicuramente più conveniente rispetto a un modello nuovo di zecca.

Difficile dire a quanto potrebbe ammontare la spesa, perché molto dipende dalle condizioni dell’usato, dalla sua vetustà e dall’obsolescenza funzionale e tecnologica. In linea di massima i modelli di piccole dimensioni, senza particolari accessori od optional aggiuntivi, partono dai 300 euro, fino ad arrivare anche a 1.000 euro per un prodotto di seconda mano in perfette condizioni.

 

Dove acquistare una motofalciatrice?

A seconda della tipologia di motofalciatrice che vogliamo comprare (professionale o per uso hobbistico), dobbiamo rivolgerci a interlocutori differenti.

Nel caso dei modelli professionali dovremo affidarci ad aziende specializzate nella vendita di macchine agricole, mentre chi vuole acquistare un attrezzo più economico da utilizzare per la manutenzione ordinaria del giardino o di un prato molto esteso, potrà rivolgersi ai negozi di utensileria e articoli per il giardinaggio, oppure ai tanti canali di vendita online.

 

Quando è consigliato l’acquisto di una motofalciatrice?

Essendo un macchinario a uso agricolo (e anche abbastanza costoso), l’utilizzo di una motofalciatrice si rende necessario quando si deve tagliare l’erba o il foraggio su terreni di medie e grandi dimensioni, in cui sia impossibile farlo con un tradizionale tagliaerba. Il suo acquisto, quindi, è consigliato a chi ha un ampio giardino o un’area verde molto estesa da manutenere.

 

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS