Le 7 Migliori Motozappe del 2022

Ultimo aggiornamento: 06.10.22

 

Motozappe – Guida agli acquisti, Opinioni e Comparazioni

 

Non avete idea di quanti siano gli italiani con la passione dell’orto, anzi forse sì: dopotutto è probabile che ne abbiate uno anche voi se siete giunti fin qui. Ad ogni modo sono/siete in tantissimi. C’è chi ha pochi metri quadrati a disposizione e chi invece molti di più al punto tale di produrre più ortaggi di quanti ne ha effettivamente bisogno a beneficio di amici, parenti e vicini che li ricevono molto spesso in dono. Proprio quando l’appezzamento di terra è grande, lavorarlo può essere molto faticoso; lasciarlo incolto comporta problemi quali erbacce che quindi poi richiedono operazioni di pulizia; dunque tanto vale coltivare tutto il coltivabile. Dicevamo, però, che in questo modo il lavoro è pesante da fare con una semplice zappa. In questo caso conviene servirsi di una motozappa come queste due: la Honda FG220 GE adatta per terreni impegnativi e la Einhell GC-RT 1440 M che consigliamo a chi ha un piccolo orto.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 7 Migliori Motozappe – Classifica 2022

 

Qui trovate le motozappe che abbiamo selezionato. La disposizione è conseguenza della nostra personale classifica. Ogni macchina presa in esame è arricchita da una recensione che mette in evidenza i punti forti e quelli meno convincenti individuati anche grazie ai pareri dei clienti che hanno avuto un’esperienza diretta. Se c’è un modello che vi ha convinto e volete sapere dove acquistare a prezzi bassi, fate pure riferimento ai link che vi segnaliamo. L’ultima raccomandazione è di confrontare i prezzi degli articoli venduti online.

 

 

Motozappa Honda

 

1. Honda FG220 GE Motozappa 4 Tempi Benzina 57CC

 

Se cercate un nuovo attrezzo per il vostro orto, crediamo che la motozappa Honda sia una valida opzione; oltretutto è uno dei modelli più venduti. È dotata di un motore a 4 tempi con cilindrata da 57 cm3. A nostro avviso è ottima per tutti i terreni di uno o poco più: l’autonomia è di un’ora poi bisogna fare il pieno. Utilizzarla è semplice poiché si tratta di una macchina leggera e maneggevole. In questo senso grandi vantaggi derivano dal ruotino centrale. 

I comandi sono comodi da gestire. Le stegole sono regolabili sia in altezza che lateralmente; è molto versatile secondo noi. I materiali sono buonissimi, la scocca resistente e le pietre che eventualmente incontrerete durante il lavoro non costituiranno un problema. L’unico aspetto negativo che possiamo evidenziare è il prezzo. Se il vostro orto è piccolo, forse vi conviene puntare su una motozappa magari meno performante ma anche più economica; ma a parte questo siamo certi che nessuno resterà deluso dell’acquisto.

 

Pro

Maneggevole: Abbiamo ricevuto riscontri positivi circa la maneggevolezza e dunque facilità di manovra della motozappa Honda che dunque può essere usata anche da mani inesperte.

Stegole regolabili: Ne fanno una motozappa versatile che sa adattarsi a differenti spazi di lavoro riuscendo a portare a termine il compito anche nelle zone di terreno più anguste.

Materiali: Siamo rimasti molto contenti per la qualità: a nostro avviso sono di buon livello e conferiscono la necessaria robustezza alla motozappa.

 

Contro

Prezzo: La motozappa Honda costa tanto, bisogna pensarci bene prima di spendere questi soldi e capire se non si possa ripiegare su qualcosa di meno dispendioso.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Motozappa elettrica

 

2. Einhell 3431040 1440 M Zappatrice Elettrica

 

La motozappa elettrica Einhell è indicata per i piccoli orti. La larghezza di lavoro è di 40 cm mentre la profondità è di 20 cm. È facile da maneggiare grazie anche all’impugnatura ergonomica ripiegabile che oltretutto permette di recuperare spazio quando va messa da parte. La motozappa ha un doppio interruttore di sicurezza che arresta immediatamente le frese appena viene rilasciato. Le ruote sono regolabili in altezza, questo comporta un miglior adattamento al lavoro e al trasporto. 

Come detto in apertura, l’apparecchio in esame va bene per i piccoli orti ma sono state riscontrate delle difficoltà che esulano dalle dimensioni dell’area da lavorare. Se il terreno è duro, la motozappa fatica abbastanza. L’uso è dunque escluso, per esempio, nel caso di terreni argillosi o magari incolti da diverso tempo a mano che non si voglia preparare il terreno smottando la terra con una zappa. La GC-RT 1440 soffre le alte temperature le quali favoriscono il riscaldamento del motore che dunque va in blocco per aver modo di raffreddarsi: ciò comporta una pausa forzata che comunque non va oltre un paio di minuti.

 

Pro

Maneggevole: La motozappa è molto maneggevole, pesa poco e ha una comoda impugnatura ergonomica che assicura un’ottima presa durante il lavoro.

Ideale per piccoli orti: Se avete il vostro orticello dietro casa questa motozappa risulterà ideale, visto che la sua larghezza di lavoro è di 40 cm e che offre la possibilità di muoversi agevolmente nei piccoli spazi.

 

Contro

Terreni duri: Sono state riscontrate parecchie difficoltà al momento di lavorare terreni duri come quelli argillosi oppure rimasti incolti da tempo se non addirittura mai lavorati prima.

Problemi in estate: Le temperature alte incidono sul funzionamento della motozappa la quale tende a surriscaldarsi e andare in blocco protettivo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Motozappa Benassi

 

3. Benassi BL 6000 motozappa con Motore a Benzina Honda GX160

 

La BL 6000 è una motozappa di categoria semi professionale destinata a lavorare su terreni con superfici fino a 90 metri quadrati. È dotata di un eccellente motore monocilindrico a scoppio a 4 tempi GX160, prodotto dalla nota ditta giapponese Honda; il motore è alimentato a benzina e sviluppa una potenza effettiva di 4.8 HP. 

La trasmissione è del tipo a cinghia e catena, con due marce in avanti e una indietro; la fresa è inclusa di serie e ha una larghezza di 80 centimetri, all’occorrenza restringibile fino a 60 centimetri, inoltre a richiesta si può avere anche l’assolcatore. Gli aratri, i rulli tagliaerba e gli arieggiatori, invece, sono accessori da acquistare separatamente.

La motozappa Benassi è caratterizzata da una struttura e da una meccanica estremamente robuste, il che la rende adatta a lavorare su terreni di media compattezza, inclusi quelli che non sono mai stati dissodati in precedenza.

 

Pro

Semiprofessionale: La motozappa Benassi BL 6000 è adatta anche per l’uso semiprofessionale su terreni di medie dimensioni, con superfici fino a 90 metri quadrati, sia per la cura del giardino sia per applicazioni in agricoltura.

Robusta e affidabile: Si tratta di una motozappa realizzata con materiali di alta qualità, ben assemblata e curata fin nei dettagli al fine di offrire la massima resistenza e durabilità anche su terreni di media compattezza.

Potente: La BL 6000 è equipaggiata con il motore Honda GX160, un monocilindrico da 163 centimetri cubici a 4 tempi di tipo OHV alimentato a benzina, in grado di generare una potenza effettiva di 4.8 HP.

 

Contro

Montaggio: Le istruzioni sono scarse quindi il montaggio risulta particolarmente difficile, soprattutto per i semplici appassionati di fai da te alle prime armi.

 

 

 

 

Motozappa a batteria senza fili

 

4. East Power Tools Motozappa, senza fili, batteria al litio, 18 V

 

Quella prodotta dalla ditta cinese East Power Tools è una motozappa elettrica alimentata da una batteria al litio da 18V 1.3Ah, ed è un modello destinato esclusivamente all’uso amatoriale.

La batteria offre infatti un’autonomia di 30 minuti circa, a fronte di un tempo di ricarica che può variare dalle tre allo quattro ore; è realizzata in acciaio, alluminio e plastica ABS e le lame possono raggiungere una profondità massima di 8 centimetri. 

Essendo un modello economico destinato agli appassionati di giardinaggio, non possiede altre tipologie di lame intercambiabili; l’unica in dotazione, quindi, è adatta esclusivamente alla cura di orti e giardini di piccoli dimensioni, per eliminare muschio ed erbacce, rifare i bordi oppure rompere le zolle superficiali. Non è adatta per i terreni duri però, perché i materiali di fabbricazione sono di qualità mediocre e quindi poco resistenti; le lame di ricambio, inoltre, sono difficili da reperire.

 

Pro

Prezzo: Questa motozappa elettrica a batteria si distingue soprattutto perché costa poco, infatti è apprezzata dalla fascia di clientela che non ha grosse esigenze ed è più attenta al risparmio.

Versatile: Entro i limiti delle sue capacità è in grado di adempiere a diversi compiti; va bene per marcare i bordi delle aiuole o dell’orto, smuovere e frammentare le zolle superficiali del terreno oppure eliminare muschio ed erbe infestanti.

Maneggevole: Essendo alimentata a batteria è più leggera e maneggevole rispetto alle motozappe con motore a scoppio, quindi è più facile da utilizzare e richiede meno sforzi fisici.

 

Contro

Qualità: I materiali di fabbricazione sono di qualità mediocre e quindi poco resistenti; in caso di usura, inoltre, è alquanto difficile reperire le lame di ricambio.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Motozappa Eurosystems

 

5. Eurosystems Z2-RM Motozappa con Motore a Benzina Briggs&Stratton 450

 

La motozappa Eurosystems Z2-RM presenta delle caratteristiche che la rendono adatta sia all’uso hobbistico sia professionale, ma sempre in superfici non superiori ai 30 metri quadrati.

La Z2 è una motozappa estremamente compatta infatti, ed è facile da usare anche per un principiante. È dotata di un motore monocilindrico a quattro tempi Briggs & Stratton serie 450 E da 125 centimetri cubici, alimentato a benzina, il quale sviluppa una potenza effettiva di 2.76 HP; la trasmissione è a cinghia e vite senza fine e ha soltanto due marce, avanti e indietro. L’uso della Z2 è facilitato dal fatto che tutti i comandi, incluse le leve delle marce, sono collocati sulle stegole; queste ultime sono anche regolabili in altezza in modo da adattarsi alla statura dell’operatore.

La dotazione accessori include soltanto l’accessorio fresa, con la possibilità di aggiungere anche l’assolcatore a richiesta; gli aratri, però, devono essere acquistati separatamente come optional.

 

Pro

Versatile: La motozappa Z2 può essere destinata tanto all’uso amatoriale quanto alle applicazioni professionali; infatti può montare diversi tipi di sperone e di lame: la fresa, l’arieggiatore e l’aratro.

Facile da usare: Le leve delle marce sono collocate sulle stegole, la cui altezza può essere anche regolata in modo da adattarsi a quella dell’operatore; inoltre è dotata anche di manettino dell’acceleratore e ruotino posteriore per facilitare gli spostamenti.

Compatta e resistente: Le sue dimensioni sono contenute, ma la Z2 è una motozappa affidabile, robusta e dotata di un motore dal consumo ridotto; inoltre è realizzata con materiali di alta qualità resistenti e duraturi nel tempo.

 

Contro

Montaggio: L’unica pecca sono le istruzioni in italiano decisamente scarne, che rendono più difficile il montaggio della motozappa; per il resto è un’ottima macchina.

 

 

 

 

Motozappa Gardenitalia

 

6. Gardenitalia TH 90 Motozappa con Motore a Scoppio

 

La motozappa Gardenitalia TH 90 è adatta chi ha il classico orticello. Chiaramente non è sufficiente per grossi campi ma se usata nel giusto contesto sa essere di grande aiuto. Ha un motore a scoppio da 123 cc a valvole in testa. La fresa ha una larghezza di taglio da 36 cm, a dimostrazione di quanto sia adatta per gli spazi piccoli, e riesce ad andare fino a 15 cm di profondità. Molti utenti hanno sottolineato come sia poco rumorosa quando è in funzione. 

È leggerina e di conseguenza saltella troppo sui terreni duri. Le istruzioni a corredo della motozappa (che va montata) ai più sono risultate poco chiare e il montaggio non è semplicissimo. Valutando pro e contro possiamo concludere affermando che la TH 90 non deluderà se messa all’opera nell’orticello di casa vostra ma non chiedetele di fare di più.

 

Pro

Poco rumorosa: Non abbiate timore di disturbare i vostri vicini, quando la motozappa è in funzione è poco rumorosa e dunque non infastidirà nessuno.

Lavora in profondità: Nonostante sia leggera e pensata per piccoli spazi, riesce a lavorare a buona profondità, dunque non ci saranno problemi per la vostra semina.

 

Contro

Manuale: Molti utenti ritengono che le istruzioni fornite non siano sufficientemente chiare e dunque il montaggio può essere difficoltoso.

Poco adatta a terreni duri: Non fraintendeteci, alla fine si riescono a zappare anche i terreni duri ma in questo caso la motozappa saltella troppo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Motozappa piccola per orto

 

7. Ikra Motozappa elettrica IEM-800-S

 

Tra le migliori motozappe del 2022 segnaliamo la IEM-800-S di Ikra, ideale per dissodare terreni leggeri e a medio impasto. Oltre che per il costo relativamente contenuto, si fa apprezzare per la particolare semplicità di utilizzo e l’attenzione riservata alla sicurezza dell’utente, data la presenza di un freno di sicurezza elettronico, che interrompe immediatamente l’azione delle frese non appena viene rilasciata la leva, e di un sistema anti-sovraccarico che evita, appunto, che il motore si sovraccarichi eccessivamente.

L’apparato fresante conta su sedici lame particolarmente robuste e affilate, mentre il ruotino posteriore favorisce la maneggevolezza dell’attrezzo, resa ancora più agevole da un peso contenuto di soli otto chilogrammi. L’unica pecca, secondo quanto riferito dagli utenti che hanno avuto modo di testare l’elettrozappa a fondo, è rappresentata dalla profondità di lavoro delle frese, che per raggiungere i 20 cm dichiarati dal produttore devono insistere sullo stesso posto più volte, soprattutto in presenza di terreni argillosi o particolarmente compatti.

 

Pro

Qualità/prezzo: La costruzione della motozappa Ikra si basa sull’impiego di materiali molto solidi e resistenti, pur mantenendo un prezzo accessibile.

Sicurezza: La presenza di un freno elettronico e di un efficiente sistema anti-sovraccarico permette di lavorare all’insegna della sicurezza e della tranquillità.

Praticità: La particolare leggerezza della struttura e la presenza di un’impugnatura ergonomica ripiegabile, che oltretutto permette di recuperare spazio prezioso in fase di rimessaggio, lo rendono un attrezzo estremamente maneggevole e facile da utilizzare.

 

Contro

Profondità: Sono state riscontrate non poche difficoltà al momento di lavorare terreni particolarmente duri e compatti. In questi casi, se si vuole andare in profondità, bisognerà insistere più volte sulla stessa zona.

 

 

 

 

Accessori

 

Assolcatore per motozappa

 

Gardena Combysistem Rincalzatore con 16 cm di Larghezza

 

Questo assolcatore per motozappa serve per tracciare senza difficoltà i solchi e smuovere la terra.

Il sistema di innesto è molto stabile ma manca il manico che va comprato a parte.

La qualità costruttiva è buona, il prezzo, probabilmente, un po’ alto per un attrezzo del genere che comunque si presenta come affidabile e dalla resa soddisfacente.

A conti fatti è nostra opinione che si tratti di un buon attrezzo che non dovrebbe mancare a quanti hanno un orto di piccole dimensioni ma comunque fertile e generoso di prodotti ortofrutticoli.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare una motozappa

 

Sarchiare, fresare, rincalzare, “addomesticare il terreno” rendendolo soffice, sono tutte operazioni che un tempo potevano essere eseguite soltanto con il lavoro manuale con l’ausilio di una zappa (attrezzo dalle origini antichissime, parliamo del neolitico). Certo, poi è arrivato l’aratro (6000 a.C.), trainato da possenti buoi ma fino ad allora e solo per chi poteva permetterselo, lavorare la terra richiedeva tantissima fatica (sia chiaro, questo lavoro non è mai stato una passeggiata di salute). 

Come in tutte le cose, anche per l’agricoltura la tecnologia ha apportato migliorie volte a incrementare la produzione riducendo il carico di lavoro. Se nell’orticello di pochi metri dietro casa si continua a usare la zappa mentre nei grandi appezzamenti di terreno si impiegano i trattori, in quei campi di dimensioni medio piccole c’è chi si serve della migliore motozappa del 2022.

 

 

Differenza tra motozappa e motocoltivatore

Se volete sapere come scegliere una buona motozappa crediamo sia importante, come primo passo, saperla distinguere dal motocoltivatore. Molto spesso, infatti, i due attrezzi sono confusi tra loro, si tende a pensare che l’uno sia sinonimo dell’altro ma non è così, pertanto mettiamo a fuoco le differenze sostanziali facendo una comparazione tra le due macchine. Partiamo da cosa li accomuna: entrambe servono a lavorare il terreno prima della semina e non soltanto. 

La migliore motozappa esegue esclusivamente la fresatura del terreno, da questo punto di vista è poco versatile ma le sue dimensioni ridotte, rispetto al motocoltivatore, sono un bel vantaggio per chi ha un piccolo appezzamento di terra; inoltre è un attrezzo più economico. La trazione è assicurata dalle zappe rotative. 

Il motocoltivatore è più versatile, è semovente, dotato di due ruote motrici. Il motocoltivatore può essere usato con diversi utensili di lavoro un piccolo aratro, frese a disco, barre falcianti, seminatrici, irroratrici e concimatrici. Insomma, la gamma delle lavorazioni possibili è molto più ampia rispetto alla motozappa.

 

Le dimensioni del terreno

Nella scelta della migliore motozappa, oltre a valutare le varie offerte disponibili sul mercato, bisogna tenere in considerazione le dimensioni del terreno da lavorare e le sue caratteristiche.  Se si lavora in un campo abbastanza grande conviene una motozappa con raggio d’azione ampio così da ridurre il numero di passaggi da fare. Se invece gli spazi sono piccoli, allora va preferito un modello più compatto. Ci sono poi le motozappe con le stegole regolabili che si adattano a tutte le situazioni.

 

 

La potenza

Più che preoccuparvi di comprare la motozappa della migliore marca, conviene concentrarvi sulla potenza che deve essere adeguata alla mole di lavoro da fare. L’ideale sarebbe trovare il giusto compromesso tra peso e potenza tendendo conto che una macchina troppo leggera rischia di sobbalzare troppo mentre si lavora, soprattutto su terreni duri e con pietre. 

Una motozappa pesante, oltre a un cambio a due velocità è bene che sia dotata anche di retromarcia così da poter arretrare in sicurezza. Se dovessimo indicare un tipo di motozappa performante per terreni di medie dimensioni, diremmo di prendere in considerazione quelle con motore a diesel con potenza di 10 0 12 cv.

 

  

 

Domande frequenti

 

Che cos’è la fresatura?

 Chi decide di realizzare un orto è importante che conosca alcune tecniche attuabili con una motozappa. La fresatura è una delle suddette tecniche ed è un intervento volto a frantumare e rimescolare il terreno. Tale intervento avviene a una profondità massima di 20 cm. Scopo della fresatura è ridurre le zolle e sminuzzare i residui delle passate colture per trasformarlo in concime, oltre che eliminare alcune erbe. Tale trattamento rende il terreno soffice così che diventi più permeabile e le radici delle piante non trovino ostacoli.

 

Quali sono gli attrezzi per la fresatura?

A seconda delle dimensioni del terreno da lavorare ci sono attrezzi, o per meglio dire, macchine adeguate allo scopo. Per i terreni molto grandi è indispensabile servirsi di un trattore mentre per quelli più piccoli sono sufficienti motozappe e motocoltivatori di potenza adeguata al lavoro da eseguire.

 

Com’è alimentata una motozappa?

In commercio esistono motozappe con motore a scoppio, a due o quattro tempi alimentati a benzina o diesel, e motozappe con motore elettrico e dunque alimentate con l’elettricità. I modelli elettrici sono indicati per orti molto piccoli mentre per tutti gli altri casi è preferibile la motozappa con motore e scoppio.

 

La candela della motozappa va controllata?

Sì, chiaramente parliamo di motozappe con motore a scoppio, ma la candela va controllata possibilmente dopo che si verifichino problemi di avviamento. I più pignoli possono darle una pulita ogni 25 ore di lavoro ma nella maggior parte dei casi si può attendere fino a 50 ore di lavoro.

 

Va controllato l’olio del motore?

Assolutamente, è importante tenere sotto controllo l’olio del motore perché lubrifica i meccanismi nel corso del loro funzionamento. Una quantità insufficiente di olio comporta dei danni. L’olio va controllato ogni 5 ore di lavoro. Tale check può essere fatto a vista, se c’è il bocchettone, oppure servendosi della classica astina, così come si fa per il motore delle automobili.

 

 

 

Come utilizzare la motozappa

 

Godersi i frutti del proprio orto è bello ma soprattutto salutare. Potete farvi la vostra personale coltivazione biologica facendo a meno dei pesticidi o comunque in quantità ridotta. Non avete bisogno di accelerare la crescita degli ortaggi perché non dovete correre al mercato per venderli; lasciate che la natura faccia il suo corso, rispettate i suoi tempi. Già, questo è sicuramente l’aspetto positivo ma dietro ciò c’è anche tanto lavoro, spesso duro ma che può essere reso meno faticoso grazie alla motozappa.

 

 

Adagio

Abbiamo appena detto che la natura ha i suoi tempi ma è anche vero che la vita in campagna, rispetto a quella della città, procede lentamente… e lentamente deve procedere anche la fresatura con la motozappa, solo così so ottiene un terreno soffice. Andando piano si dà moto alla macchina di fresare meglio il terreno.

Ma si sa, soprattutto se potente la motozappa potrebbe andare veloce; per tale motivo è importante montare un rostro che oltre a contenerne l’impeto, permette alla macchina di affondare bene nel terreno. Procedete con attenzione, soprattutto se andate in retromarcia e rimuovete eventuali ostacoli visibili come grosse pietre e rami.

 

Quando non fresare il terreno

Ci sono momenti in cui è bene evitare di usare la motozappa a causa della mancanza delle condizioni ideali. Vediamo quando non farlo. La motozappa non va usata quando piove o comunque dopo abbondanti piogge poiché il terreno sarebbe troppo pesante e le zolle non sarebbero sgretolate a dovere. Evitate la fresatura del terreno anche quando questo è troppo arido: la sua durezza complicherebbe il lavoro della macchina, dunque muovetevi per tempo.

 

Quando (invece) fresare il terreno

Dopo aver visto quando è preferibile non fresare il terreno, vediamo qual è, invece, il momento migliore. Sicuramente la primavera, anche se per questo non vanno esclusi l’autunno e l’inverno. In primavera il terreno è lavorato per piantare le piante e sfruttare l’estate per farle maturare. Il terreno è particolarmente adatto alla fresatura quando è umido e di conseguenza le zolle friabili. Tali condizioni, per esempio, si presentano al mattino presto quando la rugiada è ancora visibile.

 

La pulizia della candela

Nel caso delle candele con motore a scoppio è importante che la candela sia pulita per il corretto funzionamento. Come prima cosa bisogna assicurarsi che il motore sia freddo per poi rimuovere la pipetta del cavo di accensione. Se lo sporco è quasi nullo, basta pulire con dell’aria compressa altrimenti le incrostazioni possono essere rimosse con una spatola di ferro.

 

 

Il cambio d’olio

Come per qualsiasi motore, anche per quello della motozappa va fatto il cambio d’olio. Il primo deve essere fatto dopo 20 ore di lavoro circa mentre per i successivi possono essere fatti dopo le 200 o 250 ore di lavoro.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

Eurosystem RTT2  Motore Kohler Lombardini Motocoltivatore

 

La motozappa Lombardini di Eurosystem si è messa in luce per il buon rapporto qualità/prezzo. Dotata di un motore a scoppio Kohler-Lamborghini da 196 cc e cambio a due velocità più la retromarcia riesce a fare un buon lavoro anche con i terreni particolarmente duri. La larghezza di lavoro è di 50 cm (non regolabile, dunque) mentre la profondità è di 15. La macchina è do buona fattura, costruita con materiali ottimi e resistenti. Le due ruote facilitano il compito di chi è chiamato a manovrare la motozappa. 

È indubbio che si tratti di una macchina pesante (71 kg) ma ciò consente alla fresa di affondare con più decisione nel terreno, oltre a conferire un’ottima stabilità. Dunque la manovrabilità non è assolutamente pregiudicata. I manici, secondo noi, potevano essere fatti meglio, più ergonomici ma si tratta di piccolezze. Nel complesso è un’ottima motozappa secondo noi.

 

Pro

Rapporto qualità/prezzo: Il prezzo di vendita di questa motozappa, pur non essendo massimo, è da noi ritenuto vantaggioso se rapportato alla qualità generale della macchina.

Maneggevole: Pesa più di 70 kg ma quasi non si fa caso perché la motozappa è molto agevole da gestire, anche grazie alle due ruote scolpite.

Performance: Possiamo ritenerci più che soddisfatti dalle risposte avute dal motore, che è potente e affidabile e spinge la motozappa anche sui terreni più duri e difficoltosi.

 

Contro

Manubrio: C’è ben poco da rimproverare a questa motozappa, quasi nulla ad essere sinceri: certo, uno sforzo per rendere i manici del manubrio più comodi poteva essere fatto.

 

 

Eurosystems EURO 102 Motozappa Motore Diesel 178 F

 

Premessa, la Euro 102 che vi stiamo proponendo è una motozappa diesel ma chi lo preferisce è disponibile anche la versione con motore a benzina. Il motore ha una cilindrata da 296 cc. È dotata di una fresa da 95 a 125 cm con dischi proteggipiante. Ha due prese di forze è utilizzabile con rimorchi a ruote motrici. Sui dischi proteggipiante possono essere montate due ruote per spostare la motozappa con maggior comodità. 

La motozappa è dotata di tre marce in avanti più la retromarcia. È una bestia da 100 kg ma questo non deve spaventare, anzi, è un vantaggio perché grazie al suo peso l’apparato fresante penetra con più facilità nel terreno. Terreni duri e sassi non costituiscono u problema. Non ci hanno convinto i manici per indirizzare la motozappa: secondo noi avrebbero dovuto essere più ergonomici e comodi da impugnare. Occhio al prezzo che non è di poco conto.

 

Pro

Motore potente: Gli utenti hanno espresso la loro soddisfazione per la potenza del motore che offre ottime performance in qualsiasi condizione di lavoro.

Penetra bene nel terreno: Grazie al suo peso complessivo di 100 kg, l’apparato fresante penetra senza sforzi nel terreno, come un coltello caldo taglia il burro.

Ruote: La motozappa è facile da manovrare e lo diventa ancor di più se ai proteggipiante si monta la coppia di ruote.

 

Contro

Manici: Sono poco ergonomici secondo noi e non offrono una presa davvero comoda: il problema, a lungo andare, si avverte.

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS