Gli 8 Migliori Svettatoi Del 2022

Ultimo aggiornamento: 06.10.22

 

Svettatoi – Guida agli acquisti, Opinioni e Comparazioni

Con uno svettatoio possiamo tenere in ordine il nostro spazio verde eseguendo lavori di potatura precisi e professionali. Progettato per tagliare i rami più alti o cresciuti troppo, è disponibile in tanti modelli e fasce di prezzo. Prima, però, di spiegarvi come scegliere il miglior svettatoio per le vostre esigenze, vediamo più nel dettaglio alcuni dei modelli telescopici che si sono particolarmente distinti per prestazioni, qualità e costo: l’Iceberk con Lancia in Alluminio è dotato di una lama a incudine con uno spessore di taglio fino a 3,6 cm e offre in dotazione anche una sega di potatura utilizzabile con l’asta telescopica inclusa nel prezzo; mentre il Fiskars UPX86 dispone di un’efficiente testa rotante a 230° per tagliare i rami in tutte le direzioni.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori svettatoi – Classifica 2022

 

Quella che vi proponiamo qui di seguito è una classifica dei migliori svettatoi del 2022, selezionati dal nostro team di esperti tenendo conto dei pareri degli utenti che li hanno testati e del rapporto qualità/prezzo. Per facilitarvi ancora di più nella scelta, al termine di ogni recensione troverete un link che vi indirizzerà allo store online dove acquistare il modello di vostro interesse a prezzi bassi.

 

 

Svettatoio telescopico

 

1. Iceberk Svettatoio Telescopico Professionale con Lancia in Alluminio

 

Se state cercando uno svettatoio telescopico funzionale e di buona qualità, quello proposto da Iceberk rappresenta una delle scelte migliori.

Grazie all’asta allungabile fino a 3,60 metri, permette di tagliare rami anche a quattro metri di altezza senza dover salire su una scala, ponendosi quindi come scelta ideale per chi ha alberi molto alti in giardino.

Si tratta di uno dei modelli manuali più venduti online sia per il costo vantaggioso in rapporto alla buona resa dei materiali di costruzione, che ne garantiscono solidità e durata nel tempo, sia per la notevole efficacia dimostrata nel taglio dalle sue efficienti lame in acciaio, capaci di recidere legni anche piuttosto spessi, fino a 3,6 cm di diametro.

Nella dotazione è incluso anche un segaccio da montare in cima all’asta e utilizzare per eseguire lavori più difficili e impegnativi come potare rami molto grossi, con uno spessore che supera i cinque centimetri.

 

Pro

Intuitiva: Il sistema che aziona il meccanismo di taglio è davvero pratico e intuitivo: basta tirare la corda in nylon, che dal manico arriva alla cesoia, per chiudere le lame e tagliare rami fino a 3,6 cm di diametro.

Regolabile: L’asta in dotazione si può allungare fino a 3,60 metri per raggiungere anche le zone più alte e difficili degli alberi, senza utilizzare una traballante scala.

Qualità/prezzo: Un modello di buona qualità ma dal costo decisamente nella media, ideale per chi desidera una soluzione pratica e durevole senza spendere un capitale.

 

Contro

Montaggio accessori: Bisogna prestare attenzione quando si montano gli accessori sul terminale dell’asta per evitare che l’attacco a vite si spani e perda la filettatura.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Svettatoio Fiskars

 

2. Fiskars Svettatoio Telescopico per Rami Freschi UPX86

 

Fiskars è una delle più note aziende finlandesi attive nel settore e può contare su oltre 350 anni di esperienza.

Per questo motivo, dopo aver confrontato i prezzi e le caratteristiche delle numerose offerte disponibili online, abbiamo deciso di includere tra i nostri consigli d’acquisto anche lo svettatoio Fiskars UPX86, che ci ha convinto per le ottime prestazioni e la buona maneggevolezza.

In comparazione con le versioni precedenti, presenta un design innovativo e funzionale che guarda soprattutto alla resistenza e alla leggerezza, due caratteristiche che possono far comodo soprattutto a chi ha poca dimestichezza con questo genere di attrezzi.

La forma delle lame a doppia luna sovrapposta assicura un taglio pulito, preciso e netto sfruttando il sistema a bypass e l’effetto leva creato dalla lunghezza del manico, che presenta una comoda impugnatura ergonomica con rivestimento antiscivolo e può essere allungato da 2,4 a 4 metri.

Altra caratteristica molto interessante è la possibilità di poter regolare l’angolazione della testa di taglio fino a 230 gradi, sia a destra sia a sinistra, in modo da tagliare facilmente anche i rami laterali più scomodi da raggiungere.

 

Pro

Efficiente: Le lame ricurve sovrapposte si rivelano efficaci sia sui rami secchi sia nel tagliare quelli giovani e verdi che necessitano di molta forza per essere potati.

Maneggevole: L’ottimo equilibrio tra peso e dimensioni favorisce la maneggevolezza dell’attrezzo, rendendolo molto comodo da usare.

Angolazione: Oltre all’altezza del manico, è possibile regolare anche l’angolo di taglio fino a 230 gradi per raggiungere facilmente sia i rami bassi sia quelli alti, evitando di lavorare in posizioni scomode.

 

Contro

Costoso: Uno svettatoio di qualità elevata ma dal costo decisamente più alto della media.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Svettatoio a batteria

 

3. Einhell Svettatoio multifunzione a batteria GE-HC 18 Li T-Solo

 

L’Einhell GE-HC 18 Li T-Solo è uno svettatoio a batteria che riduce la fatica dell’operatore ai minimi termini e permette di raggiungere le cime più alte degli alberi grazie all’asta telescopica in alluminio regolabile in tre altezze diverse.

Completo di kit tagliasiepi e sega a marchio Oregon per lavorare pezzi di legno con un diametro che supera anche i 10 cm, fa affidamento su un pratico serbatoio dell’olio che provvede alla lubrificazione automatica della catena, che può essere tensionata e sostituita senza utensili grazie all’efficiente tendicatena integrato.

Per eseguire gravosi tagli in altezza in maniera precisa e pulita, la testa del motore si può orientare in sette posizioni per adattarsi a qualsiasi condizione di lavoro, anche grazie all’impugnatura regolabile in base alla statura dell’utente.

L’unico problema è che la batteria e il caricatore non fanno parte della dotazione, quindi bisognerà aggiungere alla spesa necessaria per l’acquisto dell’attrezzo anche il costo di queste due componenti.

 

Pro

Comfort: L’utilizzo dello svettatoio a batteria Einhell è molto confortevole grazie al design ergonomico del manico, che può essere regolato da 880 a 1820 mm, e alla tracolla integrata che aiuta a distribuire equamente il peso durante il lavoro.

Catena: Promossa a pieni voti anche la qualità del taglio eseguito dalla sega con catena a marchio Oregon, che non necessita di essere ingrassata grazie alla dotazione di un serbatoio dell’olio per la lubrificazione automatica.

Sforzo minimo: La possibilità di poter regolare l’angolazione di taglio della testina fino a 90 gradi permette di tagliare anche i rami orizzontali senza fatica.

 

Contro

Batteria: Nella dotazione non sono inclusi né la batteria né il caricatore, che andranno quindi acquistati separatamente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Svettatoio professionale

 

4. Wolf Garten Svettatoio professionale a battente Modello RC-VM

 

A chi vuole acquistare uno svettatoio a battente funzionale e dalla buona resa costruttiva consigliamo il Wolf Garten RC-VM, che fa affidamento su un efficiente demoltiplicatore di sforzo per ridurre del 50% l’energia necessaria per il taglio.

Inoltre, grazie al sistema di attacco rapido multi-star può essere utilizzato con tutti i manici telescopici a marchio Wolf Garten, in modo da poter lavorare a distanza in tutta sicurezza, senza bisogno di ricorrere alla scala.

La lama di questo svettatoio professionale è del tipo a cesoia e non teme rami fino a 40 mm di diametro, ponendosi come scelta ideale per i piccoli lavori di arboricoltura e gestione del giardino, grazie anche al buon bilanciamento della struttura che lo rende estremamente semplice da maneggiare.

Nonostante il prezzo relativamente economico, chi ha deciso di acquistare il Wolf Garten RC-VM racconta di buone prestazioni e di una qualità costruttiva che non lascia spazio a delusioni di alcun genere.

 

Pro

Maneggevolezza: Il perfetto equilibrio tra peso e dimensioni assicura una maggiore praticità d’uso, riducendo sensibilmente la fatica in fase di taglio grazie alla presenza di un efficiente demoltiplicatore di sforzo.

Adattabilità: Sebbene nella dotazione non sia inclusa l’asta telescopica, l’innovativo sistema di attacco rapido multi-star lo rende compatibile con tutti i manici a marchio Wolf Garten.

Qualità/prezzo: Il costo è molto conveniente, ma senza per questo rinunciare a uno svettatoio manuale efficiente e dalla buona qualità costruttiva.

 

Contro

Per piccoli lavori: Dal momento che le lame sono in grado di tagliare rami fino a 40 mm di diametro, non lo consigliamo a chi deve potare grossi alberi con branche laterali ben sviluppate.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Svettatoio Gardena

 

5. Gardena Svettatoio TeleCut 650-900 B

 

Un altro attrezzo estremamente funzionale e versatile è lo svettatoio Gardena TeleCut 650-900 B, che merita di essere preso in considerazione per l’ottima affilatura delle lame che assicura risultati di taglio davvero eccellenti.

La lunghezza dei manici in alluminio può essere facilmente regolata da 65 a 90 cm per raggiungere i rami più alti, mentre l’impugnatura Ergo Tec con rivestimento antiscivolo rende la presa più salda e confortevole per evitare che l’attrezzo sfugga di mano durante l’utilizzo.

Gli ammortizzatori paracolpi in plastica che si trovano alle estremità dei manici, oltre a proteggere i polsi durante le operazioni di taglio, attutiscono efficacemente gli urti e le vibrazioni per rendere il lavoro meno faticoso e più agevole.

Anche la qualità dei materiali è più che soddisfacente, mentre a destare qualche perplessità è stata l’efficacia dell’attrezzo sui legni freschi con diametro superiore ai trenta millimetri, che non vengono nemmeno scalfiti dalle lame.

 

Pro

Materiali: Uno svettatoio bypass affidabile e costruito con materiali di buona qualità che ne garantiscono solidità e durata nel tempo.

Resistente: Le lame con affilatura di precisione sono ricoperte da un materiale antiaderente che ne aumenta la resistenza e le rende più facili da pulire.

Impugnatura: I manici con rivestimento Ergo Tec assicurano una solida presa antiscivolo e si possono allungare fino a 90 cm per tagliare senza difficoltà i rami più alti.

 

Contro

Diametro rami: Nonostante la buona affilatura delle lame, l’efficacia dell’attrezzo viene meno in caso di legni freschi con diametro superiore ai trenta millimetri.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Svettatoio Bahco

 

6. Bahco Svettatoio A Pertica P34

 

Più semplice ed essenziale rispetto ai modelli recensiti finora, lo svettatoio Bahco P34 è un attrezzo tanto efficace quanto pratico da usare.

Oltre a recidere senza fatica rami dal diametro massimo di 42 mm, è dotato di una molla di ritorno in acciaio collegata a una lunga corda in nylon che trasmette il movimento dall’impugnatura alla lama.

Tra le caratteristiche di maggior interesse segnaliamo la struttura interamente realizzata in acciaio armonico ad alto tenore di carbonio che garantisce maggiore resistenza all’uso e alla corrosione, sebbene manchi all’appello un rivestimento in gomma morbida all’altezza del manico che sicuramente avrebbe reso l’impugnatura più comoda e meno scivolosa.

Nonostante la solidità e la particolare durezza dei materiali di costruzione, l’attrezzo mantiene però un peso abbastanza contenuto che lo rende meno impegnativo da maneggiare e consente di lavorare a lungo senza fare sforzi eccessivi.

 

Pro

Facile da usare: Per azionare il meccanismo di taglio basta tirare la corda in nylon verso il basso, afferrandola dal gancio in dotazione.

Leggero: Nonostante l’attrezzo sia interamente realizzato in acciaio di elevato spessore, il peso è bene bilanciato per renderne più agevole l’utilizzo.

Capacità di taglio: Giudizi positivi anche in merito alla qualità delle lame, ben affilate e capaci di tagliare senza sforzo anche rami con diametro di quattro centimetri.

 

Contro

Impugnatura: L’assenza di un rivestimento in soft grip rende la presa particolarmente scivolosa e, quindi, poco stabile quando si hanno le mani bagnate o sudate.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Svettatoio Archman

 

7. Archman Svettatoio 201 Twister

 

Lo svettatoio Archman Twister è un attrezzo innovativo ed efficiente poiché adotta un sistema di leve a cinque pulegge che moltiplica la potenza data dal tiraggio della corda.

Questo meccanismo, oltre a rendere più facile il taglio dei rami verdi ed elastici, agevola le operazioni di potatura anche per chi non ha molta esperienza nel campo, garantendo un taglio preciso e senza sforzo grazie alla ghiera situata all’estremità della lama che agisce come moltiplicatore di forza.

Altro vantaggio del modello è la dotazione di un’asta telescopica capace di raggiungere un’altezza massima di ben sei metri, così da cimare anche le zone più alte e difficili delle piante senza dover utilizzare scale e ramponi da arrampicata.

Ogni elemento è costruito con materiali molto robusti e resistenti che garantiscono una buona durata nel tempo anche con un utilizzo molto assiduo, mentre la testa inclinabile fino a 90 gradi permette di raggiungere facilmente anche i punti più intricati e meno accessibili.

 

Pro

Manovrabilità : Nonostante l’asta telescopica si allunghi fino a sei metri, l’Archman Twister si è rivelato un attrezzo estremamente maneggevole e pratico da usare grazie al perfetto bilanciamento della struttura.

Materiali: L’efficienza e la praticità d’uso del modello è il frutto, non solo di una buona progettazione, ma anche di ottimi materiali che lo rendono solido, resistente e duraturo.

Poco sforzo: Pur essendo uno svettatoio manuale con azionamento a corda, il sistema di tiranti a cinque pulegge e il moltiplicatore di forza integrato riducono lo sforzo durante il taglio, permettendo di portare a termine il lavoro senza sudare sette camicie.

 

Contro

Ingombro: Il manico, anche quando è ridotto al minimo della sua lunghezza, rende l’attrezzo abbastanza ingombrante e difficile da riporre se non si dispone di molto spazio in garage o nella rimessa.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Svettatoio a scoppio

 

8. Boudech Svettatoio Tagliarami a scoppio 62cc

 

L’ultimo articolo che vi proponiamo è lo svettatoio a scoppio proposto dall’azienda tedesca Boudech, una garanzia quando si tratta di attrezzi per il giardinaggio e strumenti da taglio.

Tra le caratteristiche di maggior spicco di questo articolo si segnala il potente motore da 62cc che, in combinazione al carburatore a iniezione diretta, garantisce ottime prestazioni e riduce il consumo di carburante, compensando la spesa sostenuta per l’acquisto con un notevole risparmio sul combustibile.

Inoltre parte al primo colpo grazie all’innovativo sistema “Easy Start”, mentre la catena autolubrificante con regolazione automatica della mandata dell’olio riduce gli interventi di manutenzione dell’utente.

Nella dotazione sono inclusi anche tre aste estensibili che raggiungono un’altezza complessiva di 4,95 metri e un kit accessori corredato di guanti da lavoro, occhiali protettivi, cuffie, tracolla regolabile, mixer per il carburante e un set di attrezzi per le riparazioni.

 

Pro

Avviamento: Lo svettatoio a scoppio Boudech dispone dell’innovativo sistema di avviamento “Easy Start” che lo mette in moto al primo colpo.

Bassa manutenzione: La catena autolubrificante, unita alla protezione anticorrosiva, prolunga la vita operativa dell’attrezzo riducendo gli interventi di manutenzione anche in condizioni di lavoro aggressive.

Dotazione: Oltre alla motosega, nel parco accessori troverete anche tre aste estensibili, un kit di dispositivi di protezione individuale e un set di attrezzi per le riparazioni.

 

Contro

Peso: Considerati i suoi 13 kg a secco, potrebbe risultare pesante e difficile da maneggiare per chi non ha molta familiarità con attrezzi di questo tipo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare uno svettatoio

 

Lo svettatoio è un attrezzo che si rivela utile per la potatura periodica delle piante e dei cespugli più alti, senza usare scale traballanti e pericolose. Con alcuni modelli è possibile anche raccogliere la frutta in tutta comodità, sostituendo forbici e cesoie che vanno bene solo per i lavori ad altezza d’uomo. Per aiutarvi nella scelta del miglior svettatoio per le vostre esigenze, qui di seguito vi proponiamo una guida di facile consultazione in cui abbiamo elencato i principali fattori da prendere in considerazione al momento dell’acquisto.

Fisso o telescopico?

A seconda della conformazione del proprio giardino e della somma che si è disposti a spendere, è possibile scegliere tra due diverse tipologie di svettatoi: quelli classici con asta fissa e i modelli telescopici.

I primi vengono generalmente proposti a un prezzo più economico e sono dotati di un bastone in metallo, dalla lunghezza variabile a seconda del modello, in cima al quale è montato un meccanismo di cesura composto da lame e molle.

Alla base del manico troviamo il sistema di azionamento del taglio, che può essere costituito da un grilletto o una corda in nylon con un pomello di legno. Si tratta, quindi, di un attrezzo abbastanza semplice e non eccessivamente lungo che viene usato soprattutto per potare le cime delle siepi basse, tagliare i rami sporgenti di arbusti a legno morbido come l’alloro e raccogliere la frutta su piccole piante.

Chi, invece, necessita di uno strumento dall’uso più pratico e flessibile dovrebbe orientarsi su un modello telescopico provvisto di un’asta decisamente più lunga e divisa in due o tre sezioni da ritrarre o distendere fino a raggiungere l’altezza desiderata.

Ovviamente, dovendolo brandire da terra per tagliare i rami più alti, è importante che sia leggero, stabile e dotato di un meccanismo più sofisticato (preferibilmente motorizzato o demoltiplicato) che permetta di gestire il taglio dal basso in maniera più pratica e precisa rispetto a un semplice tirante in nylon o un pulsante in plastica.

Anche il sistema di prolungamento del bastone deve essere di buona qualità, in modo da poterlo allungare e accorciare rapidamente all’occorrenza, senza essere costretti a interrompere il lavoro.

 

Tipi di lame e capacità di taglio

Per capire come scegliere un buon svettatoio tra i tanti modelli della migliore marca disponibili sul mercato, oltre alla tipologia bisogna tenere conto anche della capacità di taglio dell’attrezzo, che andrà valutata in base alla grandezza e alla circonferenza dei rami da tagliare.

A incidere sull’efficienza di questi utensili è il meccanismo utilizzato per effettuare le potature, che può essere a lama o con sega.

Gli svettatoi con sistema di taglio a lame possono tranciare rami dal diametro massimo di quattro-cinque centimetri e si rivelano ideali per lavorare su legni morbidi che necessitano di un taglio netto e preciso per non danneggiare la pianta.

Le lame, a loro volta, possono avere una forma a uncino, ottima per i rami verdi particolarmente duri e compatti, oppure a incudine, che assicura una perfetta trasmissione di forza, con minore sforzo durante il taglio.

Per agevolare il lavoro dell’operatore che sta potando rami e siepi a distanza, la maggior parte degli svettatoi con lame prevede anche un demoltiplicatore di sforzo, che diventa indispensabile soprattutto se il sistema di taglio è di tipo meccanico.

Questo perché, quando si utilizza una tradizionale forbice da potatura impugnandola direttamente dal manico, la forza necessaria per tagliare il ramo viene agevolata dall’effetto leva del polso, con un movimento che ne migliora la penetrazione, mentre a distanza tutto lo sforzo si concentra sulla stretta delle lame.

Per questo motivo alcuni modelli sono dotati di un meccanismo di taglio motorizzato che riduce al minimo la fatica e permette di lavorare agevolmente, impugnando saldamente lo svettatoio con due mani.

L’unico inconveniente è il peso del motore che, aggiunto a quello delle lame, può rendere più difficile la gestione dell’equilibrio quando l’asta viene allungata al massimo delle sue possibilità.

I vantaggi del sistema di taglio a sega

Rispetto ai modelli con lame, gli svettatoi dotati di una sega a catena hanno una capacità di taglio decisamente maggiore e sono in grado di tagliare rami e pezzi di legno con un diametro pari o superiore ai dieci centimetri.

I prodotti più performanti e professionali sono provvisti di un piccolo motore che conferisce all’attrezzo una maggiore fluidità di taglio a fronte di minori possibilità di grippaggio.

Ovviamente, anche gli svettatoi a lame possono prevedere un meccanismo di taglio motorizzato, ma mentre in questi casi il motore è alimentato sempre a batterie, nelle versioni con sega a catena (soprattutto se dotati di un’asta molto lunga) può essere anche a miscela.

Infine, tra i modelli più venduti ci sono anche quelli che invece della batteria hanno un collegamento alla rete elettrica, ma in questo caso sarà necessaria una prolunga che, per lavorare a distanza, dovrà essere anche abbastanza lunga.

I motori a scoppio, invece, sono più pratici ed efficienti, ma rispetto a quelli elettrici potrebbero risultare un po’ pesanti e difficili da gestire, soprattutto per quanti non hanno la necessaria esperienza con attrezzi del genere.

 

 

 

Come utilizzare uno svettatoio

 

Se avete un giardino con alberi, siepi e piccoli arbusti, prima o poi arriverà il momento in cui dovrete cimarli o magari recidere qualche ramo sporgente. Per i lavori ad altezza d’uomo basta un buon troncarami, mentre per “svettare” le cime degli alberi più alti, senza arrampicarsi su una scala o sul tronco, serve uno svettatoio. In questo breve approfondimento vi spieghiamo come usare correttamente questo utilissimo attrezzo per prendervi cura del vostro spazio verde.

Potare solo quando necessario

Una volta stabilito quale svettatoio comprare è importante non lasciarsi prendere troppo la mano dal nuovo acquisto, perché tutti i lavori di potatura – piccoli o grandi che siano – vanno sempre effettuati con criterio.

Oltre a ridurre la biomassa non fotosintetica per incrementare il ciclo vegeto-produttivo delle colture, questi interventi hanno principalmente la funzione di migliorare la stabilità delle piante, asportando le parti secche e non necessarie della chioma.

A tal proposito, è bene ricordare che le ferite prodotte sui rami di modeste dimensioni (tra 5 e 8 cm di diametro) si rimarginano abbastanza in fretta anche senza l’utilizzo di mastici e prodotti cicatrizzanti, mentre i tagli praticati sulle branche particolarmente spesse guariscono più lentamente e, in casi estremi, possono addirittura provocare danni irreparabili alla pianta.

Qualche accortezza in più meritano i rami che superano i 10 cm di diametro, che andrebbero potati solo se alla base della decisione c’è un buon motivo, altrimenti sarebbe opportuno lasciarli stare.

Infine, è sempre consigliabile non sfoltire mai più di un quarto della parte aerea, operazione che andrà fatta sempre e comunque quando la pianta è in riposo vegetativo.

 

Alcune regole di sicurezza da rispettare

Quando si pota la cima di un albero servendosi di uno svettatoio, oltre a sapere cosa si sta facendo e perché, è opportuno anche adottare alcune misure di sicurezza per evitare pericolosi incidenti.

I dispositivi di protezione individuale da utilizzare sono: un elmetto o casco protettivo per la testa, una visiera o degli occhiali per proteggere gli occhi da eventuali schegge, dei pantaloni anti-taglio quando si usa uno svettatoio con sega a catena, un paio di guanti per salvaguardare le mani dai tagli e attenuate le vibrazioni dell’attrezzo e delle scarpe antiscivolo, preferibilmente con punta rinforzata.

Non sempre serve la scala

Per evitare di arrampicarsi sugli alberi o salire su una scala traballante, è possibile utilizzare uno svettatoio telescopico, che al massimo della sua estensione può raggiungere anche i quattro metri di lunghezza.

Questi attrezzi possono essere manuali oppure azionati da un motore a scoppio o con alimentazione a batteria, ma in ogni caso occorre prestare sempre la massima attenzione quando si lavora su terreni irregolari, scoscesi, umidi o bagnati.

Ricordate, infine, che la presenza di radici, foglie, ceppi, cortecce e cose di questo tipo sul suolo possono potenzialmente far inciampare e con uno svettatoio a motore tra le mani può essere molto pericoloso.

 

 

 

Domande Frequenti

 

A cosa serve lo svettatoio?

Lo svettatoio è un attrezzo molto utilizzato in agricoltura e nel giardinaggio per tagliare i rami alti, potare le siepi e, nel caso dei modelli telescopici, anche per raccogliere la frutta difficile da raggiungere con una comune scala.

Come si usa uno svettatoio manuale?

Nel caso delle versioni manuali, basta afferrare saldamento il manico con la mano destra (o sinistra se si è mancini), posizionare le lame sul ramo da tagliare e con la mano libera premere il grilletto o tirare la corda in nylon che aziona il sistema di taglio.

 

Come si usa uno svettatoio a motore?

Le versioni a motore sono più facili da gestire e utilizzare perché basta avviare il meccanismo di taglio motorizzato collegato alle lame e potare i rami. Rispetto al precedente, questo sistema presenta molti lati positivi sia perché non occorre fare altra fatica che reggere l’asta con entrambe le mani sia perché il taglio risulta più efficiente e preciso.

L’unico inconveniente è che la presenza del motore incide molto sul peso dell’attrezzo che, sommato a quello delle lame, può rendere più faticosa la gestione di uno svettatoio telescopico, soprattutto quando viene allungato al massimo delle sue capacità.

 

Quanto costa uno svettatoio?

Il costo di questi attrezzi varia a seconda del modello, delle dimensioni, della presenza o meno di un motore, della resa costruttiva e dei materiali con cui sono realizzati lame e manico, ma in linea di massima il range di prezzo va dai 15 ai 50 euro per un modello manuale e dagli 80 euro a salire per le versioni motorizzate.

 

Cosa usare al posto dello svettatoio telescopico?

Se non si dispone di uno svettatoio allungabile è possibile potare rami e piccoli arbusti con una buona cesoia o delle forbici da potatura, ma bisognerà comunque arrampicarsi su una scala per raggiungere le zone più alte e difficili.

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS