I 5 Migliori Troncarami Telescopici del 2022

Ultimo aggiornamento: 06.10.22

 

Troncarami Telescopico – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Il troncarami telescopico è un valido attrezzo per raggiungere anche i rami più distanti e rimuoverli in breve tempo. Dai un’occhiata alla nostra guida per individuare quello giusto per te. Ci troverai il Fiskars UP86, regolabile fino a 4 metri in altezza e 260° per quanto concerne l’angolazione, di modo da non assumere posizioni scorrette. Buono è anche il Gardena 650BT, 08779-20 con una struttura molto robusta e in grado di tagliare rami fino a 42 mm di diametro.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere il miglior troncarami telescopico?

 

Nella nostra guida troverai alcune indicazioni utili per scegliere il troncarami telescopico più adatto alle tue esigenze. In basso, inoltre, trovi la classifica con la recensione dei modelli che hanno ricevuto il maggior gradimento da parte dei consumatori.

 

Prestazioni

Il troncarami telescopico è ideale per chi ha una siepe piuttosto alta e anche per tagliare piccoli rami in giardino. Il vantaggio è quello di non dover ricorrere alla scala ed evitare, quindi, pericolosi incidenti. La scelta del giusto modello dipende dal diametro dei rami che riesce a tagliare. Questo valore dovrebbe essere sempre indicato e ti permette di scartare immediatamente quei modelli che non sono adatti al tuo giardino o al tuo frutteto perché tagliano solo rami piccoli. Un’ottima soluzione è rappresentata dalle cesoie telescopiche che assicurano prestazioni migliori da questo punto di vista, anche se riescono a raggiungere rami non troppo alti.

Proprio l’altezza è un altro parametro di riferimento fondamentale che dovresti considerare, quindi confronta prezzi e prestazioni ma verifica sempre se il modello che hai adocchiato ti permette di tagliare agevolmente anche i rami più alti e difficili da raggiungere dei tuoi alberi. In caso contrario dovrai ricorrere a una scala o rinunciare a potare quei rami.

Fai anche attenzione alla qualità dei materiali utilizzati che, in genere, è inversamente proporzionale al prezzo di vendita. Vale la pena spendere qualche euro in più per un modello più robusto e resistente? Secondo le opinioni dei consumatori sì, perché il prodotto dura di più nel tempo senza rovinarsi e non costringe ad acquistare pezzi di ricambio. In particolare, la lama non si corrode, taglierà in maniera efficace per più tempo e sarà anche più facile da pulire.

 

Sistema di taglio

Che tipo di alberi hai in giardino? Se ti trovi a tagliare spesso rami secchi e morti, il troncarami che dovresti selezionare tra tutti quelli presenti sul mercato è quello con sistema a battente o a incudine. Grazie a una delle due lame che è ferma, il taglio sarà netto e preciso. Per il legno fresco e verde è consigliato, invece, un troncarami bypass, quello con entrambe le lame mobili e curve che sono più delicate sul ramo e non lo sfibrano eccessivamente.

Hai anche un piccolo frutteto e ogni volta è un problema riuscire a cogliere i frutti dai rami? In questo caso la migliore marca di troncarami telescopici potrebbe essere per te quella che realizza modelli con delle prese posizionate vicino alle lame. Il vantaggio è di tagliare sì il ramo, ma anche di trattenerlo senza farlo cadere a terra. In questo modo il frutto o il fiore non si rovina nell’impatto col terreno e può essere comodamente posizionato in un cestino.

 


Comfort d’uso

La potatura potrebbe richiedere anche diverse ore se hai molti alberi in giardino. In questo caso potresti preferire un modello particolarmente leggero che possa essere sollevato e utilizzato con minore sforzo. Il troncarami telescopico, anche se permette di non utilizzare la scala, può portare ad assumere una postura scorretta quando bisogna tagliare rami collocati in una posizione difficile e scomoda.

Il modello più adatto in casi del genere è quello con lame inclinabili o che, comunque, assicura un’angolazione superiore. Per quanto riguarda i manici, devono essere ergonomici, dotati di presa comoda per le mani e antiscivolo per garantire sempre una presa sicura e confortevole.

 

I 5 Migliori Troncarami Telescopici – Classifica 2022

 

Se sei indeciso su quale troncarami telescopico comprare dai un’occhiata ai nostri consigli d’acquisto. Si tratta dei modelli più apprezzati dai consumatori che abbiamo recensito e messo in comparazione per aiutarti a individuare quello più adatto alle tue esigenze. Scopri quali sono.

 

1. Fiskars Universal Cutter Telescopico UP86

 

Per molti consumatori il miglior troncarami telescopico del 2022 è questo modello della Fiskars. L’asta regolabile fino a 4 metri consente di tagliare rami anche a 6 metri di altezza senza usare scale, l’ideale per chi ha alberi molto alti in giardino.

Si tratta di uno dei modelli più venduti online per la notevole efficacia dimostrata nel taglio, grazie a un meccanismo innovativo che rende il lavoro più semplice rispetto ai sistemi standard, riducendo notevolmente la fatica nel tagliare rami anche piuttosto spessi, fino a 32 mm di diametro.

A differenza di molti altri troncarami, quello proposto da Fiskars ha un’angolazione regolabile fino a ben 230°, un vantaggio in termini di comfort d’uso perché sarà possibile tagliare ogni tipo di ramo in modo sicuro e senza assumere posizioni scorrette.

Il meccanismo per far scattare la lama è agevole, non bisogna applicare troppa forza e, in generale, l’attrezzo è molto maneggevole e facile da usare, grazie anche alla notevole leggerezza che rende possibile reggerlo anche per periodi di tempo prolungati.

Vediamo quali sono i pro e i contro di questo modello che abbiamo valutato come uno dei migliori troncarami telescopici venduti online.

 

Pro

Asta regolabile: Potrai regolare l’asta del modello fino a 4 metri in modo da raggiungere anche i rami più alti senza l’utilizzo di scale.

Agevole: Un meccanismo di taglio innovativo ti permette di adoperare il troncarami senza fare troppa fatica anche quando devi tagliare i rami di 32 mm di diametro.

Angolazione: Sarà possibile cambiare l’angolazione del troncarami fino a 230° per facilitare il taglio dei rami.

Leggero: Si tratta di un attrezzo dal peso ridotto che potrai utilizzare a lungo senza affaticarti.

 

Contro

Materiali: L’utensile è composto per la maggior parte da plastica, quindi potrebbe non essere il massimo della solidità.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Gardena Comfort 650 BT Troncarami telescopico 

 

Gardena è un marchio molto conosciuto per le elevate prestazioni offerte dai suoi attrezzi. Le cesoie con manici telescopici che ti consigliamo di valutare assicurano un taglio facile, pulito e preciso grazie alla speciale forma della lama che consente di trovare sempre la migliore angolazione.

Come testimoniano numerosi utenti, non bisogna applicare molta forza e ciò dipende dalla qualità delle lame e dei manici che sono estremamente robusti e in grado di tagliare rami e arbusti fino a 42 mm di diametro, un valore difficile da superare.

Del resto, la garanzia Gardena di 25 anni la dice lunga sulla bontà dei materiali utilizzati che sono resistenti ma, allo stesso tempo, leggeri, a tutto vantaggio del comfort d’uso. Le lame presentano un rivestimento che impedisce alla linfa o ad altri detriti di attaccarsi e sono molto facili da pulire.

I manici ergonomici e antiscivolo garantiscono un lavoro confortevole e una presa sicura, mentre il supporto per gli indici contribuisce a rendere le operazioni ancora più facili.

La nostra guida per scegliere il miglior troncarami telescopico continua con i pro e contro del modello di Gardena che è stato molto apprezzato dagli utenti.

 

Pro

Lama: Questo modello può vantare una lama dalla forma particolare che ti permette di trovare l’angolazione adeguata.

Robusta: I materiali solidi con i quali è composta ti permettono di avere una buona presa sui manici e di tagliare anche i rami più spessi.

Pulizia: Il rivestimento delle lame impedisce alla linfa e ai detriti di rovinarle, oltre a renderle molto facili da pulire.

 

Contro

Blocco: Sembra che non ci sia un sistema di blocco per tenere le lame chiuse.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Archman 716 Forbice Telescopica

 

Tra i migliori troncarami telescopici in base al gradimento espresso dai consumatori, questo modello della Archman presenta due importanti caratteristiche che vanno sottolineate.

In primo luogo, a differenza di altri modelli anche più costosi, è dotato di due piccole prese vicino alla lama che permettono non solo di tagliare ma anche di trattenere il ramo. Il vantaggio è che si potrà bloccare un fiore o un frutto presente sull’albero senza farlo cadere a terra e rovinarlo.

In secondo luogo, la testa è inclinabile di 45° sia da un lato che dall’altro. In questo modo sarà possibile eseguire tagli anche di rami posti in posizione scomoda senza assumere posture scorrette.

Da segnalare anche l’estrema leggerezza di questo attrezzo che, di conseguenza, affatica meno l’utente, grazie anche all’impugnatura gommata al centro.

Il manico è robusto perché realizzato in alluminio e si allunga fino a circa 3 metri, un’altezza considerevole per raggiungere anche i rami più alti.

Passiamo adesso in rassegna i pro e contro del prodotto. Se sei interessato, ma non sai dove acquistare il troncarami Archman 716, potrai cliccare sul link della pagina di negozio, riportato qui di seguito.

 

Pro

Presine: Le due presine vicino alla lama possono catturare un fiore o un frutto sul ramo per non farlo cadere a terra.

Inclinabile: La testa del modello potrà essere inclinata da entrambi i lati, così si potranno tagliare i rami assumendo sempre la postura corretta.

Solido: Il manico in alluminio dà una buona sicurezza grazie alla sua solidità, inoltre non pesa neanche tantissimo e può essere adoperato facilmente.

 

Contro

Rami spessi: Sembra che il modello abbia qualche difficoltà con i rami più spessi, almeno secondo i pareri di alcuni utenti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Wolf Garten 73AGA009650 Power Cut RS 900 T

 

Anche se non è tra i più venduti sul mercato, crediamo che questo troncarami meriti di essere preso in considerazione per l’ottima qualità dei materiali utilizzati che, come testimoniano molti utenti, durano negli anni e permettono di ammortizzare ampiamente l’investimento iniziale. Le parti soggette a usura possono, comunque, essere sostituite.

La costruzione è, dunque, molto solida e il sistema a battente è ideale per tagliare legno vecchio, secco e duro. La lama di queste cesoie, infatti, è particolarmente affilata rispetto a quella con taglio passante ed è in grado di penetrare con maggiore forza, mentre il battente tiene fermo il ramo e consente un taglio più pulito.

Tra i punti di forza di questo modello c’è il diametro dei rami che è possibile tagliare, ben 50 mm, l’ideale per chi ha alberi piuttosto grossi in giardino.

Se pensi che questo possa diventare il nuovo utensile per la cura del tuo spazio verde, dai un’occhiata ai pro e contro prima di procedere all’acquisto.

 

Pro

Materiali: Gli utenti sono rimasti soddisfatti dai materiali del prodotto, davvero molto solidi e duraturi nel tempo.

Lama: La lama del prodotto è molto affilata, ideale per tagliare il legno vecchio o indurito.

Diametro: Il modello può arrivare a tagliare rami spessi fino a 50 mm.

 

Contro

Bloccaggio: Sono state riscontrate delle lamentele riguardanti il sistema di bloccaggio dei manici che sembra non essere di qualità.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Gruntek Cesoia Troncarami telescopica professionale 

 

Il vantaggio delle cesoie troncarami di Gruntek è tutto nella loro versatilità, parliamo infatti di un prodotto telescopico, che permette di scegliere una tra sei lunghezze differenti, da un minimo di 685 fino a un massimo di 940 millimetri. Questa caratteristica dà la possibilità di organizzare al meglio il lavoro di potatura, sia che abbiate un piccolo giardino sia che dobbiate eseguire un lavoro certosino su alberi di dimensioni notevoli. 

Per quanto riguarda invece il diametro, consente il taglio di rami freschi da 50 mm o legno secco da 40 mm. La lama è realizzata in acciaio temperato SK5 rivestito in teflon, per una durata maggiore nel tempo, evitando l’insorgere di ruggine che potrebbe ridurne l’efficienza, i manici invece sono leggeri, con doppio strato antiscivolo e dalla forma arrotondata, per ottenere una presa salda senza affaticare troppo le mani.

Il peso globale non è molto elevato, parliamo di circa 1,7 kg, tuttavia gli utenti più in là con l’età o non abituati hanno riscontrato comunque delle difficoltà.

 

Pro

Telescopiche: Le cesoie possono essere regolate su sei lunghezze, garantendo quindi la possibilità di raggiungere anche rami più alti senza dover necessariamente utilizzare scale o altri attrezzi. Basta far scorrere i perni nei fori laterali e così aumentare o diminuire la lunghezza totale.

Lame: Essendo in acciaio temperato sono resistenti e non dovrete preoccuparvi dunque che si deformino. Naturalmente vi sono dei limiti di diametro da tenere a mente, corrispondenti a 50 mm per i rami freschi e 40 per quelli secchi.

Presa: Afferrando i manici arrotondati e con doppio profilo gommato non dovrete temere che scivolino via durante l’utilizzo.

 

Contro

Peso: Pur non potendo definirle pesanti (circa 1,7 kg), le cesoie potrebbero essere un po’ troppo grandi e affaticare chi non è abituato a utilizzare strumenti di questo tipo, preferendo magari qualcosa di più compatto e maneggevole.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare un troncarami

 

Se avete alberi in giardino arriverà inevitabilmente il momento in cui dovrete potarli o magari tagliare un paio di rami perché danno fastidio o per altre ragioni. Per un lavoro del genere serve un troncarami, attrezzo a nostro avviso indispensabile per la cura di una zona verde.

 

 

Perché usare un troncarami

Il troncarami serve per eseguire lavori di potatura ma quali sono le ragioni che richiedono tale intervento? I motivi sono, essenzialmente tre: sicurezza, benessere degli alberi ed estetica. Ma per entrare più nel dettaglio vediamo quali sono i casi più comuni per i quali è richiesto l’impiego del troncarami. I rami morti, per esempio, vanno rimossi anche perché potrebbero spezzarsi e causare danni a cose o persone.

Allo stesso tempo vanno troncati quei rami malati o infestati da insetti per evitare di compromettere tutto l’albero. In zone poco ventose, troncare alcuni rami permette di arieggiare la chioma. Non è mai un bene, poi, quando i rami crescono l’uno contro l’altro: anche in questo caso si richiede di intervenire con il troncarami. Infine, si può decidere di agire per abbellire l’albero.

 

Potare sì ma con criterio

Non lasciatevi prendere la mano dal vostro troncarami: la potatura va fatta con criterio. Bisogna sapere cosa si sta facendo e perché. Ricordate che le piccole ferite rimarginano più in fretta ecco perché bisogna pensarci bene se affondare il troncarami, in base allo spessore del ramo. Per quelli con diametro inferiore ai 5 centimetri non ci sono mai conseguenze negative, si può tagliare senza remore.

Qualche riflessione in più meritano quei rami con diametro compreso tra i 5 e i 10 centimetri mentre quelli che superano tale misura vanno reciso solo se c’è un motivo davvero valido, altrimenti lasciateli lì dove sono. Inoltre è buona norma non recidere più di un quarto della chioma.

 

 

Non sempre serve la scala

Per evitare di salire su una scala o peggio, arrampicarsi sugli alberi, si può usare un troncarami telescopico, il quale, in media, al massimo della sua estensione supera i quattro metri di lunghezza. Uno strumento di questo tipo può essere manuale oppure azionato da un motore con alimentazione a carburante o batteria.

Quando si esegue un lavoro di potatura, servendosi di un troncarami, è opportuni prendere alcune misure di sicurezza. Innanzitutto invitiamo tutti a usare un elmetto protettivo. Oltre la testa, vanno protetti anche gli occhi da eventuali schegge. Vanno bene sia le visiere sia gli occhiali protettivi. Infine, è preferibile indossare guanti da giardinaggio.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

Draper 50678, Cesoia Troncarami Telescopica

Come scegliere un buon troncarami telescopico economico? Se quello che cerchi è soprattutto il risparmio, dai un’occhiata a questo modello perché il prezzo competitivo potrebbe stuzzicarti.

È un prodotto che ha tutto quello che serve per assicurare buone prestazioni: le lame sono indurite e rivestite con un materiale antiaderente che facilita la pulizia ed evita la corrosione.

I manici in acciaio sono particolarmente resistenti e destinati a durare nel tempo. L’attrezzo è comunque molto leggero e comodo da usare grazie all’impugnatura soft grip e al meccanismo per allungare o accorciare le cesoie molto ben congegnato: con un solo gesto possono essere regolate e bloccate.

Come testimoniano molti consumatori, inoltre, il taglio è agevole anche per quanto riguarda i rami duri e con notevole diametro. Difficile chiedere di più a un attrezzo con un prezzo simile.

Questo modello può essere davvero accattivante, soprattutto per l’offerta conveniente. Controlla quali sono i pro e contro in modo da farti un’idea completa e vedere se, a parte i prezzi bassi, può fare davvero al caso tuo.

 

Pro

Prezzo: Più economico rispetto ad altri modelli, può fare al caso tuo se non vuoi spendere troppo per un utensile simile.

Lame e materiali: Le lame indurite ti permettono di tagliare i rami con efficacia, inoltre possono essere facilmente pulite grazie al materiale antiaderente che le riveste. L’impugnatura è comoda perché in Softgrip e i manici in acciaio sono estremamente resistenti.

 

Contro

Pesante: Alcuni utenti hanno ritenuto questo modello un po’ troppo pesante.

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS