Le 8 Migliori Accette del 2022

Ultimo aggiornamento: 06.10.22

 

Accette – Guida agli acquisti, Opinioni  Comparazioni

 

Soprattutto chi ha a che fare con la legna, pensiamo a quanti posseggono un camino o una stufa per l’appunto a legna, non può farsi mancare una buona accetta, di conseguenza sbaglia chi pensa che sia “roba” per soli boscaioli, anche perché questi prediligono asce (avremo modo di spiegarvi la differenza) e motoseghe. Se siete arrivati fin qui è perché è vostra convinzione che un’accetta possa farvi comodo e noi vi diamo ciò che volete, come questi due modelli facenti parte di una più ampia selezione: la Fiskars X7-XS è costruita con ottimi materiali, testa e taglio sono un tutt’uno ed è molto comoda da impugnare, la  Estwing Sportsman’s è da apprezzare per l’ottimo bilanciamento e per la comodità d’uso.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 Migliori Accette – Classifica 2022

 

Abbiamo stilato una classifica che vi presenza in ordine qualitativo, secondo i nostri pareri,  le accette selezionate. Per conoscere le caratteristiche degli articoli, potete leggere la recensione scritta per ciascuno; a questa si accompagna un link da cliccare nel caso in cui vogliate sapere dove acquistare a prezzi bassi l’accetta in questione. È sempre possibile che possiate trovare qualcosa di più economico pertanto non dimenticate di confrontare i prezzi.

 

1. Fiskars X7-XS Ascia da Taglio 35,5 cm Rivestimento Antiaderente

 

È un ascia universale adatta per il taglio di piccoli ceppi (legni freschi e resinosi) e per altri svariati usi, tanto è vero che si dimostra perfetta per le esigenze di campeggiatori e tracker che magari si muovono lungo percorsi impervi e hanno bisogno di farsi spazio tra la vegetazione. Sta comodamente in uno zaino oppure può essere legata al suo esterno senza escludere la possibilità di tenerla in cinta. 

L’ascia è corredata da un coprilama grazie al quale il trasporto avviene in totale sicurezza. La testa è a filo sotto, il taglio è pulito. La lama in acciaio temprato è rivestita con materiale antiaderente, caratteristica che facilita la penetrazione nel legno. 

Ci è piaciuto parecchio il manico in FiberComp che garantisce una buona presa e un ottimo assorbimento dei colpi. Il colore arancione non ha solo una valenza estetica, nel caos si dovesse perdere l’utensile è più facile individuarlo. La fusione tra manico e testa sono garanzia di un movimento efficace e senza sforzi.

 

Pro

Materiali: Ascia affidabile sotto tutti i punti di vista, è costruita con buoni materiali che ne che ne conferiscono una grande resistenza e un taglio pulito.

Versatile: L’utensile dimostra di tornare utile i più occasioni, anche nel caso di escursioni e campeggio, leggero e di piccole dimensioni si trasporta senza difficoltà.

Manico: Realizzato in FiberComp il manco offre una presa sicura e comoda, inoltre assorbe molto bene i colpi.

 

Contro

Legno duro: Le prestazioni dell’ascia calano bruscamente nel caso ci sia da tagliare tipi di legno duro, in questo caso il filo può anche rovinarsi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Ascia Estwing Sportsman’s Axe 

 

Estwing è un marchio a dir poco mitico per chi maneggia utensili, il brand americano è famoso in tutto il mondo e a ben dire. La Sportsman’s è composta da un unico pezzo di acciaio, il manico è rivestito da una guaina in pelle, la presa è buona e non c’è pericolo che l’accetta sfugga di mano, anche se queste dovessero essere bagnate o sudate. 

È sicuramente un utensile maneggevole e ben bilanciato ma dobbiamo dire che alcuni utenti la giudicano troppo piccola. Una pecca da segnalare sono le rifiniture, l’utensile è abbastanza grezzo sotto questo aspetto. Pareri contrastanti li abbiamo registrati sull’affilatura, c’è chi dice sia perfetta, tanto da aver superato la classica prova del foglio e chi invece riferisce di una affilatura da rifare. 

A proposito, per rifare il filo conviene rivolgervi a un buon arrotino perché l’acciaio con cui è fatta l’accetta è difficile da lavorare, ci vuole tempo. L’accetta è corredata di coprilame in nylon, molti clienti si aspettavano quello in cuoio e ciò è stato motivo di delusione. È un utensile parecchio costoso.

 

Pro

Maneggevole: L’accetta è comoda da maneggiare, permette movimenti fluidi e precisi quando c’è da sferrare i colpi per tagliare la legna.

Impugnatura: Ampi consensi sono stati raccolti dall’impugnatura che nonostante non sia high tech, ha dimostrato che anche le cose più tradizionali sono efficaci.

 

Contro

Affilatura: Tralasciando i pareri contrastanti sul fatto che l’accetta arrivi affilata o meno, rifare il filo richiede un bel po’ di tempo, meglio rivolgersi a un arrotino.

Prezzo: L’accetta Sportsman’s si fa pagare profumatamente, almeno avrebbe potuto essere meglio rifinita.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Silverline HA68 Accetta con Manico in Legno Duro

 

Abbiamo cercato un aggettivo che potesse descrivere al meglio l’accetta Silverline e alla fine abbiamo optato per “essenziale”, crediamo che questo termine possa rendere bene l’idea di cosa l’utente si troverà di fronte. La testa è in acciaio ma tenete presente che così come vi arriva l’accetta è praticamente inservibile. 

Perché lo diciamo? Perché l’affilatura è a dir poco imbarazzante. È comunque un problema cui si può porre rimedio rivolgendosi a un arrotino oppure occupandosene in prima persona. Tuttavia ci pare evidente che chi compra qualsiasi articolo si aspetti di poterlo utilizzare fin da subito pertanto giudichiamo severamente questo difetto come del resto lo hanno fatto anche i clienti delusi. 

L’accetta è ben bilanciata, pesante il giusto ma il manico è altra fonte di delusione e non solo perché non è antiscivolo ma anche perché poco resistente e a più persone è capitato di rompesse poco dopo l’acquisto. D’altro canto dobbiamo anche dire che si tratta di un utensile parecchio economico, cosa che almeno in parte giustifica i difetti evidenziati.

 

Pro

Bilanciata: L’utensile si caratterizza per il buon bilanciamento, l’accetta è comoda da usare e consente movimenti fluidi oltre che colpi precisi.

Costo: Il prezzo dell’accetta è molto competitivo, si tratta di un utensile economico e per questa ragione molte persone si sono convinte a comprarlo.

 

Contro

Affilatura: A nostro avviso è realmente imbarazzante, il che rende l’ascia assolutamente inservibile se prima non si interviene sul filo.

Manico: Delude non poco il manico e per due fondamentali ragioni: innanzitutto è debole, fragile, infatti è capitato a più persone che si rompesse. In secondo luogo non è antiscivolo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Connex COX841460 Ascia

 

Accetta per un impiego non professionale, è pesante (900 grammi circa) ma maneggevole, anche perché secondo noi il peso è ottimamente distribuito. Il mancio è in vetroresina, si lascia afferrare con decisione ed è antiscivolo. Nel complesso possiamo sicuramente ritenerlo un buon manico che oltretutto è colorato in modo tale da essere facilmente visibile nel caso in cui l’utensile si perda in posti dove, per esempio, c’è l’erba alta. 

Spostiamoci sulla testa e in particolare la lama che ahinoi non è affilata come dovrebbe. Allo stato come arriva è difficoltoso spaccare la legna e un passaggio dall’arrotino è praticamente obbligatorio. 

Non è comunque un’accetta adatta ai legni duri, va bene per quelli teneri e i ceppi da gettare nella stufa o nel camino. A conti fatti il prezzo di vendita ci sembra essere adeguato al valore dell’oggetto in questione.

 

Pro

Bilanciata: Abbiamo avuto modo di riscontrare che l’accetta sia ben bilanciata e questo particolare di sicuro facilità l’utilizzo.

Manico: L’impugnatura è comoda, il manico risulta di una lunghezza adeguata ed è antiscivolo, inoltre assorbe bene l’impatto tra lama e legno.

 

Contro

Pesante: Sebbene il peso sia ben distribuito è comunque ritenuto eccessivo, l’accetta, infatti, si assesta sui 900 grammi.

Filo : È indispensabile affilare la lama dell’accetta fin da subito perché altrimenti diventa difficile spaccare la legna così com’è.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Spear & Jackson 3715AB/09 Accetta Gamma Razorsharp

 

Abbiamo buone ragioni per ritenere che l’accetta Spear & Jackson vi sorprenderà, naturalmente in positivo. Ad ogni modo se conoscete il marchio vi avvicinerete speranzosi a questo modello. L’accetta è robusta, la testa è in acciaio al carbonio mentre il manico è in resistente noce americano. Certo, manca un rivestimento softgrip, dobbiamo dirlo. 

Pesa poco meno di 700 grammi, un peso oltretutto ben distribuito, in sostanza l’utensile è bilanciato. Come praticamente da consuetudine, il filo richiede l’intervento di un arrotino, non illudetevi, dunque, di cominciare a spaccare la legna fin da subito perché perdereste tempo e fareste un sacco di fatica. 

Dopo l’affilatura siamo certi che vi riterrete soddisfatti per l’acquisto, anche perchè parliamo di un utensile il cui rapporto tra la qualità e il prezzo è da noi ritenuto molto buono.

 

Pro

Bilanciata: Il bilanciamento dell’accetta è ideale, il peso (meno di 700 grammi) è ben distribuito, caratteristica che ne facilità ‘utilizzo.

Robusta: L’accetta è ben costruita. Sono stati evidentemente impiegati materiali di buona qualità sia per la testa d’acciaio sia per il manico che è in noce americano.

Costo: Riteniamo che l’accetta accetta abbia un buon rapporto qualità/prezzo, pur non essendo destinata a un uso professionale, si difende molto bene per quello che costa.

 

Contro

Affilatura: È praticamente la norma, l’accetta non è molto affilata e prima di usarla è necessario portarla da un arrotino.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

6. Gardena Accetta Universale 900 B

 

Accetta universale ben bilanciata e con manico in fibra di vetro che grazie al suo profilo ergonomico si adatta molto bene alla mano. La presa è ottima, salda e comoda, la parte finale è ricurva per una presa ancora più salda. Sicuramente comoda la funzione martello da servirsene per l’inserimento dei cunei, di qualsiasi tipo siano dunque legno, plastica o alluminio ma non per quelli in acciaio.

 La lama è ben affilata e non resta incastrata nella legna, quindi si sfila immediatamente per sferrare subito il colpo successivo. È perfetta per il legno umido e resinoso. Un utensile molto maneggevole e anche comodo da trasportare. 

Pur non essendo una caratteristica fondamentale per un’accetta, dobbiamo dire che il design ci ha conquistati, è un utensile comodo da usare ma anche bello da vedere, cosa che secondo noi non guasta mai. Non è un utensile economico anche se dobbiamo dire che non è neanche tra i più costosi.

 

Pro

Non si incastra: La lama è costruita in modo tale che non si inceppa praticamente mai quando affonda nel legno, si sfila subito.

Bilanciata: Il buon bilanciamento dell’accetta è evidente fin da subito, il pezzo è stato distribuito ottimamente.

Funzione martello: L’accetta è dotata di un martello sulla parte posteriore utile per l’inserimento dei cunei di plastica, legno e alluminio.

 

Contro

Prezzo: Pur non essendo tra le accette più care che si possano trovare in commercio, il prezzo potrebbe comunque essere ritenuto alto dagli utenti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

7. Ultranatura Ascia da Spacco inclusa Protezione Lama

 

Ultranatura è un utensile che può tranquillamente fare fronte ad un utilizzo intensivo. È un’accetta solida con la testa in acciaio al carbonio. Con questo attrezzo si possono spaccare ceppi da 30 centimetri, buona l’affilatura della lama che esegue tagli netti e precisi. 

Il manico è realizzato in fibra di vetro, è antiscivolo e la presa è molto buona. L’accetta, dobbiamo dirlo, non ci sembra essere ben bilanciata, il peso è mal distribuito secondo noi, in particolare i grammi si concentrano per buona parte sulla testa, quindi questa è pesante e il manico fin troppo leggero. 

Non ci convince la scelta del colore, il verde e il nero sono scuri e ciò rende più complicato ritrovare l’accetta nel caso la si perda mentre si è fuori. È compreso un utile proteggi lama che in caso di trasporto evita il rischio di incidenti. Il prezzo è un po’ alto anche se non eccessivo per la qualità del prodotto.

 

Pro

Resistente: L’accetta è molto resistente, una dote del genere si deve alla buona qualità costruttiva che contraddistingue questo utensile.

Subito pronta: La lama è ben affilata, l’accetta è pronta all’uso, i tagli sono puliti e precisi. Da segnalare che non si incastra nel legno.

 

Contro

Mal bilanciata: Riteniamo che il peso non sia ben distribuito, il fatto che si concentri per gran parte nella testa non consente dei movimenti fluidi quando si dà il colpo.

Colore: Un’accetta come questa che è pensata anche per usarla lontano da casa come, ad esempio, nei boschi o in campeggio, dovrebbe avere colori più vistosi così da individuarla con maggior facilità nel caso in cui andasse perduta.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

8. Imex El Zorro 31746 Ascia Tattica in Acciaio Inox

 

È una solida accetta tattica perfetta nel caso in cui vi piaccia aggirarvi per i boschi, anche per più giorni in cerca di avventura. Naturalmente questo è solo uno dei possibili modi d’uso, ci potete anche spaccare la legna per il vostro camino. 

L’ascia è un pezzo unico dunque testa e manico sono un tutt’uno. Quest’ultimo è rivestito di gomma, la presa è salda ma il buon grip, anche con mani bagnate e /o sudate non è l’unico vantaggio, c’è da aggiungere che gli urti sono assorbiti egregiamente. 

Essendo praticamente un solo pezzo in acciaio, il rovescio della medaglia è che l’utensile è pesantuccio, circa 1 kg. La lama ottimamente affilata. Un coprilama con chiusura a pressione si accompagna all’accetta ma non ha entusiasmato tutti.

 

Pro

Taglio: La qualità del taglio è buona, la lama è ben affilata e affonda nel legno senza esitazione alcuna e senza restare incastrata.

Presa: Il manico o meglio, la gomma che lo riveste, assicura un ottimo grip anche in condizioni difficili come quando la mano è bagnata.

Resistente: L’accetta si presenta solida, resistente, sembra essere fatta per il lavoro intensivo pur non essendo un utensile professionale.

 

Contro

Peso: Un chilogrammo non è poco, anche considerando che si tratta di un’accetta dalle dimensioni contenute.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare un’accetta

 

Sul mercato le offerte sulle migliori accette del 2022 non mancano ma non potendo presentarle tutte, abbiamo dovuto fare una comparazione tra quelle più vendute online e state pur certi che non mancano quelle della migliore marca. La nostra selezione è stata attenta e precisa, condotta con il solo scopo di proporvi prodotti validi. 

Per quanto però un’accetta possa essere buona può comunque presentare qualche difetto che potrebbe sfuggirvi, ci pensiamo noi a evidenziare insieme ai punti di forza. È chiaro che la presenza di un difetto non deve necessariamente precludere all’acquisto, spetta al lettore determinare se il problema da noi evidenziato sia tale da dirottare la propria attenzione su altro. 

Per noi la cosa importante è che il lettore sappia come scegliere una buona accetta e per tale ragione condividiamo con lui le nostre conoscenze in merito, gli spieghiamo gli aspetti da valutare; in questo modo chi ci legge saprà quale accetta comprare indipendentemente dai modelli che abbiamo individuato.

Ascia o accetta: le differenze

Crediamo che bisogni avere ben chiaro cosa si compri e l’utilizzo per il quale un utensile è destinato. Magari non è il vostro caso ma in tanti ritengono che ascia e accetta siano sinonimi di uno stesso oggetto, non è così. La differenza più evidente è senza dubbio nella lunghezza del manico, che è maggiore per l’ascia. Un manico più lungo è indispensabile perché l’ascia serve a spaccare grossi pezzi di legna quando non usata per abbattere gli alberi. 

Nel primo caso si parla di ascia da spacco, nel secondo di ascia forestale. Chiaramente l’ascia va impugnata a due mani. L’accetta serve per la sramatura e per spaccare pezzi di legna piccoli, si maneggia con una sola mano. Queste informazioni dovrebbero già avervi chiarito le idee se possa esservi più utile un’ascia oppure la migliore accetta.

 

La testa

Una caratteristica fondamentale e funzionale al tipo di lavoro da fare è la forma della testa. Per spaccare la legna, soprattutto quella dura, serve la testa a cuneo mentre per la sramatura serve un profilo sottile, tuttavia potrebbe essere preferibile una testa universale che si presta sia allo spacco della legna che alla sramatura.

 

Affilatura

Quando parliamo di affilatura non ci riferiamo esattamente al filo della lama che può sempre essere affilato. Ciò che ci interessa qui è introdurre la distinzione tra affilatura a tagliente e affilatura convessa. Bisogna tenere presente che l’affilatura della lama oltre a influire sul taglio influisce anche sulla longevità dell’accetta. 

Una affilatura convessa assicura maggior durata dell’utensile senza per questo essere meno efficace nel taglio e nello spacco. Richiede, inoltre, di ricorrere con minor frequenza alla riaffilatura mentre l’affilatura a tagliente si smussa con maggior frequenza.

 

Il manico

Il manico dell’accetta può essere in materiale plastico o di legno. Il manico plastico assicura una migliore presa, può essere rivestito di materiale antiscivolo e softgrip oltre a presentare un profilo ergonomico. Se si predilige il manico in legno, bisogna controllare le venature. Sono da preferire manici con venature longitudinali mentre le venature trasversali sono il chiaro indice di un manico di pessima qualità. Le venature oblique, invece, sono la classica via di mezzo.  Importante anche la distanza tra le venature, più queste sono strette, migliore è la qualità e maggiore è la durata.

Il coprilama

Consigliamo di tenere in considerazione le accette dotate di coprilama, questo accessorio è tutt’altro che secondario in quanto protegge la lama ma permette anche di trasportare l’accetta in sicurezza, per esempio potete metterla in uno zaino senza il timore che lo possa danneggiare.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come si distingue l’accetta dall’ascia?

Distinguere a colpo d’occhio tra accetta e ascia è molto semplice, basta osservare la lunghezza del manico che, nel caso dell’ascia, è maggiore.

 

Di che materiale è fatto il manico dell’accetta?

Per la costruzione del manico non c’è un solo materiale. Tra i più impiegati e “antichi” segnaliamo il legno ma oggi si utilizza anche la fibra di vetro che è leggera, resistente e con un buon grip. Ci sono poi i casi in cui l’accetta è costituita da un unico pezzo di acciaio. In questo caso la parte del mango è rivestita con materiale plastico o guaina in pelle.

 

Perché è importante usare il coprilama?

Il coprilama è un accessorio importante perché da un lato protegge la lama quando l’accetta non è in uso e dall’altro consente di trasportare l’attrezzo in sicurezza e senza arrecare danni. Per esempio mettere l’accetta in uno zaino priva del coprilama potrebbe danneggiare il tessuto.

 

Che differenza c’è tra accetta da taglio e accetta da spacco?

La differenza è nella testa dell’accetta, nella forma per essere precisi. Per i lavori di spacco serve un’accetta con la testa a cuneo. Un’accetta da taglio, invece, la testa ha un profilo molto più sottile. C’è anche una terza scelta che è rappresentata dalle accette universali la cui testa è una via di mezzo tra quella a cuneo e quella da taglio. 

 

Perché è importante osservare le venature del manico di legno?

Perché queste possono dirci molto sulla qualità del manico. Ci sono tre possibili tipi di venature. La situazione migliore si presenta quando il manico ha venature longitudinali. Quando le venature sono oblique, siamo al cospetto di un manico con qualità inferiore ma comunque ancora buona. Andrebbero evitati, invece, i manici con venature trasversali poiché meno stabili. Prestate attenzione anche alla distanza tra le venature, più sono ravvicinate e meglio è.

 

Quanto pesa una accetta?

Il peso di un’accetta può variare in base ad alcuni fattori a cominciare dalla composizione dei materiali al tipo di testa. Ad ogni modo la maggior parte dei modelli ha un peso che varia tra i 600 grammi fino a 1 kg.

 

Quanto costa una accetta?

Il prezzo varia, dipende dalla qualità dei materiali e se sono high tech o meno. Si va dai 12/13 euro dei modelli più semplici fino agli 80/90 euro per quelle di produttori blasonati. Ad ogni modo con una quarantina di euro si può comprare un’ottima accetta.

 

 

 

Come utilizzare l’accetta

 

Pur non essendo complicato, spieghiamo il miglior modo per utilizzare l’accetta, le informazioni che seguiranno saranno utili soprattutto a quanti non hanno mai spaccato o tagliato legna prima d’ora. Si tratta di consigli semplici ma al tempo stesso importanti da attuare.

La sicurezza

Si sa la sicurezza è sempre la prima cosa e l’accetta va usata attuando alcune piccole precauzioni. Non staremo qui a dirvi che i bambini non ci devono giocare, queste sono cose che sapete già ma un po’ di prudenza nei vostri stessi riguardi non guasta. 

Come prima cosa proteggete gli occhi perché una scheggia potrebbe finire al loro interno, vanno bene le classiche lenti protettive acquistabili presso qualsiasi ferramenta. Indossate un abbigliamento adeguato, comodo, possono andar bene anche i jeans. Ai piedi è preferibile calzare scarpe antinfortunistiche con punta rinforzata.

 

Occhio alle nervature

Per risparmiare fatica e tagliare più velocemente un ceppo, bisogna verificare se ci sono nervature. In caso affermativo girate il ceppo in modo tale che la nervatura si trovi lateralmente rispetto al filo dell’accetta.

 

Accetta sempre affilata

È Importante che il filo della lama sia sempre in buono stato altrimenti per ovvie ragioni l’accetta taglia male. Il controllo dell’affilatura va fatta fin da subito, dal primo acquisto perché non di rado le accette nuove non sono sufficientemente taglienti.

 

Come affilare la lama

Visto che abbiamo toccato l’argomento, vediamo come fare per affilare la lama. Siccome tutti sono capaci a portare l’accetta da un arrotino, vi spieghiamo la soluzione “fai da te” che è veloce ed economica. 

Molti dei produttori di accette e utensili simili vendono anche gli affilalama che sono perfetti per lo scopo. Si sceglie l’angolazione indicata per la lama dell’accetta e quindi si fanno 4 o 5 passate in orizzontale, poi si verifica l’affilatura. Come fare? Un buon metodo è controllare se la lama incide un segno sulla superficie di legno.

 

Dove mettere il ceppo

Per tagliare un ceppo con l’accetta questo deve essere posizionato su una base. La scelta non può essere casuale nel senso che non va bene qualsiasi cosa. La soluzione migliore è sicuramente una sezione di tronco perché in questo modo si preserva la lama. Sconsigliatissimo appoggiare il ceppo su una pietra.

Prendetevene cura

L’accetta non richiede una manutenzione complicata ma bisogna comunque prendersene cura. Non va mai lasciata alle intemperie. Dopo l’uso va pulita rimuovendo qualsiasi residuo ed è bene usare un lubrificante per la lama così da preservare e garantire una maggiore durata oltre che una efficienza massima. Non dimenticate di mettere il coprilama quando l’utensile non è in uso.

 

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS