Le 8 Migliori Centraline per Irrigazione del 2022

Ultimo aggiornamento: 06.10.22

 

Centralina per Irrigazione – Guida agli acquisti, Opinioni e Comparazioni

 

Curare il giardino con prato e fiori, un orto o magari un frutteto richiede impegno e dedizione. È cosa nota che l’acqua sia fondamentale per la salute di ogni spazio verde. Predisporre un impianto di irrigazione aiuta a innaffiare le colture più velocemente e senza sprechi. Pensate a quanto tempo vi porterebbe via dare l’acqua alle piante con un tubo o, peggio, con un annaffiatoio: queste sono soluzioni valide per pochi metri di giardino, piccole aiuole o pochi vasi, ma quando di acqua ne serve tanta, conviene predisporre un impianto di irrigazione. Tale impianto può essere semplice, nel senso che basta collegarlo all’erogatore dell’acqua. In questo caso dovrete solo preoccuparvi di aprire e chiudere il rubinetto, ma chi ha il pollice verde sa che spesso è necessario irrigare in determinate fasce orarie, per esempio al mattino presto, prima dell’alba oppure di sera. Per non essere legati a vincoli di orario si può installare una centralina di irrigazione programmabile. Vi anticipiamo subito due modelli della nostra selezione: la Claber Aquauno non richiede il collegamento di cavi elettrici per l’installazione in quanto alimentata a batteria, mentre il Computer Digitale Kazeila offre una programmazione molto versatile e un pratico timer per impostare gli orari di attivazione e spegnimento dell’impianto.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 Migliori Centraline per Irrigazione – Classifica 2022

 

Abbiamo organizzato le centraline da noi selezionate secondo una classifica  e scritto una recensione per ogni modello facendo tesoro dei pareri espressi dai consumatori. Tutto ciò vi sarà di grande aiuto nel decidere quale centralina per irrigazione comprare. A riguardo se volete sapere dove acquistare a prezzi bassi le centraline da noi selezionate, potete fare riferimento ai link che trovate sotto ogni articolo. Non dimenticate di confrontare i prezzi.

 

 

Centralina per irrigazione Claber

 

1. Claber 87276 Aquauno Pratico 8425

 

La centralina per irrigazione a batteria Claber è uno dei modelli più venduti. Le ragioni di tale successo in termini di vendita, secondo noi, sono da ricercarsi nella sua semplicità. Semplicità che riguarda tanto l’installazione quanto l’utilizzo. A ciò aggiungiamoci anche che è una centralina abbastanza economica. 

Dicevamo dell’installazione: non ci sono cavi da collegare, l’alimentazione è fornita da una batteria 9 V sufficiente a durare una stagione intera, ad esempio tutta l’estate. Aquauno si aggancia al rubinetto ma attenzione ai raccordi e guarnizioni perché sono poco affidabili e a più persone si sono verificate perdite di acqua. Se avete modo sostituiteli con qualcosa di meglio. Intuitivo l’utilizzo, visto che ci sono due pulsanti: il verde serve per avviare il programma, il rosso per impostare la fine dell’irrigazione programmata. 

Il tempo massimo è di un’ora e si può programmare una sola irrigazione al giorno. Ciò è stato ritenuto un limite dagli utenti. Dobbiamo altresì segnalare che, in non pochi casi, i consumatori hanno trovato il giardino o il terrazzo allagati a causa di soventi malfunzionamenti che non bloccavano l’erogazione dell’acqua trascorsi i 60 minuti.

 

Pro

Installazione: La centralina Aquauno è molto semplice da installare; non è richiesto collegare alcun cavo poiché funziona a batteria e basta attaccarla al rubinetto.

Semplice: L’utilizzo della centralina è di grande semplicità, visto che ci sono solo due pulsanti, quello verde per avviare la programmazione e quello rosso per impostare il tempo massimo del programma. 

Economica: Il prezzo gioca a vantaggio di questo articolo: è una centralina economica, pertanto si può comprare a cuor leggero.

 

Contro

Programma: Gli utenti hanno lamentato i limiti del programma: si può impostare una sola irrigazione al giorno e per non più di 60 minuti.

Raccordi: La qualità dei raccordi e delle guarnizioni lascia parecchio a desiderare, visto che in più casi si sono verificate perdite di acqua.

Malfunzionamento: La centralina è fin troppo soggetta a danneggiarsi: a più persone è capitato che non funzionasse più dopo poche settimane o peggio, non si attivasse la chiusura dell’acqua, con conseguente allagamento.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Centralina per irrigazione automatica

 

2. Kazeila Computer per Irrigazione Digitale Programmabile

 

La centralina per impianto di irrigazione proposta da Kazeila offre numerose e interessanti funzioni, utili soprattutto per coloro che sono alle prime armi con la manutenzione del verde e vogliono garantire il giusto apporto idrico a piante e colture.

Altamente personalizzabile, permette di impostare la durata dell’irrigazione da un secondo a 300 minuti, scegliendo un intervallo che va da un’ora a 15 giorni.

Il display digitale da 3” guida passo dopo passo nella programmazione e fornisce tutte le informazioni di utilizzo in tempo reale, tra cui anche l’autonomia residua delle batterie per essere certi di avere energia sufficiente per l’attivazione dell’impianto.

A proposito di batterie, questa centralina per irrigazione automatica è alimentata da due pile alcaline di tipo AA che gli permettono di funzionare ininterrottamente per sei mesi, cosa resa possibile anche dal fatto che lo schermo si disattiva automaticamente dopo 30 secondi di inattività per ottimizzare i consumi energetici.

 

Pro

Pratica e funzionale: Una centralina semplice da usare per chi è alle prime armi, ma utile anche ai professionisti del verde e a chiunque voglia monitorare e regolare l’apporto idrico in base alle esigenze di piante e prato.

Funzioni: Oltre a una pratica modalità manuale, che permette l’uso istantaneo dell’impianto senza interrompere il programma impostato, è presente anche la funzione “Ritarda Pioggia” per evitare di irrigare troppo e il “Blocco Bambini” per impedire che le impostazioni programmate vengano modificate accidentalmente.

Prezzo: È opinione comune tra gli acquirenti che questo dispositivo abbia un ottimo rapporto qualità/prezzo che lo fa preferire ad altri modelli.

 

Contro

Sostituzione pile: Quando si sostituiscono le batterie, la centralina si resetta e bisognerà quindi riprogrammare di nuovo tutti i settaggi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Centralina per irrigazione Wi-Fi

 

3. Netro Intelligente Spruzzatore Controller WiFi Tempo Aware Accesso Remoto

 

Netro offre la possibilità di curare il proprio giardino senza stress, visto che mette a disposizione una centralina di irrigazione che permette di ottimizzare in automatico i tempi. Basterà infatti installare il controller nei pressi del Wi-Fi, in una zona raggiunta, così da accedere a tutte le funzioni disponibili tramite lo smartphone. 

Va bene sia con iOS, sia con Android e inoltre si avvale di algoritmi avanzati, che attivano il sistema quando l’evaporazione è poca, così da migliorare i risultati e consentire all’acqua di permeare il terreno, raggiungendo le radici.

Potrete scegliere se creare un vostro piano di irrigazione, in base alle vostre esigenze, oppure se affidarvi alle tante funzioni disponibili, come la rilevazione del meteo online. Si tratta, infine, di un dispositivo compatibile con Google Home e con Alexa di Amazon.

Dovrete però installarlo in casa, perché non è impermeabile. 

 

Pro

Per tutti gli smartphone: Funzionando con il Wi-Fi, questo dispositivo è compatibile con i sistemi iOS e Android, dando grande libertà a tutti.

Funzioni: Potrete scegliere se seguire quelle preimpostate oppure se stabilire un piano di irrigazione personalizzato.

Compatibilità: Può essere usato anche con Google Home o Alexa, per sfruttare i comandi vocali.

 

Contro

Non impermeabile: Per questa ragione deve essere installato all’interno del vostro appartamento.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Centralina per irrigazione a batteria

 

4. Crosofmi Centralina Irrigazione Automatica a Batteria

 

Questa centralina per irrigazione a batteria permette di impostare le tempistiche e la frequenza di irrigazione in maniera automatica, sfruttando uno dei sei programmi preimpostati, oppure manualmente tramite il tasto multifunzione integrato.

In quest’ultimo caso si potrà riprendere la programmazione automatizzata in qualsiasi momento, senza dover settare di nuovo i vari parametri.

Il modello integra anche un pratico sensore di pioggia e umidità che regola in automatico i tempi di irrigazione in base alle condizioni meteorologiche, evitando così che si verifichi una condizione di eccesso idrico nel terreno.

L’installazione del dispositivo non presenta particolari difficoltà grazie alla dotazione di un connettore universale che permette di collegarlo facilmente al rubinetto, senza dover trafficare con cavi elettrici e cablaggi vari in quanto alimentato a batterie.

L’interfaccia utente è molto intuitiva e tutte le informazioni sono ben visibili sull’ampio display LCD, che passa automaticamente alla modalità “Auto Sleep” dopo 30 secondi di mancato utilizzo per risparmiare energia.

 

Pro

Programmazione: Semplice da installare e programmare, include sei programmi preimpostati per l’irrigazione automatica, con la possibilità di passare alla modalità manuale in qualsiasi momento, per poi riprendere la programmazione automatica senza dover impostare di nuovo i vari parametri.

Intelligente: Il sensore pioggia blocca l’irrigazione in caso di precipitazioni, consentendo un notevole risparmio di acqua e risorse.

Display: Anche se non è molto grande, risulta ben visibile anche sotto la luce diretta del sole, permettendo di visualizzare le varie impostazioni che via via si selezionano.

 

Contro

Batterie: Quando stanno per scaricarsi si riduce parecchio la portata d’acqua, costringendo a sostituirle prima che siano del tutto scariche.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Centralina per irrigazione Galcon

 

5. Programmatore centralina irrigazione GALCON 7101 Bluetooth

 

Un altro ottimo modello per automatizzare l’impianto irriguo del proprio giardino è sicuramente la centralina per irrigazione Galcon 7101, che integra anche il modulo Bluetooth per programmare e gestire i vari parametri direttamente dallo smartphone o dal tablet.

Pur non essendo il dispositivo più economico della nostra rassegna, va tenuto nella massima considerazione per l’eccellente qualità costruttiva e le prestazioni di alto livello.

Per quanto riguarda le funzioni, si può impostare il tempo di irrigazione da un minuto a 12 ore e decidere i giorni settimanali di attivazione, visualizzando tutte le informazioni del caso sul piccolo display LCD integrato, protetto da uno sportellino in plastica per impedire l’ingresso di acqua e polvere.

Il programmatore può essere installato velocemente al rubinetto del giardino o del terrazzo per un utilizzo immediato ed è alimentato da una batteria alcalina da 9V sufficiente a durare un’intera stagione. È possibile anche collegare il dispositivo a un sensore pioggia, che però andrà acquistato separatamente.

 

Pro

Smart: Installando l’app gratuita “Galcon BT” sul proprio smartphone si potranno gestire e controllare le varie funzioni della centralina da remoto sfruttando la connettività Bluetooth 4.0.

Programmi: Si può scegliere se utilizzare quelli preimpostati o pianificare un piano di irrigazione personalizzato.

Impermeabile: Il grado di protezione IP68 permette di installare il dispositivo all’esterno senza temere che l’umidità, la polvere e gli agenti atmosferici ne compromettano il corretto funzionamento.

 

Contro

Connessione: Secondo quanto dichiarato dal produttore, il modulo Bluetooth dovrebbe avere una portata fino a 30 metri; “dovrebbe” perché in realtà è necessario che il dispositivo connesso si trovi entro un raggio di 5 metri dalla centralina per captare il segnale.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Centralina per irrigazione Orbit

 

6. Orbit 94469 Station Outdoor Slide Controller

 

Anche la centralina per irrigazione Orbit 94469 permette di gestire ogni funzione direttamente dallo smartphone ma, a differenza del modello precedente, integra anche il modulo Wi-Fi che funziona a frequenze di 2,4 GHz per coprire distanze più lunghe rispetto al Bluetooth.

Altra particolarità di questo modello, che tra l’altro rientra tra i più venduti del momento per la buona qualità costruttiva e la praticità di utilizzo, è l’implementazione dell’innovativa tecnologia Weather Sense che regola automaticamente il tempo e la quantità di irrigazione in base alle condizioni pedoclimatiche del luogo, come le pendenze, il tipo di terreno, l’esposizione e lo storico delle precipitazioni.

Grazie alla scocca esterna con sportello integrato, realizzata in solido ABS resistente agli urti, all’acqua e ai raggi UV, può essere installato sia negli ambienti interni sia all’esterno, garantendo una lunga durata e un funzionamento ottimale anche in caso di esposizione prolungata alle intemperie e all’umidità.

Il pannello incernierato consente un facile accesso per il cablaggio dei cavi elettrici ed è dotato di una pratica serratura con chiave per impedire modifiche accidentali.

 

Pro

Display: Pur non essendo amplissimo, consente una chiara visualizzazione di tutte le impostazioni e un’agevole modifica delle stesse tramite la manopola e i pulsanti integrati.

Weather Sense: Grazie a questa tecnologia, il dispositivo è in grado di regolare in automatico il tempo di irrigazione e la quantità d’acqua da distribuire in base alle condizioni meteorologiche locali.

Efficiente: Possiamo ritenerci più che soddisfatti sia delle ottime prestazioni offerte da questa centralina sia dell’elevata qualità costruttiva messa in campo da Orbit.

 

Contro

Autonomia residua: Manca all’appello un indicatore di stato delle batterie per valutare il livello di carica e sostituirle in tempo. Meglio averne sempre qualcuna di riserva in casa per non rischiare di rimanere senza energia.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Centralina per irrigazione da giardino

 

7. Aqua Control C4099O Programmatore d’irrigazione da giardino

 

Chi ha una piccola area verde da manutenere e non vuole spendere cifre esorbitanti per l’acquisto di una centralina per irrigazione da giardino tecnologicamente avanzata, può prendere in considerazione l’Aqua Control C4099O, un programmatore entry level dal costo economico, ma dotato di tutte le funzioni necessarie a garantire il giusto apporto idrico al prato e alle piante.

A differenza dei modelli precedenti, non ha il display ma solo due grandi manopole che permettono rispettivamente di impostare il tempo (da 1 a 120 minuti) e la frequenza (da 1 a 72 ore) di irrigazione.

È presente anche una pratica modalità manuale che permette l’uso istantaneo dell’impianto irriguo senza interrompere il programma impostato.

Per un corretto funzionamento del dispositivo è necessario che la pressione dell’acqua sia compresa tra 1,5 e 8 bar, potendo contare sull’utilissima funzione “delay” integrata che permette di ritardare l’inizio dell’irrigazione da 1 a 12 ore per evitare gli orari in cui aumenta il prelievo da parte di tutte le utenze servite dall’acquedotto.

 

Pro

Intuitivo: L’utilizzo della centralina Aqua Control C4099O è molto semplice e alla portata di tutti, visto che ci sono solo due manopole che consentono di impostare la durata e la frequenza dell’irrigazione.

Installazione: È anche molto facile da installare perché funziona con due batterie alcaline AAA da 1,5V e basta quindi collegarla al rubinetto.

Rapporto qualità/prezzo: Il prezzo economico e la buona qualità costruttiva ne fanno un dispositivo da tenere in considerazione se non si vogliono spendere cifre astronomiche per automatizzare il proprio impianto di irrigazione.

 

Contro

Poche funzioni: Trattandosi di un modello entry level dal costo economico, le funzioni disponibili non sono molte e non è presente alcun display per il monitoraggio dei parametri impostati.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Centralina per irrigazione Rain Bird

 

8. Rain Bird Programmatore irrigazione RZXe 8 Zone con predisposizione WiFi

 

L’ultimo modello che vi proponiamo è la centralina per irrigazione Rain Bird RZXe, una garanzia quando si tratta di impianti e sistemi irrigui affidabili e di qualità.

Oltre a un’interfaccia utente di facile comprensione che permette di visualizzare tutte le funzioni del programmatore su un’unica videata, consente di gestire separatamente fino a otto zone di irrigazione per coprire diversi punti del giardino in modo autonomo oppure manualmente.

Inoltre, grazie alla funzione Contractor Rapid Programming, è in grado di memorizzare gli orari di partenza e i giorni settimanali di attivazione impostati per la zona 1 e trasferirli automaticamente alle altre per risparmiare tempo, con l’ulteriore vantaggio di poter assegnare programmi indipendenti a ogni settore.

L’apparecchio è compatibile sia con il sensore meteo sia con il modulo lnk Wi-Fi Rain Bird, che però sono disponibili solo come extra da acquistare separatamente.

 

Pro

Funzionale: La programmazione a zone (otto in questo caso) permette di assegnare programmi indipendenti a ogni settore, con l’ulteriore possibilità di poter avviare l’irrigazione manuale in tutti i punti di erogazione o in una singola area.

Contractor Rapid Programming: Questa funzione trasmette automaticamente gli orari di partenza e i giorni di irrigazione del settore 1 a tutti gli altri al momento della configurazione iniziale.

Facile da programmare: Il display di grande formato comunica chiaramente con simboli e numeri tutte le informazioni relative alle varie programmazioni.

 

Contro

Connettività: Per farla funzionare in modalità wireless è necessario acquistare a parte il modulo Lnk-WiFi che costa quasi quanto la centralina.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare una centralina per irrigazione

 

Abbiamo raccolto tutte le informazioni necessarie che possano indicarvi come scegliere una buona centralina per irrigazione. Dobbiamo dire che c’è l’imbarazzo della scelta perché sul mercato se ne trovano parecchie, non solo della miglior marca. Abbiamo fatto una comparazione tra i modelli venduti online e scovato delle offerte molto interessanti che più avanti vi proporremo. È nostra convinzione che tra questi ci sia la migliore centralina per irrigazione.

Il funzionamento

Non a tutti è chiaro il funzionamento delle migliori centraline per irrigazione del 2022 quindi è ben spiegarlo subito. Indipendentemente dalle novità tecnologiche che una centralina possa o non possa avere, il principio di funzionamento è sempre lo stesso; in sostanza si tratta di un timer che comanda alla elettrovalvola di aprirsi e chiudersi. Una centralina gestisce tre aspetti fondamentali che sono: i settori da irrigare, la partenza e il tempo d’irrigazione. 

Ma quali sono i vantaggi che ne conseguono? Nel primo caso, ovvero le zone di irrigazione, si può assegnare un settore al prato, un altro al frutteto, uno alle aiuole e così via. Impostare la partenza significa dire alla centralina a che ora si predilige che le piante siano irrigate. Fatto ciò potete dormire sogni tranquilli, nel senso che non siete obbligati a svegliarvi al mattino presto, o magari uscire. Infine scegliere la durata di irrigazione vi permette di decidere la quantità d’acqua da distribuire.

 

Le centraline a batteria

Non c’è un solo tipo di centralina per irrigazione. Quelle a batteria, per esempio, sono più economiche e di semplice installazione. Non c’è bisogno di collegare cavi in quanto dotata di batteria, basta attaccarla al rubinetto. Se cercate qualcosa di estremamente semplice potete prendere in considerazione i modelli a due selettori: uno vi consente di impostare l’orario di irrigazione e l’altro la durata. 

Esistono anche modelli che permettono di scegliere i settori da irrigare. Una centralina del genere è adatta per le piante che avete in terrazza oppure per un piccolo orto. È importante tener presente che le centraline a batteria vanno tenute al riparo dalla pioggia.

 

Centralina per interno

La centralina per interno non significa che serve a irrigare le piante che avete in casa. La sua funzione è gestire l’impianto di irrigazione per il vostro prato o più in generale, il vostro spazio verde all’aperto. Una centralina del genere va montata in casa o comunque al coperto ed è in grado di gestire dalle quattro alle otto zone. Non essendo integrata l’elettrovalvola, per ogni zona sarà necessario collegarne una.

 

Centralina da esterno

La centralina da esterno sostanzialmente è identica a quella da interno. La differenza fondamentale è che si trova all’interno di un box a chiusura stagna che impedisce all’acqua e alla polvere di entrare, quindi può essere installata in giardino senza alcun problema.

La centralina smart

Negli ultimi tempi si sta diffondendo un nuovo tipo di centralina: quella smart. Certo, non è il modello più economico ma i vantaggi sono innegabili. Grazie al Wi-Fi una centralina del genere può essere gestita con lo smartphone ma non è tutto perché ci sono modelli che si collegano alla stazione meteo per prelevare i dati riguardanti le probabilità di pioggia, temperatura e tasso di umidità e autoregolare di conseguenza l’irrigazione. In questo modo si risparmia sui consumi.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come programmare la centralina per irrigazione?

È importante premettere che la programmazione di una centralina varia a seconda del modello, tuttavia possiamo dare indicazioni valide per buona parte dei modelli. Di solito il programma è identificato da una lettera. Immaginiamo, per esempio che il programma per il prato sia indicato con la lettera A. 

Le centraline, poi, hanno una o più stazioni ossia le zone in cui è diviso l’impianto di irrigazione. Bisogna scegliere le zone da irrigare. La voce “partenza” si riferisce all’orario di inizio dell’irrigazione. La voce “tempo” serve per stabilire la durata dell’irrigazione. Si possono impostare anche i giorni durante i quali somministrare l’acqua alle piante, per esempio, irrigazione ogni due giorni.

 

Come collegare la centralina per irrigazione?

Il collegamento è molto semplice, soprattutto se la centralina è a batteria. In questo caso non ci sono cavi da collegare, basta fissare la centralina al rubinetto tramite i raccordi. Nel caso di centraline con alimentazione elettrica, bisogna collegare qualche cavo alla morsettiera. Anche in questo caso è molto facile.

 

Quali tipi di centraline per l’irrigazione ci sono? 

Fondamentalmente ce ne sono quattro: da interno, da esterno, timer a batteria e centraline da pozzetto. Le centraline da interno vanno installate in un luogo al coperto. Quelle da esterno sono dotate di un box a tenuta stagna che serve a evitare infiltrazioni di acqua e polvere. Le centraline timer con batteria hanno una sola zona e sono pensate soprattutto per irrigare le piante in terrazza. Le centraline a batteria da pozzetto, invece, hanno da 1 a 8 zone e si installano nei pozzetti

 

Ho una centralina da interno, posso installarla fuori?

Innanzitutto facciamo chiarezza: che la centralina sia da interno non vuol dire che debba essere installata in casa. Più semplicemente ha bisogno di un luogo al riparo dalle intemperie. Quindi la risposta è che non può stare all’esterno a meno che non si provveda a proteggerla con un box adeguato.

 

A cosa serve il sensore per la pioggia?

Dotare la centralina di un sensore per la pioggia può permettere di risparmiare acqua poiché quando piove avvia l’interruzione dell’irrigazione. Collegare il sensore alla centralina è molto facile, questo ha due fili che vanno stretti ai morsetti della centralina. Nel remoto caso in cui non dovessero esserci i morsetti, il sensore si collega al comune delle elettrovalvole.

 

Che cosa sono le elettrovalvole?

Sono valvole comandate elettricamente e servono a gestire l’apertura e la chiusura del flusso d’acqua. Al momento di cominciare l’irrigazione la centralina manda un impulso elettrico alle elettrovalvole; queste, di conseguenza, si aprono consentendo il deflusso dell’acqua. Terminato il ciclo la centralina comunica alle elettrovalvole la chiusura.

 

 

 

Come utilizzare la centralina per irrigazione

 

Al fine di dare l’acqua necessaria alle vostre piante o al prato una soluzione pratica e comoda è predisporre un impianto di irrigazione gestito da una centralina. In questo modo sarete liberi persino di assentarvi un paio di settimane, magari per fare una piacevole vacanza, al vostro ritorno nulla sarà appassito perché le piante avranno ricevuto la loro dose di acqua anche in vostra assenza.

 

 

Da interno o da esterno

Come prima cosa dovete capire se per le vostre esigenze sia meglio prendere una centralina da interno (più economica) oppure da esterno. La differenza sostanziale è che la prima non è protetta dalle intemperie mentre la seconda sì, perché rinchiusa in un box a tenuta stagna. La centralina da interno non deve necessariamente stare in casa ma è importante che si trovi in un luogo dove la pioggia non possa causare danni. La centralina da interno a batteria, a una zona, è una buona soluzione per irrigare le piante che avete in terrazza. Per un prato è preferibile una centralina da esterno a due o più zone adatta alle dimensioni dell’area da irrigare.

 

La programmazione

Principalmente si compra la centralina per la possibilità che questa offre di programmare l’irrigazione. A seconda dei modelli la programmazione può essere più o meno versatile. Questa si imposta, nella maggior parte dei casi, agendo su una ghiera e due pulsanti. Va impostata la partenza, la durata e i giorni dell’irrigazione.

 

Sensore per la pioggia

Associare alla centralina un sensore per la pioggia permette di risparmiare il consumo dell’acqua. In caso di pioggia, infatti, il sensore lo comunica alla centralina che quindi interrompe l’irrigazione.

 

 

Centralina smart

Per un ulteriore risparmio dei consumi ma soprattutto per la gestione anche a distanza, ci sono le centraline smart che interagiscono con lo smartphone. In questo modo, grazie alla applicazione si può programmare la centralina e sfruttare una serie di funzione come, ad esempio, l’autoapprendimento.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

 

Netro Sprinkler Smart Controller, WiFi

 

Ormai anche le centraline sono smart pertanto ci sembrava doveroso presentarvi un modello con Wi-Fi integrato e compatibile con Google Home. La scelta, non a caso, è ricaduta su Netro, una centralina smart a sei zone con un buon rapporto qualità/prezzo. La configurazione di questa centralina per irrigazione Wi-Fi è automatica. 

Il vantaggio principale di Netro è che consente di risparmiare sui consumi dell’acqua, infatti è dotato di algoritmi d’irrigazione molto performanti: l’irrigazione avviene solo quando l’evaporazione è minima. Altra cosa molto interessante è la biblioteca delle piante in costante aggiornamento. In base a queste informazioni Netro mette a disposizione programmi d’irrigazione personalizzati tenendo conto delle esigenze delle diverse piante presenti in giardino. 

Delude, invece, la stazione metereologica: le previsioni sono imprecise con il serio rischio di non innaffiare il prato perché magari è prevista la pioggia e poi di acqua non si vede nemmeno l’ombra. La funzione di autoapprendimento permette alla centralina di creare programmi personalizzati. Qualche problema di stabilità è stata riscontrata per il Wi-Fi, inoltre non è supportato il segnale 5 GHz.

 

Pro

Risparmio d’acqua: Utilizzare la centralina Netro comporta un buon risparmio d’acqua: l’irrigazione avviene solo nell’arco della giornata quando l’evaporazione è minima.

Google Home: La centralina è compatibile con Google Home perciò basta chiedere all’assistente virtuale di avviare o interrompere l’irrigazione.

Biblioteca delle piante: Un database di piante in costante aggiornamento consente alla centralina di personalizzare i programmi di irrigazione.

 

Contro

Stazione meteo: Meglio non fare affidamento ai dati meteo ricevuti dalla centralina, questi sono poco affidabili e il rischio è di non irrigare il giardino perché erroneamente pronosticata la pioggia.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS