7 bellissime piante e fiori invernali da esterno

Ultimo aggiornamento: 06.10.22

 

Se pensate che il periodo migliore per coltivare fiori e piante dai colori sgargianti sia la primavera, avrete di che ricredervi dando un’occhiata alla nostra lista.

 

L’inverno non è necessariamente un periodo in cui tutte le piante vanno in letargo, perdono le foglie e restano in modalità “risparmio energetico” per poi rifiorire in primavera. Esistono molti fiori invernali da esterno che possono dare un tocco di colore e arricchire il nostro balcone o terrazzo, basta solo saper cercare le piante giuste. Se non avete mai sentito parlare di fiori invernali, la nostra lista vi aiuterà a scegliere quelli più adatti alle vostre esigenze.

 

Gelsomino invernale

Anche conosciuto con il nome “Gelsomino di San Giuseppe”, è una delle numerosissime specie di gelsomino e a differenza di molte altre piante non fiorisce nei periodi più caldi ma in quelli più freddi, quando perde completamente tutte le sue foglie, quindi generalmente a partire dal mese di gennaio.

Per far sì che i brillanti fiori gialli spuntino, però, non è possibile iniziare la sua cura in un momento tardivo e dovrete necessariamente preparare le piante da esterno già nel mese di settembre. Al di là della preparazione, la gestione del Gelsomino di San Giuseppe è estremamente semplice perché resistente al freddo ma bisogna ricordare che gradisce l’esposizione solare, condizione necessaria per ottenere la fioritura sperata.

 

Ciclamino

Una delle più apprezzate tra le piante da terrazzo perché resiste al freddo e fiorisce già a partire dai mesi autunnali, con grandi foglie verdi alla base e fiori dai colori sgargianti che possono coprire varie tonalità, dal rosso al viola, passando per varie gradazioni di rosa. La pianta è comune nella zona mediterranea quindi non è difficile da trovare, inoltre anche chi non ha il pollice verde può coltivarla con successo perché non richiede attenzioni specifiche. L’unica cosa da tenere a mente è la necessità di piantarla in un terreno umido, potrete così godervi i fantastici colori anche durante i freddi mesi invernali.

Quando arriva la primavera, la pianta raggiunge il ciclo di rallentamento, quindi potrebbe perdere foglie e appassire, qualora notiate questi cambiamenti, consigliamo di rimuovere tutte le foglie ormai morte per evitare la presenza di parassiti e fare in modo che la pianta sia nuovamente pronta a fiorire durante l’autunno successivo.

Calicanto

Il calicanto invernale è originario della Cina anche se esistono delle varianti come il chimonanthus praecox anche nel nostro Paese. La fioritura avviene durante il periodo più freddo dell’anno, quindi durante il mese di febbraio, prima della comparsa delle foglie. I petali possono avere colorazioni che vanno dal bianco al giallo intenso e tra i suoi vantaggi troviamo un’elevata resistenza allo smog cittadino, rivelandosi quindi una delle piante da balcone coltivabili anche in città. Non dovrete rinunciare ai colori sgargianti e potrete abbellire ringhiere e terrazzi con diversi arbusti.

L’unica attenzione da prestare alla pianta è la potatura, che deve avvenire in primavera, quando i fiori sono appassiti.

 

Schemata

Il Giappone è la terra dei fiori per eccellenza, molte sono le specie che nel nome scientifico riportano il termine “japonica”, perché scoperte proprio nella terra del Sol Levante. La Skimmia Japonica, anche chiamata Schimmia, è una di queste ed è una delle piante invernali che abbiamo deciso di prendere in considerazione in questa sede. Può essere coltivata in terrazzo o sul balcone nei classici vasi da esterno, restituendo foglie di un bel colore verde e piccole bacche rosse che ben si sposano con il periodo natalizio. Non è una pianta per principianti, però, poiché richiede un terreno acido, un’esposizione solare non eccessiva e quantità d’acqua variabili a seconda del periodo dell’anno. In estate per esempio è preferibile bagnarla quotidianamente mentre durante l’inverno bisogna controllare l’umidità del terreno prima di irrigarlo.

Gaultheria

Simile per concezione alla Schimmia, la Gaultheria Procumbens viene però dall’America del Nord e fa parte della famiglia delle ericacee. Ha grandi foglie verdi brillanti e fiori con colorazioni che oscillano tra il bianco e il rosso a forma di piccoli campanellini rotondi. Non è raro trovare queste piante invernali da balcone anche in qualità di centrotavola poiché hanno un aspetto natalizio. Per la loro coltivazione dovrete prestare attenzione all’acidità del terreno, alla presenza di materiali drenanti e soprattutto evitare una sovraesposizione ai raggi solari che potrebbe essere deleteria.

 

Rosa di Natale

Il nome della pianta è Elleboro e fa parte della famiglia delle ranunculaceae e tra le piante che fioriscono in inverno è una delle più comuni dell’area mediterranea. I fiori sbocciano a dicembre anche qualora ricevano poca luce solare o vi siano condizioni climatiche avverse. È conosciuta con il termine “rosa di Natale” poiché tende a fiorire proprio verso la fine del mese di dicembre, permettendo di godere dei suoi petali fino a primavera.

Sottolineiamo però che potrebbe non essere adeguata per chi ha animali domestici, le radici infatti contengono sostanze tossiche e anche gli esseri umani, dopo averle toccate, devono lavare attentamente le mani.

Cavolo ornamentale

A differenza di quello comune che si mangia, quello ornamentale è in grado di restituire fiori dagli splendidi colori, che vanno dal bianco al viola. Iniziano a fiorire già in autunno e durano fino ai primi accenni di primavera, permettendo così di godere di un terrazzo molto colorato. Per la loro coltivazione dovrete seguire alcuni passaggi fondamentali, come la scelta di un vaso sufficientemente grande e spazioso, di almeno 20/30 centimetri di diametro. Abbinandoli ai ciclamini potrete creare delle splendide composizioni invernali.

Nella nostra lista delle piante invernali da esterno troverete sicuramente fiori da balcone che fanno esattamente al caso vostro, in grado di abbellire l’ambiente anche durante i mesi più freddi. Non dimenticate inoltre che le piante sono esseri viventi e che necessitano quindi di cure per poter sopravvivere, basta un po’ di attenzione per far sì che queste fioriscano e vi permettano di godere di tutti i loro fantastici colori.

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS