Gli 8 migliori vasi da esterno del 2022

Ultimo aggiornamento: 06.10.22

 

Vasi da esterno – Guida agli acquisti, Opinioni e Comparazioni

 

Per scegliere un vaso da esterno non bisogna fermarsi solo alla forma e all’estetica, ma occorre considerare anche i materiali di costruzione, il costo e le caratteristiche delle piante da mettere a dimora. Nella nostra guida troverete molte informazioni in merito alla decisione da prendere, e nel frattempo ecco qualche anticipazione sulle nostre preferenze: il vaso di Oem Systems colpisce per la solidità dei materiali, il design curato e la particolare ampiezza del diametro che consente di coltivare anche piante a sviluppo arbustivo. Un’altra opzione molto valida è l’Emsa Planter 515.245, decisamente più economico, permette di decorare il proprio spazio esterno all’insegna dello stile e dell’eleganza.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori vasi da esterno – Classifica 2022

 

Per arredare il proprio spazio outdoor con le piante bisogna scegliere dei vasi da esterno che le facciano crescere sane e rigogliose. Se non sapete quale modello possa fare al vostro caso, mettendo in comparazione i prodotti presenti nella nostra classifica riuscirete a individuare facilmente quello adatto alle vostre esigenze e possibilità di spesa.

 

 

Vaso da esterno grande

 

1. Oem Systems Vaso Tondo Festonato in Resina

 

Di recente, i vasi in resina hanno riscosso un enorme successo tra gli utenti per diverse ragioni, a cominciare dalla solidità e dalla leggerezza, a cui va ad aggiungersi l’estetica gradevole e diversa dal solito. Per questo motivo in cima ai nostri consigli d’acquisto si colloca il vaso da esterno grande di Oem Systems, interamente realizzato in resina per garantire robustezza e resistenza nel tempo, senza però rinunciare alla ricercatezza estetica.

Sulla parte esterna, infatti, sono presenti delle particolari decorazioni in rilievo che donano ancora più grazia a questo splendido oggetto decorativo dal fascino senza tempo. Grazie al peso contenuto della struttura, risulta maneggevole e facile da spostare da una parte all’altra del giardino, mentre la bocca dal diametro più ampio, sugli 80 cm circa, permette di inserire piante e arbusti dall’apparato radicale fittonante.

L’unica nota dolente, però, è che per consentire il drenaggio dell’acqua in eccesso si dovrà forare il fondo con il trapano, operazione che richiede una certa manualità e precisione per non rischiare di trasformare il vaso in un gigantesco colabrodo.

 

Pro

Estetica: Il motivo festonato e il colore simil terracotta lo rendono un oggetto dal grande impatto estetico che saprà donare un tocco di eleganza e raffinatezza a qualsiasi area verde.

Solido: La resina con cui è costruito si caratterizza per l’elevata robustezza e resistenza, risultando al contempo abbastanza leggero per spostarlo facilmente all’occorrenza.

Grande: La particolare ampiezza del diametro permette di coltivare anche piante dallo sviluppo radicale importante, senza essere costretti a travasarle dopo qualche tempo.

 

Contro

Fori: Il prodotto non dispone di alcun foro per il drenaggio dell’acqua, quindi bisognerà praticarne quattro con il trapano in corrispondenza dei punti contrassegnati.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Vaso da esterno rettangolare

 

2. Emsa Planter Paese Bianco 515.245

 

Uno dei problemi principali quando si deve arredare uno spazio esterno di pochi metri quadrati è trovare un perfetto compromesso tra funzionalità ed estetica, perché anche l’occhio vuole la sua parte.

Da questo punto di vista, la scelta di un vaso da esterno rettangolare, come quello proposto da Emsa, potrebbe rivelarsi un’opzione vincente. Le sue dimensioni, pari a 50 x 17,5 x 15,5 cm, ne permettono il posizionamento anche laddove lo spazio disponibile fosse limitato, mentre la possibilità di poter scegliere tra dieci colorazioni diverse lo rendono adatto a qualsiasi stile di arredamento.

È costruito in solido materiale plastico per garantire una buona resistenza alle intemperie e all’usura, ma presenta una particolare finitura che gli conferisce l’aspetto rustico di un oggetto in legno.

Non ci sono fori per il drenaggio dell’acqua, quindi per evitare che le radici delle piante marciscano bisognerà praticarli in un secondo momento. Inoltre, stando ai pareri espressi dagli utenti, le misure effettive dell’oggetto non corrispondono a quelle indicate sulla scheda tecnica, anche se la differenza è in realtà di pochi centimetri.

 

Pro

Robusto: Costruito in solido materiale plastico, il vaso di Emsa risulta molto resistente anche in caso di urti e cadute accidentali, ed è lavorato in modo da sembrare un oggetto in legno.

Colori: Le tante colorazioni disponibili permettono di abbinare la fioriera a qualsiasi stile d’arredamento.

Economico: Rispetto agli altri prodotti venduti online, questo ha il vantaggio di avere un rapporto qualità/prezzo vincente, per cui il suo acquisto non alleggerirà troppo il vostro portafoglio.

 

Contro

Misure: Vi consigliamo di non fare troppo affidamento sulle misure indicate nella scheda tecnica del prodotto, poiché la fioriera è in realtà più piccola di qualche centimetro.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Vaso da esterno in cemento

 

3. T4U Vasi in Cemento con Vassoio di bambù

 

Cercate un vaso da esterno in cemento che si armonizzi alla perfezione con il contesto in cui andrete a inserirlo? Allora provate a dare un’occhiata al set proposto da T4U, comprensivo di tre pezzi dal diametro di 6 cm con vassoio in bambù coordinato.

Perfetti per coltivare piante grasse o altre specie dalle radici non eccessivamente invasive, possono essere posizionati sul davanzale della finestra, al centro di un tavolo o su una mensola per donare un tocco naturale alla propria casa. Il colore grigio chiaro si abbina facilmente a qualsiasi stile di arredamento, mentre sul fondo è presente un piccolo foro di drenaggio per evitare che i ristagni idrici danneggino le radici.

La base in bambù, oltre a una finalità squisitamente estetica, funge da pratico sottovaso per trattenere l’acqua di annaffiatura ed evitare che si disperda su mobili e superfici. Inoltre, se volete realizzare diverse composizioni floreali, potete anche scegliere il set da sei pezzi, preventivando ovviamente una spesa maggiore.

 

Pro

Libertà compositiva: Le dimensioni contenute offrono un’ampia libertà di scelta in merito al loro posizionamento, rivelandosi perfetti per abbellire qualsiasi stanza della casa con un effetto decorativo che lascerà tutti a bocca aperta.

Possibilità di scelta: Se non volete acquistare il set da tre vasi, potete scegliere anche la versione da sei pezzi per realizzare diverse composizioni floreali.

Belli e resistenti: La lavorazione in cemento li rende molto solidi e resistenti, mentre il vassoio in bambù si propone di salvaguardare mobili e superfici dallo sporco e dall’umidità, creando un accattivante gioco di forme e colori.

 

Contro

Portata: Considerato il diametro di soli 6 cm, non sono adatti a sostenere pesi eccessivi né a contenere piante particolarmente grandi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Vaso da esterno in terracotta

 

4. Vaserie Rinaldi Vaso Cilindro in terracotta

 

Tra i migliori vasi da esterno del 2022 si colloca anche questo modello in terracotta, che vanta la qualità costruttiva e la bellezza tipica dei prodotti made in Italy. La sua conformazione è tale da consentire la coltivazione di piante e arbusti dalle radici avventizie che si espandono sotto terra. Il diametro dell’oggetto è, infatti, di 33 centimetri, quindi sufficiente per ospitare anche specie arboree dal fusto medio-alto.

Dal momento che si tratta di un vaso da esterno in terracotta, restituisce un grande impatto estetico anche se privo di decorazioni, e il merito è da ascriversi all’accattivante effetto graffiato che testimonia la lavorazione tipicamente artigianale del prodotto.

Se, poi, la sobrietà delle sue linee non dovesse essere di vostro gradimento, potrete sempre personalizzarlo dipingendolo della vostra tonalità preferita. L’unico problema è la spesa da affrontare per portalo a casa, che potrebbe discostarsi parecchio da quella preventivata per l’acquisto di un vaso da esterno.

 

Pro

Artigianale: Anche se a un primo colpo d’occhio l’effetto graffiato e le sfumature di diverso colore potrebbero sembrare delle imperfezioni, in realtà sono una chiara dimostrazione di una lavorazione tipicamente artigianale che punta sulla robustezza e la qualità.

Dimensioni: Il diametro di 33 cm offre uno spazio sufficiente per consentire una crescita sana e rigogliosa anche alle piante dall’apparato radicale importante.

Sottovaso: Nel prezzo è incluso anche un sottovaso in terracotta, così non dovrete scervellarvi per trovarne uno della misura giusta.

 

Contro

Costoso: Nonostante la buona fattura, il prezzo appare eccessivo rispetto alle altre offerte disponibili sul web, risultato poco adatto per chi vuole principalmente risparmiare.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Composizione di vasi da esterno

 

5. Bama Vaso Trifoglio con ruote

 

Volete realizzare una sinfonia floreale d’effetto ma non sapete quale vaso da esterno comprare? Allora, date uno sguardo al modello Trifoglio di Bama, che non ha nulla da invidiare ai prodotti più costosi presenti nella nostra guida.

Questa particolare composizione di vasi da esterno reinterpreta in chiave moderna le ultime tendenze in fatto di arredamento en plein air, poiché composta da tre fioriere in color terracotta che permettono di alternare fiori e specie di piante diverse sfruttando lo spazio disponibile in altezza.

Il prodotto è realizzato in resina termoplastica leggera e al tempo stesso molto resistente, mentre le pratiche ruote alla base lo rendono particolarmente agevole da spostare da un punto all’altro del giardino, soprattutto quando le fioriere sono riempite con terra e piante.

Il suo design accattivante saprà arricchire lo stile di qualsiasi spazio esterno senza richiedere l’esborso di cifre astronomiche, visto che il rapporto qualità/prezzo risulta equo e alla portata di tutte le tasche.

 

Pro

Versatile: Il vaso trifoglio di Bama si compone di tre fioriere disposte su diversi livelli per realizzare ogni tipo di progetto floreale dando libero sfogo alla propria creatività.

Ruote: Si può spostare facilmente da un luogo all’altro senza fare sforzi eccessivi o rischiare di graffiare il pavimento, poiché provvisto di tre pratiche ruote piroettanti alla base.

Robusto: Il prodotto è interamente realizzato in plastica stampata a iniezione per garantire una buona resistenza sia agli urti sia agli agenti atmosferici.

 

Contro

Occhio agli spazi: Per non ostacolare la corretta crescita delle piante occorre valutare con attenzione dove disporre le varie specie, posizionando nei vasi superiori quelle che gradiscono siti ben esposti al sole.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Vaso da esterno a colonna

 

6. Bama Vaso a colonna Alba 31904

 

Se quello che state cercando è un bel vaso da esterno a colonna per coltivare le piante che hanno bisogno di sviluppare l’apparato radicale in profondità, il modello Alba di Bama potrebbe soddisfare tutti i vostri parametri di ricerca. Il vaso è profondo circa 35 centimetri mentre il diametro è pari a 45 centimetri, quindi sarà in grado di rispondere alle esigenze della pianta dalla semina fino ai successivi cicli vegetativi.

Di contro, però, le sue dimensioni generose tendono a creare dei ristagni d’acqua che potrebbero favorire la formazione di muffe e parassiti, problema facilmente risolvibile praticando due fori sul fondo per aumentare il drenaggio.

Anche se non si dispone di una buona manualità, l’operazione risulta abbastanza semplice, poiché la plastica con cui è realizzato non è eccessivamente rigida e resiste bene alle vibrazioni provocate dal trapano. L’altezza complessiva della colonna è di 75 cm circa e risulta ben calibrata in funzione al peso e alle dimensioni per garantire una buona stabilità anche in caso di pioggia e vento.

 

Pro

Alto: Composto da una colonna e da un vaso dal diametro di 45 centimetri, il modello Alba di Bama si sviluppa in altezza per poter sfruttare al meglio lo spazio disponibile, soprattutto se di pochi metri quadrati.

Stile: Una soluzione molto originale per arredare con eleganza e gusto il proprio angolo verde, adattandosi senza problemi a qualsiasi stile di arredamento.

Conveniente: Nonostante la buona qualità costruttiva, può essere acquistato a un prezzo molto vantaggioso.

Vento: Anche in caso di forti raffiche di vento è difficile che il vaso cada o si sposti, visto che la struttura appare molto stabile e ben piantata a terra.

 

Contro

Fori: L’unico difetto del prodotto è l’assenza di fori per il drenaggio dell’acqua, che andranno pertanto realizzati in autonomia con un trapano.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Vaso da esterno di plastica

 

7. Stefanplast Vaso da 45 cm Mod. 82450

 

La nostra prossima recensione è dedicata a chi vuole risparmiare ma senza scendere a compromessi sul fronte della qualità e della robustezza. Parliamo di un vaso da esterno in plastica dalle linee semplici e senza troppi fronzoli, il cui vantaggio principale è l’ottima resistenza all’usura e alle intemperie. 

È realizzato in materiale plastico stampato a iniezione, quindi capace di sopportare bene l’azione corrosiva degli agenti atmosferici e dei raggi UV. Non sarà l’oggetto più affascinante ed esteticamente gradevole presente nella nostra classifica, ma in compenso può essere acquistato a una cifra irrisoria che non costringe ad alleggerire troppo il portafoglio.

Un altro punto a favore del prodotto è la possibilità di poter scegliere tra ben dieci misure, che vanno da un diametro minimo di 16 cm fino alla versione più capiente da 48 cm. Se pensate sia proprio questo il vaso da esterno che possa fare al vostro caso, qui di seguito vi proponiamo una tabella riassuntiva che ne mette in luce i principali pregi e difetti.

 

Pro

Materiali: Il vaso di Stefanplast è interamente realizzato in plastica stampata a iniezione per assicurare una buona resistenza tanto all’usura quanto agli agenti atmosferici.

Misure: La disponibilità di diverse misure permette di scegliere il diametro adatto alla coltivazione di specifiche piante e fiori.

Semplice: Il design sobrio e piuttosto semplice del vaso non deve essere visto come un difetto, poiché ne permette l’integrazione in diversi tipi di contesti senza creare il famoso pugno in un occhio.

Economico: Tra i modelli più venduti e apprezzati del momento, questo è sicuramente il più economico ma anche quello che offre il miglior rapporto tra qualità e costo.

 

Contro

Sottovaso: Nel prezzo non è incluso il sottovaso, che andrà acquistato a parte.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Vaso da esterno moderno

 

8. Geda Vaso Tondo moderno in resina cache-pot

 

Concludiamo la nostra panoramica con una chicca dedicata agli amanti dello stile contemporaneo: il vaso da esterno moderno di Geda. Con un’altezza di 85 cm e un diametro di 38 cm, appare abbastanza ampio e capiente per ospitare senza problemi anche piante e arbusti che hanno bisogno di sviluppare l’apparato radicale in profondità, restituendo una capacità complessiva di ben 20 litri.

La struttura è realizzata in polietilene PE, un materiale di gran lunga più solido e resistente della tradizionale plastica e anche più facile da mantenere pulito, dal momento che sarà sufficiente passarci sopra un panno umido per rimuovere ogni residuo di sporco e terriccio.

La finitura effetto ruvido e le linee pulite ne permettono l’inserimento anche negli ambienti arredati con una certa cura per i dettagli, e visto che il colore bianco si adatta praticamente a tutto sarà facile accostarlo allo stile degli altri complementi d’arredo. Sebbene non ci sia alcun foro per il drenaggio dell’acqua, sul fondo è presente un segno che indica il punto esatto dove forare, in modo da rendere l’operazione più semplice e precisa.

 

Pro

Design: Grazie a questo vaso dalle linee pulite ed essenziali potrete decorare il vostro spazio esterno con un oggetto di design che non passerà mai di moda.

Materiali: Il polietilene scelto per la sua costruzione ha dato prova di grande solidità e resistenza, quindi anche lasciandolo per anni alle intemperie non si correrà il rischio che si rovini.

Pulizia: Oltre a essere un prodotto di buona qualità, risulta anche facile da pulire, visto che sarà possibile rimuovere lo sporco ed eventuali residui di terra con un panno umido.

 

Contro

Fori: Se la vostra intenzione è quella di sfruttare il vaso per coltivare piante e fiori che necessitano di un’innaffiatura abbondante, dovrete mettere in preventivo l’eventualità di praticare dei fori sul fondo per consentire il drenaggio dell’acqua.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare un vaso da esterno

 

Arrivati a questo punto sembra chiaro come scegliere un buon vaso da esterno dipenda da molteplici fattori: alcuni sono puramente estetici, mentre altri riguardano le caratteristiche della pianta che dovrà ospitare. Quel che è certo è che il mercato offre una vasta gamma di modelli, forme e colori tra cui scegliere, quindi se non volete andare in confusione vi consigliamo di leggere i nostri consigli per essere certi di fare il giusto acquisto.

La forma e le dimensioni

Come appena accennato, esistono diverse tipologie di vasi da esterno che si differenziano principalmente per forma, dimensioni e materiali. Per quanto riguarda la forma, bisogna considerare lo spazio a propria disposizione e la tipologia di pianta che si vuole coltivare.

Per effettuare un acquisto lungimirante, il consiglio è quello di osservare attentamente la disposizione dell’arredamento circostante per individuare la posizione esatta dove collocare il vaso, e da lì decidere se acquistare un modello quadrato, rotondo o angolare, tenendo conto ovviamente anche dello stile dell’ambiente.

Un’altra considerazione da fare riguarda l’ingombro della struttura, che dovrebbe essere di dimensioni tali da non creare troppi problemi di fruibilità dello spazio, soprattutto se si dispone di un balcone o un terrazzo di piccole dimensioni.

In questi casi, la preferenza dovrebbe ricadere su un vaso rettangolare o quadrato che permetta un utilizzo ottimale dello spazio disponibile, cosa che invece potrebbe risultare difficile con un modello rotondo.

Restando sempre in ambito di dimensioni, occorre valutare anche le esigenze delle piante che si vogliono mettere a dimora, ricordando che un vaso troppo piccolo potrebbe impedire il corretto sviluppo delle radici nei successivi cicli vegetativi.

Per contro, però, bisogna anche considerare che con un modello troppo grande è facile che si creino ristagni d’acqua che potrebbero favorire la proliferazione di muffe ed erbacce, oltre a rendere la pianta più vulnerabile agli attacchi dei parassiti.

Se, invece, la vostra intenzione è quella di coltivare un orto sul balcone, per ottenere dei buoni raccolti dovrete optare per dei vasi abbastanza capienti dove disporre una cospicua quantità di terra, in modo da permettere alle radici degli ortaggi un perfetto ancoraggio al suolo.

 

I materiali

Per scegliere il miglior vaso da esterno per le proprie esigenze bisogna considerare anche i materiali con cui è realizzato. La terracotta è sicuramente il più diffuso, poiché molto resistente e capace di adattarsi a qualsiasi tipo di contesto.

Non solo, dal momento che si tratta di un materiale poroso, consente una maggiore aerazione del terreno impedendo alle radici di marcire, oltre a mantenere la pianta al fresco durante i periodi estivi e ben protetta dal freddo in inverno.

Ugualmente resistenti sono i vasi in pietra o cemento, che essendo molto pesanti si rivelano ideali per coltivare piante di media grandezza esposte al vento, svolgendo al contempo una valida funzione decorativa.

Anche il legno è una soluzione molto apprezzata dagli amanti dello stile, ma in questo caso bisognerà accertarsi che il prodotto sia stato sottoposto a un adeguato trattamento protettivo per impedire che si degradi per l’azione dei raggi ultravioletti e degli agenti atmosferici. Inoltre, i vasi in legno sono generalmente più costosi di quelli in terracotta o plastica, ma sono più accattivanti sotto il profilo estetico e dotati di buone capacità di isolamento termico.

Infine tra le scelte più comuni, soprattutto in termini di risparmio, si collocano i vasi in plastica, che risultano più pratici da manutenere e anche abbastanza facili da spostare.

I principali vantaggi di questo materiale sono sicuramente la resistenza alle intemperie e la capacità di conservare meglio l’umidità del terreno grazie alle pareti impermeabili.

Per contro, però, impedisce la corretta circolazione dell’aria nel suolo ed esteticamente non fa la stessa figura delle altre tipologie. Inoltre, quando le temperature sono particolarmente elevate, tende a scaldarsi parecchio soffocando, di conseguenza, le radici delle piante nei periodi di maggiore siccità.

Design e accessori

Ora che abbiamo approfondito il discorso relativo alle dimensioni e ai materiali dei vasi da esterno, possiamo concentrarci su un altro aspetto ugualmente rilevante in fase di scelta, ossia l’estetica.

Potete optare per un vaso riccamente decorato o dalle tonalità particolari per donare vivacità e stile all’ambiente. Se, invece, preferite un oggetto più sobrio e discreto, puntate sul coccio o sulla terracotta, che offrono un grande impatto visivo anche se privi di decorazioni.

Per quanto riguarda la scelta dei colori, potete sbizzarrirvi con diverse sfumature cromatiche per dare movimento all’ambiente e renderlo più originale, ricordando però che le nuance troppo scure tendono ad assorbire calore e a surriscaldare le radici, mentre quelle chiare mantengono la temperatura costante anche in pieno sole.

Infine, vi consigliamo di valutare anche la presenza nella dotazione di accessori utili per la cura delle vostre piante, come il sottovaso e un buon sistema di drenaggio. Si tratta di optional che combinano estetica e funzionalità, poiché da un lato accentuano la bellezza del vaso e, dall’altro lato, consentono alla pianta di crescere forte e rigogliosa.

 

 

 

Come utilizzare un vaso da esterno

 

Di recente c’è stato un cambio di tendenza nelle decorazioni floreali, ed è facile comprendere il perché se si considerano i numerosi benefici che piante e fiori portano negli spazi abitativi. Oltre a migliorare la qualità dell’aria che respiriamo, sono in grado di conferire originalità e qualità estetica all’outdoor grazie alla loro bellezza naturale, diventando degli affascinanti elementi decorativi capaci di trasformare anche il più semplice dei balconi in un suggestivo giardino zen.

Per allestire un’incantevole scenografia verde non è necessario spendere cifre importanti, ma basta solo un po’ di spirito creativo nella scelta delle piante e dei vasi adatti a contenerle. Nelle righe che seguono vi mostreremo alcune idee originali per trasformare il vostro spazio esterno in un’oasi verde e fiorita.

Il terrazzo diventa un living

Quando non è possibile coltivare piante e fiori in piena terra si può ricorrere ai vasi, che hanno la doppia funzione di valorizzare il verde e abbellire gli spazi esterni. Quadrati, rettangolari, colorati, in terracotta, con luce a led integrata… potete mixarli secondo il vostro gusto personale, purché il modello scelto sia adatto alla pianta che dovrà accogliere.

Per ottenere un risultato dal grande impatto visivo, una buona idea potrebbe essere quella di alternare le classiche fioriere sospese fissate alla ringhiera con dei grandi vasi a terra, in modo da delimitare lo spazio calpestabile e creare una zona relax dove svolgere le proprie attività all’aria aperta.

Disponendo fra mobili e imbottiti gruppi di piante ad altezze differenti non solo si regalerà un colpo d’occhio vivo e interessante all’atmosfera, ma si creerà una naturale schermatura solare per mantenere più freschi gli interni e migliorare il microclima indoor.

Se, poi, il vostro terrazzo è delimitato da imponenti muri di cemento potete inserire ulteriori elementi decorativi che lo rendano più estroso e piacevole. Per esempio, di possono disporre delle piante rampicanti che col tempo andranno a ricoprire l’intera parete su cui le avete lasciate crescere, oppure appendere dei vasi di terracotta qua e là, magari di tanti colori differenti, per creare un originale patchwork di piante senza che queste interferiscano troppo con lo spazio disponibile.

 

Vasi che fanno arredamento

In base alle caratteristiche e alle necessità delle piante scelte per decorare il proprio spazio esterno, bisognerà individuare dei vasi abbastanza ampi e capienti che permettano alle radici di crescere in larghezza o in profondità.

In questo modo non solo eviterete i rinvasi, ma riuscirete a dare spazio alla creatività scegliendo i materiali adatti alla funzione che il vaso dovrà svolgere. Per esempio, se si vuole delimitare uno specifico angolo del terrazzo, le classiche fioriere rettangolari in cemento conferiranno maggiore definizione e profondità all’ambiente; mentre chi punta all’originalità e al design potrebbe pensare di allestire una parete di piante grasse, sfruttando uno scaffale in legno o acciaio.

Se la fantasia non vi manca potete anche sostituire i classici vasi in terracotta o ceramica con barattoli di vetro, cassette di legno, pallet e perfino vecchie scarpe, in modo da creare degli originali portafiori che esalteranno al meglio le vostre beneamate piante.

Punti luce e dettagli d’atmosfera

Per rendere lo spazio outdoor accogliente e funzionale anche di sera è necessario avere anche una buona illuminazione esterna. Se non è presente un punto luce a soffitto o a parete, e non è possibile installarne uno nuovo, una buona idea potrebbe essere quella di disporre dei vasi con luce a led integrata in zone strategiche del balcone o del terrazzo, così da vivere il proprio spazio outdoor anche dopo il tramonto.

Infine, se tra i cimeli di famiglia trovate una carriola un po’ arrugginita, una vecchia grondaia caduta in disuso o una bella cesta in vimini potreste pensare di trasformarle in piccole aiuole fiorite per creare un incredibile effetto scenografico con il minimo sforzo.

 

 

 

Domande Frequenti

 

Dove posizionare un vaso da esterno?

Scegliere la posizione giusta non è sempre così facile. Alle volte è solo una questione di stile e prospettiva, altre invece dipende dalle caratteristiche della pianta, visto che ogni specie ha specifiche esigenze per quanto riguarda l’esposizione e l’umidità.

In ogni caso, è bene evitare zone eccessivamente ombreggiate o che rimangono buie per molte ore al giorno, mentre sotto il profilo estetico la scelta della giusta collocazione dipenderà principalmente dai propri gusti personali, con la sola accortezza di disporre ogni elemento in modo da rendere lo spazio il più fruibile possibile.

Come realizzare un vaso da esterno fai da te?

Per diffondere serenità e allegria nel proprio spazio outdoor è possibile realizzare dei vasi da esterno con le proprie mani, utilizzando materiali di recupero o vecchi oggetti caduti ormai in disuso. Per esempio, potete prendere in prestito dalla vostra credenza delle tazze da te spaiate per dare vita a una composizione floreale con cui decorare la vostra casa o il balcone; oppure trasformare un vecchio barattolo di vernice o dei vasetti di vetro per la conserva alimentare in graziosi portafiori economici e originali.

 

Quanto costa un vaso da esterno?

Il prezzo dei vasi da esterno varia a seconda delle dimensioni e dei materiali. In linea di massima, i modelli in vetro, ceramica e porcellana sono più costosi rispetto alle versioni in plastica e terracotta, che sono la scelta ideale per chi cerca qualcosa di più economico ma senza rinunciare allo stile e alla praticità.

Se preferite acquistare online, oltre a confrontare i prezzi dei prodotti della migliore marca, vi consigliamo di leggere con attenzione la recensione degli altri utenti per verificare la conformità del costo finale dell’articolo con la qualità e le caratteristiche offerte.

 

Quali sono i materiali migliori?

Per quanto riguarda i materiali di costruzione, sul mercato non c’è che l’imbarazzo della scelta. La ceramica e il vetro sono i più affascinanti sotto il profilo estetico ma anche i più fragili, per cui bisognerà trattarli con le dovute accortezza per evitare che si rovinino.

Il legno è tra i più gettonati per l’effetto naturale che riesce a regalare a qualsiasi ambiente, mentre i vasi in cemento e terracotta durano una vita e non si ribaltano nemmeno in condizioni di forte vento.

 

Dove acquistare un vaso da esterno?

Oltre agli store online, dove in genere si trovano prodotti di buona qualità a prezzi bassi, è possibile acquistare degli ottimi vasi da esterno anche nei negozi specializzati nella vendita di articoli per la casa e il giardinaggio, che offrono la possibilità di toccare con mano il prodotto scelto prima di acquistarlo.

 

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS