Gli 8 Migliori Tagliasiepi del 2022

Ultimo aggiornamento: 06.10.22

 

Tagliasiepi – Guida agli acquisti, Opinioni e Comparazioni

 

Alcune sono semplici, altre hanno forme complesse, persino artistiche, fatto sta che le siepi impreziosiscono il giardino, lo abbelliscono. Ma affinché ciò sia vero sempre, vanno curate. Non basta fornire l’acqua necessaria, bisogna tagliarle. È un lavoro che può essere fatto tanto con utensili manuali quanto elettrici o con motore a benzina ma va fatto. Dunque se la vostra idea è mettere delle siepi nel vostro giardino, magari anche per avere un po’ più di privacy (sono utili anche a questo), troverete di grande interessa la nostra guida. Abbiamo alcuni modelli da proporvi ma in particolare vorremmo prestaste un pizzico di attenzione in più su questi due articoli: per le piccole e giovani siepi c’è lo Einhell GH-EH 4245 che ha un costo interessante. Se invece cercate qualcosa di più potente, provate con il modello Alpina HTJ 550 che ha il motore a scoppio.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 Migliori Tagliasiepi – Classifica 2022

 

Se volete sapere dove acquistare a prezzi bassi  un tagliasiepe. Tra un attimo vi suggeriremo dei link ma una raccomandazione è doverosa: confrontate i prezzi. Troverete i modelli della migliore marca da noi scelti, organizzati in base  ad una classifica e arricchiti da una recensione. Non vi resta altro da fare che leggere le nostre conclusioni e valutare quale sia la scelta migliore per il vostri nuovo tagliasiepi.

 

 

Tagliasiepi elettrico

 

1. Einhell GH-EH 4245 Tagliasiepi Elettrico, 420 W

 

Chiariamo subito un punto: questo tagliasiepi elettrico va bene per piccole e giovani siepi o comunque con rami di spessore da 1 massimo 1,5 cm circa. Se questa descrizione non coincide con le vostre siepi, non perdete tempo e cercate un altro prodotto ma che probabilmente sarà più costoso. Dotato di una potenza di 420 W, la sua lunghezza di taglio è di 45 cm mentre la distanza tra i denti è di 16 mm. Il peso contenuto e l’impugnatura supplementare ne fanno un elettroutensile maneggevole.

Nel commentare il loro acquisto molti utenti si sono soffermati sulla presenza dell’interruttore di sicurezza che richiede necessariamente l’impiego delle due mani per azionare il tagliasiepi: la scelta è piaciuta parecchio. Oltretutto l’impugnatura è stata elogiata per la sua ergonomicità.

Parecchia soddisfazione c’è per i materiali, le lame, in particolare sono in acciaio tagliato al laser e diamantato. Tra le note negative, segnaliamo la poca soddisfazione manifestata dagli utenti circa la potenza e il rumore che è giudicato eccessivo per un attrezzo del genere.

 

Pro

PrezzoUno dei motivi che ha spinto gli utenti a comprare anche a scatola chiusa il tagliasiepi, oltre alla fama del marchio, è stato il costo contenuto.

MaterialiChi è entrato in possesso di questo modello ha avuto modo di notare la buona qualità dei materiali sia delle lame sia del corpo.

Agevole da utilizzareIl tagliasiepi in esame è leggero: ciò influisce positivamente sulla sua manegevolezza e di conseguenza sull’affaticamento che non è eccessivo.

 

Contro

Scarsa potenzaNon possiamo negarlo: diversi utenti si sono detti delusi per la potenza del tagliasiepi che è andato in difficoltà con rami sottili.

RumorosoA detta di diverse persone il tagliasiepi Einhell è più rumoroso di quanto potessero immaginare prima di comprarlo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Tagliasiepi a scoppio

 

2. Alpina 252900000/14 Tagliasiepe, Giallo

 

Tra i tagliasiepi a scoppio più venduti c’è il modello HTJ 550 di Alpina. È dotato di un motore a scoppio 2 tempi da 24,5 cc e una possente lama da 60 cm con denti posti a 27 mm di distanza l’uno dall’altro: è una buona soluzione per i rami spessi; il taglio è preciso e immediato.

Molto bene il sistema antivibrazione che certamente dà il suo contributo nel lenire la fatica, ma è sufficiente? A quanto pare no poiché il tagliasiepi in esame è una macchina giudicata pesante dagli utilizzatori; ci si stanca presto e bisogna avere la forza necessaria per maneggiarla tanto tempo. In questo senso è sicuramente da elogiare l’impugnatura posteriore ergonomica che ha la caratteristica di poter ruotare a 180° e quindi essere impugnata secondo tre posizioni; ciò favorisce il passaggio dal taglio orizzontale a quello verticale.

Sebbene il suo utilizzo sia semplice, segnaliamo che alcuni utenti si sono lamentati del manuale per le istruzioni, a loro dire troppo sintetico.

 

Pro

Qualità del taglioSono tanti gli utenti che si sono detti contenti per la qualità del taglio che caratterizza il tagliasiepi, il quale vanta una possente lamanda 60 cm con spessore di taglio da 27 mm.

PotenteIl tagliasiepi non delude in fatto di potenza: pur essendo una utensile da usare principalmente per uso hobbistico, sa farsi valere anche con rami spessi.

Impugnatura: Essendo ergonomica ha fatto una buona impressione; è rotate e può assumere tre posizioni per passare agevolmente dal taglio orizzontale a quello verticale.

 

Contro

PesanteForse il problema principale per il tagliasiepi Alpina sta nel peso il quale ha causato non poche difficoltà nell’uso, soprattutto tra gli utenti meno prestanti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Tagliasiepi a batteria

 

3. Black+Decker GTC1845L20-QW Tagliasiepi a Batteria Litio

 

Il tagliasiepi a batteria ha una lama robusta che si mette in mostra per la qualità del taglio il quale risulta preciso e netto. Ha il doppio interruttore di avviamento che assicura la sicurezza dell’utilizzatore ma alcuni utenti lamentano una certa scomodità dovuto alla sua durezza, che a lungo andare affatica, perché va tenuto premuto.

A parte ciò, possiamo parlare di un utensile comodo da usare poiché leggero e ben bilanciato. In molti si sono detti sorpresi e al tempo stesso soddisfatti per l’autonomia della batteria che ha superato le loro aspettative; oltretutto il tempo di ricarica non è eccessivo: bastano 3 ore.

Dobbiamo far notare l’assenza del manico rotante che avrebbe permesso un più agevole passaggio dal taglio orizzontale al verticale  e viceversa. Le plastiche avrebbero potuto essere di miglior qualità. Quanto al prezzo crediamo rispecchi il reale valore del tagliasiepi.

 

Pro

Qualità del taglioPossiamo spendere parole positive per la qualità di taglio del tagliasiepi. A detta degli utenti, lo strumento è netto e preciso.

BatterieL’autonomia delle batterie ha sorpreso non poco gli utenti che, almeno all’inizio, erano scettici. Felici di essere stati smentiti, hanno commentato positivamente anche le sole 3 ore necessarie alla ricarica.

LeggeroIl tagliasiepi è leggero al punto tale da poter essere usato senza eccessivi sforzi sia da uomini sia donne.

 

Contro

AssenzaIl manico rotante sarebbe stata la ciliegina sulla torta e avrebbe consentito un più agevole passaggio dal taglio orizzontale al verticale.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Tagliasiepi telescopico

 

4. VonHaus Falciatrice Decespugliatore 2 in 1 7,2 Volt

 

Se avete bisogno di un tagliasiepi telescopico ma che costi anche poco, vi proponiamo il VonHaus il cui manico si allunga dagli iniziali 85 cm fino a 113 cm. È un utensile molto versatile tanto è vero che si può usare anche come decespugliatore manuale con il manico che ruota a 30° per raggiungere anche i punti più difficili. Il cambio della lama è semplicissimo e non servono attrezzi.

È alimentato a batteria ma l’autonomia è stata fonte di delusione in quanto nella migliore delle ipotesi permette di lavorare 30 minuti circa mentre servono 3 ore per la ricarica.

È un utensile molto leggero, si maneggia senza affanni ma la qualità dei materiali non è gran cosa ma in tutta onestà dobbiamo dire che visto il prezzo non sarebbe giusto aspettarsi molto di più. Resta comunque un elettroutensile funzionale che può far sicuramente al caso della manutenzione di piccoli giardini.

 

Pro

VersatileÈ un elettroutensile molto versatile in quanto oltre a fungere da tagliasiepi si presta anche a fare da tagliabordi.

ManeggevoleMolto leggero, si manovra con grande semplicità tanto con l’asta che senza: il manico ruota a 30° al fine di raggiungere anche i punti più difficili.

PrezzoIl costo del tagliasiepi è basso, dunque fa al caso di chi ha un piccolo budget da investire per la cura del giardino.

 

Contro

BatterieLa principale delusione per questo articolo riguarda l’autonomia, ritenuta insufficiente a ultimare il lavoro nella maggior parte dei casi, in quanto non si va oltre i 30 minuti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Tagliasiepi Bosch

 

5. Bosch 0600847A00 AHS 45-16 Tagliasiepi, 420 Watt

 

Il tagliasiepi elettrico Bosch è stato apprezzato per la sua manegevolezza: è molto leggero ma questo non deve far subito pensare a materiali di bassa lega. Il buon bilanciamento consente di eseguire anche i tagli in verticale oltre che in orizzontale. Questi, pur non essendo eccelsi, conferiscono una buona solidità e anche alla luce di un costo abbastanza basso, non sentiamo di doverci lamentare.

È comunque un elettrodomestico pensato per piccole siepi. Il produttore dichiara che è adatto per rami con spessore massimo di 16 cm ma i consumatori la vedono diversamente lamentando una fatica a tagliare già con rami da un cm e lo giudicano poco potente.

C’è il doppio interruttore: bisogna premerli entrambi per azionare il tagliasiepi: si tratta di una misura di sicurezza che però avrebbe dovuto essere concepita diversamente al fine di un utilizzo più comodo dell’elettroutensile soprattutto quando si va a intervenire sulle zone in alto delle siepi.

 

Pro

ManeggevoleDel tagliasiepi Bosch è stata apprezzata la sua manegevolezza: è un elettroutensile leggero, compatto e con una buona impugnatura.

BilanciatoAltro elemento di sicuro interesse è il bilanciamento che caratterizza questo modello: è tale da facilitare non solo i tagli orizzontali ma anche verticali.

PrezzoA conti fatti riteniamo che il rapporto qualità/prezzo sia positivo: non è richiesta una somma alta per l’acquisto e con le piccole siepi lavora bene.

 

Contro

Capacità di taglioQualche perplessità c’è sulla capacità di taglio: gli utenti non confermano quanto affermato dal produttore, ossia che possa tranquillamente tagliare rami spessi 16 mm in quanto difficoltà già si incontrano con quelli da 10 mm.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Tagliasiepi Black & Decker

 

6. Black+Decker GT5560-QS Tagliasiepi a Filo 550 W

 

Il tagliasiepi Black & Decker è alimentato da corrente elettrica. Il cavo è in una posizione tale da evitare di intralciarvi mentre lavorate. Il tagliasiepi ha una potenza da 550 W e una lama lunga 60 cm con passo da 25 mm ma segnaliamo che per rami che superano il centimetro di spessore, il tagliasiepi fatica e richiede più di un passaggio.

Dunque con lami troppo spessi, anche se con spessore non superiore ai 25 mm non aspettatevi un taglio netto e pulito. La qualità dei materiali è discreta: segnaliamo un difetto piuttosto diffuso che interessa l’interruttore di avviamento e spegnimento. Questo ha dato noie a diversi utenti che si lagnano del suo malfunzionamento.

Un po’ di malumore è stato generato anche dall’impugnatura che secondo alcuni è piuttosto scomoda. Infine non son mancate le lamentele per l’attacco elettrico che, a quanto pare, non tiene: si stacca spesso e volentieri.

 

Pro

Lunghezza: La lama da 60 cm consente di tagliare anche nelle zone alte delle siepi senza dover ricorrere a una scala.

Soluzione intelligenteLa posizione del cavo è ottima secondo noi poiché non è mai da intralcio mentre si sta eseguendo il lavoro.

 

Contro

Non comodissimoL’impugnatura del tagliasiepi ha convinto ben pochi ed è ritenuta mal progettata, poiché scomoda.

InterruttoreTante lamentele riguardano l’interruttore di accensione: molte persone raccontano di problemi di funzionamento e dunque non possiamo definirlo un caso isolato.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Forbici tagliasiepi

 

7. Gruntek Cesoia Tagliasiepi Forbice da Potatura Giardino 57 cm

 

Queste foglie tagliasiepi sono molto pratiche e comode. Hanno il manico telescopico che permette di tagliare rami fino a un’altezza di 2,7 m circa. La qualità del taglio è netta e precisa.

Il design è stato pensato avendo come obiettivo principale il comfort di chi le usa: i tamponi che si trovano al centro della lama, ad esempio, servono per evitare bruschi contraccolpi mentre le maniglie gommate sono antiscivolo al fine di assicurare la miglior presa possibile. Il sistema telescopico si avvia semplicemente pigiando l’apposito pulsante.

Sono poche le lamentele circa questo articolo ma dobbiamo dire che con i rami superiori al centimetro di spessore si fatica un po’, certo, molto dipende anche dalla forza fisica di ciascuno. 

 

Pro

TelescopicheLa tagliasiepi manuale è telescopica: allungandosi si può arrivare a tagliare fino a circa 2,7 metri di altezza.

Comoda da usareL’uso del tagliasiepi manuale è abbastanza confortevole, complice un design pensato proprio per questo scopo.

Qualità di taglio: Ha convinto del tutto, perché il taglio risulta netto e preciso anche se ad adoperare il tagliasiepe sono mani poco esperte.

 

Contro

Serve forzaCon rami fino a un cm di spessore non ci sono problemi ma con quelli più grossi è richiesta una forza che non tutti hanno.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Tagliasiepi Makita

 

8. Makita DUH523Z Cortasetos a Bateria 18V

 

Il tagliasiepi Makita ha sorpreso tanti utenti che si sono detti contenti per l’acquisto. Del resto parliamo di un brand noto per l’affidabilità dei suoi prodotti. Leggero e molto maneggevole il tagliasiepi ha una lama lunga 52 cm ed è costruita con solidi materiali. Fin da subito si può apprezzare la qualità del taglio che non presenta sbavature. Il rumore è basso.

Ottima, poi, l’impugnatura che permette di lavorare in posizione comoda tenendo saldamente l’elettroutensile tra le mani. L’unica nota davvero negativa e che troviamo piuttosto sconveniente è l’assenza della batteria e di conseguenza del caricabatteria.

L’utilizzatore dovrà necessariamente provvedere a comprare entrambi gli oggetti per aver modo di utilizzare il tagliasiepi. In definitiva è questo l’aspetto che più ha contrariato gli utenti.

 

Pro

MaterialiIl tagliasiepi è realizzato con ottimi materiali secondo noi: è un utensile molto solido, lo si capisce a vista e si ha la conferma quando lo si tiene tra le mani.

ManeggevoleÈ un utensile piuttosto comodo da usare, non soltanto perché sebbene robusto è anche leggero, ma anche per il manico che è ergonomico e favorisce una presa salda.

Qualità del taglioNulla da eccepire sulla qualità del taglio; gli utenti dicono che è netto, preciso e che non presenta alcuna sbavatura.

 

Contro

Batterie assentiÈ da segnalare l’assenza tanto della batteria quanto del caricabatteria: si tratta di due oggetti indispensabili al funzionamento dell’utensile.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare un tagliasiepi

 

Fare una comparazione tra le tante offerte disponibili sul mercato non è semplice ma state tranquilli perché una mano proviamo a darvela noi a decidere quale tagliasiepi comprare.

Valuteremo i vari aspetti da considerare al fine di comprare comprare uno dei migliori tagliasiepi del 2022. Seguendo i nostri consigli e facendo tesoro delle informazioni che abbiamo raccolto e incrociato con i pareri di altri consumatori come voi, avrete a disposizione gli strumenti necessari per decidere in totale autonomia e in base alle vostre esigenze specifiche.

Considerate l’altezza

Per comprendere come scegliere un buon tagliasiepi ci sono diversi criteri da considerare; l’altezza è uno di questi. Ma quale, quella della siepe o dell’utilizzatore? È bene tener conto di entrambe. La lunghezza della lama deve dipendere tanto dall’altezza delle siepi da tagliare quanto dalla persona chiamata ad eseguire tale compito. Si dirà che si può fare ricorso a una scala. Ma siete davvero convinti che sia una buona idea?

Proviamo a dimostrarvi che una scelta del genere è da evitare. In modo particolare quando si ha a che fare con giardini grandi e siepi alte, eseguire il lavoro con un tagliasiepi dotato di lama corta rende il compito più faticoso e ciò si ripercuote negativamente anche sul tempo necessario al compimento dell’opera. Con una lama di maggior lunghezza è più semplice raggiungere le zone in alto della siepe, si lavora in una posizione più comoda con i piedi ben piantati al suolo e con maggior sicurezza.

 

Lo spessore dei rami

Un secondo criterio al fine di scegliere il miglior tagliasiepi è lo spessore del ramo perché è in base a questo che va scelto lo spessore di taglio e quindi della potenza del tagliasiepi. Generalmente lo spessore del ramo aumenta con l’età della siepe. Dunque più vecchie sono le vostre siepi e più potente vi servirà il tagliasiepi. Comprensibilmente potreste avere dei dubbi sullo spessore dei rami o comunque non essere in grado di determinare la potenza necessaria di cui avete bisogno. In questo caso meglio puntare direttamente sull’attrezzo più potente.

Dobbiamo comunque fare una precisazione. Se la vostra intenzione è sagomare le siepi, in questo caso vi serve una lama con spessore di taglio pari a 16 mm che per completezza di informazione diciamo che è una lama adatta anche a giovani siepi e rami sottili.

Elettrico, a scoppio o manuale?

L’ultimo criterio riguarda il tipo di alimentazione ma prima parliamo del tagliasiepi più semplice di tutti, quello alimentato a olio di gomito, ovvero quello manuale. Se le vostre siepi sono piccole e poche di numero, è probabile che la soluzione migliore sia un tagliasiepi manuale con il quale potete fare anche dei tagli di fino. Se l’idea non vi convince ma avete comunque un giardino di piccole dimensioni, potete orientarvi su un modello a batterie ma tenete presente che quello manuale è più economico.

Restando nel campo dei tagliasiepi con motore elettrico, ci sono anche i modelli che vanno collegati alla rete elettrica che sono più potenti di quelli a batteria e non hanno problemi relativi all’autonomia. Va però detto che il cavo, inevitabilmente, limita i movimenti. Infine tra i modelli venduti online ci sono anche quelli con motore a scoppio. Sono i tagliasiepi più potenti ma probabilmente meglio indicati per un uso professionale o comunque per chi ha tante siepi magari con rami spessi. Sappiate che i tagliasiepi con motore a scoppio sono più rumorosi di quelli elettrici, più pesanti e richiedono maggiore manutenzione.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come funziona un tagliasiepi?

Ci sono tagliasiepi manuali, altrimenti noti come cesoie il cui funzionamento è elementare ed identico a quello di comuni forbici. Attraverso i manici si trasmette la forza necessaria al taglio imprimendo un movimento delle braccia dall’esterno verso l’interno. Ci sono, poi, i modelli motorizzato che possono essere alimentati da carburante, batterie oppure dall’energia elettrica erogata dalla rete domestica.

Collegato al motore c’è un biellismo il quale tramuta il suo moto rotatorio in alternativo che va in avanti e poi indietro lungo un tragitto uguale alla distanza tra due denti della lama e il perno al quale è agganciato la suddetta lama. In questo modo la lama può scorrere lungo la suola aprendo e chiudendo lo spazio tra i denti al fine di creare un “effetto ghigliottina” capace di troncare i rami.

 

Come pulire e lubrificare le lame del tagliasiepi?

Dopo aver sganciato la lama, immergetela per qualche minuto nel petrolio bianco e quindi, servendovi di un panno, eliminate lo sporco. Se necessario, ripetete l’operazione. Spalmate del grasso sull’attacco della lama, quindi agganciatela saldamente  e lubrificatela con del disossidante.

 

Devo indossare un casco protettivo per tagliare le siepi?

No, il casco non è necessario ma è bene proteggere gli occhi con specifici occhiali da lavoro in quanto qualche frammento potrebbe sempre volare al suo interno con spiacevoli conseguenze che è preferibile evitare. Per la vostra sicurezza non indossate sciarpe, foulard e qualsiasi altra cosa possa potenzialmente impigliarsi con la lama.

 

Devo preparare la miscela, quanto olio serve?

Possiamo dare delle indicazioni ma è bene fare sempre riferimento al libretto d’istruzioni. In generale la miscela dovrebbe essere al 4% (olio) ma ripetiamo, questo valore potrebbe essere diverso per il vostro modello.

 

Cos’è l’asta telescopica?

Si tratta di un accessorio da abbinare al tagliasiepe al fine di raggiungere i punti più in alto senza dover utilizzare una scala. L’asta è regolabile e generalmente può arrivare fino a un massimo di 3 metri.

 

 

 

Come utilizzare un tagliasiepi

 

Sono tanti che in possesso di un giardino decidono di impreziosirlo con delle siepi. Chiaramente non basta piantarle, bisogna tenerne cura. Dunque se decidete di mettere le siepi in giardino avete bisogno anche dell’attrezzatura adatta. In particolare vi serve un tagliasiepi che può essere elettrico, a benzina o manuale. Ma come si utilizza? Vediamolo.

 

 

L’esecuzione del taglio

Iniziamo dall’esecuzione del taglio che è sempre la stessa indipendentemente dal tipo di tagliasiepi. A meno che non vogliate lanciarvi in tagli artistici, tutto quello che dovete fare è tagliare dritto. Ok è facile a dirsi ma comunque non si tratta di una cosa impossibile.

Semplificatevi la vita creandovi un punto di riferimento. Come? Tendete una lenza o dello spago lungo la linea di taglio, all’altezza che ritenete opportuna. I più pignoli possono controllare che tutto sia perfettamente dritto con una livella. Fatto ciò afferrate con decisione il tagliasiepi e muovetevi lentamente dal punto A al punto B. Rifate il percorso all’indietro per eliminare eventuali imperfezioni.

 

La manutenzione del tagliasiepi elettrico

Se avete un tagliasiepi elettrico, la buona notizia è che la manutenzione è minima. Principalmente dovete preoccuparvi di lubrificare la lama, meglio se dopo ogni utilizzo.

 

La manutenzione del tagliasiepi a scoppio

La manutenzione del tagliasiepi a scoppio richiede più impegno. Il cinematismo del riduttore va lubrificato periodicamente, diciamo ogni 20 ore di lavoro. Come lubrificante potete scegliere tra quello al litio oppure il grasso al bisolfuro di molibdeno. Pulite con cura i filtri e verificate lo stato della candela ogni 12 mesi.

 

Quando va usato il tagliasiepi

Il tagliasiepi è va impiegato per la manutenzione ordinaria delle siepi, tuttavia è un attrezzo non sempre sufficiente. Capita infatti, soprattutto per l’incuria, che i rami diventino troppo grossi: in questi casi potreste dover far ricorso a segaccio, troncarami o addirittura la motosega.

 

 

Quando usare il tagliasiepi manuale

Questo utensile che richiede l’impiego della forza fisica può essere usato per siepi giovani o comunque con rami non troppo spessi. Se le siepi sono alte, serve un tagliasiepi telescopico. Questo tipo di utensile lo sconsigliamo se il lavoro da fare è parecchio.

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS