Come allontanare i topi con rimedi chimici o naturali

Ultimo aggiornamento: 28.11.22

 

Che si abiti in campagna o in città, sicuramente sarà capitato almeno una volta nella vita di dover far fronte a una infestazione di topi o, comunque, di ricercare dei rimedi per allontanare i topi dalla propria abitazione o azienda. 

I topi, infatti, sono animali che si riproducono velocemente e, all’interno di un luogo abitato, sono pericolosi in quanto spesso possono rosicchiare i fili elettrici, danneggiare i mobili o infestare le tubazioni, causando, in alcuni casi, addirittura l’occlusione dell’impianto fognario. 

Sono inoltre particolarmente pericolosi in quanto possono favorire la diffusione di malattie come la leptospirosi, la salmonellosi, la rabbia e addirittura la peste. Insomma, è meglio tenerli il più alla larga possibile.

 

Come accorgersi della presenza di un topo in casa?

Esistono tanti modi per accorgersi della presenza di topi all’interno della nostra abitazione. Il metodo più efficace è quello sicuramente di andare alla ricerca dei loro escrementi dalla tipica forma allungata. Solitamente vengono trovati vicino alle fonti di cibo, nei cassetti dei mobili o, addirittura, negli armadi. Non è inusuale trovarli anche sotto i lavandini o dietro i mobili e, più in generale, in tutte quelle aree che possono fornire ai topi protezione. 

Attenzione inoltre che, dove troviamo una quantità elevata di escrementi, è possibile che nelle vicinanze vi sia il nido. Un altro modo per individuare la presenza di topi in casa è notare superfici rosicchiate o morse oltre che, per quanto riguarda la frutta la verdura, delle parti mangiate. 

I topi, oltre a mordere pericolosamente i fili della corrente, sono in grado di rilasciare cattivi odori in casa. La loro urina, infatti, ha un odore pungente e, in alcuni casi, può macchiare i muri. I nidi dei topi, solitamente, hanno dimensioni ragguardevoli e si trovano dietro i muri o nei controsoffitti.

 

Perché i topi sono relativamente pericolosi?

In realtà, i topi, non sono relativamente pericolosi ma, proprio pericolosi. I motivi li abbiamo già visti in precedenza. Il fatto di avere, per esempio, un filo della corrente rosicchiato, incrementa il rischio di incendio dovuto a cortocircuito dell’impianto elettrico. Non dimentichiamo, inoltre, l’importante pericolo sanitario: i topi, infatti, sono storicamente portatori delle malattie più pericolose. Si pensi che nell’Europa del ‘300, la peste veniva trasmessa proprio dai roditori che affollavano le città. Sebbene oggigiorno questo morbo non sia più così diffuso, in realtà sussiste ancora il rischio di diffusione di patologie, come per esempio la leptospirosi e la salmonellosi. 

Questi animali sono inoltre capaci di contaminare negativamente gli alimenti e, per giunta, di rovinare superfici e pavimenti. In alcuni casi possono anche otturare irreparabilmente le condutture fognarie, creando notevoli disagi.

 


Come allontanare i topi di campagna?

In campagna, i topi, sono animali presenti molto di frequente. Nelle abitazioni però, come abbiamo visto in precedenza, possono essere ospiti indesiderati. Per questo motivo è possibile utilizzare dei rimedi naturali per allontanare i topi. Tra questi, uno dei più efficaci è sicuramente il bicarbonato di sodio. I roditori, infatti, sono intolleranti a questa sostanza, tanto da scoraggiarli a continuare la colonizzazione della nostra casa. 

I nemici numero uno, dei topi, sono sicuramente i gatti. Questi simpatici animali da compagnia, oltre ad allietarci con le loro fusa, saranno sicuramente in grado di mantenere libera e sgombra la nostra abitazione dalla presenza dei topi. 

Altri rimedi efficaci sono l’urina di volpe e gli escrementi di serpente, che possono essere acquistati in appositi negozi oppure nei rettilari.

 

Come allontanare i topi con i rimedi della nonna?

Non tutti sono soliti attribuire grande credibilità ai rimedi della nonna ma, spesso, queste soluzioni, sono decisamente più performanti dei rispettivi prodotti chimici. In questo caso, infatti, il problema dei topi può essere risolto attraverso l’utilizzo di repellenti naturali incredibilmente efficaci. Tra questi, quello che sicuramente è in grado di assicurare le performance migliori è l’olio essenziale di menta piperita. Questo prodotto è facilmente reperibile all’interno di numerose erboristerie e assicura un risultato garantito. 

Altrettanto efficace è l’olio essenziale di eucalipto, che può essere utilizzato su un po’ di cotone e lasciato ad asciugarsi nelle aree in cui si pensa possano esserci i roditori. Ha il vantaggio di non irritare in alcun modo né il naso né la bocca e, al contempo, di profumare gli ambienti. In questo caso, la sostituzione del cotone deve avvenire ogni tre settimane. 

Come in molti altri campi, anche l’olio essenziale di citronella ha i suoi vantaggi. In questo caso, infatti, oltre ad allontanare i topi, contribuirà a profumare l’ambiente con un odore limonato, fresco ed estivo. 

Altrettanto efficaci sono altre spezie come, per esempio, l’alloro e il pepe, oltre che olio, aglio e rafano. Potrebbe sembrare assurdo ma, in realtà, anche olio, aglio e peperoncino si dimostrano efficaci nel risolvere il problema dell’infestazione.

Quali sono le soluzioni chimiche per liberarsi dei topi?

Nel caso in cui i rimedi della nonna non risultino efficaci ad allontanare i roditori, è possibile utilizzare prodotti chimici capaci di eliminare il problema. In questo caso, infatti, esistono due tipologie di soluzioni: i veleni e i repellenti

I repellenti chimici più efficaci sono sicuramente la canfora e l’ammoniaca. Questi due prodotti, infatti, hanno la caratteristica di avere un odore pungente, particolarmente fastidioso, che tende ad allontanare quasi istantaneamente i topi

Altrettanto efficace è anche la candeggina che, grazie alla sua natura irritante, tende naturalmente ad allontanarli. Esistono inoltre altri sistemi per tenere a distanza questi roditori. 

Essendo questi animali sensibili agli ultrasuoni, è possibile utilizzare appositi apparecchi che, grazie alla produzione di queste frequenze, sono in grado di scoraggiare questi piccoli animali e farli allontanare dalla nostra abitazione. In commercio ne esistono di numerose tipologie: sia quelli alimentati con la corrente elettrica, sia quelli dotati di apposite batterie. 

Se il problema risulta essere serio e urgente, soprattutto in caso di magazzini o luoghi di lavoro, è consigliabile rivolgersi a un’azienda specializzata in derattizzazione, ovvero a un professionista del settore che sia in grado di portare a termine con rapidità la procedura.

 

Altre soluzioni per eliminare un’infestazione di topi

Sebbene in commercio siano presenti numerose soluzioni sia chimiche sia naturali per rimuovere e eliminare il problema dell’infestazione da topi, esistono, in realtà, anche sistemi di cattura che non prevede l’utilizzo di veleni o sostanze tossiche. 

È questo il caso, per esempio, delle trappole elettriche. Queste soluzioni, sebbene letali, sono molto rapide e, al contempo, garantiscono al topo di non soffrire

Oltre a queste, inoltre, esistono le gabbie per topi che permettono di catturarli e, successivamente, di rilasciarli in un’altra sede. I sistemi di ultrasuoni di cui abbiamo parlato in precedenza, sebbene efficaci, non si prestano a essere utilizzati con successo in ambienti particolarmente ampi. 

Tra tutte le soluzioni elencate, comunque, i repellenti sono quelli in grado di assicurare i risultati migliori.

 

Come prevenire l’infestazione dei ratti? 

L’infestazione da parte dei ratti può essere efficacemente prevenuta adottando delle regole di buono comportamento

È buona norma, infatti, cercare di limitare la presenza di cibo lasciato fuori da appositi contenitori in casa. Oltre a questo, l’abitazione deve essere mantenuta sempre pulita e, per quanto possibile, sarebbe consigliabile mantenere attive delle trappole per disinfestazione. 

Attenzione inoltre alle legnaie: in questi luoghi, infatti, i topi tendono a costruire il proprio nido grazie alla creazione di un micro ambiente caldo. Da tenere sotto controllo, poi, sono i controsoffitti e le zone sottotetto. Queste aree, infatti, essendo solitamente poco abitate, possono essere colonizzate con più facilità da parte dei topi. Per questo motivo devono essere sottoposta a un controllo periodico.

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS