Come scegliere il decespugliatore migliore per le tue esigenze

Ultimo aggiornamento: 25.05.24

 

Tra gli strumenti imprescindibili per chi ha un giardino, il decespugliatore è disponibile con potenza, alimentazione e versatilità differenti. Scopriamo insieme quali sono gli aspetti da considerare prima di acquistarne uno. 

 

Per chi ama prendersi cura del proprio giardino, più o meno grande che sia, l’acquisto di alcuni strumenti è fondamentale. Non si può certo pensare di godere del proprio spazio verde senza un tagliaerba o di vedere crescere piante ed erba in modo rigoglioso senza un adeguato sistema di irrigazione. 

Allo stesso modo è molto difficile pensare di poter fare a meno di un decespugliatore. Scegliere quello più adatto a soddisfare le varie esigenze, però, può non essere così semplice. Del resto sono molteplici i fattori che possono fare sorgere qualche dubbio. Può essere meglio un decespugliatore elettrico 2000W o uno a batteria? Di quali accessori potrei avere bisogno? A queste e a molte altre domande, rispondiamo qui di seguito.

 

Quando si usa il decespugliatore

Prima di vedere quale tipo di decespugliatore comprare, cerchiamo di capire per quali lavori è pensato questo strumento. Sostanzialmente si utilizza per tagliare l’erba in corrispondenza del perimetro di un orto, vicino a una recinzione, ai bordi di un muro, di un’aiuola o di una pianta o lungo una zona scoscesa.  

 

Decespugliatore: come trovare quello giusto

La scelta del miglior decespugliatore dipende, sostanzialmente, dalle tue esigenze specifiche. Ecco quali sono i fattori da considerare per scegliere il miglior decespugliatore, cominciando dalla tipologia di lavoro che devi svolgere. Se devi tagliare l’erba intorno all’orto, per esempio, un modello elettrico o a batteria potrebbe essere più che sufficiente. Se invece devi intervenire su erba più spessa, arbusti o agire su una superficie più estesa, potrebbe essere necessario un decespugliatore a scoppio.

Altro aspetto molto importante è quello legato alla potenza del dispositivo. Un decespugliatore a batteria o elettrico con una potenza di circa 500 watt, per esempio, potrebbe essere sufficiente per un lavoro leggero, mentre per lavori più pesanti è necessario un decespugliatore a scoppio, con una potenza di almeno 1.000 watt.

Nel caso tu debba lavorare per un periodo di tempo prolungato, considera il peso del decespugliatore, tenendo bene a mente che i modelli a scoppio sono generalmente più pesanti di quelli elettrici o a batteria. Non trascurare nemmeno la comodità d’utilizzo e cerca un decespugliatore con un’impugnatura ergonomica. 

Non tralasciare l’aspetto legato alla sicurezza e assicurati che il decespugliatore sia dotato di tutte le funzioni necessarie, come il blocco di sicurezza del motore e l’interruttore di spegnimento rapido. Considera, infine, se hai bisogno di accessori come lame intercambiabili o di funzioni come la regolazione automatica della lunghezza del filo, che possono facilitare il lavoro e aumentare la versatilità del prodotto ma che, inevitabilmente, andranno a incidere sul prezzo di vendita.

Quali tipi di decespugliatore esistono

Esistono vari modelli di decespugliatore, ognuno adatto a diverse esigenze. Di seguito ti proponiamo quelli principali:

• Decespugliatore a batteria: funziona con batterie ricaricabili ed è ideale per lavori leggeri e per piccoli giardini. Questi dispositivi sono silenziosi e non producono emissioni inquinanti. Tuttavia, la durata della batteria potrebbe non essere sufficiente per lavori più impegnativi.

• Decespugliatore elettrico: viene alimentato tramite una presa elettrica ed è leggero e facile da usare. Si rivela adatto per lavori di taglio dell’erba intorno all’orto, alle recinzioni o al perimetro della casa ma difetta di potenza in caso di erba spessa o lavori più impegnativi.

• Decespugliatore a scoppio: il suo cuore pulsante è un motore a benzina che rende questo dispositivo particolarmente adatto per lavori più pesanti, come tagliare erba spessa o arbusti. È un decespugliatore potente ma, di contro, produce un rumore piuttosto intenso ed emette gas di scarico.

• Decespugliatore con ruote: è dotato di due ruote che permettono di trascinarlo lungo il terreno e tagliare l’erba a un’altezza uniforme. Si rivela ideale per aree di taglio di grandi dimensioni.

• Decespugliatore multifunzione: si caratterizza per la presenza di una serie di accessori intercambiabili, come lame per tagliare l’erba, i cespugli e persino il legno. Rappresenta la scelta giusta per lavori di giardinaggio più impegnativi e per chi è in cerca di uno strumento particolarmente versatile.

• Decespugliatore a dorso: integra una cinghia che permette di portare il peso del dispositivo sulla schiena e si rivela ideale per lavori di giardinaggio in aree piuttosto ampie.

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS